SPECIALE BARBECUE
Ricette, consigli ed errori da evitare per un barbecue da sogno!
gallery

SFIDA 1

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit. Aenean commodo ligula eget dolor. Aenean massa.

page-section--vertical-layout
LA MARINATURA
Ecco tutti i segreti per marinare la carne e tutto quello che non sapevate in fatto di aromi, erbe e spezie!
editoriale
Erbe aromatiche: la guida

Erbe aromatiche: la guida per la grigliata perfetta

Grigliata autunnale in arrivo? Ecco la guida completa alle erbe aromatiche!

Le grigliate sono un momento di condivisione in cui trascorrere del tempo con amici e familiari, gustando cibi fatto sul momento. Se avete intenzione di organizzare una grigliata autunnale, ecco una guida completa alle erbe aromatiche più giuste da utilizzare! Oltre alle spezie e ai segreti per marinare la carne in maniera impeccabile, le erbe aromatiche sono indispensabili per dare un tocco di sapore in più alla carne e far si che la vostra grigliata sia davvero perfetta!

Ecco tutte le erbe aromatiche da utilizzare per una grigliata da sogno!

Erbe aromatiche per la grigliata: vitello e manzo

Avete intenzione di grigliare la carne di vitello e manzo per il barbecue con gli amici? Le erbe aromatiche più adatte per questa tipologia di carne ve le consigliamo noi: origano, prezzemolo, salvia, timo, rosmarino sono le erbe aromatiche mediterrranee più adatte per questo tipo di carne e conferiranno un sapore ancora più gustoso. Un’idea gustosa può essere quella di puntare sul salmoriglio per insaporire le bistecche arrosto: preparatelo con olio, prezzemolo, aglio e origano!

Erbe aromatiche per la grigliata: maiale

Erbe aromatiche

Se invece avete intenzione di cucinare la carne di maiale per il vostro barbecue autunnale con gli amici potete utilizzare il cumino, il finocchietto o anche la senape. Se volete osare potete usare anche aromi più agrumati, come i semi di coriandolo e di cumino, o addirittura lo zenzero. Se volete invece puntare su abbinamenti più classici, optate per timo, origano, aglio uniti a cipolla e peperoncino. Per condire la salsiccia optate per rosmarino e salvia, ma anche coriandolo, santoreggia, o dragoncello.

Erbe aromatiche per la grigliata: pollo

Per la carne di pollo scegliete aromi più agrumati, come coriandolo, melissa, basilico limone o basilico thai, per insaporire la carne in modo originale e diverso da solito. Se volete puntare su sapori più classici, condite invece il pollo con origano, timo, aglio o cumino.

Erbe aromatiche per la grigliata: tacchino

Il tacchino è la carne che cucinerete in occasione di una grigliata autunnale? Insaporitelo con rosmarino, salvia, prezzemolo e timo.

Spezie per BBQ

Spezie: consigli e ricette per insaporire il vostro BBQ

Un barbecue che si rispetti ha tra gli ingredienti fondamentali le spezie. Ecco tutti i consigli e le ricette per usare le spezie nel vostro BBQ!

La passione per il bbq si accende al primo fiorire della primavera, anche se tra i più agguerriti non si è mai spenta. Ma un barbecue che si rispetti ha bisogno delle giuste spezie.
Con l’aroma e i profumi delle spezie, le ricette della vostra grigliata di carne saranno doppiamente gustose. Le spezie sono molto utilizzate nel grilling di scuola americana; sono la base per i cosiddetti “rubs”, gli insaporitori con cui viene aromatizzata la carne prima, durante e anche dopo la cottura. Il rub è una miscela di spezie che viene applicata sulla superficie della carne in un periodo che oscilla da qualche minuto fino addirittura ad un’ora antecedenti la cottura.

Lo scopo delle spezie nel bbq è quello non solo di aromatizzare, ma anche di favorire la creazione di una gustosa e croccante crosticina. Si utilizza in tutti quei casi in cui si pensa che le spezie rappresentino un valore aggiunto alla ricetta. Le due regole fondamentali per l’uso delle spezie nel BBQ sono: la selezione delle migliori spezie e la tostatura in padella prima di macinarle. Quest’ultima in particolare fa emergere gli oli essenziali contenuti incrementando sapore e carica aromatica. Di seguito un elenco delle spezie più usate nelle grigliate di carne.

Cipolla

Cipolla in polvere
Prodotta a partire dalla cipolla disidratata, conferisce alla carne note di cipolla molto marcate anche se usata in piccole quantità.

Aglio in polvere
Prodotto a partire da aglio disidratato, ha un sapore anch'esso molto deciso.

Alloro (in foglie) 
Adatto per tutte le carni, basta una foglia per dare una nota di bosco al tuo BBQ

Paprika
Ha una nota vagamente dolciastra, ma un sapore molto intenso e conferisce colore rosso ai piatti. Esiste anche nella versione "forte" o piccante.

Pepe in grani
I grani di pepe possono essere di colore nero, bianco, rosa o verde. Dona alla carne quell'irrinunciabile nota speziata che ne esalta il gusto.

Cumino
Va usato con molta moderazione, perché ha un aroma tostato e invadente. È molto usato nella cucina messicana e orientale.

Chiodi di garofano
Ha un sapore dolce e caldo, viene usato infatti spesso sui dessert, ma è ottimo anche per insaporire la selvaggina

Coriandolo
Molto aromatico, presente nelle ricette indiane e messicane: è la spezia ideale se si vuole conferire note di freschezza alle carni. Ora che avete un’idea chiare di quali siano le migliori spezie per il vostro barbecue, siamo pronti a suggerirvi 3 ricette buonissime per una grigliata davvero perfetta (link).

Costine al verde di San Martino
Se non avete mai provato le costine al verde di San Martino dovete assolutamente rimediare. Le costine di maiale lasciate a marinare prenderanno un sapore semplicemente delizioso. Servitele durante la vostra grigliata all’aperto e stupirete tutti i vostri ospiti. Ecco la ricetta.

Luganega all’alloro e vino rosso
Quando avete voglia di trattarvi davvero bene la salsiccia Luganega al vino e alloro è la ricetta di cui avete bisogno. La carne marinata nel vino e insaporita dall'alloro si scioglierà in bocca. Seguite le indicazioni della ricetta.

Spiedini Rustici primavera con bruschette e avocado
La marinatura perfetta per i vostri spiedini la trovate solo in questa ricetta!

Olio aromatizzato

Olio aromatizzato, 10 ricette tutte da copiare

Ideale per condire carne, pesce e verdure, da oggi l'olio aromatizzato non avrà più segreti!

