Menu

Le ricerche più frequenti
schiscetta come organizzarsi

Come organizzarsi per avere sempre la schiscia pronta

La schiscetta perfetta per un ottimo pranzo in ufficio va organizzata per tempo. Ecco come organizzare un pranzo goloso in ufficio.

La schiscetta per il pranzo è croce e delizia di quanti lavorano in ufficio. Chi sceglie di fare la pausa mangiando il proprio cibo deve organizzarsi per tempo in modo da evitare di accontentarsi di un panino al bar. La schiscetta deve essere preparata la sera prima anche quando di cucinare non si ha alcuna voglia. Ecco come organizzarsi per avere sempre la schiscia pronta.

La spesa ragionata
Il primo consiglio per avere sempre la schiscia pronta da portare in ufficio è ragionare al meglio la spesa della settimana. Scegliete gli alimenti in modo da variare il menù non soltanto a casa, ma anche in ufficio: così sarà facile organizzare ogni pasto.

Tra le verdure scegliete quelle che si consumano crude, ma anche quelle che potete conservate cotte in frigorifero. Per esempio le melanzane, grigliate e sott’olio, possono durare molto a lungo ed essere usate sia per un panino che per una pasta veloce. Fate in modo di avere sempre in frigorifero qualche affettato, come il prosciutto crudo e il Prosciutto Cotto AIA, che vi aiuteranno nelle emergenze. Non abbiate paura di comprare una pagnotta intera, una volta affettata potete surgelarla e usare solo la quantità giornaliera di cui avrete bisogno. In alternativa tenete nella credenza dei cracker o del pane in cassetta che si conserva a lungo.

Tenete sempre pronta della pasta, meglio se corta, del riso o dell’orzo, che possono essere preparati in anticipo, scaldati nel microonde oppure consumati freddi in insalata. Avete mai pensato di preparare un orzotto giallo con il prosciutto cotto? La ricetta è piuttosto semplice

Tra le carni prediligete quelle bianche, come il pollo o il tacchino. Sono buone anche fredde e si seccano meno della carne di manzo se scaldata al microonde. Anche le salsicce e il ragù possono essere inserite nel vostro menù, mentre sarebbe meglio evitare di portare il pesce, così come richiede il galateo moderno del pranzo in ufficio.  Anche il più goloso salmone, rinvenuto nei fornetti, potrebbe infastidire l’olfatto dei colleghi. Non dimenticate la frutta che sarà lo spuntino perfetto che vi terrà lontani dalle insidie delle merendine. 

Il menu organizzato
Per avere la schiscia sempre pronta bisogna essere metodici e organizzati. Capita spesso di arrivare a sera e di essere così stanchi da non avere alcuna voglia di occuparsi del pranzo del giorno dopo. Organizzando il menù del pranzo in ufficio in base agli impegni della settimana sarà facile stabilire le serate migliori per cucinare i piatti più complessi o quelli più sbrigativi.

Nelle serate in qui avete l’impegno della palestra o del cineforum avrete meno voglia di cucinare quindi mettete nel menù del giorno dopo dei piatti velocissimi: un’insalata di verdure crude o cotte con tonno, una caprese, un panino kebab fatto in casa oppure uno farcito con salumi, verdure e salsa light. In base ai vostri impegni stabilite un giorno della settimana in cui preparare i piatti più complessi – la pasta al forno, i risotti, le torte salate – che porzionerete e congelerete in modo da averli pronti per tutte le emergenze.

Allo stesso modo potreste preparare i sughi per la pasta in anticipo e tenerli pronti per ogni evenienza. Anche un banale sugo alla puttanesca -con pomodoro, peperoncino e olive nere – può essere conservato in frigorifero e usato all’occorrenza per una pasta dell’ultimo minuto. Preparate da voi il pesto, il sugo alla norma, o anche una crema di 4 formaggi e il ragù di tacchino. Se ben sigillati possono durare a lungo e risolvere tanti pasti.

I piatti elaborati
Non dimenticate di inserire nel menù della settimana della vostra schiscetta anche qualche ricetta golosa: le verdure ripiene riscaldate, uno o due giorni dopo, sono davvero deliziose così come le lasagne, la pasta al forno o la fettina panata. Basterà prepararne qualche porzione in più a cena e conservarla per il pranzo in ufficio. State attenti alle quantità: un pranzo troppo abbondante potrebbe dare sonnolenza nelle prime ore del pomeriggio e deconcentrarvi.  

Sfruttare gli avanzi
Un altro metodo per avere sempre la schiscia pronta è cucinare un po’ di più a cena. Gli avanzi di verdure, carne o pasta riscaldati il giorno dopo vi renderanno il compito semplice. Se non volete mangiare due volte di fila lo stesso pasto, conservate con cura i vostri avanzi della cena e usateli un paio di giorni dopo in modo da variare il più possibile e non stancarvi.

back to top arrow