Le ricerche più frequenti

Search results

10 salse nagghy e cotolette

10 salse perfette per Nagghy e Cotolette

Il modo migliore per gustare una cena a base di cotolette e Nagghy è accompagnare il tutto con delle sfiziose salse fatte in casa!

Le salse perfette per Nagghy e Cotolette AIA sono quelle che ne esaltano il gusto e ammorbidiscono i vostri piatti. In cucina le salse che accompagnano i secondi piatti o i contorni sono davvero tantissime, ma ce ne sono alcune che sono particolarmente indicate per la croccantezza dei prodotti Panati di AIA.

Se poi non avete assolutamente intenzione di spendere troppo, acquistando tante salse diverse, nel tentativo di accontentare i vostri ospiti, potete facilmente realizzarle a casa!

Ecco allora le 10 salse perfette per Nagghy e cotolette!

salse ketchup

1. Ketchup
Il ketchup, ecco una gustosa salsa molto semplice da preparare in casa, in modo tale da evitare l'acquisto di salse preconfezionate che potrebbero contenere coloranti e conservanti indesiderati.

Ingredienti:
- 250g di salsa di pomodoro
- 60 millilitri d'acqua
- 1 cucchiaio di sciroppo d'acero
- 1 cucchiaio di aceto di mele
- ½ cucchiaino di sale
- ¼ di cucchiaino di senape

Preparazione:
Tutti gli ingredienti indicati dovranno essere versati all'interno di una ciotola e mescolati con un cucchiaio fino ad ottenere una salsa ben omogenea. Per una consistenza ancora più liscia, è possibile ricorrere all'utilizzo di un frullatore.
E' consigliabile aggiungere l'acqua a poco a poco a seconda della densità desiderata per il ketchup.

2. Maionese
La maionese è forse una delle salse d'accompagnamento più utilizzate nel nostro Paese ed è probabile che sia anche una delle più acquistate, data la sua semplice reperibilità. E' altrettanto semplice e rapido, però, preparare la maionese in casa, in modo da avere a propria disposizione una salsa sempre fresca e priva dei conservanti presenti nei prodotti industriali. Per risparmiare tempo potete anche prepararla con il minipimer.

3. Salsa Guacamole

salse guacamole

La salsa guacamole è una preparazione tipica della cucina dell'America centro-meridionale in cui l'avocado viene utilizzato come ingrediente principale.

Ingredienti:
- 4  avocado
- 2 lime
- 1 pizzico di sale

Preparazione:
Dividete gli avocado a metà ed estraete il nocciolo. Sbucciate il frutto, prelevate la polpa, tagliatela a dadini e schiacciatela con la forchetta in una ciotola, fino a formare una purea.
Grattugiate una piccola parte di scorza di lime, spremete i frutti e aggiungete il tutto alla purea di avocado.
Non vi resta che mescolare bene per amalgamare e ultimare la vostra salsa guacamole fatta in casa.

4. Senape

Ingredienti:
– 50g di semi di senape gialla
– 50g di semi di senape scura
– 80g aceto di mele
– 80g acqua
– 4 cucchiai d'olio extra vergine d'oliva
– 30g zucchero di canna grezzo
– un pizzico di sale

Preparazione:
Lasciate i semi in ammollo nell'aceto per una notte. Poi trasferite i semi in un frullatore con tutti gli altri ingredienti tranne l'olio e frullate finché otterrete una crema non troppo liscia. A questo punto aggiungete l'olio a filo. La vostra salsa senape è pronta per essere gustata insieme a un’ottima Viennese AIA.

5. Salsa barbecue
Fare la salsa barbecue in casa è semplicissimo! Provate la ricetta originale per gustare i Nagghy con un pizzico di sapore in più!

6. Salsa Tzatziki

tzatzichi

Per fare una salsa tzatziki veloce e quasi improvvisata seguite queste facilissime istruzioni.
Unite a una confezione di yogurt greco bianco un cetriolo grattugiato (filtratelo per togliere l’acqua in eccesso).  Aggiungete infine pepe e olive nere a piacere.

7. Tapenade
Ecco una salsa dal gusto particolare che renderà i vostri piatti davvero unici e originali!
Frullate insieme capperi lavati, acciughe (in scatola) e olive nere: otterrete una salsa provenzale molto saporita!

8. Salsa alle olive

salsa olive

Per ottenere un'ottima salsa di olive è sufficiente frullare olive verdi e/o nere in un mixer da cucina, versando olio extravergine a filo fino ad ottenere un composto dalla consistenza cremosa.

9. Salsa piccante

Ingredienti:
- peperoncino fresco
- salsa di pomodoro 
- aglio
- cipolla 
- carota
- sedano
- sale q.b.