L'olio aromatizzato è l'essenza che darà ai vostri piatti un aroma unico e un gusto con una marcia in più! Nessuna ricetta sarà più la stessa dopo l'aggiunta di un buon olio aromatizzato preparato in casa con ingredienti freschi e profumati.

L'olio aromatizzato è perfetto per aggiungere una nota gustosa alle vostre bruschette, per insaporire la pasta con originalità, per conferire alla pizza un sapore unico e soprattutto per esaltare le note affumicate di una buona grigliata di carne!

Per realizzare l'olio aromatizzato, potete procedere con due tecniche entrambe efficaci:

A CALDO: mettete in un pentolino l'olio extravergine di oliva e gli aromi scelti, portate ad una temperatura di 40°C (non oltre!) e travasate l'olio aromatizzato nelle bottiglie di vetro a chiusura ermetica. LascIate riposare l'olio per qualche giorno prima di utilizzarlo.

A FREDDO: versate l'olio nella bottiglia o nel barattolo che avrete scelto e aggiungete gli aromi e le spezie. Fate riposare l'olio per un paio di settimane prima di consumarlo.

Assicuratevi di scegliere un olio giusto seguendo questi semplici consigli:

- l'olio dovrà essere extravergine di oliva di alta qualità;

- per fare in modo che l'olio si aromatizzi velocemente e con ampia intensità, è preferibile sceglierlo di sapore leggero. Per procedere con l'aromatizzazione, scegliete oli senza troppo corpo, gli oli del nord sono più adatti a questo tipo di preparazione, mentre gli oli del sud hanno solitamente sapori più intensi e meno adatti all'aromatizzazione.

È sempre meglio aromatizzare l'olio con un unico ingrediente per evitare che gli aromi si mescolino e restituiscano un effetto troppo "forte". Scegliete quindi erbe aromatiche e spezie a piacere, divertitevi a creare il vostro olio aromatizzato per insaporire i vostri piatti e, perché no, anche da regalare ai vostri amici!

Eccovi 10 ricette per realizzare l'olio aromatizzato perfetto per ogni ricetta!

Olio aromatizzato al rosmarino

Olio aromatizzato al rosmarino

Per ogni mezzo litro d'olio, unite 3 rametti di rosmarino fresco ben lavato ed asciugato. Lasciate riposare per qualche giorno prima dell'uso. Quest’olio aromatizzato è ideale per insaporire carni cotte alla griglia.

Olio aromatizzato al finocchietto

Per ogni mezzo litro d'olio, unite 2 rametti di finocchietto selvatico fresco ben lavato ed asciugato. Lasciate a riposo per una settimana prima dell'uso. Ideale per piatti a base di pesce e crostacei.

Olio aromatizzato al limone

Scegliete limoni non trattati e con il pelapatate ricavate la buccia. Assicuratevi di usare solo la parte gialla, quella bianca conferirebbe un sapore amaro al vostro olio. Mettete la scorza d 1 limone in 1 litro d'olio e lasciate riposare per una settimana prima dell'uso. Quest'olio è perfetto per condire la pasta e per condire ricette a base di pesce alla griglia.

Olio aromatizzato allo zenzero

Per ogni mezzo litro d'olio, mettete un paio di fettine di zenzero (tagliatele con il pelapatate). Lasciate in infusione per una settimana e poi condite piatti a base di pesce crudo e tartare di carne. Perfetto con secondi piatti a base di pollo.

Olio aromatizzato al timo

Mettete 3 rametti di timo in mezzo litro d'olio, poi lasciate riposare per 2 settimane. Quest'olio è perfetto per insaporire piatti a base di pollo, coniglio e pesce cotto al forno.

Olio aromatizzato all'aglio

Olio aromatizzato all'aglio

Sbucciate 3 spicchi d'aglio, schiacciateli leggermente con la pressione delle mani e uniteli a mezzo litro d'olio. Lasciate in infusione per una settimana prima di condire pasta, pizza, pesce al vapore e carne alla griglia.

Olio aromatizzato alla vaniglia

Tagliate la bacca di vaniglia a metà per il lato lungo. Con la punta del coltello, raccogliete i semi e versateli in 1 litro d'olio insieme alla bacca ormai vuota. Lasciate in infusione per 4 giorni prima dell'uso e condite pesce delicato e carne di coniglio.

Olio aromatizzato alla salvia

Per ogni mezzo litro d'olio, mettete in infusione 3 foglioline di salvia. Lasciate riposare per qualche giorno e poi condite piatti a base di carne e pasta.

Olio aromatizzato al basilico

Lavate il basilico fresco, asciugatelo bene e mettetene una decina di foglie dentro mezzo litro d'olio. Lasciate riposare per qualche giorno e poi usate l'olio aromatizzato per condire primi piatti e insalate!

Olio aromatizzato al peperoncino

Scegliete il peperoncino a seconda del grado di piccantezza che preferite. Tagliate i peperoncini a rondelle e metteteli in infusione in 1 litro d'olio. Lasciate in infusione per qualche giorno e poi condite pizza, pasta e verdure!

Sale: tutte le tipologie e le varietà

Sale: tutte le tipologie e le varietà

Ecco tutte le varietà di sale e come sceglierle!

Vi abbiamo già parlato degli innumerevoli usi del sale in cucina e non solo, ma oggi vogliamo parlarvi delle tante varietà di sale tra le quali potete scegliere. Non tutti infatti sanno che esistono moltissime tipologie di sale per tutti i gusti e gli usi e che conoscerle a fondo può aiutarci ad avere una marcia in più in cucina!

Ecco tutte le varietà del sale tra le quali scegliere quella più adatta alle vostre esigenze!

1. Sale rosa dell’Himalaya 

Sale rosa dell’Himalaya 

Ciò che rende il sale rosa dell’Himalaya così unico e prezioso è la sua purezza. Questa tipologia di sale presenta dei cristalli dalle mille sfaccettature del rosa che sono la pro9va visiva e tangibile del suo altissimo contenuto di minerali naturali. Un’altra caratteristica fondamentale del sale rosa dell’Himalaya è il fatto che si tratta di una tipologia di sale priva di additivi e di tutte quelle sostanze inquinanti che contribuiscono ad impoverire il sale marino. Inoltre, il sale rosa dell’Himalaya contiene tutti gli oligoelementi di cui il nostro organismo ha bisogno e non è in alcun modo raffinato, ovvero trattato chimicamente. Il suo gusto è così delicato che non copre i sapori degli altri cibi ma ne esalta il sapore. Il sale rosa dell’Himalaya è particolarmente indicato sulla carne.

