Le ricerche più frequenti
SPECIALE CAPODANNO
editoriale
Come decorare la tavola per la cena di Capodanno

Come decorare la tavola per la cena di Capodanno

Il 31 dicembre si avvicina e abbiamo qualche prezioso suggerimento per decorare la tavola per la cena di Capodanno!

La festa che saluterà l’anno passato e inaugurerà quello nuovo merita più di un’attenzione. Per questo motivo vi suggeriamo come decorare la tavola per la cena di Capodanno! La notte di Capodanno unisce tutto il mondo in unica grande attesa verso lo scoccare della mezzanotte. Quale modo migliore quindi per aspettare il 2017 che una fantastica cena con amici? Decorare la tavola per la cena di Capodanno significa pensare in primo luogo ad accogliere gli ospiti in un ambiente luminoso, allegro e perfettamente in tema San Silvestro!

Ecco come decorare la tavola per la cena di Capodanno!

Come decorare la tavola per la cena di Capodanno: le candele

candele

È una serata contraddistinta da luci, paillettes, luccichii e tonalità scintillanti. Il primo passo quindi è assicurarsi che la tavola di Capodanno sia luminosa. Scegliete candele bianche o dorate, l’importante è che non siano né ingombranti né profumate. L’odore potrebbe compromettere l’appetito dei vostri ospiti. Un’idea carina per decorare la tavola potrebbe essere quella di mettere un lumino all’interno di due quattro giare di vetro su cui avrete scritto con un pennarello dorato o rosso (in base alla nuance dei colori della tavola) le cifre del nuovo anno in arrivo.

Come decorare la tavola per la cena di Capodanno: lucine e festoni

Se avete modo di appenderle le lucine bianche o gialle da esterno (quelle di Natale vanno benissimo) saranno perfette sopra la vostra tavola e le daranno quel tocco magico di cui la cena di Capodanno ha bisogno. Rallegrate l’ambiente con festoni a tema, coriandoli dorati e neri e stelle filanti.

Come decorare la tavola per la cena di Capodanno: piatti e posate

piatti e posate

La tavola di Capodanno dovrà essere apparecchiata in modo elegante ed impeccabile: bandite le vettovaglie di plastica o di carta e benvenute le porcellane o le ceramiche e i bicchieri di cristallo (almeno quelli del brindisi). Apparecchiate seguendo le regole del Galateo!

Come decorare la tavola per la cena di Capodanno: fiori

Un elemento naturale arricchisce sempre la tavola e le dona eleganza. Scegliete fiori delicati, dai colori tenui e poco ingombranti, come il fiore di sambuco o le roselline bianche: vanno bene anche abbinati.

tavola di capodanno

Come apparecchiare la tavola per Capodanno

La tavola che inaugura il nuovo anno dovrà essere prima di tutto bella! Ecco tutti consigli per apparecchiare la tavola per Capodanno!

Se dopo le feste natalizie la vostra casa è tutta decorata di rosso e volete trasformarla in un luogo adatto alle celebrazioni di fine anno, rendendola luccicante, dorata o argentata per la cena di capodanno in breve tempo, ecco qualche consiglio per apparecchiare la tavola per Capodanno.

Trascorsi i giorni dei festeggiamenti natalizi, dove regnano i colori rosso e bianco abbinati al verde dell’albero o dei rami di pino e pungitopo, la casa, in occasione della festa di Capodanno si copre di decorazioni dorate e luminose.
Per decorare la tavola a Capodanno ci sono molti stili diversi, sia per i centrotavola che per le decorazioni, a seconda del tipo di festa che avete deciso di organizzare.
Ecco qualche suggerimento per le decorazioni della tavola:

1. Tovaglia

Scegliete una tovaglia di tessuto particolare (magari acquistata in merceria): i più coraggiosi potranno osare qualche inserto in paillettes sulla tovaglia o addirittura dei runners di paillettes o comunque appariscenti.

2. Festoni

decorazioni capodanno

Colorate e rallegrate l’atmosfera con festoni appesi sopra la tavola; sulle pareti potete appendere delle ghirlande e cospargere la casa di palloncini colorati oppure, se avete tempo, personalizzateli voi incollandovi coriandoli oro e argento!
Un’idea classica ma sempre d’effetto è appendere in prossimità della tavola di Capodanno una scritta “2016” con base in filo di ferro e sopra ricoperto da decorazione a festone argentato. Oppure, se si cerca qualcosa di più semplice ed elegante, la scritta la potrete creare voi con le lucine bianche o gialle al led!

3. Vettovaglie

tavola di capodanno ceramiche

La tavola di Capodanno è una tavola sontuosa ed elegante quindi usate piatti di ceramica o porcellana bianchi, calici in vetro trasparente e non dimenticate le regole del Galateo per apparecchiare la tavola in modo corretto.

4. Tema orologio
Il tema orologio è tra i più gettonati per apparecchiare la tavola di Capodanno visto che la festa si basa sull’attesa della mezzanotte. Potete usare questo tipo di decorazione come segnaposto, ritagliando su cartoncino delle stampe di orologi classici; oppure un’idea originale potrebbe essere fare una torta e decorarla come un orologio.

5. Elementi decorativi
Non fate mancare alla tavola di Capodanno quelli che sono gli elementi che decorano e completano la cena di Capodanno: il centrotavola, le candele (non profumate) o le lanternine bianche con all’interno un lumino, i segnaposti, sono tutti piccoli ingredienti che rendono perfetta la vostra tavola.
Puntate anche sui particolari, come il secchiello dello champagne: da decorare con un nastro rosso o dorato.

6. Fiori
Se volete una tavola davvero chic non possono mancare i vasi di fiori: sono particolarmente indicati quelli di colore bianco, come il fiore di sambuco o le rose, abbinati magari con elementi rossi che possono essere anche rami di bacche oppure rametti di peperoncino.
Si possono anche mettere in bottiglie o contenitori spruzzati con bomboletta oro o argento, per un effetto ancora più sorprendente.

decorare tavola con le candele

Decorare la tavola con le candele

Per una tavola romantica e chic usate delle candele per decorazione.

Decorare la tavola per le occasioni speciali e importanti è molto utile per creare la giusta atmosfera. Una tavola arricchita di dettagli eleganti e originali come i centrotavola fai da te vi farà sentire degli ottimi padroni di casa.
A seconda delle occasioni e delle stagioni potete divertirvi a creare dei nuovi allestimenti. In autunno potreste usare delle foglie secche per decorare la tavola oppure provare a creare delle tovaglie personalizzate pensate proprio per un compleanno o la merenda dei bambini.  Ogni situazione vuole la giusta tavola decorata al meglio, per il brunch della domenica, oppure per la cena in giardino.

Se si tratta di una cena romantica oppure di una serata intima tra amici l’ideale è decorate la tavola con le candele.  Per farlo dovete tenere a mente alcuni accorgimenti importanti.
Non fate mai l’errore di decorare la tavola con candele profumate. Sono colorate e molto belle e sempre più spesso le si comprano per dare un tocco di classe alla casa, ma a tavola, mentre si mangia, potrebbero infastidire i vostri ospiti.
Non esagerate con le candele. Dovete considerare che - tra centrotavola, bicchieri e bottiglie varie - inserire troppe candele decorative potrebbe causare spiacevoli incidenti. Ricordate sempre che le candele dovranno solo decorare, non sostituire le fonti di illuminazione. 

Vediamo 5 soluzioni per decorare la tavola con le candele senza rischi.

Decorare la tavola con i candelabri.

decorare tavola con i candelabri

Un sistema molto facile è di inserire le candele a tavola usando dei piccoli candelabri di ferro, che si trovano facilmente in commercio. Non usate dei candelabri troppo alti, che invece rendono meglio se sistemati sui mobili. Sistemate i candelabri al centro della tavola avendo cura di non metterli troppo vicini a fiori o centrotavola infiammabili.  Se si tratta di una occasione importante scegliete delle candele bianche oppure tutte dello stesso colore. Se invece si tratta di una serata più informale potete giocare con i colori e alternare le candele.
Se non avete dei candelabri potete realizzare dei porta candele fai da te in modo abbastanza semplice. Con una tavola così importante anche il menù dovrà esserlo, potreste servire delle lasagne fatte in casa o della pasta all’uovo fatta a mano da condire con un ricco ragù.

Decorare la tavola con candele e sassi
 

tavola con candele e sassi

Per evitare di mettere in tavola troppe cose potete creare un centrotavola usando le candele. Un’idea originale è quella di circondare una o più candele sistemate al centro del tavolo, con dei sassi lisci. Ovviamente la candela andrà inserita in un portacandele basso, ma mai lasciata direttamente a contatto con la tavola. Potete usare dei sassolini colorati decorativi per creare la base di appoggio della candela, oppure sistemarla su un semplice piattino di ceramica.
Questa decorazione chic e artigianale è perfetta anche per una cena romantica, dove tutti i dettagli sono importanti. Distrarrà l’ospite dalle vostre mancanze come cuochi.

Decorare la tavola con candele e frutta
Un centrotavola di candele si può realizzare facilmente sistemando tre cere piuttosto larghe di diametro su un bel piatto decorato o colorato coordinandolo al colore delle candele. Sistemate le candele non esattamente al centro del piatto e circondatele con frutta di stagione. Andranno bene delle mele rosse o gialle, oppure delle arance o dei pompelmi. Se avete dei melograni realizzerete un centrotavola molto coreografico adatto anche alle feste di Natale. Con la frutta potete creare anche dei deliziosi segnaposto e profumare la tavola in modo naturale e non invasivo.

Decorare la tavola con candele e fiori

tavola con candele e rose

Per una serata romantica oppure per una cena tra amiche, sarà facile decorare la tavola con delle candele colorate, ma non profumate. Per realizzare dei segnaposto con le candele potete usare anche dei fiori semplici, come delle margherite oppure della rosa canina o piccoli boccioli di roselline. Avrete bisogno di qualche ciotolina meglio se di vetro, riempitela per metà con dell’acqua, sistemate la candela al centro e circondatela con i fiorellini. Per questi segnaposto romantici potete usare anche le candeline che si usano per bruciare gli olii per la casa. Sistemate i vostri segnaposto davanti ai piatti, sistemati secondo le regole del galateo e il successo della serata sarà garantito.

Come si apparecchia la tavola

Come si apparecchia la tavola secondo il galateo

Eccovi tanti suggerimenti in questa guida facile che vi permetterà di apparecchiare la tavola in modo chic ed impeccabile!

La tavola chic e perfettamente apparecchiata piace a tutti, ma come si apparecchia la tavola secondo il galateo? Vi siete mai trovati di fronte all'organizzazione di una cena formale e raffinata senza sapere come si posizionano i bicchieri?

Potrà sembrare difficile, ma con pochi e semplici segreti, sarà possibile apparecchiare la tavola come nel miglior ristorante stellato. Per tutte le occasioni formali, eccovi una guida pratica e semplice che vi insegnerà come apparecchiare la tavola perfettamente, senza errori di galateo o cadute di stile.

Come si apparecchia la tavola secondo il galateo: le regole di base

I posti dei commensali non dovranno mai essere troppo vicini ed è meglio optare per tovaglie di lino o cotone di colore adatto a seconda dell'occasione. Se avete un bel tavolo, apparecchiate pure la tavola con le tovagliette all'americana (una per ogni commensale), ma attenzione perché sono concesse solo a colazione! Per abbellire la tavola, potrete decidere di posizionare un bel centrotavola a scelta tra fiori, indicati per tutte le occasioni, o candele e candelabri per occasioni serali e più romantiche. La raccomandazione è comunque quella di scegliere un centrotavola non troppo ingombrante e soprattutto non troppo alto per evitare che disturbi la vista e la conversazione degli ospiti. Ricordate anche che ogni postazione deve essere completa di tutto ciò che serve per la consumazione del pasto (piatti, posate e bicchieri), state attenti anche a non mettere sul tavolo posate che non servono per le pietanze che avete programmato di servire. I piatti caldi non devono mai essere serviti bollenti, ma caldi, quasi tiepidi.

