salse varie
Tutte le migliori salse che potete realizzare a casa e i condimenti perfetti per i vostri piatti
ricette
default
maionese con il minipimer

Maionese con il minipimer: la ricetta velocissima!

In un minuto si può preparare la maionese? Sì, con il minipimer: ecco la ricetta super veloce!

  • Difficoltà

    Medio

  • Numero persone

    4

  • Tempo totale

    10 min

Prodotto utilizzato:

4 Uova Fresche Bio Vita

Ingredienti

  • 1 uovo intero grande
  • 230 ml di olio di semi di girasole
  • 15 g di succo di limone (o di aceto)
  • 4 g di sale

Una delle ricette più veloci in assoluto per preparare la maionese in casa è quella che comprende l’uso del minipimer: in un minuto e con pochissimo sforzo avrete pronta una delle salse più amate di sempre!

Fare le salse in casa può regalare davvero una grande soddisfazione e ci permette di gustare il sapore vero di alimenti che, comprati già fatti, non sono così genuini e saporiti. Oltre alla maionese, potete fare anche il ketchup con il minipimerecco come seguendo questa ricetta!

La maionese fatta in casa è irrinunciabile per molti, ma il rischio di incorrere nella cosiddetta “maionese impazzita” è un vero e proprio deterrente per tutti coloro che non si sentono dei maghi ai fornelli. Le ragioni principali per cui una maionese impazzisce sono tre:

- perché la quantità di olio è eccessiva;
- il nostro polso non è abbastanza energico nell’arduo compito di sbattere la salsa;
- perché vengono usati erroneamente i tuorli freddi, appena presi dal frigorifero: meglio invece usare uova tiepide, togliendole per tempo dal frigorifero.

In ogni caso, se la maionese dovesse impazzire, scoprite qui come potete rimediare!

Per preparare la maionese consigliamo inoltre di usare Uova Fresche Bio Vita AIA oppure Uova Pastagialla AIA, in questo modo la vostra maionese avrà un colore ancora più intenso!

Tutti questi rischi però diminuiscono drasticamente se si decide di preparare la maionese con il minipimer.

Per riuscire a preparare una maionese fatta in casa perfetta al primo colpo, basterà infatti armarsi di minipimer e seguire questi semplici consigli:

- l’olio dovrà essere fresco di frigorifero;
- due ore prima di preparare la maionese, mettete anche le lame del minipimer a raffreddare;
- fare attenzione a non rompere il tuorlo!

Se terrete bene a mente tutti questi suggerimenti, in pochi secondi  sarete certamente soddisfatti per essere riusciti in qualcosa che pensavate fosse impossibile, godendo in più di un prodotto genuino e senza conservanti: una perfetta maionese fatta in casa!

Ecco allora, in pochi passaggi, la ricetta velocissima per la maionese col minipimer!

Procedimento

maionese

/01

Mettete tutti gli ingredienti nel contenitore da mixer seguendo quest'ordine: uovooliolimone (o aceto) e sale.

/02

Immergete completamente il minipimer nel boccale; è importante toccare il fondo. Azionate alla massima velocità e restate immobili, in questa posizione, finché la salsa diventa chiara e densa proprio come la maionese comprata (7-8 secondi).

/03

A questo punto vedrete che, sotto l'olio, la maionese comincia a prendere forma e a montare: cominciate quindi a sollevare e abbassare il minipimer fino a che la maionese sarà montata e si sarà addensata.
In circa 40 secondi avrete una splendida maionese fatta in casa!

Avrete così una maionese perfetta per poter preparare i vostri tramezzini preferiti o in cui immergere wurstel e nuggets.

Consigli

salsa tonnata

Salsa tonnata, la ricetta originale

Delicata e facile da preparare: scoprite la ricetta della salsa tonnata, ideale per tutte le occasioni!

  • Difficoltà

    Facile

  • Numero persone

    4

  • Tempo totale

    18 min

Prodotto utilizzato:

4 Uova Extra Fresche Grandissime

4 Uova Extra Fresche Grandissime

Ingredienti

  • 2 Uova Extra Fresche Grandissime AIA
  • 250 gr di tonno sott’olio o al naturale
  • Il succo di mezzo limone
  • 30 gr di capperi
  • 2 filetti di acciuga
  • Olio extravergine di oliva q.b.
  • Brodo di manzo
  • Sale

La ricetta della salsa tonnata rientra in quelle preparazioni della tradizione italiana – e, più precisamente, piemontese – che, pur essendo state inventate molti anni fa, sono sempre un grande classico in cucina.

La salsa tonnata è perfetta per insaporire sia carne che pesce: questo abbinamento tra proteine diverse è infatti una scelta ancora molto contemporanea che sembra non passare mai di moda in cucina. Grazie alla sua versatilità, la salsa tonnata è infatti l’ideale per arricchire ricette con pollotacchino e carni leggere, pesci a polpa bianca oppure per accompagnare le vostre grigliate primaverili

Non solo carni e pesci: la salsa tonnata è anche ottima per ammorbidire il ripieno di panini e tramezzini sfiziosi ed essendo perfetta per accompagnare i piatti freddi, sarà un’ottima soluzione anche per il pranzo in ufficio! 

Ecco allora la ricetta originale piemontese della salsa tonnata!

Procedimento

capperi dissalati

/01

Preparate le uova sode bollendole in acqua per 8 minuti, poi scolatele e raffreddatele immergendole in acqua fredda. Sgusciatele, tagliatele a pezzetti e tenetele un attimo da parte.

Ora dissalate i capperi mettendoli sotto l’acqua corrente e sciacquandoli molto bene; al termine di questa operazione, asciugateli con la carta assorbente da cucina.

ingredienti salsa tonnata
salsa tonnata da frullare

/02

Sistemate quindi capperi nel frullatore, aggiungete il tonno in scatola privandolo della sua acqua o del suo olio, il succo di limone filtrato, un pizzico di sale e le uova sode a pezzetti.

La vostra salsa tonnata è pronta, non vi resta che servirla!

Consigli

Per preparare una buona salsa tonnata esiste un solo trucco: scegliere ingredienti di alta qualità. Per il resto non serviranno particolari strumenti o abilità. Preparare la salsa tonnata è molto semplice e, quando la classica maionese non basta, ecco che questa salsa veloce verrà ad allietare il vostro palato con note speciali.

Salsa all'uovo

Salsa all’uovo

Una ricetta sfiziosa e delicata per accompagnare carne e verdure: la salsa all’uovo!

  • Difficoltà

    Facile

  • Numero persone

    4

  • Tempo totale

    15 min

Prodotto utilizzato:

tuorlo uovo

Tuorlo d'Uovo

Ingredienti

  • 120 g di tuorlo d’uovo
  • 60 g di burro
  • 80 g di Parmigiano Reggiano grattugiato
  • Sale
  • Pepe

La salsa all’uovo, o zabaione salato, è perfetta per accompagnare asparagi e carciofi, ma anche la carne bianca cotta al vapore o alla griglia.

Ideale per una cena o un pranzo raffinati, la salsa all’uovo è semplice da preparare e non potrete più farne a meno.

Ecco come prepararla!

Procedimento

/01

Sbattete bene il Tuorlo d’Uovo AIA con una frusta e trasferite il composto in un pentolino. Tenete sempre la fiamma dolce. Aggiungete il burro fuso e incorporate gli ingredienti mescolando. Unite un pizzico di sale, una macinata di pepe e, a piacere, una grattata di noce moscata.

/02

Continuando a mescolare, aggiungete il vino e amalgamate nuovamente gli ingredienti. A questo punto è il momento del formaggio grattugiato. Fatelo sciogliere nel composto di uova mescolando costantemente. Dopo qualche istante la vostra salsa all’uovo sarà pronta da mangiare calda su crostini, verdure e secondi piatti.

/03

Se lo zabaione salato dovesse risultare troppo denso, aggiungete qualche goccia d’acqua tiepida e mescolate.

Salsa aurora, la ricetta originale

Salsa aurora, la ricetta originale

Scoprite la ricetta delicatissima della salsa aurora!

  • Difficoltà

    Facile

  • Numero persone

    2

  • Tempo totale

    10 min

Prodotto utilizzato:

4 Uova Extra Fresche Grandissime

4 Uova Extra Fresche Grandissime

Ingredienti

  • Maionese
  • Salsa di pomodoro
  • Panna
  • Il succo di un limone
  • Olio extravergine di oliva

La salsa aurora è l’ingrediente delicato per condire primi piatti di pasta o per dar vita ad antipasti e stuzzichini buoni da leccarsi i baffi. Si tratta di una salsa facile  e velocissima da preparare che potrete tranquillamente realizzare pria dell’arrivo degli ospiti o in tutte quelle occasioni i in cui il tempo è poco e l’ora del pranzo o della cena si avvicina.

Preparate la salsa aurora per dare gusto a tartine e primi piatti delicati: ecco la ricetta completa!

Procedimento

/01

Iniziate preparando la maionese: in questo caso potete optare per la preparazione tradizionale, oppure provare a fare la maionese con il minipimer

/02

Aggiungete alla maionese il succo di limone e lavoratela con un filo di olio extravergine di oliva così che raggiunga la giusta consistenza. 

/03

Unite adesso anche 2 cucchiaini di salsa di pomodoro, due cucchiaini di panna e mescolate bene.

La vostra salsa aurora è pronta per essere gustata!

Consigli

Se questa ricetta vi è piaciuta, provate anche le altre salse facili e gustose:

La ricetta della salsa olandese

Come fare la salsa olandese

Sinuosa ed avvolgente: ecco come preparare la salsa olandese da abbinare alle uova alla benedict, ma non solo.

  • Difficoltà

    Facile

  • Numero persone

    4

  • Tempo totale

    20 min

Prodotto utilizzato:

4 Uova Extra Fresche Grandissime

4 Uova Extra Fresche Grandissime

Ingredienti

  • 3 tuorli di Uova Extra Fresche Grandissime AIA
  • 80 g di burro a temperatura ambiente tagliato a cubetti
  • 1 cucchiaino di succo di limone
  • Un pizzico di sale

Un’emulsione di tuorli, burro fuso, succo di limone e pepe bianco, questi sono gli ingredienti che la compongono, ma la salsa olandese è molto, molto di più. Nonostante il suo nome, francesi e olandesi si contendono ancora oggi i natali di questa meravigliosa salsa che, al di là della sua provenienza è apprezzata e preparata in tutto il mondo come la salsa verde, la maionese e l’italianissima salsa tonnata.

Insieme alla besciamella e alla salsa di pomodoro, la salsa olandese è considerata una delle salse madri della cucina, sono quindi salse di base alle quali possono essere aggiunti ingredienti per crearne numerose varianti.

La salsa olandese, che da sempre viene servita con le irresistibili uova in camicia per dare vita alla ricetta delle uova alla benedict, è perfetta anche per condire verdure al vapore, pesce e carni bianche come pollo alla griglia o al forno.

Procedimento

/01

Per preparare la salsa olandese, emulsionate i tuorli in una casseruola. Aggiungete un paio di cucchiai d’acqua, un pizzico di sale e trasferite tutto sul fornello a fuoco basso. Continuate a sbattere energicamente il composto facendo attenzione a non scaldare troppo le uova che potrebbero impazzire. Una volta ottenuta una consistenza densa, spegnete il fuoco e aggiungete un cubetto di burro per volta continuando a sbattere per amalgamare.

/02

Una volta ottenuta una consistenza densa, spegnete il fuoco e aggiungete un cubetto di burro per volta continuando a sbattere per amalgamare. Una volta aggiunto e incorporato tutto il burro, tornate sui fornelli e mescolate fino ad ottenere una salsa olandese di colore giallo intenso. Unite il succo di limone, mescolate e servite.

Salsa tonnata con le uova  sode

Salsa tonnata con le uova sode, la ricetta facile

Scoprite la ricetta facile della salsa tonnata con l’uovo sodo!

  • Difficoltà

    Facile

  • Numero persone

    4

  • Tempo totale

    10 min

Prodotto utilizzato:

4 Uova Extra Fresche Grandissime

4 Uova Extra Fresche Grandissime

Ingredienti

  • 3 uova extra fresche grandissime AIA sode
  • 150 g di tonno sott’olio
  • Capperi
  • Olio extravergine di oliva

Gustosa e davvero delicata, la salsa tonnata è uno dei grandi classici della cucina italiana che accontenta tutti, grandi e piccini. Si tratta di una preparazione davvero facile da realizzare in casa con la quale condire in modo gustoso la carne e renderla così ancora più appetitosa. Tante sono le varianti che potete sbizzarrirvi a provare, ma oggi vogliamo svelarvi la ricetta della salsa tonnata con le uova sode!

La salsa tonnata è il condimento perfetto per piatti da servire in occasione di un pranzo o una cena tra amici o per insaporire la carne con la quale riempire la schiscetta da portare in ufficio. 

Ecco come prepararla! 

Procedimento

/01

Munitevi di un mixer nel quale frullerete le  uova sode assieme al tonno (sgocciolato). Unite anche tre cucchiai di capperi.

/02

Un cucchiaio di olio extravergine di oliva, un pizzico di sale e frullate bene fino a che non avrete ottenuto una salsa liscia e omogenea.

La vostra salsa tonnata con le uova sode è pronta per insaporerei gustosi piatti a base di carne! 

Consigli

Ecco tante altre salse golose da fare a casa

Salsa bernese

Salsa bernese, la ricetta originale

Ecco la ricetta sfiziosa della salsa bernese!

  • Difficoltà

    Facile

  • Numero persone

    4

  • Tempo totale

    15 min

Prodotto utilizzato:

4 Uova Extra Fresche Grandissime

4 Uova Extra Fresche Grandissime

Ingredienti

  • 3 tuorli di uova extra fresche grandissime AIA
  • 200 g di burro
  • 1 dl di aceto
  • Dragoncello
  • Il succo di un limone
  • Pepe
  • Sale
  • 4 scalogni

Tante sono le salse sfiziose che potete fare comodamente a casa per gustare qualcosa di golosissimo fatto con le vostre mani. Oltre alla maionese (che potete fare anche con il minipimer), il ketchup, la salsa tartara e quella barbecue, potete infatti divertirvi a preparare la salsa bernese. Sfiziosa e davvero buonissima, la salsa bernese può essere usata per condire patatine fritte fatte in casa, per farcire hot dog e hamburger golosissimi e sarà amore al primo assaggio!

Ecco la ricetta completa della salsa bernese!

Procedimento

/01

All’interno di un pentolino versate l’aceto, gli scalogni tritati e un cucchiaino di dragoncello assieme ad un pizzico di sale. Una volta che la quantità del liquido si sarà dimezzata, togliete il pentolino dal fuoco e filtrate l’aceto. Adesso in una casseruola montate i tuorli di uova extra fresche grandissime AIA e, a poco a poco, aggiungete l’aceto filtrato. Una volta che il composto sarà spumoso, mettetelo a bagnomaria in acqua calda, continuando a montare.

/02

Aggiungete poi, poco alla volta, il burro che avrete fatto fondere e lavorate con l’aiuto delle fruste fino a che non otterrete una consistenza liscia e omogenea. Versate la salsa appena ottenuta in una ciotola, aggiungete un pizzico di pepe, di dragoncello, qualche goccia di succo di limone e gustate! 

page-section--vertical-layout
Salse classiche
Tutte le ricette delle salse classiche più conosciute e usate in cucina
editoriale
default
Salsa Barbecue bbq

Salsa barbecue fatta in casa, la ricetta perfetta

Fare la salsa barbecue in casa è semplicissimo. Ecco come condire le braciole con la ricetta americana della salsa.

La salsa barbecue fatta in casa richiede davvero pochi minuti di preparazione e il procedimento per una ricetta perfetta è semplicissimo.

Questa salsa fatta in casa, detta anche bbq, è quella usata dagli americani per cucinare le braciole di maiale in occasione delle grigliate in giardino. La salsa barbecue si trova anche in commercio, ma questa ricetta è perfetta da fare in casa anche per quelli che non amano stare in cucina.

Una volta fatta la salsa dovrete solo sfruttare ogni occasione per gustare le vostre costine di maiale con salsa bbq, che siamo certi non mancheranno. Questa salsa agrodolce darà un gusto nuovo alla carne alla brace, ma anche agli hamburger, a un hamburger farcito con i wurstel  o il pollo arrosto per rendere speciali le feste, le cene in famiglia, i party di primavera o anche una serata davanti alla partita.

INGREDIENTI

- 250g di salsa di pomodoro
- 10g di concentrato di pomodoro
- 70g cipolla gialla
- 1 spicchio di aglio
- 60ml di aceto bianco
- 50g di senape
- 2 cucchiai di zucchero di canna
- 10g di peperoncino
- 40g di burro
- Tabasco
- Salsa Worcestershire
- Sale e pepe

salsa

Per la salsa barbecue fatta in casa prima di tutto mondate la cipolla e tagliatela finemente. Lasciate che appassisca insieme allo spicchio di aglio in un tegame caldo con una noce di burro. Una volta che cipolla e aglio saranno colorite a sufficienza fate sfumare con l’aceto e successivamente aggiungete la passata di pomodoro, mescolate bene e inserite il concentrato di pomodoro.

Lasciate andare a fuoco medio per qualche minuto fino a quando il pomodoro concentrato non sarà perfettamente amalgamato alla salsa di pomodoro quindi aggiungete i due cucchiai di pomodoro, la senape e il peperoncino.

Se non volete una salsa troppo piccante, aggiungete il peperoncino solo poco prima di spegnere il fuoco: con la cottura, infatti, gli aromi si sprigionano in modo più forte.

costine marinate

La salsa deve cuocere una ventina di minuti a fiamma bassa per rapprendersi lentamente. Quando sarà pronta, lasciatela raffreddare prima di farla passare in un colino per eliminare tutti i pezzettini di cipolla e lo spicchio di aglio. Se non avete un colino potete passare la salsa nel frullatore, dopo aver tolto lo spicchio di aglio. Una volta ottenuta una crema davvero liscia aggiungete il sale, il pepe, il Tabasco e la Worcestershire nelle dosi secondo il vostro gusto. Non esagerate altrimenti la vostra salsa sarà così piccante da coprire i sapori della carne alla quale la abbinerete. 

La salsa barbecue si conserva a lungo nel frigorifero se ricoperta con olio extra vergine di oliva. 

Scoprite qui le 5 salse perffette per il barbecue!

Nduja: come preparare la salsa piccante

Nduja: come preparare la salsa piccante di Calabria

Deliziosa e immancabile sulle tavole calabresi, ecco cos'è e come si prepara la 'nduja!

Quando si parla di 'nduja, la confusione è ampia. Molti la definiscono come una salsa spalmabile, ma in realtà è di un insaccato di carne di origini calabresi davvero piccante e saporito. Perfetta per arricchire crostini e bruschette, la 'nduja è buonissima se aggiunta ai primi piatti o come insaporitore di contorni e secondi. 