2. Sale blu di Persia

Il sale blu di Persia è molto raro e deve il suo caratteristico colore alla silvinite, un minerale normalmente di colore giallo o rosa che raramente assume la tonalità del blu. Il sale blu di Persia è caratterizzato dalla forte sapidità e dal retrogusto vagamente speziato ed è ricco di potassio e cloro. Potete utilizzarlo come un comune sale da tavola, oppure per decorare piatti dal sapore gourmet.

3. Sale nero 

sale nero

Di origine Hawaiiana, il sale nero è un sale povero di sodio e deve il suo colore alla pratica di asciugatura al sole e al vento delle isole Hawaiiane e alla presenza sui fondali di carbone vegetali.

4. Sale verde

Il sale verde viene miscelato con estratto di foglie di bamboo delle Hawaii ed è un sale marino naturale: ecco perché questa tipologia di sale presenta un colore verdastro e un aroma speziato. Il sale verde ha un sapore davvero unico e intenso.

5. Sale Maldon

Questo tipo di sale dal caratteristico aspetto a fiocchi piramidali viene prodotto nel villaggio inglese da cui deriva il nome. Utilizzate il sale Maldon per preparazioni e ricette dal gusto gourmet che necessitano di una tipologia di sale che possa sciogliersi rapidamente.

Mix di erbe aromatiche

Mix di erbe aromatiche: come farle per eliminare il sale

Come insaporire i vostri piatti, eliminando del tutto il sale? Con il mix di erbe aromatiche: ecco come prepararne alcuni!

Le erbe aromatiche sono quell’elemento che in cucina può rivelarsi davvero essenziale: per alcune preparazioni il mix di erbe aromatiche vi permetterà di aggiungere una nota di colore e di sapore ai vostri piatti, oltre che, in certi casi, di eliminare completamente il sale. Le erbe aromatiche infatti valorizzano gli altri alimenti esaltandone al pari del sale sapore ed aroma e contengono numerosi principi nutritivi, vitamine e minerali utili nella digestione. 

Le erbe aromatiche, a differenza delle spezie che principalmente provengono dall’oriente e dall’Africa, giungono proprio dalle aree mediterranee italiane; per questo motivo la nostra cucina ne è così tanto condizionata. Generalmente le erbe aromatiche vengono consumate fresche, ma si possono anche conservare per lungo tempo. Quello che vi andremo ad illustrare quindi è il semplicissimo procedimento per realizzare un perfetto mix di erbe, da usare in tante occasioni. Il petto di pollo alla griglia ad esempio sarà ancora più gustoso; e ovviamente la marinatura per la grigliata sarà davvero perfetta. Il mix di erbe aromatiche può essere fatto utilizzando le erbe che più vi piacciono; qui vi mostreremo il procedimento base e due varianti particolari.

Per la versione base procuratevi i seguenti ingredienti:

- Rosmarino
- Salvia
- Alloro
- Maggiorana
- Timo

Erbe aromatiche

Per quanto riguarda le quantità e le proporzioni il metodo non è universale e solitamente si va a occhio, o meglio a gusto. Per prima cosa lavate e asciugate accoratamente le foglie delle vostre erbe. A questo punto dovrete essiccare il tutto. Potete servirvi dell’essiccatore oppure utilizzare metodi naturali (chiaramente molto più lunghi). In un mixer, ma anche con l’iuto di un semplice pestello, frullate o pestate una alla volta tutte le erbe nelle proporzioni che preferite. Si consiglia di non mischiare le erbe aromatiche prima di macinarle perché ognuna avrà bisogno di determinate tempistiche per essere ridotta in polvere. Una volta che ogni erba aromatica è stata frullata potete trasferire tutto in un grande contenitore e miscelare.

Dopo aver frullato tutte le erbe e averle versate in un barattolo di vetro, con un cucchiaino cominciate a mescolare e ad amalgamare bene il vostro mix. È molto importante poi che il barattolo venga chiuso in modo ermetico, in modo tale che gli aromi non si disperdano. Più le erbe sono essiccate bene, più il vostro mix si conserverà a lungo. Andiamo ora a suggerirvi le due varianti per creare un mix di erbe aromatiche ideale per perfezionare le vostre ricette.

Mix di erbe aromatiche mediterraneo

È perfetto su arrosti, carne alla brace, patate al forno, ma arricchisce anche frittate e contorni come zucchine e cavolfiori. Vi basterà eseguire il procedimento base utilizzando i seguenti ingredienti (già essiccati):

- 2 cucchiai rosmarino
- 2 cucchiai timo
- 20 foglie salvia
- 2 cucchiai santoreggia
- 2 cucchiai maggiorana
- 2 cucchiai origano greco
- 1 cucchiaio menta
- 1 cucchiaio basilico

Erbe aromatiche in cucina

Mix di erbe aromatiche orientale

Ingredienti:

- 1 cucchiaino di menta
- 1 cucchiaio di basilico cannella
- 1 cucchiaio di basilico
- 1 cucchiaio di melissa
- 1 cucchiaio di salvia
- 1 cucchiaino di maggiorana
- 1 cucchiaio di sesamo
- 1 cucchiaino di cumino
- 1 cucchiaio di aglio secco tritato

spezie piccanti da avere in cucina

Spezie piccanti, tutte quelle da avere in cucina

Non solo sale e pepe, in cucina la differenza la fanno anche le spezie piccanti. Ecco quali non possono mancare nella vostra cucina.

Le spezie piccanti sono fondamentali in cucina così come lo sono il sale e il pepe, ma a differenza di questi classici insaporitori, con le spezie piccanti bisogna andarci piano per non rischiare di rendere una ricetta immangiabile esagerando con le dosi.

Imparare ad usarle correttamente vi permetterà di variegare la vostra cucina, rendendola più leggera e di divertirvi, sperimentando nuove ricette dal sapore caratteristico.

Le spezie piccanti che non possono mancare nella vostra cucina sono il curry, la paprika, il peperoncino e lo zenzero.

Peperoncino

spezie piccanti peperoncino

Tra le spezie piccanti, il peperoncino è certamente il più diffuso nelle cucine italiane. Indispensabile per preparare alcuni classici della nostra cucina come aglio, olio e peperoncino, ovvero il salva cena per eccellenza. Il peperoncino è fondamentale anche per cucinare gli spaghetti alla puttanesca o allo scoglio o ancora all’arrabbiata.