Come apparecchiare la tavola secondo il galateo: i piatti

I piatti saranno posizionati al centro di ogni postazione e dovranno essere disposti con un criterio preciso. Adagiate sul tavolo un sottopiatto e impilate gli altri piatti nell'ordine inverso alla portata. Sul sottopiatto andrà posizionato il piatto per il secondo o la portata principale, a seguire la fondina o il piatto fondo per il primo, e in cima il piattino più piccolo da antipasto o insalata. Sopra i piatti, leggermente a sinistra andrà posizionato il piattino del burro o eventualmente la ciotolina per le salse d'accompagnamento.

Come si apparecchia la tavola secondo il galateo: le posate

Le posate possono essere un vero incubo per apparecchiare la tavola secondo il galateo, ma la regola è semplice: il commensale dovrà sempre iniziare dalle posate più esterne. A sinistra del piatto posizionate le forchette: prima quella del secondo o del piatto principale, poi procedendo verso l'esterno, sistemate la forchetta del pesce o quella per la pasta e in ultimo quella per l'antipasto più piccola rispetto alle altre due. Sul piattino del burro potrete posizionare il coltellino per spalmare e sopra il piatto, leggermente a sinistra, sistemate la forchettina da dessert (con i rebbi disposti verso destra) e sotto il cucchiaio da dolce, con la parte concava orientata verso sinistra. A destra del piatto inizierete con i coltelli, per primo quello dell'antipasto e via via procedendo verso destra con quello della carne e quello del pesce. Accanto al coltello del pesce sistemate l'eventuale cucchiaio da zuppa e accanto quello da antipasto (solo se servite un antipasto che prevede una pietanza liquida).

apparecchiare tavola galateo

Come apparecchiare la tavola secondo il galateo: i bicchieri

Sopra al piatto, accanto alle posate da dessert sistemate il bicchiere dell'acqua, poi via via procedente verso destra con gli altri nel seguente ordine. Accanto al bicchiere dell'acqua andrà il flute dello Champagne, poi il calice del vino rosso, quello del vino bianco e per ultimo il bicchiere per il vino da dessert.

Come si apparecchia la tavola secondo il galateo: i dettagli

A questo punto avrete saputo apparecchiare la tavola in modo davvero raffinato e soprattutto conforme a quanto richiesto dal galateo, restano solo alcuni dettagli. Il tovagliolo potrà essere sistemato a sinistra del piatto sotto le forchette, oppure posizionato sul piatto. Il tovagliolo, come la tovaglia, dovrà essere perfettamente stirato e in coordinato con il resto dei tessuti. Sopra al piatto, lievemente a sinistra, potrete sistemare il segnaposto che corrisponderà al nome esatto di ogni commensale, se più ospiti avranno lo stesso nome, assicuratevi di indicare anche l'iniziale del cognome. Le coppie non sposate devono essere sempre sistemate vicine e i padroni di casa, in un tavolo rettangolare, devono sempre occupare la posizione del capotavola.

E ora che avete imparato ad apparecchiare la tavola seguendo le giuste regole di eleganza e raffinatezza non vi resta che mettervi alla prova con qualche altrettanta sofisticata ricetta! Per la vostra cena a prova di galateo provate a preparare il Cappone con crosta di mandorle, oppure un arrosto con speck e salsa di gorgonzola!

Ed ecco infine tanti suggerimenti per apparecchiare la tavola con stili diversi ma sempre impeccabili:

Scopri di più

decorazioni fai da te per la tavola

Le decorazioni di AIA per la tavola di Natale da stampare

AIA vi sorprende con tante decorazioni fai da te semplici da realizzare per la tavola di Natale!

Avete invitato amici e parenti a casa per il pranzo di Natale ma volete rendere la tavola davvero unica e decorarla in maniera originale? Ci pensa AIA, proponendovi un porta posate di Natale fai da te coloratissimo e davvero facile da costruire! Con il materiale che potrete scaricare gratuitamente, avrete tutto il necessario per creare con le vostre mani dei porta posate di Natale fai da te sui quali scrivere il nome di ciascun commensale!

Scaricate il materiale e stampatelo: potete stamparlo a casa, ma se avete uno stampatore di fiducia fatevi consigliare sul tipo di carta più adatta da utilizzare.  

Portaposate di Natale fai da te di AIA: SCARICA IL PDF

- Procuratevi un paio di forbici dalla punta arrotondata
- Ritagliate il portaposate a forma di alberello di Natale, facendo attenzione a seguire bene i bordi

- Tagliate le estremità più lunghe della parte rettangolare bianca che vedete al centro dell’alberello (al suo interno posizionerete le posate)

- Scrivete il nome di ciascun commensale sulla parte bianca al centro dell’alberello

porta posate

In poche e semplici mosse, avrete costruito un inedito portaposate fai da te a forma di alberello di Natale con il quale personalizzare la tavola in maniera davvero originale. I vostri ospiti lo adoreranno!

Dopo aver pensato al menu di Natale e alle ricette più sfiziose e buone con cui deliziare tutti i vostri commensali (compresi i più piccoli), concentratevi quindi sulle decorazioni e gli addobbi della tavola di Natale, la vera protagonista delle feste natalizie.

E se non sapete ancora cosa cucinare ai vostri ospiti in occasione del pranzo di Natale e non siete dei provetti chef, ma volete comunque fare bella figura e deliziarli con ricette originali, optate per la semplicità. Puntate su ingredienti di stagione e munitevi delle ricette giuste! QUA potete trovare il menu di Natale di AIA con tutte le ricette più gustose da servire in occasione delle feste: scaricate il coloratissimo menu di AIA e mettetelo in tavola per renderla ancora più originale e gradita ai vostri ospiti!

A Natale infatti non c’è cosa più bella che ritrovarsi per condividere momenti indimenticabili insieme e quest’anno AIA rende in Natale ancora più divertente, proponendovi tante decorazioni e lavoretti fai da te da costruire per dare un tocco di personalità alla vostra tavola di Natale.

Scoprite le altre decorazioni di Natale che AIA ha in serbo per voi! Dalle decorazioni per l’albero di Natale ai biglietti di Natale fai da te, fino a menu completi e da personalizzare per le feste natalizie, scoprite tutte le decorazioni di Natale firmate AIA!

SCARICA IL PDF

Portacandele fai da te

Portacandele fai da te: idee semplici per illuminare la tavola

In vetro o in legno, bianchi o colorati: ecco come realizzare i portacandele fai da te!

Non c’è niente di più romantico e intimo di una cena a casa a lume di candela: con i nostri consigli su come realizzare i portacandele fai da te potrete creare proprio quell’atmosfera dolce e accogliente. 
È un lavoro molto semplice, che richiede pochi strumenti e che renderà le vostre serate in due, ma anche tra amici, molto più calde e rilassanti.

Per realizzare i portacandele fai da te assicuratevi di avere a portata di mano:

- bicchieri e contenitori in vetro di varie forme
- colori per vetro spray
- spago da cucina
- bastoncini di cannella
- candela cilindrica profumata
- nastri colorati o pizzo

Con questi pochi mezzi potete realizzare 3 tipi diversi di portacandele fai da te!

Bicchieri portacandele in vetro
Prendete due bicchieri trasparenti in vetro, meglio se di forma tondeggiante. Legate lo spago da cucina intorno ai bicchieri, nella modalità che preferite, seguendo la vostra creatività. Verniciate con una bomboletta spray bianca tutto il bicchiere e lasciate asciugare. Tolto lo spago otterrete un barattolo bianco, con delle strisce trasparenti da cui trapelerà la luce delle candele!

Portacandele Fai da te con nastri o pizzo
Se avete delle strisce di pizzo o della juta potete avvolgerle intorno ai dei barattoli vecchi in vetro: il pizzo potete fermarlo con un semplice filo di spago, mentre la juta con un bel nastrino colorato. L’effetto è decisamente chic e renderà la vostra tavola elegante e curata.

Portacandele Fai da te con la cannella
Acquistate dei bastoncini di cannella e legateli attorno a una candela con dello spago. Per farli aderire scaldate la parte di cera su cui li appoggerete; la cera farà da adesivo e con lo spago manterrete ferma la composizione. E anche questo portacandele fai da te è pronto per abbellire e rendere originale la vostra tavola!

Scopri di più

Vertical layout (default)
LA TAVOLA
AIA vi svela tutti i segreti per apparecchiare la tavola di Capodanno in maniera impeccabile!
editoriale
perfetto buffet capodanno

Come preparare il buffet perfetto per Capodanno

Tutti i consigli e i trucchi per realizzare il buffet perfetto per Capodanno!

Se per l’ultimo dell’anno avete in mente di organizzare un party con tanti amici a casa, vogliamo darvi qualche consiglio su come preparare il buffet perfetto per Capodanno.

Per preparare il buffet perfetto per Capodanno l’unica cosa davvero fondamentale è la capacità di organizzazione: il resto, con i nostri consigli, verrà da sé!

L’ideale, quando si organizza un buffet, è giocare d’anticipo. Potete organizzarvi in modo da preparare con anticipo alcuni piatti che possono essere congelati: vale per degli stuzzichini, le mousse per le  tartine e anche per le torte salate.
Solo la frutta e la verdura di stagione andranno servite fresche, altrimenti si rischia di rovinarne il gusto, oltre che le proprietà nutritive.

Puntate su piatti e ricette veloci da preparare, dedicandovi a tanti tipi di snack con tante deliziose salsine oppure usare qualche idea natalizia per gli antipasti e adattarla al vostro buffet!

Il buffet può essere sia libero - sistemato su un tavolo di servizio - che portato in tavola al momento, in base alle pietanze che vengono fornite. Per esempio se avete scelto un menù a base di finger food  potete disporre i vari vassoi su una tavola, se invece avete scelto delle pietanze più impegnative fate in modo da dare ai vostri ospiti uno spazio per sedersi e poggiare il piatto, per non metterli in difficoltà con un piatto di tagliatelle ai funghi.

Sicuramente per preparare un buffet perfetto di Capodanno vi servirà essere creativi nell’allestire e imbandire la tavola. Di certo è molto più scenografico e di grande effetto far trovare tutto già pronto cosi da poter vedere tutto nell'insieme. Poi ovviamente alcune portate che devono essere servite calde, e le fritture (se ci saranno) andranno portate un po’ alla volta.

Un’altra idea carina per realizzare un buffet di Capodanno perfetto è quella di coinvolgere i vostri amici ospiti nell’organizzazione e chiedere loro di cucinare qualcosa: così, dovrete preparare meno portate. Per rendere la cosa più divertente, fate un buffet a tema (serata rossa, o capodanno tropicale ecc.). Oppure chiedete a ciascuno di preparare la sua specialità. Oppure ancora, sfruttate l’occasione per scoprire altre culture, chiedendo a ciascuno di portare un piatto della regione o del paese di origine. 

buffet allestito

Uno degli ostacoli più grandi quando si organizza un buffet sono le quantità. Le opinioni in proposito sono varie. Si concorda, però, su una regola di base: non preparare una porzione di ogni piatto per ciascuno. Gli invitati non assaggeranno tutti gli stuzzichini, tutti i tipi di pasta e tutte le torte salate... Quindi non preparate i vostri piatti in dosi eccessive ed eviterete noiosi avanzi e inutili sprechi.