10. Salsa yogurt e lime
Questa salsa velocissima e molto gustosa vi permetterà di servire i Nagghy con un condimento davvero speciale!
Prendete due confezioni di yogurt magro e versatele in una ciotola. Aggiungete un lime spremuto, un pizzico di sale e pepe e mescolate accuratamente il tutto. Guarnite poi la vostra salsina con la scorza del lime.

cotolette_croccanti

Cotolette croccanti ai corn flakes

Ecco la ricetta originale delle cotolette croccanti ai corn flakes!

  • Difficoltà

    Facile

  • Numero persone

    4

  • Tempo totale

    25 min

Ingredienti

  • 1 confezione di fettine di lonza AIA
  • 2 uova extra fresche grandissime AIA
  • Farina
  • Olio di semi
  • Olio extravergine di oliva
  • Insalatina verde
  • 1 mela
  • Gherigli di noci
  • Aceto di mele
  • Sale
  • Pepe
  • Ketchup o salsa barbecue

Le cotolette croccanti ai corn flakes sono la soluzione perfetta per servire in tavola un trionfo di gusto e colore! In questa preparazione la classica cotoletta viene rivisitata con una panatura ancora più croccante. L’idea è quella di creare un piatto semplice e divertente, ma di grande gusto, che farà venire l’acquolina in bocca a tutti i vostri ospiti! Facile e velocissima da preparare, ecco la ricetta originale delle cotolette croccanti ai corn flakes!

Procedimento

/01

In una terrina rompete le uova e sbattetele, aggiungendo un pizzico di sale e pepe. Sbriciolate grossolanamente i corn flakes e passate le fettine di lonza AIA prima nella farina, poi nell’uovo sbattuto ed impanatele nei corn flakes. Sistemate le cotolette in una teglia foderata con carta da forno, irrorate con pochissimo olio extravergine di oliva e infornate a 180°C per 10 minuti.

/02

Mettete l’insalata in una terrina, aggiungete le fettine di mela e condite con olio extravergine di oliva, sale, pepe e un goccio di aceto di mele. Unite i gherigli di noci. Impiattate e servite. Buon appetito!

Consigli

Se avete amato questa ricetta, provate anche quella delle coscette di pollo caramellate con purea di castagne e della tagliata con rucola, grana e salsa al curry…una vera delizia!

Cotolette impanate

Cotolette impanate con la frutta secca

Un piatto gustoso a base di carne e frutta secca: scoprite come realizzare queste originali cotolette impanate!

  • Difficoltà

    Facile

  • Numero persone

    4

  • Tempo totale

    30 min

Ingredienti

  • Una confezione di Sottilissime di pollo AIA
  • 2 Uova Fresche Grandissime Oro Natura AIA
  • 150 g di frutta secca mista
  • Olio extravergine di oliva q.b.
  • Farina q.b.
  • Pangrattato q.b.
  • Sale e pepe

Impanare le Sottilissime – Fettine di petto di pollo AIA in un modo un po’ diverso dal solito: ecco lo scopo di questa ricetta davvero gustosa e croccante a base di pollo e frutta secca!

Se siete stanchi della solita panatura, qui trovate una soluzione originale e saporita per cucinare le semplici fettine di pollo: realizzare un avvolgente e fragrante involucro per le Sottilissime – Fettine di petto di pollo AIA, da scottare in padella e poi terminare in forno.

La ricetta è leggera, facile e veloce: ecco ingredienti e procedimento per realizzare le cotolette impanate con la frutta secca.

Procedimento

/01

Cominciate preparando la speciale panatura alla frutta secca tritando nel mixer le varietà che avete scelto di utilizzare secondo il vostro gusto: pistacchi, mandorle, nocciole, pinoli, noci…avete l’imbarazzo della scelta.

/02

Aggiungete due cucchiai scarsi di pangrattato e mescolate bene, poi adagiate la panatura su un piatto.

/03

Ora prendete le fettine di pollo e passatele nella farina; in una ciotola, rompete le uova e sbattetele con una forchetta dopo aver versato un cucchiaio d’acqua e salato e pepato leggermente.

/04

Immergete velocemente ciascuna fettina nell’uovo sbattuto e poi passate all’impanatura con il mix di frutta secca.

/05

Fate scottare le cotolette un paio di minuti in padella, quindi completate la cottura in forno per 10 minuti a 180°C.

Cotolette di Filetti di pollo

Il meglio del pollo pronto all’uso: deliziose e croccanti cotolette di filetti di pollo

peso

280g

Modalità di cottura

  • In padella

    5-6 min

  • Cottura al forno

    8-9 min

Un secondo facile e invitante da abbinare ad una fresca insalata di pomodori. Surgelate.