Il segreto per evitare di cucinare piatti dal sapore eccessivamente piccante e quindi immangiabili, sta nell’inserire il peperoncino quasi alla fine della ricetta, oppure eliminando i semini. Più il peperoncino, e quindi i semini, viene lasciato cuocere, per esempio, insieme alla passata di pomodoro più questa diventerà "infuocata". Provate ad usare un po’ di peperoncino, invece del sale, per insaporire le polpette al sugo con carote e pisellini!

Curry
Quando si parla di spezie piccanti si pensa subito al curry che è una miscela di spezie indiane che viene usata praticamente in ogni ricetta. A parte la piccantezza, il curry ha la particolarità di avere un sapore molto ricco che aiuta ad aumentare il senso di sazietà. Per questo, come con il peperoncino, bisogna stare attenti a non esagerare con le dosi di curry per evitare di rendere la pietanza troppo aromatizzata.
Con questa spezia piccante, oltre al riso al curry e al pollo al curry potete creare delle salsine a base di yogurt con le quali accompagnare i Nagghy.

Paprika
La paprika si ottiene triturando una speciale varietà di peperoni ed è molto usata nella cucina dei Balcani. Il goulash senza paprika non sarebbe la stessa cosa. Con la paprika si possono aromatizzare soprattutto le carni per la grigliata oppure cucinare il pollo per dare una sferzata di gusto ai vostri piatti. Se siete appassionati di grigliate e di carne, la paprika non deve mancare nella vostra cucina al reparto spezie piccanti.

Zenzero
Dal vago sapore agrumato, lo zenzero ha un’infinità di utilizzi in cucina, ecco perché non dovrebbe mancare mai sia fresco che in polvere. Originario dell’India e della Malesia, lo zenzero si è diffuso in tutto il mondo e può essere facilmente coltivato anche in casa. Basta interrare la radice e vedrete che soddisfazione avere il vostro zenzero crescere sul balcone. Lo zenzero è l’ingrediente dei classici biscotti natalizi, ma si usa molto per le tisane digestive e detox. Lo zenzero infatti è ottimo come digestivo. Potete anche usarlo per dare sapore alle ricette di pesce oppure aggiungerlo all’ultimo in una trifolata di zucchine oppure sulle patate arrosto al forno.

SFIDA 1

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit. Aenean commodo ligula eget dolor. Aenean massa.

page-section--vertical-layout
ERBE E SPEZIE
Scoprite tutte le spezie e le erbe aromatiche da utilizzare per dare alla carne alla griglia ancora più sapore!
gallery

SFIDA 1

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit. Aenean commodo ligula eget dolor. Aenean massa.

page-section--vertical-layout
LE SALSE
Dalla maionese al ketchup, passando per la salsa barbecue e quella guacamole, ecco tante ricette per salse fai da te gustosissime!
editoriale
Grigliata che non ti aspetti

10 cose che non ti aspetti di poter grigliare!

Sul barbecue non solo salsicce, braciole e qualche fetta di pane o di melanzana: ecco 10 cose da grigliare che non ti aspetti!

Non solo salsicce, braciole, melanzane, zucchine e pane: esistono almeno 10 cose che forse non ti aspetti possano essere grigliate.

Il barbecue è il migliore amico di quanti amano la vita all’aperto, si dilettano nell’antica arte della griglia e danno sfogo alla loro passione per i tanti tipi di carne, dalle salsicce alle braciole di maiale. Eppure alla griglia si può fare praticamente di tutto: dagli antipasti al dolce.

Sulla griglia si possono mettere la frutta, il sedano, i pomodori e perfino cuocerci un dolce facilissimo. Non ci credete?

1. Pomodori alla griglia
Ebbene sì, i pomodori si possono grigliare. Scegliete dei pomodori maturi, tagliateli a fette piuttosto spesse e lasciateli sulla griglia giusto il tempo di farli leggermente appassire.
Con l’aiuto di un cestino per verdure da barbecue potete anche grigliare i pomodori più piccoli come i ciliegini o i datterini, dopo averli conditi con dell’olio extra vergine di oliva. 

2. Asparagi alla griglia
Anche gli asparagi grigliati sono facilissimi da preparare. Eliminate la parte dura del gambo, pelateli con il pelaverdure per togliere la pellicina esterna quindi conditeli con olio e sale e poneteli perpendicolarmente sulla griglia. Basteranno 4-6 minuti a fuoco medio fino a quando non saranno dorati, poi girateli di tanto in tanto per non farli bruciare.

3. Patate alla griglia
Per preparare le patate alla griglia, pulite bene la buccia e usate la brace di fine giornata in modo da non avere una fiamma troppo alta. Anche in questo caso dovete usare il cestino per le verdure dove sistemerete le patate per una decina di minuti girandole di tanto in tanto. Quando si saranno ben dorate saranno pronte.
Lo stesso procedimento può essere usato con delle patate novelle che saranno deliziose se condite con olio, sale e del timo.

4. Ananas alla griglia
Avete mai pensato di fare l’ananas alla griglia? Non c’è niente di più semplice. Mondate un ananas e tagliatelo a rondelle per eliminare la parte centrale più dura. Lasciate marinare le fette di ananas nel rum con succo di arancia mescolati a zucchero di canna per circa 30 minuti. Quindi, fate sgocciolare le fette di ananas e mettetele sulla griglia fino a quando non cominceranno a prendere colore, basteranno pochi minuti per lato. Fate in modo di usare la parte di griglia che non si è sporcata con le preparazioni precedenti, altrimenti la vostra frutta saprà di carne o di orata.
Girate le fette di ananas e, quando saranno pronte, mettetele su un piatto di portata. Conditele con zucchero a velo o di canna e avrete un dolce delizioso da servire dopo la carne grigliata e le verdure. 

Pomodori grigliati

5. Banane alla griglia
Tra i dessert di frutta da fare alla griglia ci sono anche le banane. Incidete i frutti in modo da ottenere delle specie di barchette, quindi mettete le banane sul barbecue - poggiandole su della carta stagnola – e lasciatele cuocere a fuoco medio per circa 5-10 minuti, in modo che il frutto interno si scaldi bene.
Cospargete le banane con dello zucchero di canna e spruzzateci sopra un pochino di rum per insaporire. Servitele ben calde, magari con della panna montata e decorando con della scorza di arancia.

6. Pesche alla griglia
Un dessert di frutta con le pesche alla griglia, perché no? Come per gli altri tipi di frutta, sfruttate le braci a fine giornata in modo da non rischiare di bruciare la vostra frutta. Lavate bene le pesche, tagliatele a metà e privatele del nocciolo. Sistemate la frutta capovolta su un angolo della griglia che non si sia sporcata delle preparazioni precedenti e lasciatele fino a quando non si saranno dorate bene, quindi sistematele su un piatto di portata. Conditele con del succo di limone, volendo anche con del miele e delle foglioline di timo o di menta. Lasciate riposare qualche minuto. Nell’incavo del nocciolo potete mettere della panna montata, una crema di mascarpone e zucchero oppure un amaretto.