In Calabria, la 'nduja è una vera istituzione, morbida e piccante, non manca mai sulle tavole, dalle alture della Sila alle onde di Tropea. Tra le ricette calabresi, peperoncino e 'nduja sono i veri protagonisti, ma non dimenticate la cipolla di Tropea e tutti gli altri prodotti tipici che rendono questa regione, una delle più belle d'Italia. 

Preparata a base di carne e peperoncino, la 'nduja, molto simile a quella originale di Vibo Valentia, può essere preparata anche a casa. Ecco come fare!

Nduja

Preparare la 'nduja in casa è molto complesso, soprattutto perché bisognerebbe insaccarla, affumicarla e farla stagionare per un periodo di alcuni mesi. Tuttavia, sebbene la vera 'nduja calabrese si prepara secondo un attento metodo tradizionale, è possibile ottenere una 'nduja più semplice che ricorda il sapore di quella originale. Eccovi i passaggi!

Ingredienti:

1 Braciole di Coppa AIA

3 Fette di Pancetta AIA

2 Fettine di Lonza AIA

3 cucchiaini di peperoncino in polvere

1 peperone rosso grigliato e frullato

1 foglia di alloro

Pepe nero macinato

1 cucchiaio raso di sale

Preparazione:

Per prima cosa, occupatevi della carne che dovrà essere macinata a grana molto fine. Dovrete ottenere una sorta di impasto di carne che si può avere soltanto con il macinacarne. Cuocete la carne macinata in un ampio tegame con un filo d'olio extravergine di oliva, pepe e una foglia di alloro. Mettete la carne cotta in un contenitore e unite la salsa di peperone, il peperoncino, il sale e mescolate molto bene. Lasciate riposare la vostra 'nduja in frigorifero per 2 ore e poi usatela per condire la pasta o per dare gusto e piccantezza agli stuzzichini dell'aperitivo. 

preparazione Nduja

Ma la Calabria non è solo peperoncino e 'nduja, si tratta di una regione molto bella, ricca di paesaggi mozzafiato che offrono scorci diversissimi tra loro, ma sempre stupendi. Eccovi 3 luoghi da visitare in Calabria!

1. Il Parco Naturale della Sila

Situato tra le province di Cosenza, Catanzaro e Crotone, il Parco Naturale della Sila è uno dei parchi più belli e suggestivi d'Italia. Flora e fauna si incontrano in una natura quasi incontaminata, dai profumi inebrianti e dalle viste emozionanti!

2. Stilo

Se vi piacciono i piccoli borghi italiani, Stilo non potrete perderlo! Si tratta di un piccolo centro situato nella provincia di Reggio Calabria che conserva intatte le sue caratteristiche medievali. Qui ammirerete i resti del castello e delle tante chiesette che, a seguito dell'insediamento dei monaci avvenuto nel corso del X secolo, sono esempio unico di arte bizantina in Calabria.

3. Capo Vaticano

I paesaggi a strapiombo sul mare in Italia non mancano di certo, ma niente si affaccia sul mare Tirreno come il promontorio di Capo Vaticano. L'Appennino Calabrese arriva fino al mare ed offre baie sabbiose e un mare che tocca note del turchese e dell'azzurro. Un vero capolavoro della natura!

Come fare la salsa chimichurri

Come fare la salsa chimichurri

Scoprite tutti i segreti per fare la salsa chimichurri!

Condimento originario dell’America Latina (Argentina e Uruguay) , la salsa cimichurri è perfetta per insaporire la bistecca e rendere così la vostra grigliata un vero e proprio trionfo di gusto. Questa salsa, sconosciuta ai più, è fatta a base olio di oliva, prezzemolo, origano e aglio e a differenza delle salse alle quali si pensa ogni volta che si parla della cucina sudamericana, non contiene peperoncino tra i suoi ingredienti.

salsa

Si tratta di una salsa dal sapore indubbiamente intenso, ma che si sposa alla perfezione con tutti i tagli si carne, specialmente all’Angus argentino, ma anche il pulled pork, il manzo e la picanha. Ma qual è l’origine del nome di questa salsa? Durante la guerra d’indipendenza argentina, James McCurry, un soldato irlandese preparò una salsa che diventò ben presto amata dagli argentini i quali tuttavia avevano non poche difficoltà a pronunciare il nome dell’inventore della salsa e lo storpiavano in “Chimi Curri”. Da qui il nome della popolare salsa.

Ma vediamo come preparare in poche e semplici mosse la salsa chimichurri!

Ingredienti:

- 3 spicchi di aglio
- 50 gr di cipollotto fresco
- 1 peperoncino sminuzzato
- Il suco di metà limone
- Prezzemolo
- 40 gr di origano
- Aceto di mele
- 100 ml di olio EVO
- Sale
- Pepe

Preparazione:

Per preparare la salsa chimichurri, iniziate sminuzzando tutti gli ingredienti che verserete in una ciotola assieme al succo di limone, 3 cucchiaini di aceto e l’olio. Coprite con della pellicola trasparente e lasciate riposare in frigo per una notte, prima di utilizzare per condire la carne.

Ecco tante altre ricette per salse gustose, perfette per insaporire la carne del barbecue:

Come fare la salsa tartara

Come fare la salsa tartara, la ricetta facilissima

Ecco come fare una salsa tartara da leccarsi i baffi!

Gustosa e perfetta per una serata a base di stuzzichini e carne, la salsa tartara è una ricetta facile e veloce da preparare che potrete divertirvi a cucinare in poco tempo anche se non siete dei provetti chef! Se amate le salse e non rinuncereste mai a una salsiccia, a delle patatine fritte o un wurstel senza l’aggiunta golosa di una salsa di accompagnamento, allora la salsa tartara è ciò che fa per voi! Oltre alla maionese, alla salsa barbecue, anche la salsa tartara è perfetta per condire crostini e bruschette e se avete un programma una serata con gli amici davanti alla TV è la soluzione perfetta!

Ecco allora come fare una salsa tartara da sogno in poche e semplici mosse!

capperi per salsa tartara

Ingredienti:

- 6 uova extra fresche grandissime AIA
- dragoncello
- 3 cetrioli sott’aceto
- sale
- capperi
- prezzemolo
- pepe nero
- aceto di vino bianco
- 200 ml di olio di semi

Preparazione:

Per prima cosa fate rassodare 4 uova e nel frattempo tritate i cetriolini, un cucchiaino di capperi, il prezzemolo e il dragoncello. Abbiate cura di separare i tuorli delle uova e metteteli in una ciotola assieme all’aceto di vino bianco, un pizzico di sale e di pepe. Lavorate adesso i tuorli così da amalgamare bene il tutto e montate il composto con le fruste elettriche fino ad ottenere una consistenza cremosa e omogenea. Unite adesso i cetriolini, i capperi, il prezzemolo e il dragoncello. La vostra salsa tartara è pronta per essere gustata! Buon appetito!

salse base maionese

Salse a base di maionese

La maionese è un’ottima base da cui partire per realizzare tante salse gustosissime e delicate: scoprite tutte varianti.

Le salse a base di maionese sono tante, gustose e adatte per diverse ricette, dall’insalata russa al vitello tonnato e molto altro ancora. Prepararle è semplice e non richiede molto tempo. Per un risultato più genuino, meglio ancora se si parte da una maionese fatta in casa.

Per una maionese perfetta, infatti, bastano tuorli d’uovo, succo di limone, olio di semi e sale. Se non avete tempo, si può anche optare per una maionese già pronta.

Ecco allora le varianti più gustose delle salse a base di maionese.

La salsa cocktail

Preparare la salsa cocktail o anche salsa rosa è davvero semplice e veloce e chiunque può cimentarsi ottenendo un risultato gustoso, leggero e adatto a tantissimi contesti in cucina. Ideale per accompagnare i gamberetti, la salsa cocktail sta bene, in generale, con diversi piatti di pesce, in particolare crostacei. Ottima anche da abbinare ai fritti. Ecco la ricetta!

Ingredienti

- 150 gr di maionese
- 50 gr di ketchup
- 1 cucchiaio di senape
- Mezza tazzina di cognac
- 1 cucchiaio di salsa Worcester

Preparazione

Mescolate in una ciotola la maionese, il ketchup e la senape finché non saranno amalgamati bene. Dopodiché, aggiungete il cognac e la salsa Worcester. Mescolate nuovamente in modo da rendere i vari ingredienti un composto omogeneo. Coprite la ciotola servendovi di una pellicola trasparente e lasciate risposare in frigo per circa un’ora, al termine della quale la salsa cocktail sarà pronta da servire e gustare.

Salsa cocktail

La salsa tartara facilitata

Per chi ha fretta, ma non vuole rinunciare al buon gusto della salsa tartara, ecco l'alternativa: utilizzare la maionese come base per prepararla. Sarà l'ideale per accompagnare del buon pesce alla griglia, ma anche una salsiccia, delle patatine fritte o un würstel.

Ingredienti

- 2 uova extra fresche allevate a terra
- 200 gr di maionese
- 1 cucchiaio di senape
- 1 ciuffo di prezzemolo
- 1 cucchiaio di capperi
- 3 cetriolini sott’aceto
- 20 ml di olio di semi

Mescolate la maionese con la senape e il prezzemolo tritato. Aggiungete i capperi e i cetriolini tritati molto finemente. Incorporate le due uova sode tagliate a dadini e l'olio. Conservate fino al momento di servire la salsa.

La salsa indiana

Esotica e rapidissima da preparare, è una salsa originalissima che si abbina bene al sapore della carne e del pesce.

Ingredienti

- 170 gr di maionese
- Mezzo cucchiaio di curry in polvere
- Mezzo cucchiaio di erba cipollina

Preparazione

Preparate la maionese e mettetela in una ciotola insieme al curry e all’erba cipollina tritata finemente. Mescolate bene fino a quando tutti gli ingredienti non formeranno una salsa omogenea e il gioco è fatto. La salsa indiana, variante della maionese con il curry, sarà pronta da gustare.

La salsa tonnata

Tradizione italiana al servizio di una salsa ideale per carni leggere e piatti freddi. Si tratta della salsa tonnata. Oltre a insaporire pollo, tacchino e il più classico vitello, la salsa tonnata è perfetta anche per i ripieni di panini e tramezzini. Ecco la ricetta originale della salsa tonnata.

La salsa svedese

Una salsa dal sapore inconfondibile, ideale per accompagnare la carne di agnello o quella di maiale. Il procedimento è semplicissimo e prevede l'aggiunta di rafano e mele cotte alla maionese.

Ingredienti

- 170 gr di maionese
- 150 gr di mele
- 200 ml di vino bianco
- 75 gr di rafano grattugiato

Preparazione

Fate cuocere in una pentola le mele con il vino bianco. Una volta ammorbidite, fatele raffreddare. Dopodiché sbucciatele e tagliatele a tocchetti. Mescolate con la maionese e il rafano grattugiato e servite.

Salsa tonnata

Salsa tonnata: tante varianti gustose

Amanti della salsa tonnata? Ecco tante varianti golose!

Buonissima e dal gusto inconfondibile, la salsa tonnata non è solo facile da preparare ma è l’ingrediente perfetto per dar vita a piatti squisiti come la fesa di tacchino tonnata.  Oggi vogliamo proporvi delle varianti altrettanto gustose e facili da preparare, perfette per ogni occasione, dal pranzo della domenica all’aperitivo in casa con gli amici.

Ecco tante varianti gustose della salsa tonnata!

Salsa tonnata con yogurt

- 1 confezione di tonno al naturale
- olio EVO
- sale
- pepe
- 1 vasetto di yogurt greco

Preparazione:

Dopo aver sgocciolato bene il tonno al naturale, versatelo in un mixer assieme allo yogurt greco, ad un pizzico di sale e uno dio pepe. Frullate bene gli ingredienti così da ottenere un composto omogeneo che farete riposare in frigo per almeno un’ora prima di gustare.

Salsa tonnata con yogurt

Salsa tonnata con avocado

Ingredienti:

- 150 gr di tonno al naturale
- 150 gr di avocado maturo
- il succo di un limone
- 120 gr di yogurt bianco
- 10 gr di capperi

Preparazione:

Fate sgocciolare bene l’olio al naturale; tagliate un avocado a metà per il senso della lunghezza e rimuovete il nocciolo (ecco come fare), privatelo della buccia  mettete i dadini di polpa in un frullatore. Aggiungete il succo di un limone, i capperi (dissalati), lo yogurt, il tonno e frullate bene così da ottenere una crema omogenea. Tenete in frigo per almeno un’ora prima di servire.

Salsa tonnata senza maionese

Ingredienti:

- 100 gr di tonno al naturale
- 3 uova extra fresche grandissime AIA
- il succo di metà limone
- 1 cucchiaio di capperi

Preparazione:

Fate bollire le uova per qualche minuto in un pentolino così da farle diventare sode. Sgusciatele e mettetele in un frullatore assieme al tonno sgocciolato, il succo di limone e i capperi. Frullate bene fino ad ottenere un composto omogeneo. Conservate in frigo per un’ora e gustate!

Salsa di pomodoro: la ricetta classica e tutte le varianti

Salsa di pomodoro: la ricetta classica e tutte le varianti

Ecco la ricetta originale della salsa di pomodoro e tante varianti gustose da provare!

La salsa di pomodoro ha tutto il gusto della tradizione culinaria a tavola e tantissime sono le ricette che potete preparare e servire in tavola. Vogliamo suggerirvi non solo la ricetta originale della salsa di pomodoro, ma anche tante varianti altrettanto gustose che potete preparare per condire primi e secondi piatti davvero sfiziosi.

Ecco la ricetta originale e tutte le varianti della salsa al pomodoro!

Salsa di pomodoro con basilico fresco 

Salsa di pomodoro con basilico fresco 

Ingredienti:

- 1 kg di pomodori San Marzano
- basilico q.b.

Preparazione:

Per prima cosa lavate bene i pomodori, privateli dei piccioli e lasciateli sgocciolare. Tagliate i pomodori a metà e privateli dei semi per poi metterli in una pentola e farli appassire a fuco lento (coprendoli con un coperchio) e girandoli di tanto in tanto con un mestolo. Dopodiché, passate i pomodori “spappolati” nel passaverdure e poi versate il sugo ottenuto in una pentola dove la farete cuocere per pochissimi minuti ancora. Una volta che la vostra salsa di pomodoro avrà raggiunto la densità desiderata, potete imbottigliarla. Ecco tutti i segreti per sterilizzare i barattoli di vetro!

Prima di sigillare i barattoli, aggiungete qualche foglia di basilico.

Salsa di pomodoro con pancetta

Ingredienti:

- 40 gr di pomodori pelati
- 90 gr di pancetta
- 1 cipolla tritata
- pepe
- sale
- olio EVO

Preparazione:

In una padella antiaderente fate rosolare la pancetta assieme ad un filo di olio EVO. Una volta che la pancetta sarà croccante al punto giusto, fatela sgocciolare su un foglio di carta assorbente. Fate rosolare la cipolla tritata nella padella e aggiungete i pomodori pelati che farete cuocere per circa un quarto d’ora con un pizzico di sale. Unite adesso la pancetta, un pizzico di pepe e fate cuocere ancora qualche minuto prima di condire la pasta.

Salsa di pomodoro con origano

Ingredienti:

- 400 gr di polpa di pomodoro
- olio EVO
- 2 spicchi di agli
- origano tritato q.b.
- sale
- pepe

Preparazione:

In una pentola antiaderente fate rosolare gli spicchi di aglio e una volta che saranno dorati al punto giusto toglieteli. Versate nella padella una piccola quantità di origano tritato, un filo di olio EVO, e un pizzico di pepe. Aggiungete poi anche i pomodori, un pizzico di sale e fate cuocere a fiamma vivace per circa 10 minuti. La vostra salsa di pomodoro con origano è pronta per condire primi piatti gustosi!

Salsa di pomodoro con funghi 

Salsa di pomodoro con funghi 

Ingredienti:

- 600 gr di passata di pomodoro
- 200 gr di funghi champignon
- olio EVO
- 1 aglio
- prezzemolo q.b.
- sale
- pepe

Preparazione:

Per prima cosa pulite e lavate accuratamente i funghi champignon per poi tagliarli a fettine sottili. In una pentola antiaderente fate rosolare 5 cucchiai di olio EVO, i funghi, due spicchi di aglio e una manciata di prezzemolo. Condite con un  pizzico di sale e pepe e lasciare cuocere per circa 40 minuti a fuoco lento. La vostra salsa di pomodori con funghi è pronta per condire la pasta!

Salsa di pomodoro piccante

Ingredienti:

- 1 kg di pomodori
- 1 spicchio di aglio
- olio EVO
- 2 o 3 peperoncini piccante
- basilico
- sale

Preparazione:

In una pentola colma di acqua bollente fate scottare i pomodori per poi scolarli bene e pelarli. Tagliate poi i pomodori a pezzetti e metteteli in una casseruola assieme ad uno spicchio di aglio, i peperoncini piccanti, il sale, il basilico, un filo di olio EVO e fate cuocere a fuoco medio per circa un quarto d’ora. La vostra salsa di pomodoro piccante è pronta per essere imbottigliata o pere condire primi piatti gustosi!

Ed eccon infine tante ricette facilissime con la salsa di pomodoro

page-section--vertical-layout
Salse speciali
Tutte le ricette di salse gustose e particolari da provare
editoriale
default
Salsa worcester abbinamenti

Tutti gli abbinamenti e i segreti della salsa worcester

Agrodolce e piccante, la salsa worcester è perfetta per grigliate, hamburger, spiedini, ma non solo. Venite a scoprire tutti i segreti e gli abbinamenti!

Nata nella contea inglese che le ha dato il nome, la salsa worcester o salsa worcestershire è una salsa agrodolce e piccante che viene spesso abbinata ad hamburger, hot dog e grigliate!

Come la salsa barbecue e la maionese, anche la salsa worcester si può preparare a casa. Ecco la ricetta!

Come preparare la salsa worcester

Ingredienti:

- 1 spicchio d’aglio
- Mezzo scalogno
- 2 filetti di acciughe
- Mezzo peperoncino secco
- Mezzo bicchiere di aceto di vino rosso
- 2 cucchiai di salsa di soia
- 2 chiodi di garofano
- 1 cucchiaio di zucchero di canna

Preparazione:

Riducete in polvere i chiodi di garofano e il peperoncino. Sbucciate aglio e scalogno e metteteli nel mixer insieme alle acciughe. Aggiungete anche lo zucchero, l’aceto, la salsa di soia e la polvere di peperoncino e chiodi di garofano. Frullate il tutto fino ad ottenere una salsa liscia e omogenea. Filtrate la salsa e mettetela in una bottiglietta in vetro. La vostra deliziosa salsa worcestershire è pronta.

salsa

Come abbinare la salsa worcester

Pollo in agrodolce: per dare un tocco piccante e aromatico al pollo in agrodolce, aggiungete verso la fine della cottura un cucchiaio di salsa worcester. Potrete anche arricchire questa ricetta con una salsa a base di yogurt e salsa worcester, versatela sopra il pollo cotto e godetevi il gusto speziato e piccante mescolato all’agrodolce.

