come girare la frittata

Come girare la frittata

Una delle abilità più invidiate di sempre: saper girare la frittata senza romperla! Ecco quali sono i trucchi per non fare un pasticcio.

Quante volte vi è capitato di dover presentare a tavola una frittata ridotta a brandelli dal tentativo maldestro di farla girare sulla padella? Più che una frittata, in quelle occasioni, avete messo in tavola un piatto che somigliava a un pasticcio di patate, oppure a delle uova strapazzate, la cui ricetta definitiva la trovate qui.
Se la risposta è “innumerevoli” è arrivato il momento di porre rimedio a uno di quei banali errori che uno chef non farebbe mai!

Cuocere la frittata è un'operazione molto semplice e adesso scoprirete che anche girarla può diventare un gioco da ragazzi se presterete attenzione a questi piccoli accorgimenti.

Prima di tutto è di importanza vitale usare una padella antiaderente. In questo modo almeno la parte della frittata che è a contatto con la padella si cuocerà senza problemi. Una volta messa la padella sul fuoco mettete l'olio e alzate la fiamma in modo che la padella raggiunga una temperatura abbastanza elevata.
A questo punto potete versare il composto della frittata nella padella. Fate in modo che il composto si distribuisca in maniera omogenea su tutta la superficie della padella: basterà fare dei piccoli movimenti circolare in modo che il liquido si sposti in eventuali punti scoperti. Quando si sarà formata una crosticina ai bordi potete abbassare la fiamma e coprire la padella con un coperchio. In questo modo la frittata cuocerà più velocemente anche nella parte superiore. 

Aspettate che abbia acquisito una consistenza relativamente solida. Potete controllare tramite una paletta, alzando la frittata pian piano dai lati, giusto per vedere se si stacca facilmente. Finalmente è arrivato il momento di girare la vostra frittata. Qui si presentano varie opzioni e ognuno potrà ricorrere a quella più consona alle sue esigenze o abilità.

 

girare la frittata padella

Il metodo più difficile per girare la frittata è quello che vediamo fare da cuochi esperti, che non hanno alcun timore nell'effettuare questo genere di “rischio”. Ci stiamo riferendo al lancio della frittata. Se decidete di dilettarvi in quest'impresa, afferrate saldamente il manico della padella e fatele fare un veloce e piccolo movimento in avanti mentre date una bella spinta in alto alla vostra frittata: il segreto è riposto non tanto nella forza quanto nella decisione, pur senza esagerare.
Se tutto andrà come deve, la vostra frittata girerà su stessa, riatterrando sulla padella.

Per i più timorosi, invece, c'è sempre il metodo più semplice, cioè la paletta da cucina. Non farete certamente la figura dei cuochi provetti ma almeno non farete neanche brutta figura. Quando sarà giunto il momento di girare la vostra frittata prendete la vostra paletta da cucina e, delicatamente, staccatela da sotto, dopodiché sollevatela e giratela, facendola ricadere nella padella. Per questo metodo non vi servirà fare molta pratica, anzi, con un po’ di cautela, riuscirete al primo colpo.

Un ultimo metodo per girare la frittata è quello che prevede l’utilizzo di un piatto. Si tratta di uno stratagemma molto ingegnoso, ma semplicissimo. Quando dovrete girare la frittata, prendete un piatto grande e piano e poggiatelo sulla vostra padella, assicurandovi che sia ben saldo, poi vi basterà mettere una mano sul piatto e l'altra sul manico e ruotare la pentola, così la pietanza si sistemerà sulla stoviglia. Una volta fatto ciò, riposizionate la pentola sul fuoco e fate scivolare giù dal piatto la frittata, facendola tornare all'interno del tegame, così si cuocerà anche dall'altro lato.

Ora siete abbastanza esperti per cimentarvi nella preparazione di diverse ricette e con questi metodi potete anche facilmente girare l’Omlette, o questo Roesti di patate!

back to top arrow