IN PADELLA: 6 minuti
Mettete le Cotolette ancora surgelate in una padella antiaderente con un filo d'olio o una noce di burro e cuocetele per circa 5/6 minuti, rigirandole ogni tanto.

IN FORNO VENTILATO: 9 minuti
Mettete le Cotolette ancora surgelate in una pirofila e fatele cuocere in forno preriscaldato (250°C) per 8/9 minuti.

Abbinamenti, cotture, ricette: ecco tutto quello che devi sapere sui panati

panati

I consigli di AIA

Kebab Saporito 100% Tacchino

Spinacine - Cotolette con Spinaci

Le originali cotolette di pollo e tacchino con gustosi spinaci in foglia, coltivati all’aperto seguendo i cicli naturali delle stagioni

peso

300g

Modalità di cottura

  • In padella

    5-6 min

  • Cottura al forno

    8-9 min

  • 6 min

public://spinaci_2_2.png

Perfetta soluzione per un secondo facile da preparare. Surgelate.

IN PADELLA: 6 minuti
Mettete le Spinacine ancora surgelate in una padella antiaderente con un filo d'olio o una noce di burro e cuocetele per circa 5/6 minuti, rigirandole ogni tanto.

IN FORNO VENTILATO: 9 minuti
Mettete le Spinacine ancora surgelate in una pirofila e fatele cuocere in forno preriscaldato (250°C) per 8/9 minuti.

public://spinaci_2_2.png

Abbinamenti, cotture, ricette: ecco tutto quello che devi sapere sui panati

panati
public://spinaci_2_2.png
public://spinaci_2_2.png

I consigli di AIA

Cordon Bleu Classico

cotolette indimenticabili

Frittura croccante: il segreto per le cotolette

La cotoletta è ottima solo nel momento in cui siamo in grado di realizzare una frittura croccante e leggera! Ecco tutti i segreti!

La cotoletta è uno di quei piatti che molti ritengono semplice e banale, e invece possiamo dire con certezza che richiede grande attenzione e maestria. Soprattutto è necessaria una certa abilità per ottenere la caratteristica primaria della cotoletta; ovvero una frittura croccante. Ed è proprio qui che entrano in gioco le regole d’oro per fare la frittura croccante.

Come premessa per ottenere una frittura croccante, il consiglio è di utilizzare le Sottilissime AIA, in modo che la cottura risulti più veloce e semplice e il risultato finale sia una cotoletta ancora più leggera.
Prima di indicarvi le linee guida per la frittura croccante, vi ricordiamo che, se non avete tempo di preparare l’impanatura, ma avete una voglia irrefrenabile di cotoletta, potete scegliere tra la vastissima gamma di specialità cotte AIA, pensate per chi ha voglia di qualità in poco tempo. 

Frittura croccante: l’olio

frittura croccante olio

Per prima cosa bisogna scegliere l'olio giusto per friggere. Ne serve uno che sopporti le alte temperature e abbia un elevato punto di fumo (cioè la temperatura che un olio non deve mai superare altrimenti brucia). Il più adeguato è l’olio di arachide perché ha un punto di fumo elevato e un sapore che non prevale sul cibo che si frigge. Ovviamente, anche l’olio extravergine d’oliva va bene, ma ha un sapore intenso e nel parere di molti ha un costo elevato per questo uso. 
L’olio, infine, deve essere abbondante perché altrimenti, quando viene messa in padella la cotoletta, la temperatura dell’olio tenderà a scendere velocemente e l’impanatura della carne rimarrà unta e poco croccante.

Frittura croccante: la padella
Non tutti hanno in casa una friggitrice, mentre la padella è un attrezzo da cucina irrinunciabile. La più adatta alla frittura è quella di ferro perché permette un riscaldamento dell’olio più graduale. La padella ideale è larga, bassa e con i bordi dritti. Un’alternativa praticabile è la padella di acciaio.

Frittura croccante: l’impanatura
L'impanatura migliore si ottiene usando uova, pangrattato e parmigiano grattugiato. Ecco come fare: sbattete le uova con un po' di sale, pepe e prezzemolo. Bagnate la carne nelle uova e lasciatela riposare per dieci minuti immersa nel composto. In un'altra terrina amalgamate il pangrattato con il formaggio grattuggiato. Passate la carne dall'uovo al pangrattato, schiacciando bene entrambi i lati. In una padella fate scaldare l'olio di semi e solo quando è bollente mettete la carne a friggere per alcuni minuti su ogni lato. 
Un piccolo trucco è quello di incidere la carne nei bordi, per evitare che faccia strane pieghe durante la cottura e per aiutare l'impanatura a restare aderente. 