7. Spiedini alla griglia
Se vi siete appassionati alla frutta alla griglia potete preparare dei dolcissimi spiedini. Mondate un melone, tagliate a pezzetti delle pesche, delle banane e dell’ananas e componete gli spiedini alternando i diversi tipi di frutta. Sistemateli sulla griglia e girate in modo da far arrostire bene tutti i lati. Condite con limone e zucchero. 

pesche grigliate

8. Sedano caramellato alla griglia
Se volete portare in tavola un gelato oppure una macedonia ma non sapete come decorare questo tipo di dessert, potete ricorrere al sedano caramellato alla griglia. Prendete le coste di sedano e togliete la buccia esterna con un pelapatate. Mettete il sedano a bollire in acqua e zucchero e, quando sarà ammorbidito, fatelo caramellare sul barbecue girandolo spesso. Usate il sedano come biscotto da mangiare assieme al gelato, piacerà anche ai bambini.

9. Mele al cartoccio alla griglia
Una bellissima ricetta con le mele alla griglia per il dessert di fine pasto. Lavate e tagliate delle mele a spicchi, con tutta la buccia, privatele dei semini centrali quindi sistematele in un cestino ottenuto con della carta stagnola e conditele con zucchero, succo di limone e qualche spruzzata di rum. Poggiate il cartoccio sulle braci che si stanno spegnendo e lasciate che le fettine di mele si caramellino delicatamente. Le mele alla griglia possono essere anche cotte semplicemente tagliando il frutto a rondelle e grigliato, esattamente come per l’ananas.

10. Pizza dolce alla griglia
Per una giornata all’aperto ci vuole una pizza, anche dolce. Ecco come preparare una pizza dolce alla griglia. Con l’impasto della pizza, ricavate delle pizzette di medio diametro, non troppo spesse; spennellatele con dell’olio di oliva su entrambi i lati e fatele cuocere sulla griglia per due minuti a lato. Toglietele dalla brace e conditele con una crema di ricotta e zucchero alla quale avrete aggiunto delle noci a pezzetti oppure della cioccolata in granelli. Volendo, potete aggiungere qualche pezzetto di frutta molto matura e dolce. Rimettete tutto sulla brace per altri due minuti, quindi servite con della panna montata.

verdure grigliate

Come grigliare le verdure: i segreti per il BBQ di Pasquetta

Non è Pasquetta senza un vero barbecue, ecco come grigliare le verdure per rendere perfetta la grigliata e fare un figurone con tutti i vostri amici!

Se è vero il detto “Natale con i tuoi e Pasqua con chi vuoi”, è altrettanto vero che per celebrare la ricorrenza primaverile per eccellenza, non può mancare un’idea indimenticabile per Pasquetta. Il lunedì di festa che segue la domenica di Pasqua è noto per essere un momento da trascorrere in compagnia di amici, magari organizzando scampagnate, pic-nic originali e feste in giardino.

Per renderlo speciale, proponete ai vostri amici un barbecue di Pasquetta con i fiocchi e ricco di piatti invitanti e originali. La prima cosa da fare dunque, è non lasciare a bocca asciutta i commensali mentre da bravi padroni di casa, vi state dedicando a grigliare: offrite loro 10 bruschette sfiziose e buonissime, così da iniziare al meglio la giornata di Pasquetta a tavola. Prima di cominciare la preparazione della grigliata, non dimenticate di marinare la carne nella maniera vincente che vi abbiamo consigliato QUI. Non può essere un barbecue completo senza le verdure, ecco come grigliarle per renderle protagoniste indiscusse del pranzo di Pasquetta.

Assicuratevi di avere verdure per tutti i gusti e soprattutto diverse tra loro: zucchine, peperoni, finocchio, cipolla e melanzane, ad esempio, andranno benissimo. Come per la carne, il momento indispensabile da cui tutto ha inizio per grigliare al meglio è la marinatura, utile per insaporire le verdure. In una ciotola mescolate due cucchiai di aceto balsamico, tre di olio extravergine d’oliva e due spicchi di aglio schiacciati. Aggiungete infine sale e pepe e lasciate riposare.

verdure bbq

Pulite i finocchi, lavateli e tagliateli a spicchi; fate la stessa cosa con le melanzane, privandole del picciolo, e tagliatele a fette sottili, aggiungendo del sale. Dividete in quattro parti i peperoni levando i semi, pulite anche le zucchine e create delle fettine. Fate poi la stessa con le cipolle. Spennellate adesso tutte le verdure con la salsa di aceto, olio, sale e pepe e preparatevi per cominciare la cottura.

Disponetele sulla griglia e cuocetele per 15 minuti, girandole 5 o 6 volte così da far dorare entrambi i lati in maniera omogenea. Qualora voleste proporre un’idea originale per il barbecue di Pasquetta, potreste grigliare le verdure anche sotto forma di spiedini. In questo caso la marinatura sarà immancabile: in una ciotola mescolate tre cucchiai di succo di limone, uno spicchio d’aglio tritato, l’olio extravergine d’oliva e alcuni cucchiai di salsa di soia. Immergete una fetta di zucchina, un cubetto di melanzana, un pezzo di peperone giallo non troppo grande e infine pomodorini piccoli interi. Lasciate la verdura marinare per un paio d’ore, componete gli spiedini e grigliateli sul barbecue per 20 minuti.

Il tocco di classe per rendere le vostre verdure grigliate le più buone di sempre? Ovviamente le salse che deciderete di abbinare per dare un gusto unico a tutti i protagonisti del barbecue. Leggete QUI i consigli per insaporire il vostro BBQ. Se volete stupire i vostri invitati, provate con queste 10 cose che non avreste mai pensato si potessero grigliare.

contorni grigliata

Grigliata del primo maggio: 5 contorni da abbinare alla carne

La grigliata del primo maggio si avvicina e oltre al barbecue, bisogna pensare alle verdure per accompagnare la carne: ecco 5 contorni perfetti da abbinare!

Avete già pensato ai contorni per la grigliata del primo maggio? Niente paura, abbiamo idee a sufficienza per rendere davvero perfetta questa giornata con gli amici! Un barbecue dal sapore quasi d’estate, la grigliata del primo maggio è un momento di relax e divertimento a cui nessuno vuole rinunciare. I contorni per la grigliata del primo maggio dovranno essere gustosi e leggeri, così da bilanciare i sapori intensi delle costine di maiale alla birra ed esaltare quelli più delicati come il pollo alla griglia. Ecco quindi 5 contorni per la grigliata del primo maggio da abbinare alla carne.