Infine pensate a come apparecchiare! A seconda dei mobili che avete a disposizione, potete disporre il buffet su un solo tavolo o sui dei tavoli diversi (uno per il cibo, uno per le bevande, uno per i  piatti e le posate, uno per i bambini...). Non scordatevi i punti d’appoggio, come sedie e tavolini: gli invitati devono sentirsi a proprio agio! Usate preferibilmente le tovaglie di tessuto, sono più eleganti. Potete abbinare i colori della tovaglia a quelli dei piatti o al tema della vostra serata. Le idee per addobbare la tavola per Capodanno sono tante.
Ai buffet poi si tende a dimenticare il proprio bicchiere; qui però trovate la soluzione definitiva super creativa!

Organizzatevi quindi per passare la maggior parte del tempo con gli invitati, facendo in modo che tutto sia pronto al loro arrivo. In questo modo potrete divertirvi e trascorrere le ultime ore dell’anno in serenità!

aperitivo di Capodanno

5 ricette per l’aperitivo di Capodanno

Stuzzichini leggeri e buonissimi da gustare prima del cenone di Capodanno. Ecco 5 ricette facilissime!

Le ricette per l’aperitivo di Capodanno che vi proponiamo sono piccoli finger food e altri stuzzichini golosi, che si preparano in pochi minuti! Le ricette per l’aperitivo di Capodanno renderanno il vostro cenone di San Silvestro raffinato e sfizioso, aggiungendo un tocco di originalità e colore alla vostra tavola!

Ecco 5 ricette facilissime per l’aperitivo di Capodanno!

Ricette per l’aperitivo di Capodanno: treccine alla pasta di acciughe

Scaldate il forno a 180°C e srotolate la pasta sfoglia pronta rettangolare. Spolverizzate con il formaggio grana metà sfoglia; l'altra metà spennellatela con un uovo sbattuto. Richiudetela a portafoglio. Spalmate con una spatola la pasta d'acciughe fino a metà sfoglia, richiudetela di nuovo a portafoglio. Stendete sopra la pasta sfoglia la carta da forno e tiratela con un mattarello. Per finire, spennellate con l'uovo sbattuto e spolverizzate con il formaggio grana.
Tagliate a bastoncini grossi e attorcigliateli uno a uno: infornate fino a che' non saranno dorati, circa 10 minuti.

Ricette per l’aperitivo di Capodanno: barchette di indivia con Spinacine

barchette di indivia con Spinacine

Le barchette di indivia con bastoncini di Spinacina, marmellata di cipolle e crème fraîche sono il finger food perfetto, che mescola sapori e consistenze semplici con note ricercate e inedite. Servitele all’aperitivo di Capodanno e stupite i vostri ospiti con un piatto davvero speciale. Ecco la ricetta!

Ricette per l’aperitivo di Capodanno: pizzette bianche al prosciutto

Stendete la pasta sfoglia su una spianatoia infarinata e con un tagliapasta tondo ottenete delle pizzette tonde piccole. Poggiate le pizzette ottenute su una placca da forno imburrata.
Unite un filo d’olio, Prosciutto cotto AIA a pezzettini e mozzarella tagliata a dadini e infornate a 200°. Cuocete per 20 minuti e servite le pizzette calde.

Ricette per l’aperitivo di Capodanno: cestini di salame e formaggio

cestini di salame e formaggio

I cestini di salame ripieni di mousse di caprino fresco con erba cipollina sono sfiziosi finger food che renderanno l’aperitivo di Capodanno davvero goloso! Ecco la ricetta!

Ricette per l’aperitivo di Capodanno: fiori di Wudy

Srotolate il rotolo di pasta sfoglia e disponete sopra i Wudy Classico Snack, ben distanziati tra loro. Tagliate la sfoglia attorno ai wurstel in una dimensione tale da riuscire ad avvolgerli perfettamente. Avvolgete tutti e sei i Wudy. Tagliate ogni rotolo in 7 pezzettini, facendo attenzione a lasciare la sfoglia unita da un lato. Delicatamente, ruotate uno per volta tutti i pezzi di wurstel verso sinistra. Disponete quindi i pezzi in modo da formare un fiore, con un pezzo centrale e gli altri 6 intorno. Spostate i fiori su una teglia rivestita di carta forno e cuocete a 220˚ per 10 minuti.

Cocktail analcolici

Cocktail analcolici per la cena di Capodanno

Per iniziare i festeggiamenti del nuovo anno vi suggeriamo i cocktail analcolici perfetti per la cena di Capodanno!

Per salutare degnamente l’anno che sta per finire, la festa dovrà essere memorabile. E allora per renderla perfetta abbiamo pensato ai cocktail analcolici da servire alla cena di Capodanno! Se avete optato per la soluzione più comoda e conviviale per festeggiare Capodanno, ovvero la festa in casa con gli amici, sarete entusiasti di preparare per loro degli ottimi cocktail analcolici per la cena.

I cocktail analcolici per la cena di Capodanno dovranno essere di vari gusti, sia dolci che secchi, allegri e coloratissimi!

Ecco tante ricette veloci di cocktail analcolici per la cena di Capodanno!

Cocktail analcolici per la cena di Capodanno: mirtilli e spezie

Mettete 600 ml di succo di mirtilli, 600 ml di succo d'arancia, 150 ml di acqua, mezzo cucchiaino di zenzero macinato e mezzo di spezie in una pentola e portate lentamente all'ebollizione, aggiungendovi, mescolando, lo zucchero. Fate bollire lentamente per 5 minuti.
Versate in coppe da Punch, decorate con mirtilli rossi ghiacciati e rametti di menta.
Servite il drink caldo!

Cocktail analcolici per la cena di Capodanno: agrumi e angostura

cocktail

Ingredienti:

- 3 cubetti di ghiaccio
- succo d’arancia
- succo di limone
- 3 gocce di angostura
- soda

Preparazione:

Mettete i cubetti di ghiaccio nello shaker con succo d'arancia, succo di limone, le gocce di angostura e shakerate. Filtrate e riempite con soda. Decorate con fettine di limone e di arancia.

Cocktail analcolici per la cena di Capodanno: carrot cream

Prendete uno shaker con alcuni cubetti di ghiaccio e versatevi il succo di carota (50%), la panna (30%), 3 tuorli ed il succo d'arancia (20%). Decorate con mezza fetta d'arancia e servite immediatamente.

Cocktail analcolici per la cena di Capodanno: pompelmo

Versate in uno shaker, nell’ordine: il succo di pompelmo (40%), il succo d'arancia (20%) e lo sciroppo di zucchero. Versare il preparato in un bicchiere highball con alcuni cubetti di ghiaccio ed aggiungere poche gocce di soda water. Decorate con una foglia di menta e servite con cannucce.

Cenone di Capodanno per principianti

Cenone di Capodanno per principianti: tutte le ricette

Avete invitato gli amici per festeggiare la notte di Capodanno, ma non sapete da che parte cominciare? Vi suggeriamo le ricette del cenone di Capodanno per principianti!

Se non siete particolarmente inclini all’arte culinaria, ma volete in ogni caso fare bella figura con i vostri ospiti il 31 dicembre, abbiamo le ricette di Capodanno per principianti! Le ricette di Capodanno per principianti sono l’ideale per cucinare in pochissimo tempo piatti originali e gustosi, che stupiranno i vostri ospiti.

Ecco 5 ricette per il cenone di Capodanno per principianti!

Cenone di Capodanno per principianti: fagottini di mortadella al forno

Ottimi per un aperitivo stuzzicante, i fagottini di mortadella al forno facili e leggeri sono la soluzione perfetta. Ecco la ricetta!

Cenone di Capodanno per principianti: crostini a tutti i gusti

crostini a tutti i gusti

Per togliersi gli sfizi prima del cenone e iniziare a brindare con un bicchiere di prosecco, ecco le ricette per dei crostini davvero golosi!

Cenone di Capodanno per principianti: pennette al salmone

Mettete a sciogliere 20 gr di burro a fuoco lento su una padella e aggiungetevi anche pari quantità di olio d’oliva. Aggiungete un quarto di cipolla tagliata finemente e fatela imbiondire. A questo punto mettete in padella 400 gr di salmone tagliato a listarelle sottili, e mentre cambiano colore spezzettatele con il cucchiaio di legno. Aggiungete mezza tazzina di cognac e lasciate evaporare. Prima di spegnere, aggiungete 150 ml di panna liquida e mescolate. Fate cuocere la pasta in acqua salata, scolatela al dente e fatela saltare direttamente nel condimento. Spolverizzate con prezzemolo tritato finemente e servite caldo!

Cenone di Capodanno per principianti: polpette di zucca e tacchino

polpette di zucca e tacchino

Dite pure addio alla lunga preparazione del cotechino con le lenticchie ed affidatevi ad una ricetta sfiziosa e velocissima da preparare! Al cenone di Capodanno servite ai vostri amici queste deliziose polpette zucca e tacchino!

Cenone di Capodanno per principianti: budino di panettone

Preriscaldate il forno a 180 °C. Scaldate leggermente 150 ml di latte miscelato a 50 ml di panna; unite la scorza di limone grattugiata e la vaniglia senza portarlo a ebollizione. A parte montante con la frusta due tuorli, insieme a 2 cucchiai di zucchero di canna. Quando lo zucchero si sarà sciolto, aggiungete gradatamente il latte caldo, facendo attenzione che non si formino grumi. Tagliate il panettone a fette. Imburrate una piccola teglia e adagiatevi le fette di panettone. Irroratele con il composto di latte, panna, zucchero e uova. Infornate e cuocete il tutto per 20 minuti, quindi sfornatelo e lasciatelo un po’ intiepidire prima di servire. Cospargete il budino di panettone con lo zucchero a velo e servitelo accompagnato da frutti di bosco!

Vertical layout (default)
APERITIVO
Ecco come organizzare un aperitivo di Capodanno che lasci tutti a bocca aperta!
video
Vertical layout (default)
VIDEORICETTA
Chiara Maci vi augura buone feste con la ricetta della tacchinella ripiena!
ricette
Maccheroncini spinaci e salsiccia

Maccheroncini spinaci e salsiccia

Scoprite la ricetta dei maccheroncini spinaci e salsiccia!

  • Difficoltà

    Facile

  • Numero persone

    2

  • Tempo totale

    30 min

Ingredienti

  • 2 Salamelle AIA
  • 200 g di maccheroncini
  • 300 g di spinaci
  • Parmigiano reggiano grattugiato
  • 1 spicchio d’aglio
  • Sale
  • Pepe

Chiara Maci vi propone la ricetta dei maccheroncini spinaci e salsiccia, un primo piatto dal gusto avvolgente che conquisterà tutti a tavola. Si tratta di una ricetta davvero semplice da realizzare e perfetta per essere servita in occasione di un pranzo della domenica in famiglia o una cena con gli amici. L’incontro tra la salamella AIA e gli spinaci da vita ad un piatto davvero unico, perfetto per scaldare le fredde giornate invernali. 


Ecco la ricetta completa dei maccheroncini spinaci e salsiccia di Chiara Maci!

