Le ricerche più frequenti
Pausa pranzo di primavera

Pausa pranzo di primavera: tutti i segreti per viverla al meglio

Con le giornate che si fanno più calde e soleggiate, la pausa pranzo di primavera diventa un rilassante momento all’aria aperta, in cui gustare cibi leggeri e rigeneranti.

Cielo limpido e soleggiato, clima tiepido, piatti leggeri e ingredienti freschi di stagione: la pausa pranzo di primavera si prospetta come un momento davvero piacevole. Per vivere al meglio la vostra pausa pranzo di primavera, vogliamo proporvi alcuni consigli che vi aiuteranno ad organizzarvi, in modo da sfruttare perfettamente quei 60 minuti tanto preziosi!

Si sa che la primavera, quando arriva, stimola anche l’appetito. Anche a tavola infatti il cambio di stagione si sente, anzi si gusta, con forchetta e coltello. Per questo durante la pausa pranzo di primavera è molto importante riscoprire gli ingredienti tipici del periodo, le primizie che la stagione può offrire e mangiare piatti genuini, leggeri e al tempo stesso sfiziosi.

Gli asparagi ad esempio sono un alimento tipico di questa stagione e li potete gustare in tantissime preparazioni diverse, dalle torte salate, ai primi piatti, fino ai contorni. Poi ovviamente ci sono insalatone, frittate, tramezzini e i primi piatti leggeri come l’insalata di farro o il cous cous!

asparagi per pranzo primaverile

Insomma, la pausa pranzo di primavera può trasformarsi in un'occasione gourmet in cui si danno il cambio sandwich genuini, torte di sfoglia leggere e macedonie arcobaleno!

Un’idea lampo per il panino perfetto da portare alla pausa pranzo di primavera? Pane integrale, caprino, Bresaola di Tacchino AIA, verdure grigliate (quelle che preferite), il tutto condito con un mix di erbe aromatiche.

Anche i centrifugati sono un’ottima soluzione per una pausa pranzo di primavera gustosa, nutriente e sana. I centrifugati di primavera infatti, grazie al loro apporto benefico e alla loro ricchezza di fibre e di vitamine, sono l’ideale per ripartire carichi di energie e concentrazione per il resto della giornata!

Se invece quello di cui avete bisogno è un piatto sostanzioso e buonissimo allora la pasta alla norma è esattamente quello che ci vuole. Armatevi quindi di contenitore ermetico o di tapperware e seguite le istruzioni della ricetta originale della pasta alla norma da portare alla pausa pranzo di primavera!

Ora non vi resta che pensare all’occorrente per la pausa pranzo all’aperto: munitevi quindi di posate di plastica, bottigliette o borracce per le vostre bibite fresche e cercate un luogo (non troppo lontano dall’ufficio) che vi permetta di rilassarvi all’aria aperta. Buon appetito!

back to top arrow