Contorni per la grigliata del primo maggio: puntarelle alla romana

Ingredienti:

- 1 spicchio d’aglio
- 500 gr di puntarelle
- 4 filetti di acciuga sott’olio
- 2 cucchiai di aceto di vino bianco
- olio EVO
- sale e pepe

Preparazione:

Mondate con cura le “puntarelle” eliminando le foglie esterne rovinate e quelle dure e troppo fibrose, quindi tagliate i gambi più teneri, lavateli, asciugateli e tagliateli per il senso della lunghezza, a fettine molto sottili. In una zuppiera piuttosto capiente mettete qualche cubetto di ghiaccio e abbondante acqua fredda. Mettete le puntarelle nella ciotola con l’acqua e lasciatele a bagno per 30-35 minuti, affinché prendano la caratteristica forma arricciata.

Nel frattempo, preparate la salsa per il condimento: mettete in un mixer da cucina lo spicchio d’aglio insieme ai filetti di acciuga, azionate il mixer e frullate fino ad ottenere un composto piuttosto fine. Trasferite il “pesto” ottenuto in una ciotolina e unite l’olio extra vergine d’oliva, l’aceto bianco, il sale e il pepe. Mescolate con un cucchiaino e amalgamate il tutto. Scolate e asciugate le puntarelle, trasferitele in un’insalatiera e conditele con la salsa preparata.  Mescolate e servite l’insalata di puntarelle subito.

Contorni per la grigliata del primo maggio: insalata di patate e cipolla rossa

Ingredienti:

- 700 gr di patate
- 1 spicchio d’aglio
- mezza cipolla rossa
- olio EVO

Preparazione:

Sciacquate le patate e, senza eliminare la buccia, fatele lessare a fuoco medio in abbondante acqua salata per 40 minuti. Scolatele, lasciatele raffreddare e, una volta fredde, eliminate la buccia. Tagliatele le patate a cubetti grossi e mettetele in una zuppiera. Sbucciate lo spicchio d’aglio e tagliatelo molto finemente, sbucciate anche la cipolla, tagliatela finemente e unite sia lo spicchio d’aglio che la cipolla alle patate. Condite il tutto con l’olio extra vergine d’oliva, aggiustate di sale e mescolate delicatamente in modo da non rompere le patate. Coprite la zuppiera con della carta di alluminio per alimenti e lasciate insaporire a temperatura ambiente, per 30 minuti.

Contorni per la grigliata del primo maggio: zucchine marinate

zucchine marinate

Ingredienti:

- 3 zucchine medie
- il succo di mezzo limone
- parmigiano
- sale e pepe

Preparazione:

Lavate e asciugate le zucchine, eliminate le due estremità e tagliatele a fettine per il senso della lunghezza. Tagliate anche il parmigiano reggiano a scaglie (potete aiutarvi con un pelapatate) e in una ciotolina preparate un’emulsione con l’olio extra vergine d’oliva, il sale, il pepe e il succo di mezzo limone. Prendete una pirofila o un piatto da portata fondo e cominciate ad adagiare sul fondo le fette di zucchina ben allineate.

Distribuite le scaglie di parmigiano reggiano, quindi condite il tutto con 3 cucchiai del condimento preparato. Ricominciate coprendo il tutto con un altro strato di zucchine, scaglie di parmigiano reggiano e l’emulsione di olio extra vergine d’oliva. Continuate in questo modo fino a che non avrete esaurito tutti gli ingredienti. Coprite la pirofila con della carta di alluminio e lasciate insaporire le zucchine marinate per 30 minuti prima di servire.

Contorni per la grigliata del primo maggio: melanzane fritte

Eliminate le due estremità delle melanzane ed eliminate la buccia. Tagliate la melanzana a fette dello spessore di 1 cm. Disponete le fette di melanzana in un colapasta, salatele e lasciatele così per 30 minuti in modo da far perdere l’acqua di vegetazione. In una ciotola sbattete le uova con una presa di sale, tamponate le fette di melanzana con della carta assorbente da cucina, quindi passatele prima nell’uovo sbattuto e infine nel pane grattugiato.

Scaldate abbondante olio di semi in una padella e appena avrà raggiunto il punto di fumo, friggete le melanzane fino a quando saranno dorate da entrambi i lati. Mettete le fette di melanzana a perdere l’unto in eccesso su della carta assorbente da cucina e servite!

Contorni per la grigliata del primo maggio: involtini di melanzane

Un contorno leggero, ma molto sfizioso. Da abbinare agli spiedini marinati allo yogurt!
Ecco la ricetta completa!

grigliata estiva

5 contorni sfiziosi per la grigliata estiva

Voglia di leggerezza in tavola? Ecco 5 contorni sfiziosi per la grigliata estiva!

La grigliata estiva è una delle occasioni migliori per trascorrere del tempo all’aria aperta con le persone più care gustando del buon cibo in compagnia. Dopo aver pensato alla marinatura della carne, essersi muniti degli strumenti indispensabili per la grigliata perfetta e ripassato i segreti e le regole per non carbonizzare la carne, è il momento di pensare alle ricette di contorni sfiziosi da abbinare alla carne durante la grigliata estiva! Perfetti da abbinare alle ricette che preparerete per la vostra grigliata, i contorni che vogliamo proporvi sono sfiziosi e facilissimi da preparare!

Ecco 5 contorni sfiziosi per la grigliata estiva!

Contorni sfiziosi per la grigliata estiva: zucchine gratinate

zucchine gratinate

Le zucchine gratinate sono la soluzione gustosa e facile da preparare: ecco un contorno che conquisterà davvero tutti in occasione di una grigliata estiva!

Oltre alle bruschette e ai crostini, che potete servire ai vostri ospiti come stuzzichino, le zucchine grigliate saranno il contorno gustoso e saporitissimo da accompagnare alla carne. Preparare le zucchine gratinate è davvero facile, basta che vi muniate di 400 g di zucchine, 1 spicchio di aglio, pangrattato, olio EVO, 30 g di prezzemolo e che seguiate questa semplice ricetta!