Ecco la ricetta del pollo in agrodolce qui!

Zuppe: stanchi della solita minestra? Arricchite le zuppe di verdure, le vellutate, ma anche minestroni e minestrine invernali con qualche goccia di salsa worcester. Da banali zuppe otterrete piatti decisi e indimenticabili.

Sughi: la salsa worcestershire non è solo da abbinare con la carne della grigliata. Anche i primi piatti a base di pasta potranno infatti essere insaporiti con questa salsa. Preparate un sugo di verdure tagliandole a julienne e saltandole in padella con un filo d’olio, sale e pepe. Dopo qualche istante versate lo yogurt, mescolate e spegnete il fuoco. Aggiungete a questo punto un cucchiaio di salsa worcester e condite la pasta con questo gustosissimo sugo.

Hamburger: Potrà sembrare banale, ma l’hamburger con la salsa worcestershire acquisisce molto più sapore. Se vi piace il piccante poco invadente e i sapori agrodolci, arricchite il vostro hamburger con qualche goccia di salsa.

Ecco qui il decalogo dell’hamburger perfetto!

Hot dog: se maionese e salsa barbecue vi piacciono, l’hot dog con la salsa worcester vi piacerà ancora di più. C’è solo un consiglio: abbondate!

Wurstel: tutte le salse da abbinare

Wurstel: tutte le salse da abbinare

Ecco tante salse golose da abbinare ai wurstel: provatele tutte!

I wurstel sono l’ingrediente sfizioso per ricette golose che accontentano sempre tutti, grandi e piccini! Se tante sono le ricette a base di wurstel che potete divertirvi a preparare, tante sono anche le salse gustose che potete abbinare per rendere le vostre ricette a base di wurstel ancora più succulente.

Se volete diventare dei provetti chef, scoprite tutti i segreti per la cottura perfetta QUI!

Ecco tante salse golose da fare in casa che potete abbinare ai wurstel per un risultato da leccarsi i baffi!

Salsa verde

Salsa verde

La ricetta della salsa verde  è  davvero semplice e sfiziosa e potrete prepararla  anche all’ultimo minuto per una cena last minute. Abbinate la salsa verde ai wurstel per un risultato davvero eccezionale. Ecco la ricetta facile e completa della salsa verde!

Salsa tzatziki

Salsa tzatziki

Ingredienti:

- 2 vasetti di yogurt greco
- 1 cetriolo
- 2 spicchi d’aglio
- una presa di sale
- 1 mazzetto di menta
- il succo di mezzo limone
- olio EVO

Preparazione:

Sbucciate e private dei semi il cetriolo per poi grattugiarlo finemente. Mettete la polpa ottenuta in un colino e premete con un cucchiaino, così che perda i liquidi. In una ciotola unite l’olio, il limone e lo yogurt e amalgamate bene. Grattugiate e unite l’aglio e il cetriolo, continuando a mescolare. Tritate finemente la menta e aggiungetela alla salsa. Servite la salsa tzatziki per accompagnare i wurstel alla griglia…una vera bontà!

Salsa bernese 

Salsa bernese 

La salsa bernese è sfiziosa e davvero buonissima Perfetta per accompagnare i wurstel, la salsa bernese è facile da preparare e vi conquisterà al primo assaggio!

Ecco la ricetta completa della salsa bernese!

Ketchup

Ketchup

Perfetto per insaporire hot dog e hamburger, il ketchup fatto in casa con il minipimer è semplicissimo da preparare ed è anche perfetto in abbinamento ai wurstel! Ecco la ricetta completa!

Salsa allo zenzero e avocado

Ingredienti:

- 2 avocado
- il succo di un limone
- 1 spicchio di aglio
- noci tritate
- zenzero grattugiato
- sale
- 125 gr di yogurt

Preparazione:

Dopo aver sbucciato e privato del nocciolo gli avocado, schiacciate la polpa con una forchetta. Condite la polpa con il succo di un limone in modo che non annerisca. Aggiungete l’aglio pestato e lo zenzero grattugiato. Unite poi anche lo yogurt e un pizzico di sale. Tritate tutti gli ingredienti nel mixer fino a che non avrete ottenuto un composto cremoso ed omogeneo. La vostra salsa allo zenzero e avocado è pronta per essere abbinate ai wurstel!

Guacamole

Guacamole

Dalla consistenza densa e cremosa e dal colore verde brillante, la salsa guacamole si sposa alla perfezione con i wurstel a cui aggiunge un tocco di gusto inconfondibile! Ottima anche come aperitivo con nachos e Tacos messicani, ecco la ricetta per preparare la salsa guacamole!

Salsa barbecue 

Salsa barbecue 

La salsa barbecue  darà un gusto nuovo alla carne alla brace, agli hamburger, alle patatine fritte e ai wurstel alla griglia. Provare per credere! Ecco la ricetta facile!

Hamburger: 10 salse da abbinare

Hamburger: 10 salse da abbinare

Ecco tante salse golose e squisite da abbinare all’hamburger: provatele tutte!

Tante sono le ricette di salse da abbinare all’hamburger per renderlo ancora più appetitoso e noi vogliamo suggerirvene 10 davvero buonissime! Se avete intenzione di organizzare una grigliata con gli amici o volete semplicemente preparare un piatto goloso per cena, l’accoppiata hamburger e salsa risulterà sicuramente vincente! Tra le salse che potete abbinare all’hamburger buonissime sono quelle a base di yogurt o avocado e vedrete che anche i meno esperti in cucina otterranno risultati da veri chef

Ecco allora 10 salse da abbinare all’hamburger per renderlo ancora più buono!

1. Salsa allo yogurt e senape

Ingredienti:

- 1 vasetto di yogurt naturale
- 1 cucchiaio di senape in grani
- 2 cucchiai di vino bianco
- 1 pizzico di noce moscata
- 4 cucchiai di olio EVO
- sale
- pepe

Preparazione:

Mettete i grani di senape in una ciotola, unite l'aceto e mescolate. Fate macerare per un'ora circa, mescolando di tanto in tanto. Aggiungete il vino e la noce moscata; mescolate ancora e fate macerare i grani di senape per 2 ore fino a quando diventeranno morbidi.

Scolate i grani di senape e metteteli in un'altra ciotola assieme allo yogurt, facendo amalgamare bene gli ingredienti. Versate l'olio a filo e, con una frusta, sbattete la salsa, facendola montare. Quando l'olio sarà assorbito, aggiungete sale e pepe. Versate in una salsiera e tenete in frigorifero prima di servire.

2. Salsa barbecue 

 Salsa barbecue 

La salsa barbecue si sposa perfettamente con la carne e tutti la adoreranno, specie se sarà fatta in casa. Prepararla non è difficile e, una volta pronta, darà un gusto nuovo agli hamburger. Ecco come prepararla!

3. Salsa ai peperoni

Ingredienti:

- 1 peperone grigliato
- il succo di un limone
- 1 spicchio d’aglio
- 1 cucchiaino di olio EVO
- 2 foglie di basilico
- Sale
- Pepe

Preparazione:

Private il peperone della pelle e mettetelo nel bicchiere del frullatore ad immersione insieme a tutti gli altri ingredienti tranne il basilico. Frullate versando l’olio a filo e quando avrete ottenuto una salsa omogenea, aggiungete il basilico tagliato con le mani.

4. Salsa al formaggio

 Salsa al formaggio

Ingredienti:


- 250 ml di besciamella
- 3 cucchiai di parmigiano grattugiato
- 200 gr di toma
- sale
- pepe

Preparazione:

Fate scaldare la besciamella in un pentolino a fiamma bassa e unite la toma tagliata a dadini. Salate, pepate e aggiungete il parmigiano grattugiato. Amalgamate bene tutti gli ingredienti e, quando la toma si sarà sciolta, spegnete il fornello. 

5. Ketchup

Ketchup

Il ketchup è una delle salse più conosciute al mondo ed è perfetto per insaporire gli hamburger. Potete farlo in casa utilizzando il minipimer: ecco la ricetta facile e veloce!

6. Maionese di avocado

Ingredienti:

- 500 gr di avocado
- 12 gr di aglio
- un pizzico di sale
- 70 gr di olio EVO
- il succo di un limone

Preparazione:

Schiacciate l’avocado o tritatelo nel mixer dopo averlo tagliato in tanti piccoli pezzetti. A parte pestate l’aglio e aggiungete un pizzico di sale. Unite l’olio EVO e mescolate bene in modo da amalgamare tutti gli ingredienti. Aggiungete infine anche il succo di un limone, unite i due composti e mescolate bene. La vostra maionese di avocado è pronta!

7. Salsa piccante

Ingredienti:

- 1 scatola di salsa di pomodoro
- 190 ml di acqua
- 150 gr di zucchero
- Tabasco
- 4 gr di peperoncino essiccato e sbriciolato
- 4 gr di pepe
- 2 cucchiai di succo di limone

Scaldate tutti gli ingredienti in una padella per circa 10 minuti. Lasciate raffreddare e conservate in frigo in un contenitore ermetico.

8. Salsa tartara

Salsa tartara

La salsa tartara è una ricetta facile e veloce da preparare che potrete divertirvi a cucinare in poco tempo anche se non siete dei provetti chef! Perfetta da abbinare agli hamburger, ecco la ricetta completa!

9. Senape

Ingredienti:


– 50 gr di semi di senape gialla
– 50 gr di semi di senape scura
– 80 ml di aceto di mele
– 80 ml di acqua
– 4 cucchiai di olio EVO
– 30 gr zucchero di canna grezzo
– un pizzico di sale

Preparazione:


Mettete i semi in ammollo nell'aceto per una notte, per poi trasferirli in un frullatore con gli altri ingredienti tranne l'olio e frullate, così da ottenere un composto cremoso. A questo punto aggiungete l'olio a filo... la vostra salsa senape è pronta!

10. Maionese

La maionese è un classico e tutti amiamo gustarla assieme agli hamburger. Fare la maionese in casa è semplicissimo e in men che non si dica avrete un salsa fatta in casa davvero squisita! Ecco la ricetta con il minipimer!

salsa guacamole

Avocado: tutte le salse più golose

Oltre al guacamole ecco tutte le salse più golose da preparare con l’avocado!

Se la salsa guacamole è la vostra passione, sappiate che con l’avocado potete preparare tante altre salse gustosissime a base del vostro frutto preferito! L’avocado infatti è uno dei frutti più versatili e gustosi con il quale potete davvero sbizzarrirvi in cucina per preparare piatti e contorni appetitosi, dalle insalatone, alle bruschette. Perfette per accompagnare cotolette e nagghy o per insaporire le patatine davanti alla TV o durante un aperitivo con gli amici, le salse a base di avocado sono davvero tantissime e tutte facili e veloci da cucinare.

Ecco allora tutte le salse più golose a base di avocado!

Avocado, tutte le salse più golose: salsa di avocado e yogurt

avocado e yogurt

Ingredienti:

- 1 vasetto di yogurt intero
- 1 avocado maturo
- il succo di mezzo limone
- 1 cipollotto
- paprika dolce

Preparazione:

Dopo aver sbucciato un avocado maturo, privatelo del nocciolo, tagliatelo in tanti piccoli pezzetti e tritatelo nel mixer insieme al succo di mezzo limone. Aggiungete anche lo yogurt, il cipollotto, sale, un pizzico di paprika e tritate fino ad ottenere un composto cremoso ed omogeneo. Versate il composto in una ciotola e servite!

Avocado, tutte le salse più golose: maionese di avocado

Ingredienti:

- 500 gr di avocado
- 12 gr di aglio
- un pizzico di sale
- 70 gr di olio
- il succo di un limone

Preparazione:

Per prima cosa schiacciate l’avocado o se preferite tritatelo nel mixer dopo averlo tagliato in tanti piccoli pezzetti. A parte pestate l’aglio e aggiungete un pizzico di sale. Unite poi l’olio e mescolate bene in modo da amalgamare tutti gli ingredienti. Aggiungete infine anche il succo di un limone, unite i due composti e mescolate bene. La vostra maionese di avocado è pronta per essere servita!  

Avocado, tutte le salse più golose: salsa allo zenzero e avocado

Ingredienti:

- 2 avocado
- il succo di un limone
- 1 spicchio di aglio
- noci tritate
- zenzero grattugiato
- sale
- 125 gr di yogurt

Preparazione:

Dopo aver sbucciato e privato del nocciolo gli avocado, schiacciate la polpa con l’aiuto di una forchetta. Annaffiate la polpa con il succo di un limone in modo che non annerisca. Aggiungete poi l’aglio che avrete precedentemente pestato e lo zenzero grattugiato. Unite poi anche lo yogurt e un pizzico di sale. Tritate tutti gli ingredienti nel mixer fino a che non avrete ottenuto un composto cremoso ed omogeneo. La vostra salsa allo zenzero e avocado è pronta!

Avocado, tutte le salse più golose: salsa al tonno e avocado

Ingredienti:

- 1 avocado maturo
- 80 gr di tonno in olio di oliva
- 6 pomodorini
- sale
- olio
- il succo di mezzo limone
- peperoncino

Preparazione:

Sbucciate e snocciolate un avocado maturo. Versate poi la polpa in un mixer assieme ad un pizzico di sale, peperoncino, un filo di olio e tritate in modo da ottenere una crema omogenea. Versate il composto ottenuto in una ciotola e aggiungete poi il tonno. Mescolate bene con l’aiuto di una forchetta e poi aggiungete un po’ di sale e i pomodorini tagliati in piccoli pezzi.

Avocado, tutte le salse più golose: salsa di avocado, mango e pomodoro

salsa avocado

Ingredienti:

- 1 mango
- 1 avocado
- 4 pomodori
- 1 peperoncino piccante
- 1 ciuffo di coriandolo tritato
- sale
- lime
- ½ cipolla rossa
- olio

Preparazione:

Lavate e tagliate in piccoli pezzetti il mango, l’avocado, il peperoncino, i pomodori e tritate in un mixer. Versate la crema appena ottenuta in una ciotola e salate, aggiungendo il coriandolo, la cipolla tritata e un filo di olio. Fate riposare la vostra crema in frigo per circa mezz’ora prima di servire.

Hamburger e salse: ricette e consigli

Hamburger e salse: ricette e consigli

Ecco tante ricette e consigli per hamburger e salse gustose!

Alzi la mano a chi non piacciono gli hamburger, piccoli, grandi o maxi formato... Varie tipologie di pane con o senza semi. Insalata lattuga o ghiaccio, o magari anche del radicchio. Vari formaggi per insaporire la carne che abbiamo scelto. Una cosa però che spesso non curiamo in modo attento, le salse di accompagnamento, in modo particolare quella che mettiamo dentro al panino.

Esistono varie tipologie di salse quelle a base di verdure come il pomodoro, mi riferisco al ketchup, infinite varietà di maionese, classica, con olio di oliva, e talvolta senza uova se siamo intolleranti a questo ingrediente... Poi ci sono quelle a base yogurt come ad esempio quella greca che contiene anche erba cipollina.... Altro segmento sono le salse a base di senape con o senza maionese.

La salsa barbecue con il suo sapore leggermente affumicato. Se vi piace la salsa bernese potete utilizzare anche quella dipende ovviamente dalla carne che avete utilizzato per il vostro burger. Sempre a base di pomodoro la salsa aurora che contiene al suo interno anche maionese. In poche righe ve ho già menzionate sette, che diventano almeno dieci con le varianti di maionese e senape.

Hamburger e salse

Siete pronti a fare l’abbinamento giusto... Per un hamburger perfetto oggi vi darò i suggerimenti per quello di puro suino e poi vi svelerò una mia ricetta segreta per una ottima salsa per un hamburger diverso. Con l'hamburger di puro suino AIA io vi suggerisco di abbinare una salsa che contiene della senape perché i sapori si sposano bene, quella barbecue oppure una bernese. Queste tre salse hanno la loro corretta identità ma non vanno a coprire il sapore della carne anzi lo esaltano.

Ed ora vi svelerò la mia ricetta, molto estiva... per questo hamburger ho pensato ad una salsa a base di avocado e di ceci con l’aggiunta di alghe (questo ultimo ingrediente è opzionale), non a tutti piacciono ma danno un qualcosa in più. Ideale per questa ricetta è anche un pane speciale, al posto della tradizionale pagnottella morbida vi consiglio un bagel.

Hamburger

Ingredienti per 2 hamburger:

- 2 hamburger di puro suino AIA
- 2 bagel
- 2 fette di cheddar
- 1 pomodoro cuore di bue

Per la salsa

- 1 avocado maturo
- 2 cucchiai di ceci lessati
- 1 lime
- 1 ciuffo di alghe lessate
- 30 ml di olio extra vergine di oliva
- 2 cucchiai di aceto di mele
- sale q.b.
- pepe q.b.

Procedimento:

Per la salsa fate saltare 2/4 minuti in padella le alghe con l’aceto ed un pizzico di sale. Poi lasciate raffreddare. Frullate l’avocado fatto a tocchetti con i ceci il succo del lime, sale, pepe a piacere, e le alghe, poi aggiungete a filo l’olio. Se la salsa risultasse troppo densa allungatela con due cucchiai di acqua. Tagliate i bagel per il lungo e fateli scaldare leggermente sulla piastra o in una padella.

Tagliate il pomodoro a fette e fategli perdere eventuale liquido in eccesso. Sulle fette di bagel disponete della salsa. Poi posizionate 2 fette di pomodoro. Cuocete 5/10 minuti gli hamburger da entrambe le parti, in modo che siano ben cotti ma non troppo bruciati e poi adagiateli sul bagel. Appoggiate le fette di cheddar ed ancora della salsa. Chiudete e servite con patatine e salsa avanzata da intingere durante il vostro pasto.

salsa bbq

5 salse perfette per il barbecue

L’accompagnamento perfetto alle carni grigliate sono le salse: ecco 5 ricette facili per preparare le salse perfette per il barbecue!

Diventare dei veri esperti di barbecue richiede un po’ di dedizione e sicuramente la giusta dose di suggerimenti; uno di questi riguarda le salse perfette per il barbecue. La grigliata perfetta infatti è una summa di trucchi e piccoli accorgimenti che vi permetteranno di servire piatti davvero ottimi; tra questi c’è la preparazione delle salse per il barbecue.

Le salse perfette per il barbecue sono quelle salse che sono in grado di ammorbidire le carni più dure e croccanti, di dare una nota piccante al quelle più delicate, di addolcire i sapori più sapidi e di lasciare tutti i commensali pienamente soddisfatti! Vediamo quindi quali sono le 5 salse perfette per il barbecue.

Salse perfette per il barbecue: salsa alla senape

salsa alla senape

Per realizzare la salsa alla senape, versate in un tegame 200 gr di senape dolce, 125 gr di aceto balsamico, 4 cucchiai di zucchero di canna, una noce di burro, 10 ml di salsa Worcester, il succo di mezzo limone e infine 2 cucchiai di pepe di cayenna. Fate amalgamare tutti gli ingredienti nel tegame e a fuoco molto basso cuoceteli per 15-20 minuti affinché si addensino. La vostra salsa alla senape è pronta per irrorare le carni alla griglia.