Procedimento

/01

In una pentola portate ad ebollizione abbondante acqua salata e calate la pasta. Pulite gli spinaci freschi e fateli lessare in un’altra pentola con  acqua leggermente salata. Trasferiteli in una padella e fateli rosolare con uno spicchio d’aglio, una noce di burro ed il parmigiano.

maccheroni salsiccia

/02

In una padella antiaderente sbriciolate le Salamelle AIA e fatele rosolare senza aggiungere alcun condimento. Una volta cotte, unitele agli spinaci. Scolate la pasta al dente direttamente in padella assieme ad un po’ di acqua di cottura. Servite con una grattugiata di parmigiano e di pepe nero.

I vostri maccheroncini spinaci e salsiccia sono pronti per essere gustati! 

Gnocchi di zucca la ricetta originale

Gnocchi di zucca la ricetta originale

Ecco la ricetta originale degli gnocchi di zucca!

  • Difficoltà

    Facile

  • Numero persone

    4

  • Tempo totale

    60 min

Ingredienti

  • 1 uova extra fresche grandissime AIA
  • 1 zucca
  • 300 g di farina 00
  • Sale
  • Salvia
  • Pecorino
  • Zucchero
  • 80 g di burro

Gli gnocchi sono una di quelle preparazioni che più profumano di pranzi in famiglia e cene con gli amici. Farli a casa non è difficile, anzi vi permetterà di portare in tavola un primo piatto fatto con le vostre mani e a base di ingredienti genuini. Oltre alla ricetta tradizionale, vogliamo svelarvene una davvero originale, perfetta per la stagione più fredda: gli gnocchi di zucca. La zucca, ricca di proprietà e davvero gustosa viene sarà l’ingrediente protagonista di un primo piatto invitante e gustosissimo.

Ecco la ricetta completa degli gnocchi di zucca!

Procedimento

/01

Per prima cosa pulite la zucca, privandola della buccia e dei semi e cuocetela in forno per circa 40 minuti a 200°C. Una volta che la polpa sarà cotta riducetela in purea con l’aiuto di uno schiacciapatate lasciatela intiepidire per qualche istante. Dopodiché versate la purea di zucca in una ciotola assieme alla farina, l’uovo, un pizzico di sale e uno di zucchero. Lavorate bene fino a che non avrete ottenuto un impasto compatto. Dividete l’impasto in parti e con ciascuna andate a creare delle strisce lunghe che taglierete in pezzetti di circa un centimetro e mezzo e che vi serviranno per realizzare gli gnocchi.

/02

Continuate a creare gli gnocchetti fino al termine dell’impasto. Infine aiutandovi con i rebbi di una forchetta, premete su ciascuno gnocco così da creare le tipiche righe. I vostri gnocchi sono pronti per essere cucinati! Potete cucinarli con un sughetto di burro e salvia semplicissimo che vi permetterà di assaporare a pieno tutto il sapore della zucca.

Buon appetito!

Lasagne di zucca e salsiccia

Lasagne di zucca e salsiccia, la ricetta originale

Ecco la ricetta facile delle lasagne di zucca e salsiccia!

  • Difficoltà

    Facile

  • Numero persone

    4

  • Tempo totale

    45 min

Ingredienti

  • 200 g di salsiccia Paesana Luganega AIA
  • 500 g di besciamella
  • 500 g di lasagne
  • 1 kg di zucca
  • 1 spicchio di aglio
  • 1 rametto di rosmarino
  • Olio extravergine di oliva
  • Sale
  • 100 g di parmigiano grattugiato

Tra le tante ricette di lasagne che potete sfornare per i vostri ospiti, oggi venne proponiamo una davvero perfetta per la stagione autunnale: le lasagne di zucca e salsiccia. Questa preparazione è fatta da ingredienti di stagione genuina che richiamano le tipiche giornate autunnali  passate intorno a tavola assieme agli amici assaporando patti caldi e avvolgenti. Le lasagne di zucca e salsiccia non sono solo facili da fare, ma sono anche perfette per essere servite in occasione di un pranzo con i parenti o una cena autunnale con gli amici.

Ecco la ricetta completa!

Procedimento

/01

Private la zucca della buccia e tagliane la sua polpa in pezzetti. In una padella antiaderente mettete un filo di olio EVO, l’aglio, e i cubetti di zucca che condirete con un pizzico di sale e farete cuocere per circa un quarto d’ora. Nel frattempo, private la salsiccia del budello e sgranatela per poi metterla nella padella assieme alla zucca dove la farete cuocere per 5 minuti.

/02

In una pentola con abbondante acqua salata bollente fate cuocere le lasagne e dopo averle scolate disponetele su una teglia da forno sul cui fondo avrete adagiato la besciamella (ecco come prepararla a casa).

/03

Sullo strato di besciamella adagiate uno strato di lasagna e poi uno strato di zucca e salsiccia e alternate così fino ad esaurimento di tutti gli ingredienti. Spolverate alla fine con del parmigiano grattugiato e cuocete in forno preriscaldato a 200°C per circa 30 minuti.

 Le lasagne di zucca e salsiccia sono pronte per essere servite!

Gnocchi alla romana

Gnocchi alla romana, la ricetta originale

Gli gnocchi alla romana sono perfetti per ogni occasione. Provateli, non solo di giovedì!

  • Difficoltà

    Facile

  • Numero persone

    4

  • Tempo totale

    45 min

Ingredienti

  • 250 g di semolino
  • 2 tuorli
  • 1 l di latte
  • 100 g di Parmigiano Reggiano grattugiato
  • 100 g di burro
  • 50 g di pecorino romano grattugiato
  • Noce moscata
  • Sale

Come i più classici gnocchi di patate, anche gli gnocchi alla romana sono facili da preparare e sono un perfetto primo piatto autunnale da mangiare insieme a tutta la famiglia quando le giornate iniziano a diventare un po' più fredde. Ottimi anche per la schiscetta dell'ufficio, gli gnocchi alla romana sono delicati, morbidi dentro e croccanti in superficie. 

Perfetti anche come finger food da aperitivo se presentati in coppette monoporzione, gli gnocchi alla romana sono molto versatili e possono essere serviti nella loro versione classica, in bianco, o accompagnati da una saporita salsa di pomodoro. Per i più golosi, una crema alla carbonara sarà sublime!

Insieme al pollo ai peperoni e ai saltimbocca alla romana, anche questi gnocchi vi riporteranno verso gli ingredienti della Capitale, quei sapori tipicamente italiani che hanno saputo conquistare tutta l'Italia!

Scoprite la ricetta originale degli gnocchi alla romana, da preparare per il giovedì... Ma non solo!

Procedimento

/01

Cominciate a preparare gli gnocchi alla romana mettendo il latte in un tegame, mettetelo sul fuoco e aggiungete una noce di burro, una presa di sale e un pizzico di noce moscata. Quando il latte comincerà a bollire, aggiungete a pioggia il semolino mescolando con vigore aiutandovi con una frusta. In questo modo eviterete la formazione di grumi.  Continuate a mescolare per qualche minuto, aspettando che il composto diventi denso. A questo punto spegnete il fuoco e aggiungete i tuorli mescolando con un cucchiaio per amalgamare bene tutti gli ingredienti. 

/02

Aggiungete il Parmigiano Reggiano grattugiato, amalgamate bene e versate il composto ottenuto su una teglia coperta da carta forno. Arrotolate il composto nella carta forno fino a formare un cilindro che modellerete con i palmi delle mani. Sistemate il rotolo ottenuto in frigorifero per 20-25 minuti, in modo che prenda la giusta forma raffreddandosi. 

/03

Estraete il composto degli gnocchi alla romana dal frigorifero, eliminate la carta forno e tagliate il cilindro a dischi spessi circa 1,5 cm. Per agevolare il taglio, bagnate la lama del coltello con acqua fredda. 

/04

Imburrate una teglia da forno, disponete al suo interno gli gnocchi e cospargete con burro fuso, pecorino romano grattugiato e infornate a 180°C per 15 minuti. A cottura ultimata passate alla funzione grill per altri 5 minuti.  I vostri gnocchi alla romana saranno ben gratinati, croccanti in superficie e morbidissimi al cuore.

Conchiglioni gratinati ripieni di ragù di carne e funghi

Conchiglioni gratinati ripieni di ragù di carne e funghi

Ecco la ricetta dei conchiglioni gratinati ripieni di ragù di carne e funghi con fonduta di Parmigiano!

  • Difficoltà

    Facile

  • Numero persone

    4

  • Tempo totale

    25 min

Ingredienti

  • 300 g di Macinato di Bovino AIA
  • 1 carota
  • Mezza cipolla
  • 1 costa di sedano
  • 100 g di porcini secchi
  • 400 g di passata di pomodoro
  • 300 ml di latte
  • 150 g di Parmigiano Reggiano grattugiato
  • Noce moscata
  • 2 porcini freschi (o champignon)
  • 16 conchiglioni
  • 1 rametto di rosmarino
  • Olio extravergine di oliva
  • Sale
  • Pepe

Se avete invitato gli amici a cena, lasciateli a bocca aperta con un piatto davvero originale e ricco di gusto: i conchiglioni gratinati ripieni di ragù di carne e funghi con fonduta di Parmigiano conquisteranno davvero tutti!

In questa preparazione un classico del pranzo della domenica come il ragù, viene arricchito dai funghi, ingrediente tipico del mese di settembre. La presentazione del ragù è insolita poiché non lo troviamo nelle classiche lasagne e neppure nei cannelloni, bensì viene usato per farcire conchiglioni gratinati che renderanno il piatto raffinato e davvero appetitoso.

Ecco la ricetta completa dei conchiglioni gratinati ripieni di ragù di carne e funghi con fonduta di Parmigiano!

Procedimento

ragù

/01

Tritate finemente sedano, carota e cipolla e soffriggeteli in un tegame con un filo d’olio extravergine di oliva. Aggiungete la carne macinata e fatela rosolare per bene, poi sfumate con il vino. Quando il vino sarà evaporato, aggiungete la salsa di pomodoro e regolate di sale e di pepe. Mettete i funghi secchi in una piccola terrina con acqua tiepida e fateli ammorbidire. Strizzateli, tagliateli a pezzetti e uniteli al ragù di carne. Fate cuocere il ragù per circa un’ora. 

conchiglioni
conchiglioni_ripieni

/02

Nel frattempo portate il latte a bollore, aggiungete un pizzico di noce moscata, sale e pepe, poi togliete dal fuoco e incorporate il Parmigiano grattugiato poco alla volta, continuando a mescolare fino ad ottenere una crema liscia ed omogenea. Lessate i conchiglioni in acqua bollente salata, scolateli al dente e farciteli con il ragù, per poi sistemarli in una teglia da forno foderata, coprirli con Parmigiano Reggiano grattugiato e cuocerli in forno attivando la funzione grill per 5 minuti

conchiglioni_gratinati_ripieni_ragù

/03

Nel piatto, versate a specchio la fonduta di formaggio, aggiungete una macinata di pepe e qualche fettina di fungo fresco. Al centro sistemate una porzione di conchiglioni e servite.

Buon appetito!

Pasta al forno con pancetta e scamorza

Pasta al forno con pancetta e scamorza

Ecco la ricetta completa della pasta al forno con pancetta e scamorza!

  • Difficoltà

    Facile

  • Numero persone

    4

  • Tempo totale

    30 min

Ingredienti

  • 250 g di fettine di pancetta
  • 350 g di pasta
  • 1 scamorza affumicata
  • Olio extravergine di oliva
  • 50 g di parmigiano grattugiato
  • Burro

La pasta al forno è una delle preparazioni che più richiamano tutta l’atmosfera della famiglia e la gioia di stare insieme.