Frittura croccante: la quantità
Per evitare che le fette di carne si attacchino o che l’impanatura si stacchi, o peggio ancora, che si abbassi la temperatura dell’olio, dovrete dosare bene le quantità e non friggere troppe cotolette alla volta (in base anche alle dimensioni della padella).

Frittura croccante: non rifriggete
Se l’olio che state usando per friggere le vostre cotolette si annerisce, sostituirlo con dell’olio nuovo. Mai rifriggere l’olio, per evitare disastri culinari e digestioni complicate. E a proposito di disastri culinari non perdetevi gli escamotage per salvare l’insalvabile dei vostri piatti bruciati.

Panati: la guida completa

Panati: la guida completa

Come portarli in tavola, gli abbinamenti e tutti i metodi di cottura: scoprite la guida completa sui Panati AIA!

Ideali per ogni occasione, i Panati AIA sono la soluzione che vi permetterà di portare in tavola una cena, un pranzo o un aperitivo semplicemente perfetti: ecco la guida completa ai Panati AIA che vi accompagnerà in un viaggio ricco di sapori.

Panati AIA mettono d’accordo tutta la famiglia e - grazie al loro sapore inconfondibile e alla loro croccantezza - regalano momenti di gusto che non stancano mai.

Tra i Panati AIA troviamo Spinacine Ripiene di MozzarellaCotolette di Pollo e Sottilissime di Pollo Panate adatte a dare tutto un altro sapore alle vostre insalate, ai vostri aperitivi e anche ai brunch del fine settimana.

Per un secondo piatto in versione tradizionale avete La Milanese, la cotoletta morbida dentro e croccante fuori, oppure La Viennese, sottile e croccante cotoletta di filetti di pollo e, ancora, gli inconfondibili Cordon Bleu Classici, alla pizzaiola o con lo speck.

Grazie a tutti i suggerimenti e consigli sui Panati AIA, scoprirete come valorizzare questi prodotti e conoscerete nuovi modi per portarli in tavola. Imparerete, ad esempio, come servire i Chicken Nuggets, amati da grandi e piccini, e le golose e iconiche Spinacine!

Non vi resta quindi che accendere i fornelli e prendere le forchette: il viaggio nel gusto dei Panati AIA comincia da qui!

I consigli di AIA

CONSIGLI DI COTTURA

Tutti i Panati AIA possono essere portati in tavola in pochi minuti grazie alla pre-cottura eseguita secondo gli standard di legge di qualità aziendale. Dimenticate quindi le lunghe cotture: alla vostra cena ci pensa AIA!

I Panati AIA in padella

Grazie alla loro versatilità e alla loro praticità, i Panati AIA possono essere preparati in padella in pochi minuti. Usate sempre una padella antiaderente per una cucina più leggera e veloce. Scaldate la padella e fate cuocere aggiungendo a piacere un filo d’olio. Nel caso di Cordon Bleu, La Milanese e La Viennese basteranno due minuti per lato. Quando i vostri Panati avranno formato una croccante crosticina esterna spegnete il fuoco e portate in tavola.

I Panati AIA al forno

Un altro modo per portare in tavola CotoletteCordon BleuNuggets e Spinacine è la cottura in fornoPratica, veloce e decisamente leggera, la cottura in forno darà ai Panati AIA una croccantezza unica. Ricoprite una teglia con un foglio di carta forno e, in base al vostro gusto personale, aggiungete un filo d’olio. Unite i Panati e infornate, in pochi minuti otterrete piatti eccezionali. L’unico accorgimento per una perfetta cottura è quello di mettere i prodotti nel forno preriscaldato. La temperatura ideale è tra i 170°C e i 180°C, per un tempo di circa 10/15 minuti.

La cottura in forno, regala ai Panati una consistenza davvero unica, adatta alla preparazione di piatti insoliti e creativi tra cui il risotto ai carciofi in bleu!  Se invece amate i sapori agrodolci, scaldate in un tegame un filo di olio extravergine d’oliva e unite la cipolla tagliata a fettine sottili. Aggiungete lo zucchero e mezzo bicchiere d’acqua. Mescolate gli ingredienti e fateli cuocere a fuoco dolce per 40-50 minuti. 
A metà cottura delle cipolle, unite nel tegame anche l’uvetta e i pinoli e lasciate cuocere per altri 5 minuti. Accompagnate queste cipolle caramellate alle Spinacine, trovate qui la ricetta completa!

I consigli di AIA

I Panati AIA al microonde

Ideale per chi è sempre di corsa e ha poco tempo, la cottura al microonde permette di preparare Panati deliziosi. Impostate il microonde a media potenza, fate cuocere per 2 minuti e il piatto è servito!