Contorni sfiziosi per la grigliata estiva: insalata di agrumi

Fresca, leggera e davvero semplice e veloce da preparare, l’insalata di agrumi è il contorno ideale per una grigliata estiva che delizi tutti! Si tratta di un contorno che darà un tocco di freschezza e colore alla vostra tavola ed esalterà il sapore della carne della vostra grigliata. Per preparare l’insalata di agrumi munitevi di insalata mista di lattuga e riccia, indivia belga, 1 pompelmo, 1 melagrana, 1 limone, zucchero semolato, qualche noce, 1 arancia, olio d’oliva e seguite questa ricetta!

Contorni sfiziosi per la grigliata estiva: involtini di melanzane

Gli involtini di melanzane sono un vero e proprio trionfo di leggerezza e sapore, perfetto da servire agli amici come contorno in occasione di una grigliata estiva. Perfetti per qui vuole mantenersi in forma, senza rinunciare al gusto, gli involtini di melanzane conquisteranno davvero tutti. Prepararli è davvero un gioco da ragazzi (anche se non siete dei cuochi provetti), basterà munirvi di 2 confezioni di Petto di Tacchino al Forno aeQuilibrium AIA, 200 g di ricotta, 4 melanzane, 120 g di pomodorini freschi, Olio extravergine di oliva, sale, pepe e seguire questa semplice ricetta!

Contorni sfiziosi per la grigliata estiva: patate in tovagliolo

patate in tovagliolo

La ricetta delle patate in tovagliolo è perfetta da abbinare alla carne che cucinerete in occasione di una grigliata estiva, meglio se accompagnata da un buon calice di birra fresca. Le patate in tovagliolo sono anche perfette da abbinare a salse fatte in casa: dalla maionese alla salsa barbecue fino alle salse a base di avocado. Ecco la ricetta completa delle patate in tovagliolo!

Contorni sfiziosi per la grigliata estiva: insalata di cetrioli con ravanelli e rucola

Un’altra insalatona ricca di gusto, perfetta come contorno per un barbecue estivo è l’insalata di cetrioli con ravanelli e rucola. Fresca, leggera e buonissima, l’insalata di cetrioli con ravanelli e rucola è anche facilissima da preparare e si sposa benissimo con la carne che vorrete fare alla griglia. Per prepararla munitevi di 2 cetrioli, 1 mazzetto di ravanelli, 60 g di olive taggiasche, 125 g di yogurt bianco, 100 g di rucola, olio Evo, sale, pepe, origano e seguite questa ricetta!

Come fare delle patatine fritte da sogno

Come fare delle patatine fritte da sogno

Patatine fritte: ecco la ricetta per non sbagliare!

Come sono le patatine fritte perfette? Non umide, non farinose, non molli sicuramente! Ma croccanti e golose al punto giusto. Come si prepara in modo impeccabile questo street food di antica memoria, tra i più amati al mondo? La risposta risiede in alcuni piccoli, ma preziosi accorgimenti, che se dosati con sapienza, all’interno della ricetta, faranno davvero la differenza e vi permetteranno di portare in tavola delle patatine fritte da sogno!

Prima di tutto quindi vi suggeriamo una breve guida, come premessa alla ricetta, per assicurarvi una riuscita perfetta.

patate

- Per fare delle patatine fritte da sogno usate patate fresche e non surgelate.
- È meglio tagliarle a bastoncini, ma vanno bene anche le “chips”.
- Prima di iniziare a friggere, dovete eliminare l'amido dalle patate. Vanno quindi tuffate in acqua fredda e poi lasciate qualche minuto in ammollo in acqua calda.
- L’olio extra vergine d’oliva in questo caso lasciatelo da parte: per friggere le patatine ci vuole l’olio di semi o di arachidi.
- Non è indispensabile la friggitrice, basta una padella di ferro dai bordi alti.
- La quantità di olio deve essere quella giusta, ovvero? Abbondate, sempre. Questo vale per ogni frittura che si rispetti.

Ecco allora la ricetta per cucinare le patatine fritte da sogno!

patate fritte

Lavate le patate, asciugatele bene, sbucciatele e dividetele a metà nel senso della lunghezza. Se rimane qualche residuo di buccia, non è assolutamente un errore. Potrebbe anzi essere un surplus che dona gusto e croccantezza.
Tagliate le patate a bastoncini e lasciatele a mollo in acqua molto fredda per 5 minuti. Successivamente ci vuole l'ammollo nell’acqua calda: trasferite le vostre patate in un’altra ciotola con l’acqua calda e lasciatele a bagno per 10 minuti, in modo che rilascino quanto più amido possibile. Perchè questo? Perchè l'amido è il nemico numero uno della croccantezza delle patatine. Trascorsi i 10 minuti, scolate le patate e asciugatele accuratamente con uno strofinaccio pulito. Assicuratevi che siano asciuttissime!

In una padella, preferibilmente con il bordo alto, versate dell’olio di semi  e fatelo riscaldare. Dovete raggiungere la temperatura perfetta, pochi istanti prima del punto di fumo, prima di tuffare le patate nell'olio. Poi aggiungete le patate e lasciatele friggere per 5/10 minuti, girandole di tanto in tanto, finché non assumeranno la giusta doratura. Posizionatele su una pirofila ricoperta di carta assorbente, salatele a piacere e poi servitele. Buon appetito!

grigliata di primavera

5 gustosi stuzzichini per la grigliata primaverile

Gustosi e semplici da preparare, ecco 5 stuzzichini per la vostra grigliata primaverile!

Organizzare la grigliata di primavera perfetta significa prestare attenzione ad ogni minimo particolare, dalla scelta e la marinatura della carne alle salse da abbinare. Non bisogna inoltre dimenticare gli attrezzi e tutti gli utensili utili alla buona riuscita della grigliata e invitare amici che abbiano voglia di godersi una giornata all’aperto gustando del buon cibo.

Anche il menu vuole la sua parte, ecco perché il nostro consiglio è quello di pensare a degli stuzzichini originali e buonissimi da gustare prima che la carne sia pronta e che possono essere accompagnati da birra, ma anche cocktail alla frutta primaverili o analcolici. Ecco allora 5 idee per preparare gustosissimi stuzzichini per la vostra grigliata primaverile!

Stuzzichini per la grigliata primaverile: Club Sandwich all’Ortolana

clubsandwich

Perfetto da servire ai vostri ospiti come antipasto durante una grigliata di primavera in giardino, il Club Sandwich all’Ortolana è una ricetta gourmet facilissima da preparare che vi farà fare un figurone con tutti vostri amici e li conquisterà per bontà e gusto. Tutto ciò di cui avete bisogno per prepararlo sono un BonRoll Delizie dell’Orto, pane bianco per tramezzini, uova, insalata, pomodorini, yogurt, fagiolini, carote e LA NOSTRA RICETTA!