Vogliamo suggerirvi una ricetta facile da preparare e ricca di bontà: la pasta al forno con pancetta e scamorza. Prepararla è davvero un gioco da ragazzi, se seguirete queste poche e semplici indicazioni.

Ecco la ricetta completa della pasta al forno con pancetta e scamorza!

Procedimento

/01

In una pentola mettete a cuocere la pasta e nel frattempo grattugiate la scamorza affumicata. In una padella antiaderente fate soffriggere la pancetta tagliata a pezzetti assieme all’olio extravergine di oliva e una volta che la pasta sarà cotta, versatela nella padella assieme alla pancetta e fatela saltare per qualche istante. 

/02

A questo punto aggiungete la scamorza e mescolate bene. In una teglia da forno versate la pasta che coprirete con un spolverata generosa di parmigiano grattugiato e qualche fiocchetto di burro. Fate cuocere in forno preriscaldato a 200°C per circa 10 minuti prima di servire.

Buon appetito!

Consigli

Questa ricetta è perfetta per essere preparata in occasione del pranzo della domenica e accontenterà tutti, grandi e piccini.

Lasagne alla bolognese

Lasagne alla bolognese, la ricetta originale

Ecco la ricetta originale per cucinare le lasagne alla bolognese!

  • Difficoltà

    Facile

  • Numero persone

    4

  • Tempo totale

    75 min

Ingredienti

  • 3 uova fresche
  • 400 g di farina 00
  • 400 g di spinaci
  • 150 g di pancetta
  • Parmigiano grattugiato
  • ½ bicchiere di vino bianco
  • 300 g di passata di pomodoro
  • 700 g di macinato misto
  • 90 g di burro
  • 2 cucchiai di concentrato di pomodoro
  • Sale grosso
  • Olio extravergine di oliva
  • Pepe
  • Besciamella q.b.
  • 1 sedano
  • 1 carota
  • 1 cipolla

Le lasagne alla bolognese sono un piatto tipico della tradizione culinaria italiana, che non può mancare sulla tavola in occasione di un pranzo della domenica con i parenti.

Si tratta di una preparazione perfetta da servire se si sono invitati gli amici a cena e si vuol fare una figura da veri chef. Cucinare le lasagne alla bolognese non è così difficile se si dispone della ricetta originale e dei giusti suggerimenti.

Ecco allora come preparare delle lasagne alla bolognese da sogno!

Procedimento

/01

In una casseruola, mettete a scaldare un filo di olio extravergine di oliva, il burro, la cipolla, il sedano e la carota tritati, quindi lasciate soffriggere a fuoco lento. 

/02

Aggiungete poi anche la pancetta e la carne macinata, avendo cura di mescolare bene di tanto in tanto. Una volta che la carne inizierà a cambiare colore, aggiungete anche un pizzico di sale grosso e di pepe. Sfumate con il vino bianco e aggiungete la passata e il concentrato di pomodoro

/03

Continuate a mescolare bene, coprite con il coperchio e lasciate cuocere per circa 2 ore a fuoco lento. 

/04

Nel frattempo, ponete gli spinaci in una casseruola assieme ad un filo di acqua e di sale e cuoceteli con il coperchio fino a farli ammorbidire. Appena pronti, scolate gli spinaci e strizzateli bene. Poneteli nel bicchiere del mixer e frullate bene. 

/05

Impastate a mano gli spinaci, le uova e la farina, così da ottenere una pasta omogenea che metterete in un sacchetto di plastica trasparente chiuso. Farete riposare a temperatura ambiente per circa un’ora

/06

Trascorso questo tempo stendete la pasta con un mattarello e ricavate dei rettangoli di dimensioni poco inferiori a quelle della teglia da forno che utilizzerete. Fate bollire dell’acqua con sale ed olio all’interno di una casseruola e mettetevi a lessare un rettangolo di pasta alla volta, che poi scolerete e tamponerete con un canovaccio. Adagiate un primo rettangolo di pasta nella teglia da forno e ricopritelo con uno strato di besciamella, ragù e parmigiano grattugiato

/07

Ripetete l’operazione partendo da uno strato di pasta e procedete fino ad esaurimento degli ingredienti, ovvero quando avrete raggiunto tra i 4 e i 5 strati. Coprite tutto con un ultimo strato di pasta

/08

Fate cuocere in forno preriscaldato a 180°C per circa 45 minuti. Dopodiché, togliete il primo strato di pasta e fate gratinare per qualche minuto, per poi sfornare e servire la vostre lasagne alla bolognese ancora fumanti. 

Buon appetito!

Consigli

Se volete lasagne ancora più gustose, aggiungete qualche fettina di mozzarella tra uno strato e l'altro.

Risotto con salsiccia

Risotto con salsiccia, la ricetta golosa

Ecco la ricetta completa del risotto con salsiccia!

  • Difficoltà

    Facile

  • Numero persone

    4

  • Tempo totale

    30 min

Ingredienti

  • 240 g di salsiccia paesana verzino
  • 320 g di riso carnaroli
  • 40 g di burro
  • Brodo
  • Formaggio grattugiato
  • 1 cipolla
  • Vino rosso

Una ricetta gustosa che scaldi le serate invernali?

Il risotto con salsiccia non è solo semplice da preparare, ma anche ricco di gusto e personalità!

Ecco perché se avete invitato gli amici a cena e volete stupirli con un piatto invernale sostanzioso, il risotto con salsiccia è la scelta più giusta. 

Dopo aver ripassato gli errori da evitare nella preparazione e del risotto perfetto, tutti i trucchi e l’arte della mantecatura, ecco la ricetta completa del risotto con salsiccia!

Procedimento

/01

In una pentola capiente fate scaldare il burro, aggiungete la cipolla tritata finemente e lasciate scaldare per qualche istante. 

/02

Unite poi la salsiccia spellata e sbriciolata con le mani. Fate cuocere fino a che la salsiccia non avrà preso colore. 

/03

A questo punto, aggiungete il riso carnaroli e mescolate bene con mestolo di legno. Aggiungete un bicchiere di vino rosso e fate evaporare. 

/04

Aggiungete quindi a poco a poco il brodo caldo. A fine cottura, togliete la pentola dal fuoco e condite con 4 cucchiai di formaggio grattugiato, mantecando con qualche pezzo di burro. 

Impiattate e servite ancora caldo. Buon appetito!

Consigli

Scopri qui tutti i segreti per mantecare il risotto in maniera impeccabile!

Se questa ricetta vi ha conquistato, provate anche quella del risotto al castelmagno con tartufo e del risotto al radicchio ristretto al barolo.

Tortelloni ripieni di coniglio e patate con porcini e salvia

Tortelloni ripieni di coniglio e patate con porcini e salvia

Ecco la ricetta dei tortelloni ripieni di coniglio e patate con porcini e salvia!

  • Difficoltà

    Facile

  • Numero persone

    4

  • Tempo totale

    60 min

Ingredienti

  • 400 g di filetti di coniglio AIA
  • 400 g di farina
  • 4 uova
  • Olio extravergine di oliva
  • Sale
  • 2 patate
  • 1 spicchio di aglio
  • Vino rosso
  • Rosmarino
  • Pepe
  • Alloro
  • Brodo vegetale
  • 100 g di funghi porcini
  • Prezzemolo

Il primo piatto che delizierà tutti in occasione del pranzo di Natale? I tortelloni ripieni di coniglio e patate con porcini e salvia! Si tratta di una ricetta davvero gustosa in cui i sapori della tradizione culinaria italiana la fanno da padroni in un trionfo di bontà. La delicatezza della pasta fresca fatta in casa viene esaltata dal ripieno di coniglio e dal sapore inconfondibile dei funghi porcini per un risultato davvero unico. Abbinate i tortelloni ripieni di coniglio e patate con porcini e salvia ad un bicchiere di vino rosso…un’accoppiata davvero vincente!

Ecco la ricetta completa!

Procedimento

/01

Per fare la pasta, formate la classica fontana con la farina all’interno della quale metterete le uova, un pizzico di sale e un cucchiaio di olio EVO. Impastate bene e lavorate la pasta fino a che non sarà diventata liscia. Avvolgetela nella pellicola e lasciate riposare per 50 minuti. Nel frattempo pensate al ripieno: in una pentola fate rosolare i filetti di coniglio con del rosmarino, dell’alloro e sfumate con un bicchiere di vino. Aggiungete le patate che avrete precedentemente sbucciato e tagliato in pezzetti e 2 mestoli di brodo vegetale.

/02

Abbassate la fiamma e coprite con il coperchio, girando di tanto in tanto i pezzi di coniglio fino a completa cottura e regolando di sale e pepe. Lasciate raffreddare e poi “spolpate” la carne facendo attenzione ad eliminare le ossa. Mettete patate e coniglio nel mixer e frullate bene (inserite anche un cucchiaio del fondo di cottura).

/03

Tirate la pasta su una superficie ben infarinata e farcite con il composto i vostri tortelloni: adagiate tante palline di ripieno di coniglio e patate una distanziata rispetto all’altra in tanti quadratoni di pasta che taglierete e chiuderete bene, così da formare tanti tortelloni (sigillate i bordi con un tagliapasta).

/04

Pulite e tagliate i funghi porcini: la testa del porcino la farete a fettine e il gambo a pezzettini più piccoli. Tritate il prezzemolo e in una padella mettete un filo d’olio extravergine d’oliva e uno spicchio d’aglio tagliato a metà. Quando l’aglio sarà dorato eliminatelo e, a fuoco vivo, aggiungete tutti i porcini tagliati, cominciando la cottura.

/05

Aggiustate di sale, pepe e un po’ di prezzemolo tritato. Dopodiché coprite con un coperchio e fate cuocere i funghi per 10 minuti a fiamma bassa, mescolando ogni tanto. Nel frattempo, mettete sul fuoco l’acqua per la pasta e salate con sale grosso.

/06

Non appena i funghi cominceranno ad attaccarsi, aggiungete un mestolo dell'acqua di cottura della pasta e mescolate, lasciando cuocere ancora qualche minuto. Nel frattempo, mettete a cuocere i tortelloni. Una volta cotti, uniteli ai funghi, aggiungete il prezzemolo, un po’ di pepe e un filo d’olio extravergine d’oliva. Fate saltare il tutto e impiattate con un po’ di salvia. Buon appetito!

Consigli

Abbinate i tortelloni ripieni di coniglio e patate con porcini e salvia ad un bicchiere di vino rosso…un’accoppiata davvero vincente!

Vertical layout (default)
I PRIMI
Ecco tanti primi piatti facili e gustosi per il cenone di San Silvestro!
ricette
Cappone al ripieno di tortellini con pasta fritta

Cappone al ripieno di tortellini con pasta fritta

Ecco la ricetta originale del cappone al ripieno di tortellini. Provatela subito!

  • Difficoltà

    Facile

  • Numero persone

    4

  • Tempo totale

    2 ore

Ingredienti

  • 1 cappone a busto AIA
  • 100 g di salsiccia Paesana Verzino AIA
  • Polpa di maiale macinata
  • Polpa di vitello macinata
  • Parmigiano grattugiato
  • 50 g di prosciutto crudo
  • 50 g di mortadella
  • 100 g di Parmigiano Reggiano
  • Pangrattato
  • Rosmarino
  • Aglio
  • Sale
  • Pepe
  • Noce moscata
  • Pasta all'uovo (tipo lasagne fresche)
  • Olio extravergine di oliva
  • Peperoni rossi
  • Piselli
  • Noci
  • Latte
  • Limone
  • Menta
  • Burro

Natale è alle porte e cosa c’è di meglio che mettersi ai fornelli per cucinare piatti deliziosi e dal sapore natalizio per i vostri ospiti? Vogliamo proporvi una ricetta davvero gustosa: il cappone al ripieno di tortellini, pasta fritta e salse natalizie! Si tratta di una ricetta della tradizione leggermente rivisitata. Il cappone viene farcito con il classico ripieno dei tortellini, mentre la pasta fresca all’uovo viene fritta, così che nel piatto siano presenti tutti i sapori della tradizione natalizia italiana: un appetitoso piatto unico da servire in occasione delle feste natalizie! Se avete invitato gli amici a pranzo o a cena, stupiteli con questo piatto davvero squisito che sarà il protagonista gustoso delle feste natalizie!