CONSERVAZIONE

I Panati AIA si conservano in frigorifero ad una temperatura tra i 3°C e i 4°C. Per gustare al meglio i Panati è necessario consumarli preferibilmente entro la data indicata sull’etichetta della confezione. Una volta aperta la confezione, se non consumate l’intero contenuto, è consigliato ricoprire con la pellicola trasparente in modo da preservare tutte le caratteristiche organolettiche del prodotto.

MODALITÀ DI CONSUMO

Panati AIA sono perfetti per ogni occasione, dal brunch del fine settimana al pranzo con i colleghi in ufficio, passando per cene formali e aperitivi con gli amici. I Panati sono ottimi da soli ma, una volta provati in abbinamento alle salse, non potrete più farne a meno. Ecco qualche esempio di abbinamento tra panati e salse.

Salsa allo yogurt: donerà una punta di acidità e una nota di freschezza alle vostre ricette. Abbinatela quindi al Cordon Bleu, per il contrasto con la dolcezza del prosciutto cotto e la sapidità del formaggio. La croccantezza della panatura esterna completerà l’equilibrio di sapori!

Ketchupmaionese e salsa barbecue: accompagnandole alle Cotolette o alle Spinacine ritroverete i sapori più classici. Provatele nel tradizionale panino con la cotoletta, insieme a insalata e pomodori, a seconda del vostro gusto personale.

- Per conferire un sapore più orientale ai vostri panati, utilizzate infine la salsa di soia. Il suo gusto agrodolce e sapido è perfetto con LaMilanese o LaViennese.

Vi piace sperimentare? Eccovi qui 10 sfiziose salse da preparare in 5 minuti con il minipimer!

I consigli di AIA

Tra i contorni più adatti per accompagnare i Panati ci sono sicuramente le insalate che potrete condire in modo semplice oppure aggiungendo frutta seccasemi e anche qualche frutto dal sapore dolce e delicato come ad esempio mele o pere.

Servire i Panati con verdure saltate o ripiene è la soluzione ideale per un menù più strutturato e decisamente invitante. Per i pranzi in famiglia o per la stagione invernale serviteli invece con un soffice purè.

CURIOSITÀ SUI PANATI

Essendo vere e proprie star del mondo gastronomico tradizionale, i Panati sono oggetto di numerose curiosità a partire dalla loro creazione.

Come francesi e svizzeri si contendono la ricetta originale del Cordon Bleu, in cui due fette di carne tenerissima avvolgono un generoso ripieno di prosciutto e formaggio fuso, anche Italia e Austria sostengono di essere gli inventori della cotoletta. 

L’Italia vanta la creazione della classica cutulèta, la ricetta milanese della carne impanata e fritta nel burro chiarificato. Dalla cotoletta alla milanese sono nate numerose varianti come l’orecchia d’elefante, chiamata così perché grande e sottilissima. A queste preparazioni a base di sola carne e panatura, si sono aggiunti numerosi ingredienti regionali nel corso del tempo. La cotoletta alla valdostana, tipica della Valle d’Aosta, è ripiena di fontina e prosciutto, mentre la cotoletta alla bolognese è arricchita da prosciutto crudo, Parmigiano Reggiano e in alcuni casi anche da concentrato di pomodoro o tartufo.

Gli austriaci, invece, sostengono di aver inventato la cotoletta viennese con il nome di Wiener Schnitzel: una fetta di carne molto sottile, impanata, fritta nello strutto e accompagnata da insalata di patate. 

Nessuno saprà mai chi fu il primo ad inventare questo prodigio gastronomico che ha fatto innamorare i palati di tutto il mondo, ma la certezza è che nella gamma dei Panati AIA troverete La Milanese, La Viennese e il Cordon Bleu da gustare come da tradizione o in mille altre ricette creative tutte da provare!

I consigli di AIA

LE RICETTE CON I PANATI

Se non potete rinunciare alla tradizione, ma volete anche strizzare l’occhio alla cucina creativa, i Panati diventeranno le vostre basi per realizzare piatti belli da vedere e buoni da mangiare. La Viennese con sesamo, germogli e salsa indiana, ad esempio, è una ricetta perfetta per gli appassionati dei profumi e dei sapori della cucina etnica. Il sesamo valorizzerà la croccantezza della Viennese e la salsa indiana renderà il piatto piacevolmente speziato.

In autunno, quando il profumo del bosco diventa protagonista anche in tavola, servite la bruschetta autunnale con Spinacine e funghi, veloce da preparare e adatta a pranzi e cene dell’ultimo minuto.

Vi piacciono gli abbinamenti insoliti? I quadratini di cotoletta con maionese di lamponi e cetriolo accostano l’acidità dei frutti rossi alla freschezza delle verdure estive donando un equilibrio unico al palato.

