Le ricerche più frequenti
cuocere la cotoletta

Come cuocere una cotoletta: SOS in cucina

Sembra essere semplice, ma siete sicuri di saper cuocere una cotoletta alla perfezione?

Pensavate che fosse un piatto semplice e banale e vi siete poi ritrovati di fronte al dilemma “come cuocere una cotoletta in modo perfetto”? Niente paura, siamo qui per risolvere uno dei più classici SOS in cucina!

Dopo aver scelto il tenero Petto di pollo AIA e dopo averla passata in una gustosa panatura, per cuocere una cotoletta alla milanese davvero perfetta occorre friggere la carne nel modo giusto.

La ricetta originale della cotoletta alla milanese prevede che la frittura venga fatta utilizzando il burro; è noto infatti come quasi ogni pietanza in Lombardia venga dolcemente “affogata” nel burro.
Se poi volete fare davvero i “fighi” dovreste usare il burro chiarificato, che alle alte temperature, si annerisce e conferisce all’alimento aspetto e sapore leggermente bruciato.

Quindi per cuocere una cotoletta in modo perfetto mettete in una padella abbondante burro e lasciate che diventi ben caldo e si sciolga.
Quando il burro ha raggiunto la giusta temperatura (e lo potete capire perché comincia a soffriggere) è il momento di mettere in padella i petti di pollo.
Potrà sembrare banale, ma preoccupatevi di disporre con cura le fette di carne, per evitare che minime parti rimangano più crude o indietro di altre! Se ad esempio dovete cuocere più fette di carne disponetele nella padella facendo attenzione a non sovrapporle, in modo che ognuna possa dorarsi direttamente a contatto con il tegame caldo coperto di burro fuso.

Lasciate cuocere la cotoletta per 7-8 minuti, smuovendola di tanto in tanto per evitare che si attacchi al fondo della padella.
Dopo circa 4 minuti girate delicatamente la cotoletta in modo che possa dorarsi anche dall’altro lato.

All’inizio lasciate friggere la carne a fuoco vivo, sempre controllando che il burro non fumi, ma negli ultimi 2 minuti è bene farla cuocere a fuoco un po’ più basso.

Quando la cotoletta si presenta uniformemente colorita spegnete il fuoco e, se amate i sapori un po’ decisi, la cosa migliore è servirla, ancora ben calda, senza eliminare il burro fuso che è rimasto sulla panatura.

Tuttavia, se volete rendere la vostra cotoletta alla milanese un po’ più leggera, prima di servirla potete poggiarla su carta assorbente e tamponarla per eliminare il grasso in eccesso.

 

cotoletta panatura

Un ultimo consiglio, che vi farà fare ancor più bella figura e che vi farà sembrare dei veri chef, riguarda la panatura della cotoletta.
Per cuocere la cotoletta in modo perfetto sarebbe meglio non comprare del pane grattato già pronto, ma prepararlo voi grattugiando del pane raffermo, oppure del pane tostato. In questo caso potete sbriciolare le fette manualmente usando un mattarello e un tagliere. Passate il mattarello sulle fette di pane tostate appoggiandovi su un tagliere, oppure mettetele in un sacchetto di plastica e passateci sopra il mattarello, in modo da sbriciolarle e nello stesso tempo prepararle per la conservazione!

Insomma dopo questi consigli su come cuocere la cotoletta, la vostra credibilità ai fornelli subirà davvero un’impennata!

Scopri di più

back to top arrow
chat

Assistente Chef AIA

minimize
close