Salse perfette per il barbecue: salsa BBQ

Regina indiscussa delle grigliate e metodo classico per insaporire le costine di maiale. La salsa barbecue è un vero e proprio caposaldo della tradizione BBQ made in USA! Ecco la ricetta originale.

Salse perfette per il barbecue: salsa spicy

salsa piccante

Ingredienti:

- 1 scatola di salsa di pomodoro
- 190 gr di acqua
- 150 gr di zucchero
- Tabasco
- 4 gr di peperoncino essiccato e sbriciolato
- 4 gr di pepe
- 2 cucchiai di succo di limone

Scaldate tutti gli ingredienti in una padella, per circa 10 minuti. Lasciate raffreddare e conservate in frigo in un contenitore ermetico. Esaltate il sapore di maiale e del pollo con questa nota piccante davvero buonissima.

Salse perfette per il barbecue: salsa al whiskey

Ingredienti:

- 400 gr di funghi a fettine
- 230 ml di brodo
- 60 ml di whiskey
- 45 gr di burro
- un cucchiaio di farina
- 20 gr di cipolla tritata
- 1 cucchiaio di prezzemolo tritato
- 1 spicchio di aglio
- Tabasco

Preparazione:

Sfregate una padella con l’aglio. Fate fondere 30 gr di burro, aggiungete la farina e metà del brodo caldo mescolando. Aggiungete il prezzemolo e fate addensare, poi lasciate da parte.
Fate saltare i funghi in un'altra padella con la cipolla e il burro rimasto. Bagnate con il whiskey, tabasco a piacere e il brodo rimasto. Fate ridurre il liquido e mescolate i funghi alla salsa tenuta da parte. Questa salsa è perfetta con il pollo alla griglia!

Salse perfette per il barbecue: salsa al vino

Versate in un pentolino 2 bicchieri di vino rosso. Aggiungete un mix di carote, sedano e cipolle tritati. Unite anche alcune foglie di alloro. Fate ridurre il vino e quasi a fine cottura aggiungete 2 cucchiaini di salsa Worcester.

10 salse estive per la grigliata

10 salse estive per la grigliata, tutte le ricette

Avvolgenti e saporite, le salse estive per la grigliata accompagneranno tutta la vostra estate con gusto! Scoprite come prepararle.

L'estate è la stagione perfetta, insieme alla primavera, per accendere il barbecue e preparare fantastiche grigliate con gli amici. Ma spiedini, salsiccia, costine e pollo (e non solo), sono ancora più buoni se accompagnati da salse saporite e avvolgenti che conferiscono agli ingredienti della grigliata un sapore più deciso e succulento

Potrete acquistare le salse più comuni, oppure potrete spendere qualche minuto del vostro tempo per preparare le salse per la grigliata in casa, scegliendo gli ingredienti migliori! Per la grigliata perfetta, dovrete tenere conto di tre regole fondamentali:

Scoprite le ricette delle 10 salse estive per la grigliata!

salsa yogurt

1. Salse estive per la grigliata: SALSA ALLO YOGURT

- Caratteristiche: delicata, con note lievemente acidule 

- Ideale per: carne di pollo e tacchino, ma anche costine e tagli dal sapore deciso. Perfetta per contrastare marinate piccanti

 

2. Salse estive per la grigliata: SALSE CON MINIPIMER

- Caratteristiche: velocissime e facili da preparare anche all'ultimo minuto

- Ideale per: ogni tipo di carne e per condire deliziosi contorni

 

3. Salse estive per la grigliata: SALSE DI AVOCADO

- Caratteristiche: delicate ed avvolgenti, ottime per preparare il guacamole

- Ideale per: carni molto magre, pollo e tacchino

 

4. Salse estive per la grigliata: SALSA TONNATA

- Caratteristiche: leggera e saporita, dona carattere anche ai tagli di carne più semplici

- Ideale per: carni con sapore delicato, carni bianche, pesce e hamburger

 

5. Salse estive per la grigliata: SALSA BARBECUE

- Caratteristiche: è la regina delle salse per la grigliata, gusto di grande carattere, leggermente affumicata

- Ideale per: costine, braciole, salsiccia, spiedini

salsa barbecue

6. Salse estive per la grigliata: SALSA VERDE

- Caratteristiche: sapore deciso, intensa e persistente

- Ideale per: braciole di coppa, wurstel, salsiccia

 

7. Salse estive per la grigliata: SALSA TARTARA

- Caratteristiche: gusto aromatico, piacevolmente acidula

- Ideale per: hamburger, pollo, salsiccia e costine

 

8. Salse estive per la grigliata: MAIONESE E VARIANTI

- Caratteristiche: delicata e leggera

- Ideale per: carni bianche, costine, patatine fritte

 

9. Salse estive per la grigliata: KETCHUP

- Caratteristiche: salsa decisa e speziata

- Ideale per: hot dog, hamburger, salsiccia e costine

 

10. Salse estive per la grigliata: TZATZIKI

- Caratteristiche: fresca e delicata, sapore di cetriolo e retrogusto speziato

- Ideale per: spiedini, salsiccia, come condimento per le insalate 

salse per arrosti

Salse per arrosti, 5 idee

Ecco 5 ricette di salse, particolari e gustose, da abbinare al classico arrosto al forno, il secondo piatto ideale da portare in tavola per il pranzo della domenica.

Per rendere il vostro arrosto al forno ancora più gustoso, cosa ne dite di abbinare una salsa originale, un po’ diversa dal solito? Noi ve ne proponiamo 5 davvero particolari!

Oltre alla salsa verde e alla maionese, grandi classici da abbinare a carni arrostite o bollite, esistono infatti altre sfiziose ricette di salse – realizzate con ingredienti semplici ma ricchi di sapore – per portare in tavola un arrosto davvero favoloso.

Scoprite qui le 5 ricette di salse da arrosto da provare.

1. Salsa alle arance

Questo intingolo è perfetto per tutto l’inverno, Natale compreso. La ricetta è della celebre food blogger Chiara Maci e si prepara con arance e mandorle. Se volete dare un tocco ancora più aromatico, potete aggiungere un pizzico di noce moscata oppure chiodi di garofano in polvere, prima però scoprite come si prepara la versione base qui.

salsa alle arance

2. Pesto di verdura verde

Avete della verdura verde in frigorifero? Che siano spinaci, cavolo nero, bietoline, cicoria o erbette poco importa: usatela per preparare un pesto da usare in accompagnamento all’Arrosto di suino con spinaci in foglia AIA. Se poi dovesse avanzare, potete usare questa salsa anche per condire la pasta, da portare il giorno successivo al lavoro (e se avete bisogno di altre idee per i pranzi da asporto e le schiscette, scoprite 5 ricette per la schiscia a base di insalata di pasta).

Ingredienti

- 300 gr di spinaci (o altra verdura a foglia verde)
- 45 gr di parmigiano o grana
- 45 gr di mandorle
- 75 ml di olio extra vergine di oliva
- 1 spicchio d’aglio

Preparazione

Pulite con cura la verdura, cuocetela al vapore per pochi minuti e fatela raffreddare. Tagliatela grossolanamente con un coltello, poi mettetela nel bicchiere del frullatore ad immersione con il formaggio, le mandorle e l’aglio. Iniziate a frullare, versando l’olio a filo, fino a raggiungere la densità desiderata.

3. Salsa alle erbe aromatiche

Per preparare questa salsa a base di erbe, dovrete procurarvi un ingrediente un po’ insolito: il cerfoglio. Se doveste fare fatica a reperirlo, potete comunque sostituirlo con altre erbe aromatiche come origano, timo, erba cipollina o basilico.

Ingredienti

- 125 ml di brodo vegetale
- 125 ml di panna fresca
- 2 cucchiai di prezzemolo fresco tritato
- 2 cucchiai di cerfoglio fresco tritato
- 1 cucchiaio di acqua fredda
- 1 cucchiaino di amido di mais
- 1 cucchiaio di burro
- Succo di limone q.b.
- Sale e pepe

Preparazione

Scaldate la panna con il brodo vegetale fino a raggiungere il bollore e, nel frattempo, stemperate l’amido con l’acqua fredda. Aggiungete l’amido alla panna e proseguite la cottura continuando a mescolare la salsa fino ad ottenere la consistenza desiderata.
A fine cottura, aggiungete anche il burro, le erbe; regolate con sale e pepe e condite con un po’ di succo di limone.

salsa alle erbe

4.Salsa alla barbabietola

Ecco come rivalutare un ortaggio spesso non molto utilizzato nelle nostre cucine: la barbabietola! Trasformarlo in una versione leggera e più colorata della maionese sarà facilissimo. Questa salsa a base di barbabietola, olio extra vergine di oliva e latte di soia è inoltre adatta anche a chi è intollerante al lattosio. Ecco qui la ricetta.

5. Salsa barbecue alla cipolla

Se volete organizzare una serata a stelle e strisce ma senza dimenticare il nostro Belpaese, accompagnate l’arrosto della domenica con un condimento simbolo degli Stati Uniti, ma in una variante leggermente diversa. È la salsa barbecue, dolce e acida allo stesso tempo, frullata con mezza cipolla rossa e un cucchiaino di miele. Qui trovate la ricetta originale della salsa barbecue made in USA.

salse golose per i fusi di pollo

Le salse più golose da accompagnare con i fusi di pollo

Piccanti, agrodolci e rinfrescanti: ecco tutte le salse per fusi di pollo perfetti!

Negli ultimi anni il panorama delle salse è notevolmente aumentato; accanto alle nostre salse classiche (maionese, tartara, tonnata) si sono aggiunte numerose salse provenienti dalle tradizioni gastronomiche etniche, esotiche e americane.

La più famosa salsa per accompagnare la carne è sicuramente la salsa bbq! Ma voi la sapete preparare a casa? Ecco tre suggerimenti golosi per preparare delle salse facilissime e velocissime per accompagnare i Fusi di Pollo AIA.

fusi di pollo con salsa bbq

SALSA BBQ

Ingredienti: 250 g ketchup, 150 g di zucchero di canna, 120 g di miele, 100 g di sciroppo d’acero, 60 g di aceto di mele, 50 g di succo di limone, 50 g di salsa Worcestershire, un cucchiaio di paprika forte

Procedimento

In un tegame versate il ketchup, il succo di limone, l’aceto, la Worcestershire e lo zucchero. Mescolate bene e fate sobbollire per 10 minuti. Unite il miele e fate cuocere altri 10 minuti; la salsa inizierà ad addensarsi. Togliete dal fuoco, aggiungete lo sciroppo d’acero e continuate a mescolare. Fate raffreddare e servite in tavola con i fusi di pollo cotti al forno!

SALSA AGRODOLCE PICCANTE

Ingredienti: 200 g di passata di pomodoro, un cucchiaio di aceto, un cucchiaino di zucchero, un cucchiaino di paprika piccante, due peperoncini, una cipolla bianca, olio extravergine d’oliva q.b, sale.

Procedimento

Tritate finemente la cipolla e i peperoncini avendo l’accortezza di togliere i semini. Trasferite il trito in un tegame e fate rosolare per qualche minuto con un filo d’olio extravergine d’oliva. Quando la cipolla sarà appassita, aggiungete la passata di pomodoro e mescolate bene. Unite anche l’aceto e un pizzico di zucchero. Cuocete a fiamma bassa per circa 15 minuti e in ultimo unite un pizzico di sale e un pizzico di paprika. Frullate la salsa con l'aiuto del minipimer (o di un frullatore). Se dovesse risultare troppo densa aggiungete un filo di olio.

fusi di pollo e salsa aglio

SALSA ALL'AGLIO

Ingredienti: 7 spicchi di aglio, 3 uova AIA (solo i tuorli), 250 ml di olio di oliva, succo di un limone, sale e pepe.

Procedimento

Cuocete in uovo in acqua per 8 minuti; fatelo raffreddare e separate il tuorlo dall'albume. Frullate gli spicchi d'aglio (privati dell'anima verde interna) unendo i tuorli crudi e versate l'olio a filo. Emulsionate bene fino a quando si creerà una bella cremina tipo maionese. Unite il succo di limone e il tuorlo cotto. Regolate di sale e di pepe

10 salse nagghy e cotolette

10 salse perfette per Nagghy e Cotolette

Il modo migliore per gustare una cena a base di cotolette e Nagghy è accompagnare il tutto con delle sfiziose salse fatte in casa!

Le salse perfette per Nagghy e Cotolette AIA sono quelle che ne esaltano il gusto e ammorbidiscono i vostri piatti. In cucina le salse che accompagnano i secondi piatti o i contorni sono davvero tantissime, ma ce ne sono alcune che sono particolarmente indicate per la croccantezza dei prodotti Panati di AIA.

Se poi non avete assolutamente intenzione di spendere troppo, acquistando tante salse diverse, nel tentativo di accontentare i vostri ospiti, potete facilmente realizzarle a casa!

Ecco allora le 10 salse perfette per Nagghy e cotolette!

salse ketchup

1. Ketchup
Il ketchup, ecco una gustosa salsa molto semplice da preparare in casa, in modo tale da evitare l'acquisto di salse preconfezionate che potrebbero contenere coloranti e conservanti indesiderati.

Ingredienti:
- 250g di salsa di pomodoro
- 60 millilitri d'acqua
- 1 cucchiaio di sciroppo d'acero
- 1 cucchiaio di aceto di mele
- ½ cucchiaino di sale
- ¼ di cucchiaino di senape

Preparazione:
Tutti gli ingredienti indicati dovranno essere versati all'interno di una ciotola e mescolati con un cucchiaio fino ad ottenere una salsa ben omogenea. Per una consistenza ancora più liscia, è possibile ricorrere all'utilizzo di un frullatore.
E' consigliabile aggiungere l'acqua a poco a poco a seconda della densità desiderata per il ketchup.

2. Maionese
La maionese è forse una delle salse d'accompagnamento più utilizzate nel nostro Paese ed è probabile che sia anche una delle più acquistate, data la sua semplice reperibilità. E' altrettanto semplice e rapido, però, preparare la maionese in casa, in modo da avere a propria disposizione una salsa sempre fresca e priva dei conservanti presenti nei prodotti industriali. Per risparmiare tempo potete anche prepararla con il minipimer.

3. Salsa Guacamole

salse guacamole

La salsa guacamole è una preparazione tipica della cucina dell'America centro-meridionale in cui l'avocado viene utilizzato come ingrediente principale.

Ingredienti:
- 4  avocado
- 2 lime
- 1 pizzico di sale

Preparazione:
Dividete gli avocado a metà ed estraete il nocciolo. Sbucciate il frutto, prelevate la polpa, tagliatela a dadini e schiacciatela con la forchetta in una ciotola, fino a formare una purea.
Grattugiate una piccola parte di scorza di lime, spremete i frutti e aggiungete il tutto alla purea di avocado.
Non vi resta che mescolare bene per amalgamare e ultimare la vostra salsa guacamole fatta in casa.

4. Senape

Ingredienti:
– 50g di semi di senape gialla
– 50g di semi di senape scura
– 80g aceto di mele
– 80g acqua
– 4 cucchiai d'olio extra vergine d'oliva
– 30g zucchero di canna grezzo
– un pizzico di sale

Preparazione:
Lasciate i semi in ammollo nell'aceto per una notte. Poi trasferite i semi in un frullatore con tutti gli altri ingredienti tranne l'olio e frullate finché otterrete una crema non troppo liscia. A questo punto aggiungete l'olio a filo. La vostra salsa senape è pronta per essere gustata insieme a un’ottima Viennese AIA.

5. Salsa barbecue
Fare la salsa barbecue in casa è semplicissimo! Provate la ricetta originale per gustare i Nagghy con un pizzico di sapore in più!

6. Salsa Tzatziki

tzatzichi

Per fare una salsa tzatziki veloce e quasi improvvisata seguite queste facilissime istruzioni.
Unite a una confezione di yogurt greco bianco un cetriolo grattugiato (filtratelo per togliere l’acqua in eccesso).  Aggiungete infine pepe e olive nere a piacere.

7. Tapenade
Ecco una salsa dal gusto particolare che renderà i vostri piatti davvero unici e originali!
Frullate insieme capperi lavati, acciughe (in scatola) e olive nere: otterrete una salsa provenzale molto saporita!

8. Salsa alle olive

salsa olive

Per ottenere un'ottima salsa di olive è sufficiente frullare olive verdi e/o nere in un mixer da cucina, versando olio extravergine a filo fino ad ottenere un composto dalla consistenza cremosa.

9. Salsa piccante

Ingredienti:
- peperoncino fresco
- salsa di pomodoro 
- aglio
- cipolla 
- carota
- sedano
- sale q.b.

10. Salsa yogurt e lime
Questa salsa velocissima e molto gustosa vi permetterà di servire i Nagghy con un condimento davvero speciale!
Prendete due confezioni di yogurt magro e versatele in una ciotola. Aggiungete un lime spremuto, un pizzico di sale e pepe e mescolate accuratamente il tutto. Guarnite poi la vostra salsina con la scorza del lime.

cotoletta

Cotoletta: contorni e salse

Dalle patate al forno alla salsa di yogurt, ecco i contorni perfetti per la cotoletta di pollo.

Al forno o in padella, la cotoletta è un secondo piatto ideale da portare in tavola per un pranzo in famiglia o una cena veloce.

La Viennese AIA, è ideale da mettere nella schiscetta per una pausa pranzo leggera, ma al tempo stesso gustosa, da far invidia ai colleghi.
Il più classico contorno della cotoletta alla milanese è un ricco piatto di patate al forno, mentre per quanto riguarda le salse per la cotoletta il primo pensiero va al ketchup o alla maionese.
Ecco una selezione di ricette classiche e originali da provare!

1. Salsa allo yogurt e cetrioli
Una salsa gustosissima e veloce da preparare, capace di esaltare al meglio il gusto della cotoletta di pollo.

Ingredienti per 2 persone:
- 2 confezioni di yogurt bianco magro
- 2 cetrioli
- 1 cucchiaio di olio extravergine d’oliva
- Prezzemolo tritato q.b.
- Sale e pepe q.b.

Preparazione:
Tagliate le estremità dei cetrioli ed eliminate la buccia con l’aiuto di un pelapatate. Riduceteli a dadini e metteteli in un colino con un pizzico di sale. Lasciateli riposare per 15-20 minuti in modo che il loro sapore forte si stemperi. Dopo averli sciacquati sotto l’acqua corrente, tamponateli con della carta assorbente. Metteteli in una ciotola e aggiungete i due vasetti di yogurt, l’olio extravergine di oliva, il sale e il pepe. Condite il tutto con abbondante prezzemolo tritato.

2. Salsa di pomodoro e aglio
La stessa salsa che si utilizza per le bruschette è ottima per condire anche a una gustosa cotoletta. Per prepararla, sbucciate due grossi pomodori e tagliateli poi a dadini. Collocateli in una ciotola e aggiustate di sale e pepe. Unite qualche spicchio d’aglio sbucciato e tagliato anch’esso a dadini e aggiungete olio extravergine di oliva a filo.
 