Ecco la ricetta originalissima del cappone al ripieno di tortellini, pasta fritta e salse natalizie!

Procedimento

/01

In una terrina unite 100 gr di polpa di maiale macinata, 100 gr di polpa di vitello macinata, 100 gr di salsiccia Paesana Verzino AIA sgranata, 50 gr di prosciutto crudo tritato, 50 gr di mortadella tritata, 100 gr di Parmigiano Reggiano grattugiato e mezzo cucchiaio di pangrattato. Regolate di sale e di pepe e aggiungete una spolverata di noce moscata. Impastate bene tutti gli ingredienti. Farcite il cappone con l’impasto del ripieno dei tortellini, legate o infilzate il lato del collo dal quale avete inserito il ripieno e trasferire il cappone in una teglia con un filo d’olio extravergine di oliva, qualche spicchio d’aglio e qualche rametto di rosmarino.

/02

Spennellate il cappone con il burro fuso e infornate a 200°C per 10 minuti poi a 180°C per 2 ore. Nel frattempo, tagliate la sfoglia di pasta all’uovo e friggetela in olio bollente. Quando sarà croccante, scolate la pasta su un foglio di carta da cucina e preparate la maionese di peperoni. Lavate i peperoni, eliminate semi e filamenti interni e tagliateli grossolanamente. Mettete i peperoni nel mixer, aggiungete mezzo spicchio d’aglio, sale, pepe, il succo di mezzo limone e frullate il tutto, aggiungendo l’olio a filo come per una normale maionese.

/03

Sgusciate le noci e mettetele nel mixer, aggiungete il latte, il Parmigiano grattugiato e un filo d’olio. Frullate fino ad ottenere una crema. Mettete i pisellini lessati nel bicchiere del mixer, aggiungete una fogliolina di menta, sale, pepe e l’olio. Frullate fino ad ottenere una crema.

/04

Sfornate il cappone ripieno e servitelo con la pasta fritta e le tre salse.

Buon appetito!

Pollo ripieno con purè di patate dolci e salsa ai funghi

Pollo ripieno con purè di patate dolci e salsa ai funghi

Ecco la ricetta natalizia del pollo ripieno con purè di patate dolci e salsa ai funghi porcini!

  • Difficoltà

    Facile

  • Numero persone

    4

  • Tempo totale

    110 min

Ingredienti

  • 1 pollo ripieno di Natale AIA
  • 500 g di patate dolci
  • 1l di latte intero
  • Sale
  • Burro
  • Pepe
  • 300 g di funghi porcini
  • 100 ml di panna
  • 1 spicchio di aglio
  • Prezzemolo
  • 100 ml di panna

Chiara Maci vi svela una ricetta natalizia facile da preparare e d’effetto, perfetta per i pranzi e le cene di Natale: il pollo ripieno con purè di patate dolci e salsa ai funghi porcini. Questa ricetta è ideale da portare in tavola per la vigilia o il pranzo di Natale in famiglia e delizierà tutti per l’abbinamento dei sapori e il gusto inconfondibile.

Preparare il pollo ripieno con purè di patate dolci e salsa ai funghi porcini sarà semplicissimo se seguirete i suggerimenti di Chiara Maci.

Ecco la ricetta completa!

Procedimento

/01

Infornate il pollo ripieno di Natale AIA in una teglia oleata e fatelo cuocere per 90 minuti a 200°C.  Ecco come preparare il purè di patate dolci di accompagnamento: pulite e lavate le patate dolci per poi farle cuocere in forno per 40 minuti. Prendete la polpa e mescolatela a fuoco dolce in un tegame con una noce di burro, il latte, il sale e il pepe. Infine, frullate il tutto. 

/02

Per la salsa ai porcini: pulite i funghi e tagliateli a fettine. Lavate ed asciugate il prezzemolo. In una pentola antiaderente fate rosolare uno spicchio d’aglio con un filo di olio evo ed unite i funghi. Regolate di sale e di pepe ed aggiungete la panna. Amalgamate bene il tutto e a cotturan ultimata spegnete il fuoco. Lasciatene qualcuno intero da parte e frullate il resto direttamente nel tegame. Servite il pollo con la salsa ed in accompagnamento in una ciotolina il purè di patate dolci.

Consigli

Se questa ricetta natalizia di Chiara Maci vi è piaciuta, provate anche quella del pollo Gran Galà ripieno di cavolo nero, prugne, uvette e pinoli e dell’arrosto con salsa alle arance con mandorle e castagne!

Pollo con castagne e funghi

Pollo con castagne e funghi

Scoprite la ricetta avvolgente del pollo con castagne e funghi!

  • Difficoltà

    Facile

  • Numero persone

    4

  • Tempo totale

    40 min

Ingredienti

  • 300 g di petto di pollo AIA
  • 20 g di funghi porcini secchi
  • Sale
  • Pepe
  • Olio extravergine di oliva
  • 150 g di castagne sbucciate e cotte
  • 1 spicchio di aglio

Nelle fredde giornate autunnali e invernali spesso si ha voglia di gustare un piatto caldo e avvolgente che abbia i tipici ingredienti e profumi di stagione. Ecco allora che vogliamo proporvi la ricetta del pollo con castagne e funghi, un piatto completo davvero gustoso e facile da realizzare. L’incontro tra i funghi, morbidi e delicati, e le castagne dal sapore deciso e intenso, da vita ad un piatto unico e davvero avvolgente, perfetto da preparare in occasione di una cena tra amici o un pranzo della domenica in famiglia.

Ecco la ricetta completa del pollo con castagne e funghi!

Procedimento

/01

Per prima cosa riducete il petto di pollo AIA in bocconcini e mettete i funghi porcini in una ciotola con dell’acqua tiepida dove li lascerete in ammollo per circa 20 minuti. Dopodiché scolateli a dovere e tagliateli in pezzetti. In un’ampia padella antiaderente versate un filo di olio extravergine di oliva , uno spicchio di aglio e dopo 5 minuti sulla fiamma, aggiungete i funghi che farete cuocere per circa 15 /20 minuti assieme ad un pizzico di sale.

/02

Togliete l’aglio e unite a questo punto le castagne lesse sbucciate e i bocconcini di pollo che farete cuocere per una decina di minuti. 

Il vostro pollo con castagne e funghi è pronto per essere servito: buon appetito!

BonRoll con porro di Cervere pistacchi e arancia

BonRoll con Porro di Cervere, pistacchi e arancia

Ecco la ricetta del BonRoll con Porro di Cervere, pistacchi e arancia!

  • Difficoltà

    Facile

  • Numero persone

    4

  • Tempo totale

    85 min

Ingredienti

  • 1 BonRoll Classico AIA
  • 1 Porro di Cervere
  • Granella di pistacchi q.b.
  • Arance
  • Sale
  • Pepe
  • Aglio
  • Peperoncino
  • Origano
  • Olio extravergine di oliva
  • Burro

Voglia di un secondo piatto originale e facile da preparare? Provate il BonRoll con Porro di Cervere, pistacchi e arancia di Chiara Maci, un secondo piatto ricco di gusto che conquisterà davvero tutti a tavola. Protagonista di questo piatto, assieme al BonRoll Classico AIA, è il porro di Cervere, dolcissimo e davvero morbido.

Ecco allora la ricetta completa del BonRoll con Porro di Cervere, pistacchi e arancia di Chiara Maci!

Procedimento

/01

Per prima cosa, fate scaldare in una padella antiaderente un filo di olio EVO. Aggiungete il porro di Cervere tagliato a rondelle e rosolatelo, regolando di sale e pepe. Spremete poi le arance per ottenere più o meno mezzo litro di succo. Fate sciogliere una noce di burro in un tegame, unite il succo d’arancia e un po’ di scorza, l’origano, un po’ di peperoncino, sale, pepe, l’aglio schiacciato e mescolate bene.

/02

Panate il BonRoll Classico AIA con la granella di pistacchi ed adagiatelo su una pirofila da forno con il porro di Cervere come base. Ricoprite con il succo e cuocete in forno per 70 minuti a 180°C.

Il vostro BonRoll con Porro di Cervere, pistacchi e arancia è pronto per essere gustato!

Consigli

Servite la ricetta del BonRoll con Porro di Cervere, pistacchi e arancia ai vostri ospiti se volete stupirli con un piatto unico e davvero originale…tutti vorranno il bis!

Sovracosce di pollo al miele con polenta al curry e funghi

Sovracosce di pollo al miele con polenta al curry e funghi

Ecco la ricetta originale delle sovracosce di pollo al miele con polenta al curry e funghi

  • Difficoltà

    Facile

  • Numero persone

    4

  • Tempo totale

    50 min

Ingredienti

  • Una confezione di sovracosce di pollo
  • Miele
  • Sale
  • Pepe
  • Olio extravergine di oliva
  • Uno spicchio di aglio
  • Rosmarino
  • Polenta istantanea
  • Curry
  • Funghi finferli
  • Prezzemolo

Le sovracosce di pollo al miele con polenta al curry e funghi sono la ricetta gustosa e originalissima da preparare e servire in occasione di un pranzo in famiglia o una cena tra amici.

Si tratta di un tipico piatto invernale composto da carne, polenta e funghi, rivisitato in chiave esotica ed etnica con l’aggiunta del curry ad insaporire ancora di più la polenta. Preparare le sovracosce di pollo al miele con polenta al curry e funghi è facile è anche i meno esperti ai fornelli riusciranno a portare in tavola un piatto degno di un vero chef!

Ecco la ricetta completa delle sovracosce di pollo al miele con polenta al curry e funghi.

Procedimento

sovracosce

/01

Per prima cosa mettete le sovracosce a marinare in una ciotola con miele, sale, pepe e lasciatele riposare per 30 minuti.

pentola polenta
pentola polenta

/02

Preparate la polenta istantanea (o se preferite preparatela con le vostre mani, seguendo la nostra ricetta) e aggiungete un cucchiaino di curry in polvere.

padella olio
funghi

/03

Soffriggete uno spicchio d’aglio e un rametto di rosmarino in una padella, aggiungete i funghi, regolate di sale e di pepe e sfumate con del vino bianco.

sovracosce

/04

Portate a cottura i funghi; tritate il prezzemolo e sistematelo poi sui funghi cotti. Nella stessa padella della cottura dei funghi, fate rosolare le sovracosce con la loro marinata, sfumate con brodo o acqua e portate a cottura. Impiattate e servite. Buon appetito!

Consigli

Se avete amato questa ricetta, provate anche quella delle coscette di pollo caramellate con purea di castagne e delle cotolette croccanti ai corn flakes.

Ricetta Pollo Gran Galà ripieno di cavolo nero, prugne, uvette e pinoli

Pollo Gran Galà ripieno di cavolo nero e prugne

Scoprite la ricetta del pollo Gran Galà ripieno di cavolo nero, prugne, uvette e pinoli!