Per gli amanti degli hamburger del sabato sera, il suggerimento è quello di provare le Spinacine burger con insalata e pomodori arricchite da salse gustose e formaggio cheddar filante.

Scopri di più

Spinacine, 5 ricette che non ti aspetti

Le nostre cotolette di pollo, tacchino e spinaci sono buonissime da sole, ma sopraffine se usate come base di altre ricette. Ecco 5 idee irresistibili.

Pensavate che le Spinacine AIA si potessero fare solo in padella o al forno e al massimo accompagnate da qualche contorno più o meno fantasioso o dalle intramontabili patate al forno? E invece no, oltre ad essere l’ideale anche per la schiscia del pranzo al lavoro, ci sono moltissimi modi di usare le spinacine in ricette golose e inaspettate: come insalata, tutt’altro che triste; come base per una pizza insolita; per degli spiedini da aperitivo; in agrodolce; oppure con un esotico chutney di mango.

Con queste ricette, il secondo piatto non sarà a base di semplici cotolette di pollo, ma molto di più. Che dobbiate sfamare dei bimbi famelici al rientro dalla scuola, inventarvi una cena last minute oppure vogliate godervi una rilassante serata, mangiando sul divano, le spinacine di pollo sono sempre l’ingrediente vincente.

1. Spinacine stick salad

Scommettiamo che con questa ricetta riuscirete a convincere anche i bambini non solo a mangiare gli spinaci contenuti nella cotoletta, ma anche ad apprezzare l’insalata? Facile e buonissima che si prepara in meno di 30 minuti. Non vi resta che preparare questa insolita insalata, leggendo la ricetta qui.

2. Spinacine-pizza

Con questa ricetta portate in tavola la felicità. Consolatorie come solo la pizza sa essere, ma molto più veloci, le spinacine-pizza sono l’ideale dopo una giornata particolarmente impegnativa. Qui vengono proposte alla margherita, ma nulla vieta di condirle proprio come la vostra pizza preferita.

Ingredienti per 4 persone:
- 2 confezioni di Spinacine AIA

- 1 mozzarella

- 250 ml circa di passata di pomodoro

- Olio EVO q.b.

- Sale q.b.

- Origano q.b.

Preparazione:

Rosolate le spinacine in padella (o se preferite potete cuocerle anche al forno) e nel frattempo fate cuocere della passata di pomodoro con un pizzico di sale, un filo d’olio e un po’ di origano. Tagliate a dadini una mozzarella e fatele perdere l’acqua in eccesso in un colino.

Una volta che le spinacine di pollo sono pronte adagiatele su una teglia foderata di carta da forno e conditele con la passata, la mozzarella, sale, origano e un filo d’olio.

Cuocete le spinacine per altri 5 minuti nel forno preriscaldato a 200°C e servite subito.

3. Spiedini per l’aperitivo

Aperitivo, buffet o serata serie TV sul divano? In tutti questi casi serve qualcosa di stuzzicante, ma facile da mangiare e non c’è nulla di meglio degli spiedini. Con il tocco fresco di mozzarella e pomodoro, poi, otterrete anche un finger food dal gusto leggero: ecco la ricetta.

4. Spinacine in agrodolce

Avete presente le ricette in carpione o in saor diffuse in alcune zone d’Italia? Eccone una versione semplificata, da fare con le spinacine. Nelle ricette della tradizione la carne o il pesce vengono fatte marinare con aceto, uvette, cipolle e altri ingredienti saporiti e aromatici. Pensate che risultato otterrete partendo dalle golosissime cotolette di pollo e spinaci.

Ingredienti per 4 persone:

- 2 confezioni di Spinacine AIA

- 1 mazzetto di prezzemolo

- 30 gr di pinoli

- 30 gr di uvetta

- 8 cipollotti freschi

- 1 bicchiere di aceto di vino bianco

- 2 cucchiai di zucchero

Preparazione:

Fate ammollare l’uvetta in una ciotolina con dell’acqua. Nel frattempo dedicatevi a preparare le spinacine in padella. Una volta pronte, mettetele da parte in un piatto. Nella padella, invece, aggiungete lo zucchero e i cipollotti tagliati a rondelle. Fate cuocere per circa 10 minuti, sfumando con l’aceto e aggiungendo altro olio e/o acqua calda se necessario. Aggiungete l’uvetta strizzata e i pinoli e fate insaporire per circa un minuto. Spegnete il fuoco e aggiungete il prezzemolo tritato.

Condite le spinacine con questa salsa, fate intiepidire e poi riposare per 30 minuti in frigorifero prima di servire.

5. Spinacine con chutney di mango

Pollo e spinaci sono due ingredienti che stanno benissimo con il mango. La variante più chic di questo trittico sono le spinacine con un chutney – una salsa tipica dell’India – di mango. Questa è la ricetta ideale per fare colpo, ma senza strafare; stupire, pur restando nella rassicurante tradizione. Serve altro per convincervi a preparare questa ricetta?