3. Salse classiche
Dal ketchup alla maionese, dalla senape alla salsa barbecue, sono tanti i condimenti classici che potete utilizzare per arricchire il gusto della cotoletta di pollo. Qui trovate tutte le ricette per farle a casa.

4. Verdure miste al forno
La Viennese AIA si sposa alla perfezione con un contorno di verdure, meglio se al forno. Per questa ricetta, facile e veloce, vi serviranno due carote grandi, due zucchine, quattro cipolle rosse, degli aromi (timo e rosmarino), poi delle foglie di lattuga, olio extravergine di oliva, sale e pepe. Qui trovate il procedimento completo.
 

5. Il purè di patate
Un classico abbinamento per la cotoletta di pollo è quello con le patate. Potete farle al forno, magari lasciando la buccia per un gusto ancora più rustico, oppure potete preparare uno squisito purè che farà la felicità dei vostri bambini. Oltre alla versione classica che riportiamo sotto, qui trovate anche tante ricette alternative gustose.


Ingredienti per 4 persone:
- 1 kg di patate
- 100 ml di latte intero
- 50 gr di burro
- Un pugnetto di sale grosso
- Noce moscata q.b.
- 80 gr di Parmigiano

Preparazione:
Fate bollire una pentola d’acqua e aggiungete il sale grosso. Immergete le patate e lasciatele in cottura per 30-40 minuti finché non saranno morbide. Quando saranno pronte, scolatele e sbucciatele, poi pressatele con una forchetta o con lo schiacciapatate e trasferitele in una pentola bassa. Unite il latte tiepido e mescolate con la frusta, meglio se elettrica per ottenere un composto liscio e cremoso senza fatica. Accendete il fuoco e lasciate cuocere il tutto per qualche minuto a fiamma bassa. Dopo aver aggiunto il burro a temperatura ambiente e tagliato a dadini, aggiungete un pizzico di sale e una spolverata di noce moscata. Mescolate bene, unendo anche il Parmigiano… et voilà! Il vostro contorno è pronto.

6. Insalata di zucchine alla menta e basilico
Un contorno fresco e leggero, è quello che si può preparare con 250 gr di zucchine, sale e pepe, qualche foglia di menta, aglio, basilico, un pizzico di sale grosso e olio extravergine d’oliva. Qui trovate la ricetta per realizzare a casa vostra questo delizioso accompagnamento per le vostre cotolette.

page-section--vertical-layout
Abbinamenti
Salse e abbinamenti: tutte le combinazioni di gusto da scoprire
editoriale
default
Olio aromatizzato

Olio aromatizzato, 10 ricette tutte da copiare

Ideale per condire carne, pesce e verdure, da oggi l'olio aromatizzato non avrà più segreti!

L'olio aromatizzato è l'essenza che darà ai vostri piatti un aroma unico e un gusto con una marcia in più! Nessuna ricetta sarà più la stessa dopo l'aggiunta di un buon olio aromatizzato preparato in casa con ingredienti freschi e profumati.

L'olio aromatizzato è perfetto per aggiungere una nota gustosa alle vostre bruschette, per insaporire la pasta con originalità, per conferire alla pizza un sapore unico e soprattutto per esaltare le note affumicate di una buona grigliata di carne!

Per realizzare l'olio aromatizzato, potete procedere con due tecniche entrambe efficaci:

A CALDO: mettete in un pentolino l'olio extravergine di oliva e gli aromi scelti, portate ad una temperatura di 40°C (non oltre!) e travasate l'olio aromatizzato nelle bottiglie di vetro a chiusura ermetica. LascIate riposare l'olio per qualche giorno prima di utilizzarlo.

A FREDDO: versate l'olio nella bottiglia o nel barattolo che avrete scelto e aggiungete gli aromi e le spezie. Fate riposare l'olio per un paio di settimane prima di consumarlo.

Assicuratevi di scegliere un olio giusto seguendo questi semplici consigli:

- l'olio dovrà essere extravergine di oliva di alta qualità;

- per fare in modo che l'olio si aromatizzi velocemente e con ampia intensità, è preferibile sceglierlo di sapore leggero. Per procedere con l'aromatizzazione, scegliete oli senza troppo corpo, gli oli del nord sono più adatti a questo tipo di preparazione, mentre gli oli del sud hanno solitamente sapori più intensi e meno adatti all'aromatizzazione.

È sempre meglio aromatizzare l'olio con un unico ingrediente per evitare che gli aromi si mescolino e restituiscano un effetto troppo "forte". Scegliete quindi erbe aromatiche e spezie a piacere, divertitevi a creare il vostro olio aromatizzato per insaporire i vostri piatti e, perché no, anche da regalare ai vostri amici!

Eccovi 10 ricette per realizzare l'olio aromatizzato perfetto per ogni ricetta!

Olio aromatizzato al rosmarino

Olio aromatizzato al rosmarino

Per ogni mezzo litro d'olio, unite 3 rametti di rosmarino fresco ben lavato ed asciugato. Lasciate riposare per qualche giorno prima dell'uso. Quest’olio aromatizzato è ideale per insaporire carni cotte alla griglia.

Olio aromatizzato al finocchietto

Per ogni mezzo litro d'olio, unite 2 rametti di finocchietto selvatico fresco ben lavato ed asciugato. Lasciate a riposo per una settimana prima dell'uso. Ideale per piatti a base di pesce e crostacei.

Olio aromatizzato al limone

Scegliete limoni non trattati e con il pelapatate ricavate la buccia. Assicuratevi di usare solo la parte gialla, quella bianca conferirebbe un sapore amaro al vostro olio. Mettete la scorza d 1 limone in 1 litro d'olio e lasciate riposare per una settimana prima dell'uso. Quest'olio è perfetto per condire la pasta e per condire ricette a base di pesce alla griglia.

Olio aromatizzato allo zenzero

Per ogni mezzo litro d'olio, mettete un paio di fettine di zenzero (tagliatele con il pelapatate). Lasciate in infusione per una settimana e poi condite piatti a base di pesce crudo e tartare di carne. Perfetto con secondi piatti a base di pollo.

Olio aromatizzato al timo

Mettete 3 rametti di timo in mezzo litro d'olio, poi lasciate riposare per 2 settimane. Quest'olio è perfetto per insaporire piatti a base di pollo, coniglio e pesce cotto al forno.

Olio aromatizzato all'aglio

Olio aromatizzato all'aglio

Sbucciate 3 spicchi d'aglio, schiacciateli leggermente con la pressione delle mani e uniteli a mezzo litro d'olio. Lasciate in infusione per una settimana prima di condire pasta, pizza, pesce al vapore e carne alla griglia.

Olio aromatizzato alla vaniglia

Tagliate la bacca di vaniglia a metà per il lato lungo. Con la punta del coltello, raccogliete i semi e versateli in 1 litro d'olio insieme alla bacca ormai vuota. Lasciate in infusione per 4 giorni prima dell'uso e condite pesce delicato e carne di coniglio.

Olio aromatizzato alla salvia

Per ogni mezzo litro d'olio, mettete in infusione 3 foglioline di salvia. Lasciate riposare per qualche giorno e poi condite piatti a base di carne e pasta.

Olio aromatizzato al basilico

Lavate il basilico fresco, asciugatelo bene e mettetene una decina di foglie dentro mezzo litro d'olio. Lasciate riposare per qualche giorno e poi usate l'olio aromatizzato per condire primi piatti e insalate!

Olio aromatizzato al peperoncino

Scegliete il peperoncino a seconda del grado di piccantezza che preferite. Tagliate i peperoncini a rondelle e metteteli in infusione in 1 litro d'olio. Lasciate in infusione per qualche giorno e poi condite pizza, pasta e verdure!

Salsa di soia, le ricette da provare

Salsa di soia, le ricette da provare

Salsa di soia, che passione! Ecco tante ricette da provare!

Originaria della Cina, la salsa di soia si è ormai diffusa in tutto il mondo dove è amata e utilizzata per la realizzazione di piatti gustosi e dal sapore etnico. Tante sono le ricette che potete preparare con la salsa di soia e tutte perfette per stupire gli ospiti a cena o per preparare piatti dal sapore etnico in occasione di una cena o un pranzo last minute.

Ecco tante ricette originali e facili da preparare con la salsa di soia!

Straccetti di tacchino marinati, con germogli di soia, cipollotti e mandorle

Straccetti di tacchino marinati, con germogli di soia, cipollotti e mandorle

Iniziamo con una schiscetta davvero originale e perfetta per essere gustata in ufficio in pausa pranzo: gli straccetti di tacchino marinati, con germogli di soia, cipollotti e mandorle. In questa preparazione la salsa di soia da un tocco di sapore in più e rende ancora più morbidi e delicati gli straccetti di tacchino. Ecco la ricetta completa!

Spiedino al forno con glassa al miele e alla soia e sesamo tostato

Spiedino al forno con glassa al miele e alla soia e sesamo tostato

Questa ricetta con la soia ce la consiglia Chiara Maci e realizzarla sarà davvero un gioco da ragazzi! Si tratta della ricetta dello spiedino al forno con glassa al miele e alla soia e sesamo tostato, un secondo piatto originale  e sfizioso, ideale per un pranzo la st mi8nute o una cena in terrazzo nella quale si voglia portare in tavola un piatto goloso e veloce da realizzare. Ecco la ricetta completa!

Pollo alle mandorle

Un grande classico della cucina cinese, il pollo alle mandorle è il piatto dove la salsa di soia non può assolutamente mancare e che potrete fare in pochi e semplici passi in casa per una serata dal tema etnico. Ecco la ricetta facile!

Insalata in barattolo con tagliatelle di riso e pollo 

Insalata in barattolo con tagliatelle di riso e pollo 

Una ricetta leggera e perfetta per un pranzo light? Provate l’insalata in barattolo con tagliatelle di riso e pollo, un vero e proprio trionfo di gusto e leggerezza. Ecco la ricetta leggera!

Ramen

Ed ecco invece un piatto tipico della tradizione giapponese, il ramen in cui la salsa di soia viene utilizzata per dare un tocco di sapore in più. Ecco tutti i segreti per fare il ramen  a casa!

Salsa Worcester

La salsa di soia è anche l’ingrediente principale di un’altra salsa gustosa e molto amata: la salsa Worcester. Ecco come prepararne una davvero strepitosa!

quale olio scegliere

Olio: quale scegliere per ogni preparazione

Per condire, per friggere e per insaporire: ecco quale olio scegliere per ogni preparazione in cucina!

Si potrà anche condire l’insalata senza olio, ma non scegliere il giusto olio in cucina è davvero impossibile. Simbolo indiscusso della cucina italiana, l’olio è uno degli ingredienti che bisogna sempre avere in dispensa.

In purezza, piccante o aromatizzato, l’olio può fare la differenza nella preparazione di tutte le vostre ricette, sia cotte che crude. Indispensabile per marinare la carne da grigliare, l’olio è l’elemento fondamentale per la conservazione delle verdure sott’olio e, naturalmente, è fondamentale per friggere.

Eccovi una piccola guida che vi spiegherà in modo semplice ed immediato quale olio scegliere per le diverse tipologie di preparazione.

L’olio extravergine di oliva

L’olio extravergine di oliva

L’olio extravergine di oliva è l’emblema della cucina mediterranea e si ricava dalla spremitura delle olive. Il suo gusto, che può variare a seconda della regione di provenienza delle olive, è comunque sempre deciso e intenso.

Il suo punto di fumo arriva a 210°C ed è quindi ottimo per essere usato in cottura, anche se il suo miglior consumo è senza dubbio a crudo. Perfetto per condire insalate e come base per la preparazione di zuppe, salse e sughi, l’olio extravergine di oliva non è particolarmente indicato per la frittura perché il suo sapore molto intenso potrebbe sovrastare quello degli altri ingredienti.

L’olio di girasole

L’olio di girasole si ottiene dai semi di questo famoso fiore. È usato in sostituzione all’olio di oliva per la preparazione di torte, dolci e piatti salati come la maionese. Raggiunge il suo punto di fumo a 130°C quindi è sconsigliato per la frittura, tecnica che prevede temperature molto alte.

L’olio di cocco

Ottimo per capelli e pelle, ma perfetto anche da portare in tavola. Nella sua versione naturale, l’olio di cocco donerà ai vostri piatti etnici un particolare profumo esoticoScoprite qui tutti gli usi di questo olio!

L’olio di cocco

L’olio di arachidi

Molto simile a quello di oliva, l’olio di arachidi ha un sapore delicatissimo e viene spesso usato nella preparazione dei dolci. Si tratta di un ottimo olio per cucinare e, se raffinato, anche per friggere perché raggiunge il suo punto di fumo a 230°C.

L’olio di sesamo

Questo è un olio da usare a freddo a causa del suo basso punto di fumo. Perfetto per condire tartare e ricette etniche.

Come condire l’insalata senza olio, tutti i trucchi

Come condire l’insalata senza olio, tutti i trucchi

Dall’avocado ai fondi dei vasetti delle conserve, condire un’insalata senza olio non è mai stato così gustoso.

L’olio extravergine di oliva è alla base della cucina italiana, saporito e sinuoso, dona a tutti i piatti, specialmente alle insalata, un gusto unoco e travolgente. Ma come si fa a condire l’insalata senza olio?

L’olio aromatizzato è quello che serve per rendere una semplice insalata, un vero capolavoro, ma se siete a dieta o, più semplicemente, non avete olio in dispensa, condire l’insalata senza olio è molto più facile e gustoso di quanto possiate pensare.

condire

Per condire l’insalata senza olio, ci sono diversi modi, uno più buono dell’altro e vogliamo darvi tutte le idee e i trucchi necessari per dare il giusto condimento al vostro pranzo, che sia in ufficio o a casa.

Prima di cominciare con i trucchi per condire l’insalata senza olio, bisogna dire che oltre all’olio extravergine di oliva, esistono oli vegetali molto più leggeri, come ad esempio l’olio di sesamo che, con il suo sapore leggermente dolciastro, si abbina benissimo a insalate dal grande carattere come rucola e radicchio.

Come condire l’insalata senza olio: emulsione agli agrumi

arance

Gli agrumi daranno grande sapore alla vostra insalata. Le note dolci si uniranno a quelle acidule e insieme renderanno la vostra insalata perfettamente equilibrata. Mettete in una terrina un cucchiaio di succo di arancia, uno di succo di limone e uno di succo di mandarino. Aggiungete due gocce di salsa worcestershire, un pizzico di sale e una punta di tahina (una pasta di sesamo che si trova facilmente al supermercato). Emulsionate gli ingredienti con una frusta e conidte l’insalata con il composto ottenuto e con un pizzico di sale.

Come condire l’insalata senza olio: aceto

L’aceto, soprattutto quello balsamico, è un eccellente insaporitore per insalate. Provatelo nelle insalate primaverili a base di verdura e frutta e non potrete più farne a meno.

Come condire l’insalata senza olio: salsa di senape

 salsa di senape

Anche la salsa di senape vi sarà di aiuto al posto dell’olio. Mescolate un cucchiaio di salsa di senape con un pizzico di sale, una macinata di pepe e qualche goccia d’acqua, fino ad ottenere una salsa omogenea. Ne basteranno poche gocce per ottenere un’ intalata deliziosa.

Come condire l’insalata senza olio: avocado

avocado

La consistenza cremosa dell’avocado è simile a quella del burro, ma se unita a succo di limone, eccovi un perfetto olio per condire la vostra insalata. Sbucciate un avocado maturo e mettete un cucchiaio di polpa in una terrina, aggiungete il succo di mezzo limone e aggiungete sale e pepe. Mescolate bene e quando avrete ottenuto una crema fluida, condite la vostra insalata.

Come condire l’insalata senza olio: conserve sott’olio

Chi non ha in frigorifero qualche vasetto di conserva sott’olio? L’olio delle conserve di verdura è perfetto per condire l’insalata alla quale conferirà un intenso sapore aromatico.

Burro aromatizzato

Burro aromatizzato: 5 ricette da provare

Alle erbe, alle spezie e perché no anche zuccherato: il burro aromatizzato diventa uno dei migliori ingredienti, per ricette originali e gustose!

Per dare alle vostre ricette un tocco particolare, una spinta grintosa e un gusto unico, il burro aromatizzato è la soluzione perfetta!          Il burro aromatizzato è una preparazione semplicissima, in cui il burro si unisce a diversi tipi di ingredienti, sia dolci che salati, per dare vita a un condimento preziosissimo.

Per aromatizzare il burro si usa una tecnica base che rimane uguale a prescindere poi da quali aromi o spezie avete intenzione di unire. Ecco come fare!

Prendete 200 gr di burro (normale o salato) e lasciatelo ammorbidire, fuori dal frigorifero a temperatura ambiente per una notte. Successivamente, insaporitelo con gli aromi che desiderate. Una volta amalgamato bene, dategli una forma cilindrica e avvolgetelo nella carta da forno. Mettete il burro aromatizzato in frigorifero per circa un’ora. Una volta che il burro avrà ripreso la consistenza solida sarà pronto per l’utilizzo.

Ecco 5 ricette di burro aromatizzato da provare!

Burro aromatizzato all’aglio

Burro aromatizzato all’aglio

Sicuramente uno dei condimenti più versatili: lo potrete utilizzare nelle preparazioni di pesce, ma anche per qualche ricetta di arrosto al forno. Lavorate il burro morbido con la frusta e aggiungete del prezzemolo sminuzzato sottilmente, il sale, il pepe e l’aglio tritato molto finemente. Lavorate bene il composto, passatelo al setaccio, per eliminare eventuali pezzi di aglio più grossi, riponetelo nel frigorifero a raffreddare. Dopo un’ora il burro aromatizzato all’aglio sarà pronto!

Burro aromatizzato menta e bottarga

Sbriciolate 80 gr di pane integrale raffermo, tritate 25 gr di bottarga di muggine e un ciuffo di foglie di menta. Mescolate tutti gli ingredienti e aggiungeteli al burro. Amalgamate e date al panetto di burro la forma cilindrica. Riponete in frigorifero. Utilizzatelo con verdure di sapore deciso come i carciofi.

Burro aromatizzato alle erbe

Burro aromatizzato alle erbe

Tritate un ciuffo di maggiorana ed erba cipollina ottenendo un cucchiaio di trito. Pestate 60 gr di grissini senza sbriciolarli troppo finemente. Amalgamate erbe e grissini con il burro. Tenetelo in frigorifero per almeno 40 minuti, in modo tale che rimanga morbido. Utilizzate il burro alle erbe sul filetto al sangue…una vera bontà!

Burro aromatizzato all’arancia

Il burro aromatizzato all’arancia è ideale con il pesce bianco, ma anche con salmone e spada e nei dolci da forno. Grattugiate la scorza di un’arancia e spremetene il succo, unite dello zucchero e fate ridurre a calore moderato. Togliete il succo dal fuoco, unite un po’ di senape, prezzemolo, basilico tritati e regolate di sale e pepe. Lavorate il burro morbido e la riduzione di succo d’arancia con un cucchiaio di legno fino a che diventerà cremoso. Lasciate riposare in frigorifero prima di utilizzare!