  • Difficoltà

    Facile

  • Numero persone

    4

  • Tempo totale

    2 ore

Ingredienti

  • 1 Pollo Gran Galà AIA
  • 400 g di cavolo nero
  • 250 g di prugne
  • 150 g di uvetta
  • 100 g di pinoli
  • Olio extravergine di oliva
  • Sale

La ricetta del pollo Gran Galà ripieno di cavolo nero, prugne, uvette e pinoli che Chiara Maci ha preparato per voi è perfetta da servire in occasione del pranzo di Natale per portare in tavola un piatto davvero buonissimo!

Non serve essere provetti chef, ma seguire questa semplice ricetta: il vostro pranzo di Natale sarà davvero unico!

Ecco la ricetta completa del pollo Gran Galà ripieno di cavolo nero, prugne, uvette e pinoli!

Procedimento

/01

Lavate e lessate il cavolo nero e, una volta che sarà ben cotto, scolatelo. Tagliatelo a pezzi non troppo piccoli e ponetelo in una ciotola, aggiungendo le prugne secche, l’uvetta e i pinoli spezzettati.

/02

Mescolate bene tutti gli ingredienti e aggiustate con Olio extravergine di oliva e sale

/03

Con l’aiuto di una pinza farcite il Pollo Gran Galà AIA, adagiatelo in una teglia e mettetelo in forno ventilato.
Spennellate con l’olio di tanto in tanto e lasciate cuocere per circa 90 minuti. Una volta cotto, servitelo intero e gustate.
Buon appetito!

Consigli

Se avete amato questa ricetta, provate anche quella dell’arrosto con salsa alle arance con mandorle e castagne e riempite di gusto le vostre feste natalizie!

Arrosto con salsa alle arance con mandorle e castagne

Arrosto con salsa alle arance con mandorle e castagne

Ecco la ricetta dell’arrosto con salsa alle arance con mandorle e castagne!

  • Difficoltà

    Facile

  • Numero persone

    4

  • Tempo totale

    85 min

Ingredienti

  • 1 BonRoll Classico AIA
  • 500 g di arance
  • 100 g di mandorle
  • 80 g di castagne
  • Olio extravergine di oliva
  • Vino bianco

Chiara Maci ha preparato per voi una ricetta perfetta da servire in occasione delle feste natalizie: l’arrosto con salsa alle arance con mandorle e castagne! Si tratta di una ricetta facile da cucinare che vi farà fare un figurone da veri chef in occasione del pranzo di Natale.

Dopo aver apparecchiato la tavola di Natale con segnaposto, centrotavola e candele fai da te per creare la giusta atmosfera natalizia, è infatti arrivato il momento di pensare al menu del pranzo di Natale! Il nostro consiglio è quello di non lasciarsi sfuggire la ricetta dell’arrosto con salsa alle arance con mandorle e castagne e di stupire tutti gli ospiti con una ricetta davvero originale!

Ecco la ricetta completa dell’arrosto con salsa alle arance con mandorle e castagne di Chiara Maci!

Procedimento

/01

Portate a ebollizione dell’acqua e mettete a cuocere le castagne. Mettete nel bicchiere di un frullatore ad immersione le arance private della buccia e della parte bianca, le mandorle e l’olio. Frullate fino ad ottenere la consistenza di una salsa cremosa e compatta.

/02

Nel frattempo, mettete in un teglia il BonRoll Classico AIA e infornatelo a 180° per circa un’ora. Sfumate con il vino bianco e a cottura ultimata impiattatelo.

/03

Stendete la salsa di arance, adagiate sopra l’arrosto e aggiungete le castagne cotte precedentemente. Il vostro arrosto con salsa alle arance con mandorle e castagne è pronto per essere servito... buon appetito!

Consigli

Vertical layout (default)
I SECONDI
Scoprite tanti secondi piatti gustosi per il cenone di Capodanno!
editoriale
Come organizzare una festa di Capodanno da sogno

Come organizzare una festa di Capodanno da sogno

La festa di Capodanno in casa è un’idea fantastica per trascorrere le ultime ore dell’anno con gli amici più cari. Ecco come organizzare una festa da sogno!

Con la notte di San Silvestro si chiude l’anno passato all’insegna del divertimento: quale occasione migliore per organizzare una festa di Capodanno da sogno? Per organizzare una festa di Capodanno in casa davvero da sogno l’unico fattore davvero essenziale è giocare d’anticipo. Predisponete insieme a qualche fido alleato tutti i preparativi in vista del cenone e del countdown del 31 notte.

Organizzare una festa di Capodanno in casa, aspettando la mezzanotte con gli amici, è una scelta felicissima, per diversi motivi: si risparmia, si evita la confusione delle strade o dei locali sovraffollati e si coglie l’occasione per trascorrere una serata indimenticabile all’insegna della buona cucina e del divertimento.

Ecco come organizzare una festa di Capodanno in casa da sogno!

Festa di Capodanno in casa: gli inviti

inviti

Gli inviti per la festa di Capodanno vanno spediti o consegnati con largo anticipo. In questo modo potrete avere un’idea precisa del numero degli ospiti e di conseguenza organizzare cenone e attività varie. Se volete qualche spunto per degli inviti di Capodanno fai da te, qui trovate le idee più originali e simpatiche da realizzare!

Festa di Capodanno in casa: la tavola

La tavola di Capodanno dovrà essere prima di tutto luminosa. Scegliete quindi dei colori chiari che illuminino l’ambiente, come il bianco e l’oro. Come segnaposto potreste utilizzare un’idea simpatica, come quella di scrivere il nome dell’ospite sui tappi di sughero dello spumante: se avete buona manualità potete anche legare attorno al tappo una piccolissima etichetta con il nome scritto in bella grafia. Il centrotavola, se avete optato per un apparecchiamento elegante, potrebbe essere un bouquet di roselline bianche in un semplicissimo vaso di vetro. Se invece il mood della tavola è giocoso, potete scegliere un centrotavola più leggero e colorato: scrivete, ad esempio, su di un cartoncino nero le cifre dell’anno nuovo, decorando la vostra scritta con un pennarello dorato. Poi incollate ogni cifra su uno stecco di legno che andrete ad infilzare su dei tappi di sughero. Se cercate ispirazioni e suggestioni potete trovarle nella nostra guida a come apparecchiare la tavola di Capodanno.

Festa di Capodanno in casa: il cenone

cenone

Il cenone di San Silvestro è un momento bellissimo da trascorrere con gli amici. Il primo suggerimento è quello di non iniziare troppo tardi la cena, in  modo tale da avere tutto il tempo per arrivare tranquilli al brindisi di mezzanotte. In secondo luogo, se avete tanti ospiti, per rendere tutto più semplice, potete chiedere a qualche amico di raggiungervi nel pomeriggio per iniziare i preparativi e avere un alleato ai fornelli. Volete un cenone di Capodanno indimenticabile? Lasciatevi ispirare dalle ricette che vi suggeriamo!

capodanno in famiglia

Come organizzare il Capodanno in famiglia

Volete passare la notte di San Silvestro con i vostri cari? Ecco tutti i consigli per organizzare un capodanno in famiglia!

Trascorrere il Capodanno con la famiglia è un’occasione fantastica per festeggiare un nuovo inizio con le persone che amate e concedervi un momento di divertimento e allo stesso tempo di intimità familiare, che fate fatica a trovare durante il resto dell’anno.
Ecco allora come organizzare il Capodanno in famiglia.

1. Capodanno in casa
Se avete in mente di trascorrere la notte del 31 dicembre in modo tranquillo, non c’è niente di meglio che preparare un cenone dell’ultimo dell’anno indimenticabile e aspettare la mezzanotte tra degustazioni varie di dolci e spumanti, per rendere allegre e spensierate le ultime ore dell’anno insieme alla famiglia.

Il capodanno in casa è la soluzione più classica, ma anche la più apprezzata. Vi permette di stare al caldo e di gustare le prelibatezze di un cenone tutto home made!

Ricordate in ogni caso che l’organizzazione non deve essere troppo stressante: cucinare bene per tante persone è possibile anche senza farsi prendere dall’ansia, soprattutto se comincerete con un po’ di anticipo.

Incominciate a pensare alla cena: potete affidarvi alla tradizione, che propone piatti ricchi e gustosi, quali zampone o cotechino con lenticchie, preceduti da salumi e formaggi e dolci di ogni genere e sorta, ma anche un semplice pandoro con crema pasticcera. Tra la fine della cena e il fatidico 3,2,1 passeranno un paio d’ore che potrete facilmente colmare con dei giochi di società o organizzando tornei di videogames coi più piccoli.

Capodanno a casa

2. Capodanno in montagna
Un’altra idea per trascorrere il capodanno serenamente in famiglia è quella di trasferirsi qualche giorno in montagna. L’atmosfera che regalano i monti innevati e le baite immerse nella neve è lo scenario che tutti sognano per inaugurare un nuovo anno.
Se poi avete in famiglia qualche sportivo potete pensare a qualcosa di ancora più particolare: slittata o sciata notturna in qualche pista della regione e festeggiamenti in una malga o in qualche locale nei pressi delle piste. Potrebbe essere davvero una serata indimenticabile!

3. Capodanno in una città d’arte
Non c’è occasione migliore che approfittare dell’evento per organizzare una gita in una delle bellissime città italiane, che non avete ancora avuto modo di visitare.
Le piazze delle maggiori città d’arte la notte di San Silvestro si animano con musica, concerti, fuochi d’artificio e il divertimento è assicurato.

4. Capodanno in un paese tropicale

capodanno paese tropicale

Sogno di molti, il capodanno in costume da bagno, è lo scenario ideale per chi vuole fuggire dallo stress e dagli impegni quotidiani. Se potete, concedetevi uno strappo alla routine e iniziate il nuovo anno immersi nella natura incontaminata in compagnia dei vostri cari.

5. Capodanno romantico
Famiglia è anche e soprattutto il proprio compagno o la propria compagna! Regalatevi le ultime ore dell’anno insieme, scegliendo una meta romantica: un viaggio a Parigi, una serata alle terme dove l’atmosfera sarà magica e rilassante.

Come organizzare la festa di Capodanno last minute

Come organizzare la festa di Capodanno last minute

Ecco tutti i trucchi e i segreti per organizzare una festa di Capodanno last minute, senza impazzire!

La notte dell’ultimo dell’anno si può organizzare anche all’ultimo minuto? Con qualche suggerimento e le giuste precauzioni potrete organizzare una festa di Capodanno last minute da sogno! Siete tra quelli che arrivano a Natale stremati e non hanno le forze per organizzare il Capodanno? Non temete, potete farlo anche dopo il 25! Le idee per organizzare una festa di Capodanno last minute sono tantissime, vi basterà stabilire una meta e scegliere la compagnia giusta!

Ecco tutti i consigli per organizzare una festa di Capodanno last minute!

Festa di Capodanno last minute: città europea

Un vecchio classico: il viaggio alla scoperta di città d’arte meravigliose di cui l’Europa è piena vi aspetta! Per risparmiare può anche trattarsi di un viaggio lampo. Partenza il 31 e ritorno il 2. Parigi, Londra, Lisbona, Vienna… scegliete quella che preferite e ricordatevi di prenotare per tempo la cena del 31!

Festa di Capodanno last minute: chalet in montagna

chalet in montagna

Amanti della neve, sciatori incalliti o semplici appassionati di montagne e sentieri boscosi e discese matte in slittino. Il capodanno in baita è una delle esperienze più divertenti. Se non avete organizzato niente quindi portate con voi la vostra dolce metà, o i vostri più cari amici, e trascorrete il Capodanno all’insegna della natura e del divertimento.