Ingredienti per 4 persone:

- 2 confezioni di Spinacine AIA

- 2 mango

- 20 gr di zenzero

- 2 arance

- 1 peperoncino

- 3 cucchiai di aceto di mele

- 2 cucchiai di zucchero

- 1 cucchiaio di olio EVO

- Curcuma q.b.

- Pepe bianco in grani q.b.

- Sale q.b.

Preparazione:

Sbucciate i mango, privateli del grosso nocciolo centrale e tagliate la polpa a dadini. Sbucciate anche lo zenzero e tagliatelo a fettine sottili, spremete il succo di un’arancia mentre l’altra andrà pelata al vivo – senza lasciare la pellicina bianca quindi – e tagliatela a spicchi. Dividete, infine, il peperoncino a metà, eliminate i semini e tagliatelo finemente.

Una volta che tutti gli ingredienti sono pronti, fate scaldare l’olio in una padella e soffriggete il peperoncino. Sfumate con il succo d’arancia e l’aceto e stemperate in padella curcuma, sale, zucchero, zenzero grattugiato e pepe. Dopo 5 minuti aggiungete anche mango ed arancia in padella e fate cuocere sepreparando le spinacine nel frattempo.

per 5-10 minuti. A cottura ultimata, fate raffreddare la salsa leggermente e servitela con le vostre Spinacine tagliate a listerelle precedentemente cotte in paella o al forno!

Scopri di più

ricette da fare ai bambini per cena

5 ricette da fare ai bambini per cena

Ai fornelli ci vuole sempre tanta inventiva e con i più piccoli poi è obbligatoria. Ecco allora 5 ricette da fare ai bambini per cena!

Cucinare per i più piccoli non è sempre facile, perché ci sono tanti fattori da tenere a mente: ecco perché vi suggeriamo 5 ricette da fare ai bambini per cena! Di certo la prima cosa da tenere a mente è che i bambini preferiscono i gusti semplici e non sono particolarmente attratti da piatti elaborati. Perciò largo alle pastasciutte, alle cotolette e al petto di pollo!

Potreste optare per soluzioni classiche come un piatto di farfalle pomodoro e ricotta o un risotto allo zafferano. Un secondo piatto di sicuro successo sono i bocconcini di pollo fritti, ma anche gli spiedini di arrosto e formaggio oppure un classicissimo BonRoll con patate al forno!

bambino a tavola

Tra i piatti sicuramente più amati da bambini ci sono poi le polpette e le patatine fritte; se riuscite a diventare veri maestri di queste “discipline” ve ne saranno certamente grati! Con i dolci poi è facilissimo, andate sul sicuro: soufflè al cioccolato e spiedini di frutta fresca per colorare e rallegrare la vostra cena.

Ecco 5 ricette da fare ai bambini per cena!

Ricette da fare ai bambini per cena: cubetti di frittatina alle patate

Ingredienti:

- 400 gr di patate novelle
- 4 Uova Fresche Bio Vita
- 2 cipolle
- Olio EVO

Preparazione:

Dopo aver lavato le patate, sbucciatele e fatele cuocere in forno per 20 minuti (irrorando con dell’olio extra vergine d’oliva). Fate poi soffriggere le cipolle dopo averle sminuzzate. Schiacciate le patate con una forchetta; sbattete le uova in una ciotola, aggiungendo poi un pizzico di sale. Unite le patate nella padella in cui stanno cuocendo le cipolle e versatevi le uova sbattute. Fate cuocere il tutto per circa 10 minuti a fuoco basso. Rigirate la frittata, seguendo i nostri consigli e fate cuocere per altri 5 minuti. La vostra frittata è pronta per essere tagliata a dadini.

Ricette da fare ai bambini per cena: polpette di salsiccia e patate

 polpette di salsiccia e patate

Le polpette salsiccia e patate sono proprio il secondo piatto ideale per soddisfare i palati dei più piccoli! Teneri bocconi caratterizzati dal sapore intenso della salsiccia, bilanciato dalla dolcezza delle patate. Ecco la ricetta!

Ricette da fare ai bambini per cena: hamburger leggeri

L’hamburger è un piatto di cui i bambini vanno matti. Ecco perché è importante prepararne di genuini e leggeri, facendovi anche ispirare dalle nostre ricette di hamburger leggeri.

Ricette da fare ai bambini per cena: spiedini di pollo

spiedini di pollo

Gli spiedini di pollo sono il secondo piatto leggero e invitante che i vostri bambini adoreranno. Potete accompagnarli con le salse che preferiscono e con un ottimo contorno di purè! Ecco la ricetta!