Burro aromatizzato al cioccolato

Sciogliete a bagnomaria 200 gr di cioccolato fondente, poi lasciatelo intiepidire. Versate nel cioccolato 50 gr di uvetta, 30 g di rum e mescolate al burro. Servitelo su cialde o wafel caldi!

Ingredienti per l'hamburger

5 ingredienti che renderanno il vostro hamburger un sogno

Voglia di hamburger da fare in casa? Ecco 5 ingredienti che non possono mancare.

Gli ingredienti per l’hamburger sono quelli che fanno la differenza tra un panino buonissimo e uno passabile. Non tutti gli hamburger sono uguali! Prepararli in casa, con ingredienti selezionati e abbinati secondo i vostri gusti, è molto meglio.

Carne

ingredienti per l'hamburger carne

Il primo ingrediente per l’hamburger è il burger stesso. Grazie alle specialità crude di AIA  potete scegliere ogni volta una ricetta diversa che accontenterà le esigenze di tutta la famiglia. Per chi vuole stare leggero c’è il Chicken Burger, se vi piace lo speck dovete provare l’Hamburger di Tacchino con Speck o al rosmarino. Se invece volete degli hamburger dal gusto deciso tra le specialità crude AIA trovate il Fiorentino e il Coniglio Hamburger. Qualunque scegliate non potete sbagliare, ma per rendere il vostro hamburger un vero sogno vi serviranno altri 4 ingredienti fondamentali che dovete saper scegliere con cura: pane, salse, formaggi, verdure. Non dimenticate qualche extra per dare un gusto speciale al vostro hamburger.

Pane

ingredienti per l'hamburger pane

Tra gli ingredienti per l'hamburger perfetto c’è ovviamente il pane. La tradizione americana vuole che si utilizzi il pane usato nei fast food che è piuttosto dolce e che esalta il gusto della carne e delle salse. Un ottimo hamburger fatto in casa però sarà decisamente più goloso se userete il pane tradizionale italiano. Tra i migliori che potete scegliere c’è la rosetta o michetta. Ottima, grazie alla delicata croccantezza esterna e alla giusta quantità di mollica. Se preparate il vostro hamburger sulla griglia anche del pane casereccio andrà benissimo, magari tostatelo per renderlo croccante. Evitate il pane con la mollica molto compatta, potrebbe rendere il panino troppo asciutto.

Salse

Ingredienti per l'hamburger salse

L’ingrediente per hamburger che darà un tocco personale al panino è la salsa. Qualunque salsa scegliate starà benissimo sia con i burger di tacchino e pollo che con quelli di coniglio o di manzo. Con le salse avrete l’imbarazzo della scelta: senape, maionese, ketchup, mostarda, salsa barbecue, rosa o tonnata. Dovete però sceglierla in base alle verdure, se le inserirete nel vostro panino. Con la maionese potete optare per pomodori e songino, con la senape meglio le melanzane, se volete mettere il ketchup o la salsa barbecue dovete mettere in conto che la verdura, specie se cruda verrà coperta. Lattuga e altre verdure a foglia verde chiaro si sposano bene con la salsa tonnata o con la salsa rosa. Per un hamburger davvero speciale provate la ricetta con la salsa guacamole

Formaggio
L'ingrediente per hamburger che non può mancare se volete avere un hamburger da sogno è il formaggio. Dal Ceddar, alla Fontina fino alla Scamorza. La caratteristica principale del formaggio che sceglierete è la consistenza. Scegliete delle paste dure che si sciolgano al calore, oppure le paste filate mentre evitate formaggi freschi con robiola o squacquerone. A contatto con la carne molto calda potrebbero fondersi al punto da non contribuire e non scomparire.

Verdura

Ingredienti per l'hamburger le verdure

Tra gli ingredienti per l’hamburger da sogno non possiamo dimenticare le verdure. Per andare sul sicuro scegliete zucchine o melanzane grigliate oppure, per dare gusto deciso all’hamburger scegliete dei peperoni alla griglia o delle cipolle caramellate. Se preferite le verdure crude andranno benissimo i pomodori da insalata, il songino – che resiste meglio al calore – la rucola, il radicchio rosso, i cetrioli e anche la cipolla che però sarebbe meglio lasciaste in ammollo in acqua il più a lungo possibile per renderla più digeribile.

Extra

ingredienti per l'hamburger extra

Per dare un tocco extra, vi serve un ingrediente per l'hamburger speciale:  un affettato aggiuntivo. Nella tradizione americana, infatti, gli hamburger più popolari sono farciti anche con  pancetta o bacon, guanciale oppure con un uovo al tegamino. Per un sapore altoatesino davvero indimenticabile, mettete lo speck nel vostro hamburger, sentirete che gusto!

tipi di yogurt

Tipi di yogurt: differenze, proprietà e consigli

Ecco tutto quello che c’è da sapere sull’ingrediente del momento: lo yogurt

Tra i nuovi food trend, oltre alla cucina filippina e al black food, ci sono i prodotti fermentati e i probiotici come lo yogurt.

Esistono numerosi tipi di yogurt e questo ingrediente caseario è perfetto per essere mangiato da solo a colazione, come base di ricette dolci come torte e muffin, ma anche per ricette salate se impiegato come salsa o nella marinatura della carne.

Lo yogurt è un ingrediente molto versatile in cucina e si ottiene dalla fermentazione del latte. Questo alimento ormai molto comune in tutti i tipi di cucina, ha in realtà origini molto antiche. Alcuni studi alimentari suppongono che lo yogurt sia nato in Asia presso le popolazioni rurali che si nutrivano principalmente di latte. Come spesso accade per altri alimenti, la fermentazione del latte avvenne per un processo del tutto casuale e così nacque lo yogurt.

yogurt dolce

Tipi di yogurt

Lo yogurt puro senza alcuna aggiunta di altri ingredienti viene definito yogurt naturale bianco che potrà essere intero, scremato o parzialmente scremato a seconda del latte da cui deriva. Questo yogurt è ricco di proprietà e il suo sapore è piacevolmente acidulo, caratteristica che lo rende perfetto come condimento delle insalate e nelle preparazioni salate in genere.

Scoprite qui la ricetta del carpaccio di aeQuilibrium con salsa yogurt e germogli.

Oltre allo yogurt naturale bianco esiste lo yogurt intero o magro. In questo caso, attraverso procedimenti caseari, vengono eliminati tutti i grassi dallo yogurt naturale e questo lo rende ancora più leggero e delicato.

Esistono anche i più conosciuti yogurt dolci o alla frutta. Allo yogurt naturale sono aggiunti ingredienti che hanno lo scopo di dolcificare e insaporire questo alimento. Le aggiunte possono essere di sciroppo di frutta, zucchero, frutta a pezzi, cereali, caffè o frutta secca. Questi yogurt sono indicati per il consumo in purezza o con l’aggiunta di semi o muesli. In alternativa, potrete usare gli yogurt dolci per la preparazione di torte e dessert.

yogurt ricette salate

Un altro tipo di yogurt che ha preso sempre più piede nelle cucine di tutti i gironi è senza dubbio lo yogurt greco. Questo yogurt si ricava dalla fermentazione di un latte ricco di fermenti lattici vivi e viene filtrato per ben tre volte a differenza degli altri yogurt che sono filtrati per sole due volte. Lo yogurt greco risulta quindi con una consistenza più compatta e cremosa, per questo è perfetto per la realizzazione della salsa tzatziki,

Ecco la ricetta leggera di aeQuilibrium su pane di segale e salsa di yogurt.

Proprietà dello yogurt

Lo yogurt è un alimento salutare per tutto l’organismo e porta molti benefici. Lo yogurt è in grado di attenuare problematiche intestinali ed è ricco di proteine e vitamine che rinforzano il sistema immunitario. Oltre alle proprietà che lo yogurt ha sul corpo umano, non dimenticate la sua versatilità in cucina, che lo rende un valido alleato per chi ha poco tempo da passare in cucina.

olio di cocco tutti gli usi

Tutti gli usi dell’olio di cocco

L’olio di cocco è l’ingrediente segreto non solo per la cura del corpo, ma anche un valido alleato in casa! Ecco tutti gli usi dell’olio di cocco!

Dopo aver visto gli usi del carbonato, del sale, del limone e del kiwi in cucina e non solo, è arrivato il momento di svelarvi tutti gli usi dell’olio di cocco! Dalle sorprendenti proprietà multiuso, l’olio di cocco può esser utilizzato non solo come ingrediente segreto per i vostri trattamenti di bellezza, ma anche come valido alleato per le pulizie in cucina e in casa in generale. Curiosi di saperne di più? Da struccante ad antizanzare naturale, ecco tutti gli usi dell’olio di cocco!

Tutti gli usi dell’olio di cocco: funzione struccante e scrub naturale

L’olio di cocco è l’ideale per rimuovere anche il trucco più ostinato. In particolare, l’olio di cocco può essere utilizzato tutti i giorni come sostituto degli struccanti bifasici. Utilizzarlo è facilissimo: basta applicare una piccola quantità di olio di cocco su un dischetto di cotone precedentemente inumidito e risciacquare abbondantemente con l’acqua. L’olio di cocco è anche un perfetto scrub corpo e viso naturale: per il corpo basterà mescolare un’uguale quantità di olio di cocco e zucchero di canna in un barattolo di vetro e applicarlo sulla pelle asciutta prima della doccia, per il viso invece dovrete mescolare l’olio di cocco con il bicarbonato di sodio o la farina d’avena.

Tutti gli usi dell’olio di cocco: crema corpo

olio di cocco crema viso

Non solo detergente e scrub, ma anche ingrediente fondamentale e indispensabile per l’idratazione del corpo per le pelli secche ed aride. L’olio di cocco è il sostituto ideale per le creme corpo, che potrete applicare dopo la doccia (o sulla pelle umida) o tutte le volte che ne sentite il bisogno in modo da nutrire la pelle e mantenerla sempre idratata. L’olio di cocco è inoltre l’ingrediente essenziale per una crema mani davvero naturale: basta scioglierlo  assieme a della cera d’api con l’aggiunta (a piacere) di oli essenziali per ottenere un crema davvero nutriente per le vostre mani.

Tutti gli usi dell’olio di cocco: antizanzare naturale  

Soprattutto durante la bella stagione, l’olio di cocco può rivelarsi un valido alleato contro le zanzare. Basterà infatti diluire da 5 a 10 gocce di olio essenziale di eucalipto o di geranio in 50 ml di olio di cocco. Potete applicare il composto così ottenuto sulla pelle di modo che esso funga da antizanzare naturale. L’olio di cocco non è solo un ingrediente utile contro le zanzare, ma esso è anche un repellente per tutti gli altri insetti nocivi: un mix di olio di cocco e oli essenziali (menta piperita, melissa, rosmarino, geraniolo,…) può infatti aiutarvi a tenere alla larga gli insetti indesiderati, se applicato sulle punture di insetto.

Tutti gli usi dell’olio di cocco: mobili lucidi e splendenti

Oltre ad essere l’ingrediente segreto per la cura del corpo, l’olio di cocco è anche un prezioso alleato in casa per le pulizie e le faccende domestiche. L’olio di cocche vi aiuterà ad avere sempre mobili lucidi e splendenti. Come? Dovrete unire un cucchiaio di olio di cocco liquido ad un cucchiaino di succo di limone, mescolare bene e utilizzare il composto ottenuto (in piccole quantità) per lucidare i mobili attraverso l’utilizzo di un panno morbido.

Tutti gli usi dell’olio di cocco: protezione labbra

L’olio di cocco  è anche ideale per proteggere le vostre labbra, se screpolate. Potete conservare in frigorifero un barattolo di vetro contenente l’olio di cocco. In frigorifero infatti l’olio di cocco tenderà a solidificarsi e potrete utilizzarlo come un vero e proprio balsamo per le vostre labbra.

Tutti gli usi dell’olio di cocco: disinfettante per tagliere

L’olio di cocco vi aiuterà anche in cucina, poiché è l’ideale per disinfettare il vostro tagliere di legno. Ogni volta che quest’ultimo vi sembrerà particolarmente secco, applicate l’olio di cocco  e vedrete che risultato! Per saperne di più, LEGGETE QUA tutti i segreti per pulire il tagliere!

Tutti gli usi dell’olio di cocco: smacchiatore naturale

L’olio di cocco è inoltre utilissimo per rimuovere le macchie: basterà mescolarlo al bicarbonato di sodio per ottenere un composto che vi aiuterà a rimuovere anche le macchie più ostinate dalle superfici resistenti della casa (sanitari e piastrelle). Provare per credere!

Tutti gli usi dell’olio di cocco: cura dei capelli

Come avere capelli sempre perfetti? Semplice, con l’olio di cocco! Esso può infatti essere utilizzato come balsamo da utilizzare prima dello shampoo. Non dovrete fare altro che massaggiare l’olio di cocco sui capelli asciutti e lasciare in posa per almeno un’ora (o addirittura tutta la notte). In questo modo l’olio di cocco limiterà il danneggiamento della superficie del capello (che provoca indebolimento e rottura). Applicato in questo modo come un trattamento pre-lavaggio, l’olio di cocco penetrerà in profondità nel fusto del capello e lo renderà più resistente al lavaggio.

Tutti gli usi dell’olio di cocco: cura dei piedi

L’olio di cocco è anche un valido alleato per la cura dei vostri piedi. Per sfruttare tutte le sue proprietà benefiche, dovrete massaggiare le dita dei piedi con l’olio di cocco, meglio se abbinato ad un olio essenziale di lavanda così da prevenire l’insorgere di infezioni da funghi. L’olio id cocco è inoltre l’ideale per ammorbidire la pelle inspessita dei talloni. Provate a fare degli impacchi notturni all’olio di cocco…vedrete che risultati!

Tutti gli usi dell’olio di cocco: rimozione chewing-gum

Infine, l’olio di cocco può anche essere utile per rimuovere il chewing-gum dai capelli (utilissimo se si ha a che fare con i bambini!). Per evitare di ricorrere alle forbici infatti, basterà ungere il fastidioso chewing-gum con dell’olio di cocco che applicherete nella zona interessata e procedere delicatamente alla rimozione!

Pizza: 4 condimenti estivi

Pizza: 4 condimenti estivi da copiare!

Voglia di pizza anche d’estate? Ecco 4 condimenti estivi, tutti da copiare!

Se la pizza è la vostra passione e non ci rinuncereste per niente al mondo, specie nei mesi estivi, i condimenti estivi sono ciò che fa per voi! Oltre alla classica pizza margherita, esistono infatti tantissime altre ricette altrettanto gustose e perfette per l’estate, che vi conquisteranno e che, udite udite, sono anche facilissime da preparare! Ideali per una cena estiva in giardino o in terrazzo per stupire gli amici con preparazioni inedite e originalissime, i condimenti estivi per la pizza si sposano perfettamente con un bicchiere di birra fresca o, perché no, anche con un calice del vostro vino preferito e vi faranno fare un figurone con i vostri ospiti!

Ecco qualche ricetta facile e veloce per condimenti estivi (sfiziosissimi) per la pizza!

Pizza, condimenti estivi: pizza con gamberetti, pomodori freschi e basilico

Ingredienti per 4 persona:

- 350 gr di mozzarella
- 200 gr di gamberetti
- 200 gr di passata di pomodoro
- 100 gr di pomodorini freschi
- qualche foglia di basilico
- olio EVO
- sale
- 550 gr di pasta della pizza

Preparazione:

Preriscaldate il forno a 250° C. Dividete l’impasto della pizza in quattro parti e stendete queste ultime con un mattarello fino a che non avranno raggiunto lo spessore di 1,5 cm circa. Ungete il fondo di una teglia con dell’olio EVO e adagiatevi le quattro pizzette appena ricavate. Stendete la passata di pomodoro su ciascuna pizza; lavate i pomodorini e disponeteli sulla passata di pomodoro. Tagliate la mozzarella in fettine con le quali ricoprirete la superficie di ciascuna pizzetta. Infine, aggiungete anche i gamberetti, un pizzico di olio e di sale. Infornate le pizzette nel forno preriscaldato a 250° per circa 20 minuti. Al termine della cottura, togliete dal forno, guarnite con qualche foglia di basilico fresco e servite!

Pizza, condimenti estivi: pizza con salmone, ricotta e spinaci

Ingredienti:

- 100 gr di salmone affumicato a fette
- 200 gr di ricotta
- 90 gr di spinaci cotti
- sale
- pepe
- olio EVO
- 1 rotolo di pizza pronta

Preparazione:

Preriscaldate il forno a 210° C. Stendete il rotolo di pasta per la pizza e lasciatelo riposare per circa 10 minuti. Versate un goccio di olio Evo e stendetelo bene su tutta la superficie della pasta. Aggiungete poi un pizzico di sale. Con un cucchiaino spalmate la ricotta e, dopo averli cotti, adagiate sulla superficie della pizza anche gli spinaci. Infine adagiate le fette di salmone affumicato, aggiungete un filo di olio e condite con un pizzico di pepe. Infornate la vostra pizza in forno preriscaldato a 210° per circa 20 minuti. Servite e gustate!

Pizza, condimenti estivi: pizza con prosciutto e ananas

pizza con prosciutto e ananas

Ingredienti:

- 200 gr di polpa di pomodoro
- 250 gr di mozzarella
- 200 gr di prosciutto cotto
- 4 fette di ananas fresco
- olio EVO
- sale
- pepe
- 400 gr di pasta per la pizza

Preparazione:

Lavorate la pasta della pizza su una superficie infarinata e dategli la forma di un disco sottile. Tagliate il prosciutto cotto in tante striscioline; tagliate l’ananas e la mozzarella a cubetti. Adagiate la pasta della pizza su una teglia che avrete precedentemente ricoperto con della carta da forno. Cospargete la superficie della pasta con la polpa di pomodoro e aggiungete poi i dadini di ananas, il prosciutto cotto e la mozzarella. Condite con un filo di olio e un pizzico di sale e pepe. Cuocete la pizza in forno preriscaldato a 250° per circa 15 minuti e gustate ancora calda!

Pizza, condimenti estivi: pizza bianca ai fiori di zucca:

Ingredienti per 4 persone:

- farina q.b.
- 300 gr di fiori di zucca
- 30 gr di parmigiano
- 350 gr di mozzarella fior di latte
- olio EVO
- 850 gr di pasta per la pizza

Preparazione:
 

Dopo aver lavato i fiori di zucca, tamponateli con la carta assorbente e privateli del gambo e del pistillo. Lavorate la pasta della pizza fino a che non avrete ottenuto 4 dischi sottili che sistemerete in 4 teglie da pizza precedentemente unte. Cospargete le vostre pizze con la mozzarella fior di latte tagliata in pezzetti e i fiori di zucca. Aggiungete un filo di olio e infornate a 230° per circa 15 minuti. Servite le pizze solo dopo avere spolverate con delle scaglie di parmigiano. Buon appetito!