Festa di Capodanno last minute: festa in casa

Se proprio non avete intenzione di muovere un dito fino al 31 a mezzogiorno, la festa in casa last minute è quello che fa per voi! Prendete spunto da queste semplici idee e vi ritroverete a festeggiare con gli amici in tutta comodità!

Festa di Capodanno last minute: pacchetto completo con cenone

Comodissimi per chi si trova in visita in una città italiana o europea, o anche per chi ha bambini piccoli. Molti agriturismi offrono un pacchetto di un paio di notti, completo di cenone di San Silvestro e il conto alla rovescia di mezzanotte.

invito capodanno fai da te

Inviti di Capodanno fai da te

Se volete una festa di Capodanno speciale, cominciate dagli inviti fai da te per gli amici! Ecco qualche idea facile e originale!

Festeggiare con gli amici la fine dell’anno è un’occasione per organizzare una festa grandiosa: la prima cosa da fare quindi è pensare agli inviti di Capodanno fai da te!

Potete mandare gli inviti di capodanno fai da te per posta, oppure semplicemente consegnarli a mano: nel caso si tratti di inviti elaborati, l’ideale è quello di darli di persona, in modo tale da evitare che si guastino.

Gli inviti di capodanno fai da te sono idee simpatiche e originali con cui potrete stupire i vostri amici, invitandoli ad un party di fine anno che si preannuncia scoppiettante!

Ecco 5 idee per realizzare gli inviti di Capodanno fai da te.

Inviti di Capodanno fai da te: invito fuoco d’artificio

Prendete l’anima di cartone del rotolo di carta igienica e dipingetelo di nero. Lasciate asciugare e con un pennarello indelebile riempite la superficie del cilindro di puntini d’orati. All’interno del cilindro metterete un foglio di carta arrotolato stile pergamena su cui avrete scritto l’invito personalizzato. Ora chiudete il cilindro con un cappuccio a forma di cono, in modo da creare un mini razzo/fuoco d’artificio. Per creare il cappuccio seguite queste indicazioni. Il rotolo di carta igienica ha un diametro di circa 4,5 cm: per creare un cono un po' più grande, prendete un cartoncino e disegnate una circonferenza usando un raggio di 6 cm. Da questa circonferenza tagliate via un quarto. Arrotolate la carta e unite i due lembi da cui avete tolto il quarto. Più arrotolate e più il cono sarà appuntito. Fissate il cono con una spillatrice e definite gli eventuali angoli che escono, in modo che la base del cono sia regolare. Applicate colla sul bordo della carta igienica e posizionate il cono facendo un po' di pressione, finché la colla non avrà fatto presa. Ora potete colorare il cono col il pennarello d’orato o fare solo delle decorazioni.
Il vostro invito fuoco d’artificio è pronto per essere “acceso”!

Inviti di Capodanno fai da te: invito con stelline scintillanti

invito

Prendete un cartoncino bianco e tagliatelo in modo da formare un rettangolo stretto e lungo (come un segnalibro). Prendete 3 stelline scintillanti e incollatele al vostro cartoncino. Potete usare un pezzetto di nastro adesivo. Per nasconderlo poi, ritagliate un altro cartoncino con la sagoma di una stella, sopra la quale potete scrivere “2017” in pennarello argentato. Completate il vostro invito decorando, sempre col pennarello argentato, il cartoncino bianco con piccole figure geometriche quale (rombi, stelline, fiocchi di neve).

Inviti di Capodanno fai da te: invito calice

Occorrente:

- Cartoncini colorati (oro o argento)
- Forbici
- Un cartoncino per sagoma
- Una matita
- Un righello
- Pennarelli
- Brillantini

Procedimento:

Con un cartoncino preparate la sagoma di un calice da cocktail: disegnatela, ritagliatela e mettetela da parte. Scegliete un cartoncino colorato e piegatelo a metà, sulla parte frontale appoggiate la sagoma del calice e disegnatene il contorno con una matita. Togliete la sagoma e, utilizzando le forbici, ritagliate il cartoncino seguendo la traccia. Scrivete con la grafia che più vi piace il nome dell’invitato con una frase d’invito. Potete poi decorare con brillantini il cartoncino esterno, per renderlo ancora più luminoso!

ricette leggerissime post abbuffata

Tra Natale e Capodanno: 5 ricette leggerissime post abbuffata

Ecco le 5 ricette leggerissime da preparare tra Natale e Capodanno per gestire al meglio le abbuffate!

Si finisce il 26, ma già il 31 si ricomincia: la tregua è minima, ma essenziale! Ecco perché è necessario essere preparati circa le ricette leggerissime da cucinare tra Natale e Capodanno. Per riprendersi da pranzi e cene maestose di Vigilia, Natale e Santo Stefano e prepararsi ad un bis imminente, vi suggeriamo 5 ricette leggerissime per gestire al meglio le abbuffate delle feste!

Ricette leggerissime tra Natale e Capodanno: parmigiana di zucchine

In una pentola fate un soffritto con uno spicchio d’aglio; appena risulta dorato togliete l’aglio e aggiungete la passata di pomodoro e un pizzico di sale. Fate cuocere per 10 minuti circa, mescolando con un cucchiaio di legno di tanto in tanto. Nel frattempo lavate, tagliate le zucchine a strisce e mettetele a grigliare su un padella grill. Cuocetele 5 minuti per lato, rigirando spesso. Prendete una terrina da forno e versate con un mestolo un po’ di sugo di pomodoro che avete cotto, così da formare uno strato sottile. Poi aggiungete uno strato di zucchine grigliate. Unite a questo punto la provola tagliata a tocchi e poi di nuovo la passata di pomodoro. Proseguite con gli strati fino a terminare gli ingredienti. Cuocete in forno preriscaldato ventilato a 180° per circa 15-20 minuti. Fate riposare almeno 10 minuti prima di gustare!

Ricette leggerissime tra Natale e Capodanno: lasagne leggere

lasagne leggere

Se proprio non riuscite a fare a meno di piatti golosi come la pasta al forno, potete concentrare le energie in un piatto leggero che non ha niente da invidiare ad una normale lasagna. Ecco come preparare le lasagne leggere!

Ricette leggerissime tra Natale e Capodanno: tacchino tonnato

Goloso e saporito il tacchino tonnato è una variante leggerissima alla ricetta tradizionale del vitello tonnato. Potete preparare il tacchino tonnato anche all’ultimo minuto, perché è molto semplice e veloce. Ecco la ricetta!

Ricette leggerissime tra Natale e Capodanno: zuppe

zuppe leggere

Quale modo migliore per seguire un’alimentazione detox che rifocillarsi e fare il pieno di vitamine e proteine? La soluzione in questo senso sono le zuppe! Lasciatevi ispirare da queste ricette leggere e gustose!

Ricette leggerissime tra Natale e Capodanno: torta di mele

Se proprio non potete rinunciare ai dolci, vi suggeriamo una ricetta leggera, da gustare sia a colazione che come fine pasto. Seguite le istruzione per preparare la torta di mele.

capodanno in casa 10 cose a cui esser pronti

Capodanno in casa: 10 cose a cui essere pronti

Il veglione del 31 dicembre si può festeggiare in tanti modi diversi, ma uno dei più classici è certamente il Capodanno in casa: ecco quello che vi serve per essere pronti a tutto!

Non c’è niente di meglio che festeggiare la mezzanotte del nuovo anno in casa con gli amici! Il Capodanno in casa ci permette di evitare costosissime serate in mezzo alla confusione e di partecipare al contempo ad una bella festa con le persone che scegliamo noi.

Se poi avete pensato a una serata ancora più tranquilla con la famiglia, QUI trovate tutti i consigli per  festeggiare l’arrivo del nuovo anno con i vostri cari nel modo più piacevole e divertente!

Vediamo ora le 10 cose a cui essere pronti per organizzare il Capodanno in casa.

1. Capodanno in casa: Gestione di spazi e location

capodanno casa spazi

La prima cosa a cui pensare per organizzare il Capodanno in casa è la gestione degli invitati a casa vostra. Chiedetevi quindi innanzitutto quante persone potete ospitare per essere comodi, divertirsi senza pestarsi i piedi o rovesciarsi vicendevolmente bicchieri di spumante sui maglioni nuovi, appena ricevuti a Natale. Il numero di persone dovrà essere commisurato allo spazio e solo dopo potrete pensare a come decorare in modo festoso la vostra casa!

2. Decorare la casa
Capodanno in casa vuol dire accoglienza. Accogliere gli amici in un ambiente già allegro e festoso è il primo passo per avvicinarsi al countdown del 31 dicembre. È tradizione in qualche paese, soprattutto del Nord Europa, ma anche nel nostro Paese, di decorare la casa con il vischio la notte di Capodanno. E se avete un invitato o invitata speciale l’attesa del nuovo anno assumerà tinte romantiche.

3. Menù di Capodanno
Il cenone, soprattutto se si decide di trascorrere il Capodanno in casa, è un evento speciale, da preparare con accuratezza e tanto sentimento. Per questo vogliamo aiutarvi nella scelta delle ricette di Capodanno. E se non volete esagerare con i grassi o avete qualche ospite molto attento alla linea potete prendere spunto dal nostro Menù light di Capodanno.

4. Cucinare per tanti invitati
Solitamente la festa dell’ultimo dell’anno non è un ritrovo tra pochi intimi, quindi nel caso in cui abbiate optato per organizzare il capodanno in casa, è molto importante saper cucinare per tante persone. Non basta infatti raddoppiare o triplicare le dosi delle ricette, ma occorrono senso pratico e organizzazione.

5. La cucina è il vostro regno

capodanno casa cucina

Il 31, se avete deciso di offrire la vostra ospitalità per Capodanno agli amici, dovrete essere totalmente padroni della vostra cucina e saper gestire al meglio la preparazione dei piatti: ecco alcuni consigli per organizzarsi in cucina durante le occasioni speciali!

6. La tavola
Se volete essere davvero pronti al capodanno in casa dovrete avere qualche idea originale per addobbare la vostra tavola e apparecchiarla secondo il galateo.

7. I giochi e l’intrattenimento
 

capodanno karaoke

Immancabile al Capodanno in casa è il momento ludico, sia che siano presenti bambini, sia che siate solo adulti. La tombola è d’obbligo, ma anche altri giochi di società o un divertentissimo karaoke, che vi faranno trascorrere gli ultimi momenti dell’anno in modo totalmente spensierato.

8. I vini
Vini e spumanti vanno scelti con cura, perché sono il modo che abbiamo per brindare in allegria e augurare ai nostri amici un felice anno nuovo. Seguite i nostri consigli per scegliere i vini e abbinarli in modo corretto.

9. Musica
Per quanto riguarda la musica, anche questa è assolutamente consigliata, ovviamente, a seconda anche dei gusti dei vostri ospiti, di cui certamente siete conoscitori. Ricordatevi di tenere un volume piuttosto basso di sottofondo in modo da poter avere delle conversazioni facili e piacevoli.

10. Conto alla rovescia
Per seguire il conto alla rovescia, invece, oltre alle varie trasmissioni tv, potete usare qualche app per smartphone. Per un conto alla rovescia alternativo, soprattutto per essere davvero puntuali, potete sincronizzare tutti gli orologi vostri e dei vostri invitati, quindi programmare una sveglia e stappare a tempo di suonerie! Buon 2016!

Vertical layout (default)
TIPS
Ecco tanti suggerimenti e consigli per non farsi trovare impreparati all'arrivo del nuovo anno!
back to top arrow