Ricette da fare ai bambini per cena: involtini di tonno e patate

Ingredienti:

- 1 rotolo di Pasta Brisée
- 200 gr di tonno
- 4 patate
- parmigiano grattugiato
- 1 bicchiere di latte

Preparazione:

Cuocete le patate in acqua salata, dopo averle sbucciate e tagliate a pezzetti. Scolatele al dente e mettetele in una ciotola. Alla ciotola unite il latte, l’origano, il parmigiano, il sale, il pepe e mescolate bene. A questo punto stendete il vostro rotolo di Pasta Brisée e dividetelo in quattro rettangoli. Al centro di ogni porzione di pasta disponete con un cucchiaino un po’ di patate e di tonno sgocciolato; bagnate leggermente i bordi della pasta in modo da richiuderla accuratamente. Cuocete gli involtini di pollo e patate in forno a 180˚ per circa 20 minuti.

cotoletta viennese

Cotoletta Viennese con salsa messicana

Provate la semplicissima ricetta della Cotoletta Viennese con salsa messicana!

  • Difficoltà

    Medio

  • Numero persone

    4

  • Tempo totale

    30 min

Ingredienti

  • 1 confezione di La Viennese

Per la salsa messicana:

  • 4 pomodori rossi ramati di media grandezza
  • 1 piccola cipolla o scalogno
  • 1 spicchio d'aglio
  • 1 cucchiaio di olio extravergine d'oliva
  • Sale e pepe
  • 1 peperoncino rosso piccante essiccato
  • 1 cucchiaino di aceto o limone

La Cotoletta La Viennese AIA è il piatto perfetto per chi ama il sapore semplice ma deciso dell’antica ricetta austriaca e dei migliori filetti di pollo!
La Viennese infatti è la sottile  e croccante cotoletta ispirata proprio alla “Wiener Shnitzel”; ottima e semplicissima da preparare, amata da tutti, adulti e piccini, è il piatto ideale per un pranzo coi bambini o una cena improvvisata con gli amici!

La Cotoletta La Viennese fa parte della gamma dei Panati di AIA: oltre a questa potete gustare anche tanti altri prodotti buonissimi come le gustose Cotolette La Milanese, i saporiti ripieni CordonBleu (che potrete trovare anche ai gusti Pizzaiola, Funghi e Speck), le vivaci Spinacine. Poi ci sono i croccanti snack, come i Nagghy, tenerissimi bocconcini di pollo, molto amati soprattutto dai bambini!

In questa ricetta vi mostreremo come unire la dolcezza della panatura della Cotoletta La Viennese con il gusto leggermente piccante della salsa messicana!

Per preparare la Cotoletta La Viennese con salsa messicana vi basterà seguire queste facili indicazioni.

Procedimento

/01

Per prima cosa dovete cominciare a cuocere la cotoletta: portate il forno ventilato a 220° e disponete La Viennese in una pirofila senza condimenti. Mettetela poi nel forno già molto caldo per 8 minuti, girandola a metà cottura.

/02

Nel frattempo preparate la salsa messicana. La salsa messicana, piccante e super aromatica, è molto semplice e ottima da fare in casa. La salsa messicana si consuma a temperatura ambiente ed è ottima per accompagnare non solo le classiche patatine di mais (tortillas), ma anche il pollo, come nel nostro caso!
 

/03

Lavate i pomodori e metteteli per 5 minuti in acqua bollente. Scolateli e rimuovete subito la pelle, usando con una mano un coltellino per pelarli, e una forchetta nell'altra mano per tenere il pomodoro fermo sul piatto.

/04

Con un coltello affilato, sminuzzate i pomodori in modo da ridurli quasi a polpa e inclinate il tagliere facendo scolare un po' di liquido che inevitabilmente si formerà.

/05

Prendete un tegame o una padella dai bordi alti, versate un cucchiaio di buon olio extravergine d'oliva e scaldatelo sulla fiamma bassa. Aggiungete la cipolla tritata finissimamente e lo spicchio d'aglio spellato e intero.

/06

Quando aglio e cipolla iniziano a sfrigolare, rimuovete l'aglio, aggiungete i pomodori, il peperoncino piccante tagliato sottile, sale e pepe a piacere, un cucchiaino di aceto o limone e lasciate cuocere a fiamma bassa mescolando ogni tanto, per almeno un quarto d'ora, o comunque finché la consistenza non sarà diventata densa e polposa. Se rimanesse troppo liquida prolungate la cottura di qualche minuto.

Lasciate raffreddare la salsa prima di portarla in tavola (è buona anche leggermente fresca di frigo), e servitela dentro ciotole etniche o colorate.

Pages

back to top arrow