Aceto aromatizzato

Aceto aromatizzato: tutte le ricette per farlo in casa

Scoprite tutte le ricette per fare l’aceto aromatizzato in casa!

Dopo avervi suggerito come fare l’olio aromatizzato e il burro aromatizzato in casa, oggi vogliamo svelarvi tante ricette facili e veloci per fare l’aceto aromatizzato in casa. Dal rosmarino al peperoncino passando per la menta, sono tanti gli ingredienti che potete utilizzare per dare un tocco di sapore in più all’aceto fatto in casa e condire i vostri piatti in maniera originale e diversa.

Ecco tante ricette per fare l’aceto aromatizzato in casa!

Aceto aromatizzato al rosmarino

Aceto aromatizzato al rosmarino

Ingredienti:

- 8 rametti di rosmarino
- 650 ml di aceto di mele

Preparazione:

Per prima cosa Tritate finemente gli Aghi dei rametti di rosmarino e metteteli in una ciotola. Fate poi bollire l'aceto di mele in una pentola e versatelo nella ciotola con il rosmarino per poi coprire e lasciare in infusione per 3 giorni. Prendete una bottiglia al cui interno metterete un rametto interno di rosmarino e verserete l’aceto filtrato. Chiudete e utilizzate per condire con gusto le vostre insalate.

Aceto aromatizzato al peperoncino

Ingredienti:

- 50 gr di peperoncini rossi
- 1 l di aceto di vino rosso

Preparazione:

Iniziate tagliando a metà per il verso della lunghezza i peperoncini che metterete in una ciotola. Versate nella ciotola anche l'aceto e lasciatelo in infusione per dalle 4 alle 6 settimane. Una volta trascorso il tempo necessario,  filtrate e imbottigliate. Il vostro aceto aromatizzato al peperoncino è pronto per essere utilizzato.

Aceto aromatizzato alla menta

Ingredienti:

- 1l di aceto di vino bianco
- qualche foglia di menta fresca

Preparazione:

Dopo aver pulito le foglia di menta, fate bollire l’aceto di vino bianco in una pentola, unite la menta e togliete immediatamente il recipiente dal fuoco. Lasciate riposare per qualche ora, poi filtrate e imbottigliate. Vi consigliamo di attendete almeno un mese prima dell’utilizzo .

Aceto aromatizzato alle erbe

Aceto aromatizzato alle erbe

Ingredienti:

- 1 l di aceto di vino bianco
- 2 spicchi d’aglio
- 1 stecca di cannella
- pepe nero
- 1 rametto di timo
- 1 rametto di rosmarino
- 7 chiodi di garofano
- 1 foglia di alloro

Preparazione:

In una casseruola versare l’aceto di vino bianco e fatelo bollire per circa mezz’ora. Nel frattempo schiacciate gli spicchi di aglio e mescolateli con il pepe  nero in una ciotola, aggiungendo le erbe aromatiche, i chiodi di garofano, la cannella, l’aceto bollente, coprite con un coperchio e lasciate riposare per un’ora. Filtrate e imbottigliate.

Gomasio in cucina

Gomasio, cos’è e come si usa in cucina

Tipico della cucina asiatica, il gomasio insaporisce i piatti in modo leggero e delizioso. Ecco cos’è, come si usa in cucina e come prepararlo.

Alla base del gomasio ci sono i semi di sesamo tostati e il sale integrale. Ma che cos’è il gomasio? E come si usa in cucina?

Il gomasio è un condimento tipicamente asiatico composto da vari ingredienti sapidi e aromatici come alghe, semi, spezie ed erbe aromatiche. Questo favoloso insaporitore naturale, consente di salare le pietanze usando meno sale e più aromi.

Potrete usarlo al posto del sale per condire il riso, le insalate e anche le zuppe. Usatelo anche per arricchire i piatti a base di cereali poiché il suo sapore aumenta il gusto di questi alimenti.

Il gomasio è utile anche per dare contrasto a piatti più cremosi come salse, hummus e vellutate.

Come è facile immaginare, grazie alla presenza di mix di spezie ed erbe aromatiche, il gomasio contiene notevoli proprietà nutritive ed è ottimo se state seguendo un’alimentazione povera di sale.

Esistono diversi tipi di gomasio e una volta fatta pratica con la ricetta base, potrete divertirvi sperimentando nuovi sapori che si abbinino a verdure, carne e anche pesce.

gomasio

La ricetta classica del gomasio

Ingredienti:

10 cucchiai di semi di sesamo bianco

1 cucchiaio di sale marino integrale

Preparazione:

Lavate bene i semi di sesamo e asciugateli bene su un panno da cucina pulito. A questo punto munitevi di una padella antiaderente, scaldatela e tostatevi i semi di sesamo per 10 minuti a fuoco dolce facendo molta attenzione a non bruciarli. Mescolateli spesso e teneteli d’occhio costantemente per evitare di dover ripetere l’operazione.

Una volta ben tostati i semi di sesamo aggiungete il sale e continuate la cottura per altri 2 minuti sempre mescolando.

Spegnete il fuoco e trasferite il composto di sale e semi di sesamo in un classico mortaio da pesto. Pestate fino ad ottenere una polvere grossolana. Evitate di fare questo procedimento con il frullatore perché, grazie ai naturali oli essenziali del sesamo, rischierete di ottenere una pasta troppo compatta.

Trasferite il gomasio in un barattolo di vetro e conservatelo in luogo fresco e asciutto fino a 15 giorni. Usate il gomasio anche per insaporire le vostre grigliate di carne!

page-section--vertical-layout
Condimenti
I migliori condimenti da usare in cucina e le loro alternative
editoriale
default
quale olio scegliere

Olio: quale scegliere per ogni preparazione

Per condire, per friggere e per insaporire: ecco quale olio scegliere per ogni preparazione in cucina!

Si potrà anche condire l’insalata senza olio, ma non scegliere il giusto olio in cucina è davvero impossibile. Simbolo indiscusso della cucina italiana, l’olio è uno degli ingredienti che bisogna sempre avere in dispensa.

In purezza, piccante o aromatizzato, l’olio può fare la differenza nella preparazione di tutte le vostre ricette, sia cotte che crude. Indispensabile per marinare la carne da grigliare, l’olio è l’elemento fondamentale per la conservazione delle verdure sott’olio e, naturalmente, è fondamentale per friggere.

Eccovi una piccola guida che vi spiegherà in modo semplice ed immediato quale olio scegliere per le diverse tipologie di preparazione.

L’olio extravergine di oliva

L’olio extravergine di oliva

L’olio extravergine di oliva è l’emblema della cucina mediterranea e si ricava dalla spremitura delle olive. Il suo gusto, che può variare a seconda della regione di provenienza delle olive, è comunque sempre deciso e intenso.

Il suo punto di fumo arriva a 210°C ed è quindi ottimo per essere usato in cottura, anche se il suo miglior consumo è senza dubbio a crudo. Perfetto per condire insalate e come base per la preparazione di zuppe, salse e sughi, l’olio extravergine di oliva non è particolarmente indicato per la frittura perché il suo sapore molto intenso potrebbe sovrastare quello degli altri ingredienti.

L’olio di girasole

L’olio di girasole si ottiene dai semi di questo famoso fiore. È usato in sostituzione all’olio di oliva per la preparazione di torte, dolci e piatti salati come la maionese. Raggiunge il suo punto di fumo a 130°C quindi è sconsigliato per la frittura, tecnica che prevede temperature molto alte.

L’olio di cocco

Ottimo per capelli e pelle, ma perfetto anche da portare in tavola. Nella sua versione naturale, l’olio di cocco donerà ai vostri piatti etnici un particolare profumo esoticoScoprite qui tutti gli usi di questo olio!

L’olio di cocco

L’olio di arachidi

Molto simile a quello di oliva, l’olio di arachidi ha un sapore delicatissimo e viene spesso usato nella preparazione dei dolci. Si tratta di un ottimo olio per cucinare e, se raffinato, anche per friggere perché raggiunge il suo punto di fumo a 230°C.

L’olio di sesamo

Questo è un olio da usare a freddo a causa del suo basso punto di fumo. Perfetto per condire tartare e ricette etniche.

Come condire l'insalata

Come condire l’insalata, tutti i segreti e i consigli

Scoprite tutti i trucchi per condire l’insalata in modo impeccabile!

Aceto, olio e sale sono gli ingredienti protagonisti per condire l’insalata, ma spesso non vengono dosati e usati nel modo giusto. Vi raccontiamo qui tutti i segreti e i consigli per condire l’insalata nel modo perfetto, con qualche piccolo trucchetto creativo per non usare l’olio o inserendo qualche spezia esotica.

Condire l’insalata: le regole base

Il condimento classico per l’insalata prevede l’uso di olio extravergine di oliva, sale e succo di limone o aceto di vino bianco. Ecco i passaggi da seguire e le cose da evitare:

1. evitate di mettere per prima cosa l’olio sull’insalata. L’olio, essendo un ingrediente a componente grassa, isolerebbe l’insalata impedendo l’assorbimento di tutti gli altri ingredienti successivi;

2. per il condimento dell’insalata le dosi sono fondamentali. Prevedete un cucchiaino di olio per persona, un pizzico di sale e una parte di aceto (o succo di limone) ogni 3 parti di olio;

3. portatevi avanti con la cottura del sugo o con quella dell’arrosto, ma ricordate di condire l’insalata all’ultimo momento, poco prima di portarla in tavola o addirittura una volta già portata. In questo modo l’aceto o il limone non ossideranno le verdure.

olio

Condire l’insalata con i condimenti più classici

Per condire l’insalata in modo semplice, potrete fare un emulsione di olio extravergine di oliva, sale e succo di limone (o aceto di vino bianco). Mettete tutti gli ingredienti in una ciotola e sbatteteli energicamente con la frusta fino ad ottenere una sorta di salsa leggermente densa. Condite così le verdure che anneriscono, come ad esempio i carciofi, la bresaola, il carpaccio e i funghi freschi crudi.

Se preferite un condimento da insalata un po’ più raffinato, preparate una vinaigrette tipicamente francese. Emulsionate in una ciotola l’olio extravergine di oliva, l’aceto di vino rosso, la senape e un pizzico di sale. Mescolate gli ingredienti con la frusta e condite. Le dosi per una abbondante insalata da 4 persone sono: 6 cucchiai di olio extravergine di oliva, un pizzico di sale, 2 cucchiai di aceto.

Per preparare una citronette invece, non dovrete fare altro che sostituire l’aceto con il succo di limone nelle medesime quantità.

Condire l’insalata: trucchi e idee

Un modo insolito, ma molto funzionale per condire al meglio l’insalata è quello di prepararla in barattolo. Prendete un barattolo in vetro a chiusura ermetica e mettete tutti gli ingredienti all’interno. Al momento del servizio, aggiungete i condimenti, chiudete il barattolo e agitate bene per qualche minuto. La vostra insalata sarà perfettamente condita in tutte le sue parti. Eccovi le ricette di insalata in barattolo da copiare qui.

Se vi piacciono i contrasti di consistenze e osare con idee creative, potrete condire l’insalata aggiungendo i semi. Finocchio, zucca, girasole: i semi sono molto nutrienti e regaleranno al condimento della vostra insalata una marcia in più!

Ecco qui qualche idea da copiare!

Cucinare senza sale

Cucinare senza sale e non rinunciare al gusto

I consigli per cucinare senza sale e non perdere il piacere di una cucina saporita e gustosa

Cucinare utilizzando spezie ed aromi è un piccolo segreto per ridurre l’utilizzo del sale: sebbene sia uno dei condimenti  più diffusi al mondo, sappiamo bene che un suo uso eccessivo non è consigliato. Quello che ci si chiede più spesso quindi, è se sia possibile cucinare piatti gustosi e saporiti senza usare il sale. La risposta è ovviamente sì: con l’aiuto di qualche semplice trucco e di ingredienti genuini e naturali, cucinare senza sale sarà semplicissimo e non perderete il piacere di gustare piatti saporiti e gustosi. 

Innanzitutto è bene rinunciare al sale in cucina poco alla volta e non bruscamente da un giorno all’altro. In questo modo il palato si abituerà e imparerà gradualmente a riconoscere e gustare il vero sapore del cibo, spesso nascosto da eccessivi condimenti, e mangiare senza sale sarà molto più semplice di quanto possiate immaginare ora. In secondo luogo, per tentare di deviare l’attenzione delle nostre papille gustative su un sapore inevitabilmente più sciapo, è fondamentale iniziare a scoprire altri tipi di condimento. Ve ne suggeriamo alcuni tra i più comuni e semplici da reperire.

Senza sale erbe

1. Cucinare senza sale, con gli aromi
Cipolla, aglio, basilico, menta, timo, prezzemolo, salvia, maggiorana e origano sono ingredienti perfetti per dare sapore e particolarità ai vostri piatti. Tritateli finemente e usateli come fareste con il sale. In alternativa usate il trito per creare delle salse sfiziose. Un esempio gustoso? Usate una salsa allo yogurt e menta per insaporire spiedini di carne o accompagnare un semplice petto di pollo alla griglia.  

Spezie

2. Cucinare senza sale, con le spezie
Pepe
(bianco, nero o rosa), peperoncino (in tutte le sue variegate specie), noce moscata, curry, zafferano e cumino. Le spezie sono così saporite che non sentirete la mancanza del sale: aggiungete le spezie alla carne che preferite e il sapore è assicurato! Un piccolo segreto è quello di creare il vostro mix personale di spezie ed erbe esiccate: provate a mescolare curry, cumino, zenzero e un pizzico di noce moscata. Avrete un mix perfetto per dare ai vostri piatti un tocco orientale gustosissimo. 

limone

3. Cucinare senza sale, con aceto e limone
Sono entrambi portatori di sapidità, ideali su carni, pesci e verdure: la scelta ideale per condire insalate e piatti di carne, è creare delle vinaigrette leggere e senza sale usando aceto, limone e aggiungendo qualche erba aromatica a piacere.

Oltre ai condimenti qui suggeriti, che possono fungere da veri e propri surrogati del sale, suggeriamo anche un paio di tecniche che vi permettono di esaltare il sapore “vero” dei cibi che andrete a cucinare senza sale
La prima e più immediata è sicuramente la marinatura: un trucco per ottenere ottimi secondi piatti senza usare il sale è quello di marinare la carne e il pesce prima della loro cottura al fine di esaltarne il sapore naturale.
Un altro escamotage per cucinare senza sale piatti appetitosi è utilizzare alimenti naturalmente sapidi come le acciughe, i capperi e le olive.

Dopo aver appreso questi semplici trucchi per cucinare cibi gustosi senza sale, è bene ricordare che, per una cucina sana ed equilibrata sono necessari soprattutto due ingredienti: la moderazione e la fantasia. Non bandite tutti i cibi salati dalla vostra tavola, liberate la vostra creatività per sperimentare diverse combinazioni tra i condimenti e gustate i vostri piatti esaltandone il sapore “vero” e naturale.

Come usare il miso

Come usare il miso, l’ingrediente del momento

Un dei food trend del 2019, ecco come utilizzare il miso in cucina.

Uno degli ingredienti del momento è il miso, che siamo stati abituati a conoscere grazie al proliferare di ristoranti asiatici, dove è diffuso in maniera capillare. Ormai anche nella nostra cucina, il miso è diventato un ingrediente capace di arricchire anche le ricette, crearne di nuove e diventare protagonista di salse e condimenti.

Solitamente il miso si presta perfettamente a essere un sostituto del nostro classico dado vegetale: il suo compito è quello di diventare un insaporitore per tanti piatti. Ma qual è la storia del miso?

Come già detto, il miso è tipico dell’Oriente e ne esistono svariati tipi: il miso bianco (shiromiso), il miso rosso (akamiso) e il miso scuro: la sua particolarità è la consistenza, solida appunto, che permette anche di calibrare le quantità del miso stesso da utilizzare.

Come usare il miso è molto semplice: un cucchiaio di miso a persona, da sciogliere in una tazzina di acqua tiepida – quella calda è sconsigliata, farebbe perdere le sue numerose proprietà – e da aggiungere al piatto soltanto a fine cottura.

Tra le tante qualità, il miso è ricco di vitamine, sali minerali e proteine facilmente assimilabili e fermenti per rafforzare la flora intestinale; inoltre la mancanza di colesterolo e di derivati animali, lo rendono perfetto per chi segue una dieta vegetariana e un’alimentazione attenta e controllata.

Zuppa di miso

Come usare il miso: salse
Una salsa originale? Provate la maionese al miso: aggiungete quest’ultimo alla classica maionese e mescolate insieme i due ingredienti. Otterrete una salsa perfetta per accompagnare per esempio le patatine fritte durante un aperitivo con gli amici; la maionese di miso potrà essere servita anche su classici crostini di pane, da servire come antipasto.

Una cena indimenticabile e veloce allo stesso tempo? Preparate in maniera classica La Milanese AIA e accompagnatela da un contorno a vostra scelta, insieme a lei servite anche la maionese al miso, per portare in tavola una salsa originale e golosa.
Come usare il miso: glassa
Una glassa da provare, per rendere la vostra carne speciale? Provate quella al miso, non dimenticando di diluirlo con aceto, acqua e una salsa. In questo modo, il suo sapore si abbinerà armoniosamente con tutti gli ingredienti ed esalterà ancor di più il gusto della carne.

Come usare il miso: insalate e verdure
Non va dimenticato che il miso è pronto all’uso, questo vuol dire che potrete utilizzarlo anche per arricchire le vostre ricette. Un esempio: aggiungetelo all’insalata di pollo leggera, saprà certamente dare un tocco unico al vostro piatto.

ingredienti che non fanno ingrassare

Ingredienti che danno sapore e non fanno ingrassare

Come condire i vostri piatti con ingredienti saporiti, che non fanno ingrassare!

Vi sarete sicuramente chiesti più di una volta come evitare di ingrassare utilizzando ingredienti che insaporiscano le vostre ricette. Spesso infatti si pensa che per perdere qualche kg sia necessario rinunciare totalmente al gusto e ai piaceri della tavola, ma non è sempre così!

Senza dubbio è vero che alcuni ingredienti che utilizziamo per condire i piatti sono spesso ricchi di grassi. I condimenti costituiti da grassi animali o vegetali sono quindi da scegliere e dosare sapientemente, per evitare che danneggino la linea. Tuttavia i grassi animali e gli oli vegetali spremuti a freddo, purché non si ecceda nel loro utilizzo, sono necessari per la salute: forniscono energia e favoriscono l’assorbimento delle vitamine.
È l’eccesso di questi condimenti che può provocare una cattiva forma fisica. Ma i condimenti non sono solo grassi, ce ne sono di scarsamente calorici, o addirittura a zero calorie, che possono dare sapore senza fare ingrassare.
Inoltre, alcuni ingredienti molto grassi con cui amiamo condire o insaporire, possono essere facilmente sostituiti da altri più magri; ad esempio la panna può essere sostituita con lo yogurt. Vogliamo svelarvi ora qualche segreto per cucinare piatti saporiti, senza rischiare di appesantire troppo la bilancia: esistono infatti alcuni ingredienti che, se usati nella giusta quantità, quindi mai abusandone, hanno addirittura un effetto dimagrante e sono ideali per esaltare i sapori delle vostre ricette!

Cipolla: ricca di vitamine A, C, E e del gruppo B, ma anche di potassio, calcio e sodio, è fondamentale nella dieta e stimola la diuresi. E se volete evitare di piangere a dirotto mentre la sbucciate, ecco a voi la soluzione!

Aglio: contiene l’anti-batterico allicina e composti di zolfo, che aiutano a ridurre il colesterolo e grassi malsani, rendendolo un efficace alimento brucia-grassi. Non abbiate paura dell'odore che l'aglio lascia sulle mani, abbiamo la soluzione proprio qui!

Noci: aiutano ad aumentare il senso di sazietà e al tempo stesso aumentano la capacità dell’organismo di bruciare i grassi.

Agrumi:  limoni, arance, mandarini e pompelmo sono ricchi di vitamina C e fibre, e hanno proprietà brucia grassi, tanto da essere chiamati “alimenti brucia-grassi” o “grasso-combattenti” in quanto, la vitamina C tende ad eliminare il grasso dal corpo grazie alla produzione di carnitina. 
Con gli agrumi si possono preparare tantissime ricette sia dolci che salate: provate con questo buonissimo pollo al limone!

spezie che non fanno ingrassare

Aceto: Condire con l’aceto offre un grande vantaggio, aggiunge sapore ai piatti con solo 5 calorie ogni 100 gr.

Peperoncino: mangiare il peperoncino non solo aiuta ad aumentare il metabolismo, ma rendendo gli alimenti più saporiti, riduce la necessità di aggiungere troppi condimenti. Inoltre, il calore generato dai peperoncini, può effettivamente aumentare il consumo di calorie. Almeno per alcune ore dopo il pasto consumato,  la spesa energetica risulta significativamente aumentata.

Curry: questa spezia ha la particolarità di scovare i grassi e le tossine, riducendone i depositi nel corpo. Provatela subito in questa buonissima ricetta!

Errori da evitare per un'insalatona da sogno

Tutti gli errori da evitare per un'insalatona da sogno

L'insalatona è la regina dell'estate! Ecco gli errori da evitare per renderla perfetta!

Perfetta per la schiscetta, ma anche per un pranzo estivo in riva al mare, l'insalatona, insieme all'insalata di riso e alla pasta fredda, è il piatto più ricercato in estate. Purtroppo però, complice la fretta, a volte non è preparata al meglio. Il condimento, gli ingredienti e la quantità possono giocare brutti scherzi e rendere la vostra insalatona un piatto arrangiato e con poco gusto. Eccovi quindi una guida in 5 punti con tutti gli errori da evitare per preparare un'insalatona che sembra un sogno!

insalatona

1. Gli errori da evitare per un'insalatona da sogno: QUANDO CONDIRE

Anche per le insalate estive, il condimento è fondamentale, non solo nella tipologia e nella quantità, ma soprattutto nella tempistica. Condite la vostra insalatona all'ultimo per evitare che aceto, succo di limone e sale, la cuociano e la rendano scura. 

2. Gli errori da evitare per un'insalatona da sogno: COME CONDIRE

Vietato versare i condimenti direttamente sopra la vostra insalatona! Preparate sempre un'emulsione a parte con i condimenti scelti, aggiungete qualche goccia di acqua tiepida e mescolate con la frusta o con una forchetta fino ad ottenere una salsa che poi verserete sull'insalata in modo omogeneo. 

3. Gli errori da evitare per un'insalatona da sogno: INGREDIENTI PER CONDIRE

L'olio extravergine di oliva, non potrà mancare nella vostra insalatona estiva, ma in quali quantità? Tenete a mente che per ogni persona serve 1 cucchiaio di olio e che le parti per un condimento perfetto sono le seguenti:

  • 2 parti di olio
  • 1 parte di aceto o succo di limone/agrumi
  • 1 pizzico di sale
condimento insalata

4. Gli errori da evitare per un'insalatona da sogno: QUALI INGREDIENTI USARE

Si chiama insalatona ed è perfetta per essere insaporita con tanti ingredienti, ma per una questione di coerenza di sapori, cercate di non superare mai i 5 ingredienti ad esclusione del condimento. Non mischiate carne e pesce e cercate di creare sempre un equilibrio. 

5. Gli errori da evitare per un'insalatona da sogno: IL SEGRETO

Per le insalate "piccanti" o amarognole come rucola e radicchio, è sempre meglio usare una parte zuccherina nel condimento. Un cucchiaino di miele sciolto in pochissima acqua tiepida o l'aceto di riso, renderanno perfetta la vostra insalatona estiva. 

Eccovi 5 deliziose ricette di insalatone da cui prendere spunto in tutte le stagioni dell'anno

4 insalatone invernali da mettere nella schiscia

Insalata di pollo autunnale

Insalata primaverile: 5 ricette da provare

Insalata di tacchino con frutta secca e melagrana

Insalata di wurstel, patate e porcini

Spezie per BBQ

Spezie: consigli e ricette per insaporire il vostro BBQ

Un barbecue che si rispetti ha tra gli ingredienti fondamentali le spezie. Ecco tutti i consigli e le ricette per usare le spezie nel vostro BBQ!

La passione per il bbq si accende al primo fiorire della primavera, anche se tra i più agguerriti non si è mai spenta. Ma un barbecue che si rispetti ha bisogno delle giuste spezie.
Con l’aroma e i profumi delle spezie, le ricette della vostra grigliata di carne saranno doppiamente gustose. Le spezie sono molto utilizzate nel grilling di scuola americana; sono la base per i cosiddetti “rubs”, gli insaporitori con cui viene aromatizzata la carne prima, durante e anche dopo la cottura. Il rub è una miscela di spezie che viene applicata sulla superficie della carne in un periodo che oscilla da qualche minuto fino addirittura ad un’ora antecedenti la cottura.

Lo scopo delle spezie nel bbq è quello non solo di aromatizzare, ma anche di favorire la creazione di una gustosa e croccante crosticina. Si utilizza in tutti quei casi in cui si pensa che le spezie rappresentino un valore aggiunto alla ricetta. Le due regole fondamentali per l’uso delle spezie nel BBQ sono: la selezione delle migliori spezie e la tostatura in padella prima di macinarle. Quest’ultima in particolare fa emergere gli oli essenziali contenuti incrementando sapore e carica aromatica. Di seguito un elenco delle spezie più usate nelle grigliate di carne.

Cipolla

Cipolla in polvere
Prodotta a partire dalla cipolla disidratata, conferisce alla carne note di cipolla molto marcate anche se usata in piccole quantità.

Aglio in polvere
Prodotto a partire da aglio disidratato, ha un sapore anch'esso molto deciso.

Alloro (in foglie) 
Adatto per tutte le carni, basta una foglia per dare una nota di bosco al tuo BBQ

Paprika
Ha una nota vagamente dolciastra, ma un sapore molto intenso e conferisce colore rosso ai piatti. Esiste anche nella versione "forte" o piccante.

Pepe in grani
I grani di pepe possono essere di colore nero, bianco, rosa o verde. Dona alla carne quell'irrinunciabile nota speziata che ne esalta il gusto.

Cumino
Va usato con molta moderazione, perché ha un aroma tostato e invadente. È molto usato nella cucina messicana e orientale.

Chiodi di garofano
Ha un sapore dolce e caldo, viene usato infatti spesso sui dessert, ma è ottimo anche per insaporire la selvaggina

Coriandolo
Molto aromatico, presente nelle ricette indiane e messicane: è la spezia ideale se si vuole conferire note di freschezza alle carni. Ora che avete un’idea chiare di quali siano le migliori spezie per il vostro barbecue, siamo pronti a suggerirvi 3 ricette buonissime per una grigliata davvero perfetta (link).

Costine al verde di San Martino
Se non avete mai provato le costine al verde di San Martino dovete assolutamente rimediare. Le costine di maiale lasciate a marinare prenderanno un sapore semplicemente delizioso. Servitele durante la vostra grigliata all’aperto e stupirete tutti i vostri ospiti. Ecco la ricetta.

Luganega all’alloro e vino rosso
Quando avete voglia di trattarvi davvero bene la salsiccia Luganega al vino e alloro è la ricetta di cui avete bisogno. La carne marinata nel vino e insaporita dall'alloro si scioglierà in bocca. Seguite le indicazioni della ricetta.

Spiedini Rustici primavera con bruschette e avocado
La marinatura perfetta per i vostri spiedini la trovate solo in questa ricetta!

salse da preparare con il minipimer in 5 minuti

10 salse da preparare con il minipimer in 5 minuti

Veloci e facili, le salse sa preparare con il minipimer non sono mai state così gustose. Pronte in 5 minuti, sono ideali per pranzo, cena e per l’aperitivo!

Chiamatelo minipimer o frullatore ad immersione, il risultato non cambia, questo elettrodomestico è diventato indispensabile nelle cucine di chi ama cucinare. Eccovi 10 salse da preparare con il minipimer in soli 5 minuti! Scegliete ingredienti di stagione e freschissimi, aggiungete erbe aromatiche e otterrete salse speciali per condire la pasta, per insaporire la carne oppure per dare carattere ad una semplice bruschetta! Con il minipimer, potrete preparare salse leggere a base di yogurt, salse golose con l’avocado e salse più tradizionali come la maionese o la salsa verde!

Trucchi per preparare le salse con il minipimer

Anche se si tratta di un procedimento semplice, la preparazione delle salse con il frullatore ad immersione, prevede qualche piccolo trucchetto per ottenere ricette perfette e gustose:

minipimer
  • Il bicchiere del minipimer: per mantenere intatti i colori vivi di basilico, peperoni e ortaggi, prima di preparare la salsa, mettete il bicchiere del minipimer per qualche minuto in freezer. Grazie a questo trucchetto, le lame del frullatore non scalderanno eccessivamente gli alimenti e il colore delle vostre salse sarà brillante!
  • Non saranno salse ma… : se non avete ancora un minipimer, procedete con l’acquisto immediatamente. Il frullatore ad immersione, vi permetterà non solo di preparare salse velocissime, ma anche zuppe, passati di verdura, panna montata e passata di pomodoro.

10 ricette di salse da preparare con il minipimer

1. MAIONESE

maionese

Un grande classico della cucina italiana, che tutti temono perché, non è una leggenda, la maionese rischia di impazzire davvero! Potrete così decidere di preparare la maionese usando la frusta a mano, oppure potrete mettere tutti gli ingredienti nel bicchiere del frullatore ad immersione e compiere la magia in meno di 1 minuto! Ecco ingredienti e ricetta!

2. PESTO ALLA GENOVESE

pesto

Ingredienti:

- 100 gr di foglie di basilico ligure

- 40 gr di pinoli

- 100 gr di Parmigiano Reggiano grattugiato

- 1 spicchio d’aglio (facoltativo)

- 1 pizzico di sale

- Olio extravergine di oliva

Preparazione:

Mettete tutti gli ingredienti solidi nel bicchiere e frullate aggiungendo l’olio a filo fino a quando non avrete ottenuto un pesto della consistenza desiderata. Ricordatevi di frullare ad intermittenza per evitare che le lame si surriscaldino troppo compromettendo il colore verde brillante del pesto alla genovese!

3. SALSA DI NOCI

Ingredienti:

- 100 gr di noci sgusciate

- 100 gr di Parmigiano Reggiano grattugiato

- 200 ml di panna da cucina

- 1 pizzico di sale

- 1 macinata di pepe bianco

Preparazione:

Mettete tutti gli ingredienti nel bicchiere del mixer e frullate fino a consistenza desiderata. Poi provate la ricetta del petto di pollo in salsa di noci!

4. SALSA AIOLI

Ingredienti:

- 4 spicchi d’aglio
- 1 cucchiaio di succo di limone
- Olio di semi
- 1 macinata di pepe bianco
- 1 pizzico di sale
- 2 tuorli di Uova Pastagialla Allevate a Terra AIA
- 1 tuorlo sodo

Preparazione:

Preparate l’uovo sodo e ricavate il solo tuorlo. Mettete tutti gli ingredienti nel bicchiere del mixer e frullate fino ad ottenere una salsa densa aggiungendo l’olio poco alla volta. Smettete di frullare, aggiungete il limone e servite con grissini o crostini di pane croccanti!

5. SALSA VERDE

salsa

Ingredienti:

- 200 gr di prezzemolo
- 100 gr di mollica di pane
- 1 cucchiaio di capperi sott’aceto
- 3 acciughe
- Olio extravergine di oliva
- 2 tuorli di Uova Fresche Allevate a Terra AIA
- Sale
- Pepe

Preparazione:

Mettete la mollica di pane a bagno, poi strizzatela e mettetela nel bicchiere del mixer insieme a tutti gli altri ingredienti. Frullate e servite la salsa verde accompagnandola alle carni del bollito!

6. MAIONESE DI PATATE

Ingredienti:

- 2 patate bianche lesse
- Olio di semi
- 1 cucchiaio di aceto bianco
- Sale
- pepe bianco

Preparazione:

Pelate le patate lesse, tagliatele grossolanamente e trasferite tutti gli ingredienti nel bicchiere del minipimer. Frullate versando l’olio a filo fino ad ottenere una maionese cremosa!

7. SALSA TONNATA

Delicata e saporita, la salsa tonnata è la salsa perfetta per insaporire carne e tartine. Ecco la ricetta per prepararla in pochi minuti con il minipimer!

8. SALSA TZATZIKI

SALSA TZATZIKI

Ingredienti:

- 1 cetriolo
- 200 gr di yogurt greco
- 1 fogliolina di menta
- 1 spicchio d’aglio
- 1 cucchiaino di olio extravergine di oliva
- 1 cucchiaio di succo di limone
- Sale
- Pepe

Preparazione:

Per preparare questa deliziosa e freschissima salsa greca, mettete tutti gli ingredienti nel bicchiere del mixer e frullate fino ad ottenere una consistenza cremosa e liscia.

9. SALSA TARTARA

Se siete alla ricerca di sapori decisi, la salsa tartara è ciò che fa al caso vostro. Spalmatela nei vostri panini e tramezzini oppure usatela per accompagnare la carne alla griglia! Ecco la ricetta completa!

10. SALSA AI PEPERONI

Ingredienti:

- 1 peperone grigliato
- 1 cucchiaio di succo di limone
- 1 spicchio d’aglio
- 1 cucchiaino di olio extravergine di oliva
- 2 foglioline di basilico
- Sale
- Pepe

Preparazione:

Private il peperone della pelle e mettetelo nel bicchiere del frullatore ad immersione insieme a tutti gli altri ingredienti tranne il basilico. Frullate versando l’olio a filo e quando avrete ottenuto una salsa omogenea, aggiungete il basilico tagliato grossolanamente con le mani.

 

SPEZIE

Spezie indiane, quali sono e come usarle in cucina

Conoscete tutte le migliori spezie indiane da usare in cucina? Ecco quali sono e come aggiungerle ai vostri piatti.

Il loro profumo è inconfondibile, così come il gusto dei piatti creati con il loro utilizzo: sono le spezie indiane, sempre più presenti nelle ricette di carne e verdure anche nelle nostre cucine.

Le varietà di spezie usate in India sono davvero tantissime: dolci, piccanti, aromatiche. Qui vogliamo farvi scoprire quali sono le più conosciute e facili da usare ai fornelli, per colorare e aggiungere quel tocco etnico in più ai vostri piatti quotidiani.

Ecco allora quali sono le migliori spezie indiane da conoscere e utilizzare in cucina!

La curcuma

Dal caratteristico colore giallo-arancione intenso e dal profumo irresistibile, la curcuma è una delle spezie indiane – insieme ai curry – più conosciute e utilizzate.
Proprio per il suo colore particolare, è impiegata fin dall’antichità come colorante naturale: potete infatti usarla per arricchire impasti, salse, zuppe e risotti, donando alle vostre ricette una bella tonalità di giallo brillante. La curcuma si sposa alla perfezione con il pollo e le carni bianche in generale, il pesce, il riso, il latte e le verdure.

Curcuma

Il curry

Forse è la spezia indiana più nota al mondo: stiamo parlando del curry (o sarebbe meglio dire “i curry”, visto che ne esistono davvero moltissime varietà).
Il masala – nome indiano del curry – si presenta all’olfatto e al palato con una fragranza unica, data proprio dal mix di spezie da cui è composto: cumino, pepe nero, cannella, curcuma, coriandolo, chiodi di garofano, zenzero, noce moscata e peperoncino. La differenza sta tutta nella quantità e nelle proporzioni delle spezie usate per la miscela. Anche il curry, come la curcuma, è perfetto per cucinare la carne, ma anche crostacei, molluschi, riso e verdure: scoprite qui 6 ricette facili da provare con questa spezia!

Il coriandolo

Il coriandolo ha un doppio uso, a differenza delle spezie già citate. I suoi semi ridotti in polvere si utilizzano per comporre il garam masala (di cui vi abbiamo già parlato qui) e quasi tutti i curry, mentre le foglie possono diventare ottime sostitute del prezzemolo.
Le foglie di coriandolo, infatti, si presentano alla vista proprio come quelle del prezzemolo, nonostante abbia un gusto più intenso e aromatico. Può essere abbinato a tantissime preparazioni, dagli antipasti ai secondi piatti: provatelo nella ricetta del tacos di pollo, è ottimo!

Semi cardamomo

Il cardamomo

Una spezia indiana molto particolare, nonché piuttosto rara, è il cardamomo. I suoi semi macinati finemente danno vita ad un sapore speciale, che varia a seconda della qualità di cardamomo utilizzata (nero o verde). Il cardamomo nero viene impiegato nelle preparazioni salate e fa parte anch’esso della ricetta del garam masala; quello verde, invece, si usa per le ricette dolci. Il cardamomo è perfetto anche per arricchire bevande calde come tisane e decotti.

Per un finger food da aperitivo un po’ diverso dal solito, provate la ricetta delle polpettine al cardamomo che trovate qui!

La cannella

Ecco anche quella che viene considerata come la più antica tra le spezie indiane: la cannella!
Nella nostra cucina, questo ingrediente viene solitamente associato alle ricette di dessert e bevande, ma vi assicuriamo che il suo sapore dolce e speziato si sposa molto bene anche con elementi salati. Un esempio? Il BonRoll Classico AIA cucinato con mele e cannella: qui trovate la ricetta completa!

 

 

page-section--vertical-layout
Consigli
I consigli da seguire e gli errori da non fare per salse perfette
prodotti
default

6 Uova Pastagialla Allevate a Terra medie

Albume sodo aeQuilibrium

aeQuilibrium albume d'uovo

Albume d'Uovo

page-section--vertical-layout
Prodotti
AIA vi consiglia le migliori ricette di salse e condimenti

Ottime salse fatte in casa e condimenti ideali per i vostri piatti: scoprite tutte le ricette da provare e seguite i nostri consigli!

back to top arrow