Stuzzichini per la grigliata primaverile: muffin alle verdure

Ingredienti:

- 12 pomodorini ciliegino
- 2 zucchine
- la metà di una cipolla
- 2 uova
- 100 gr di formaggio pecorino
- farina
- olio EVO
- 4 cucchiai di vino bianco
- lievito per torte salate
- sale e pepe
- prezzemolo tritato

Preparazione:

Preriscaldate il forno a 200° e nel frattempo lavate le verdure. Dividete in quattro i pomodorini, tagliate a cubetti le zucchine, il formaggio e la cipolla. In una ciotola sbattete le uova con l’aiuto di una forchetta, aggiungendo un filo di olio e il vino bianco. Continuate a mescolare. Unite 6 cucchiai di farina, uno di lievito, sale, pepe e prezzemolo. Unite infine anche le verdure e il formaggio. Oliate dei pirottini di carta per muffin e riempiteli per tre quarti con il composto appena ottenuto. Infornate i muffin e lasciateli cuocere per circa 30 minuti. Una volta pronti, lasciateli raffreddare prima di servire.

Stuzzichini per la grigliata primaverile: millefoglie di tacchino e melanzane con salsa a sorpresa

millefoglie

Leggera e gustosissima, la ricetta del millefoglie di tacchino e melanzane con salsa a sorpresa darà un tocco di leggerezza, semplicità e colore al vostro antipasto durante una grigliata di primavera. Prepararla è davvero semplice, basta che vi muniate di una confezione di Aequilibrium all’origano pomodorini e maggiorana, melanzane, mozzarella, latte, basilico e che seguiate QUESTA RICETTA!

Stuzzichini per la grigliata primaverile: rotolini di frittata con zucchine

Ingredienti (per 8 persone):

- 1 limone
- 4 rametti di maggiorana
- sale e pepe
- olio EVO
- 150 gr di pomodori secchi sott’olio
- prezzemolo
- 8 uova
- 6 zucchine
- capperi

Preparazione:

In una ciotola sbattete le uova aggiungendo il sale, il pepe e la maggiorana. Fate cuocere il composto di uova in una padella con un filo di olio così da ottenere 3 frittate distinte. Spuntate le zucchine, tagliatele in strisce e friggetele in una pentola con abbondante olio caldo. Adagiate le frittatine ottenute su una superficie orizzontale, copritele con uno strato di zucchine fritte e poi uno strato di pomodori secchi sott’olio che avrete precedentemente tagliato a strisce.

Arrotolate adesso le frittate su loro stesse e tagliate i rotolini ottenuto in tronchetti che fermerete con uno stecchino di legno, così che non si aprano. Fate bollire i rametti di prezzemolo e una volta pronte strizzate bene le foglie e frullatele in un mixer assieme ai capperi, l’olio e il succo di limone. Servite i vostri rotolini di frittata, guarniti con un cucchiaio della salsa verde ai capperi appena ottenuta.

Stuzzichini per la grigliata primaverile: bruschette fantasia

Se volete deliziare i vostri amici con degli stuzzichini sfiziosi prima di gustare la carne durante una grigliata di primavera, il nostro consiglio è quello di sbizzarrirvi preparando bruschette colorate e dai gusti più diversi. Dalla bruschetta salsiccia e stracchino, a quella con avocado e pomodorini, ecco tante ricette per bruschette sfiziose da gustare durante la vostra grigliata di primavera! 

SFIDA 1

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit. Aenean commodo ligula eget dolor. Aenean massa.

page-section--vertical-layout
I CONTORNI
Dalle patatine fritte, alle verdure grigliate, accompagnate la carne alla griglia con tanti contorni sfiziosi: ecco tutte le ricette!
gallery
utensili grigliata

Grigliata di primavera: tutti gli accessori indispensabili

Dalle pinze per le carni, al soffietto per alimentare il fuoco: ecco tutti gli accessori indispensabili per la grigliata di primavera!

Griglie roventi, marinatura impeccabile, birra in frigorifero: tutto è pronto per la grigliata di primavera. Ma siete sicuri di avere tutti gli accessori indispensabili per il barbecue perfetto? Innanzitutto assicuratevi di avere la componente fondamentale: la fantasia. Servite ai vostri ospiti abbinamenti insoliti, grigliando oltre alla tradizionale carne, anche tantissime verdure: non solo zucchine, melanzane e peperoni, ma anche cipolle, carciofi, pomodori verdi, indivia e pannocchie. In secondo luogo, effettuate un breve ripasso degli errori da evitare per avere un barbecue perfetto.

Una volta messi a punto questi due passaggi, potete dedicarvi a tutto l’occorrente per la vostra grigliata. Oltre chiaramente a una griglia e alle pinze per girare le vostre salamelle ci sono tanti altri utensili che perfezioneranno il vostro BBQ. Quali? Ecco un elenco di tutti gli accessori necessari per la vostra grigliata di primavera!

spiedini BBQ

Accessori per la grigliata: chips in legno per affumicatura

Le chips in legno sono la chicca davvero indispensabile se volete fare bella figura con i vostri ospiti. Per un barbecue all’americana davvero perfetto non fatevi mancare dunque le chips per affumicare: esse producono un aroma leggero e fruttato e donano un colore rossastro alle preparazioni. Assolutamente immancabili!

Accessori per la grigliata: termometro digitale per BBQ

Perfetto per controllare al volo il grado di cottura di una bistecca o di qualsiasi alimento in cottura sulla griglia, il termometro digitale per BBQ è uno strumento davvero indispensabile per non sbagliare più nemmeno una cottura! 

Accessori per la grigliata: artigli d’orso

Gli artigli per il barbecue sono quell’accessorio che non è indispensabile, ma di cui una volta provato non si potrà più fare a meno! Sminuzzare il pollo, afferrare un’anguria con un artiglio, mentre tagliate con l’altra mano…tutto questo è possibile con questo prodotto!

Accessori per la grigliata: pressa per hamburger

pressa per hamburger

È vero che farli con le mani sporche di cenere e usando amore e olio di gomito è sempre una soddisfazione, ma quando gli ospiti sono numerosi e il menù variegato, bisogna risparmiare tempo e la pressa per hamburger si dimostrerà indispensabile! Una volta in possesso della pressa, potrete scatenarvi con le ricette più disparate: da quella classica americana, all’hamburger di suino e guacamole, fino a queste 5 ricette super sfiziose e originali!

Accessori per la grigliata: grembiule del Re della Griglia

Non stiamo parlando di un semplice grembiule, ma di un accessorio davvero indispensabile, munito di tante tasche quante sono le funzioni e le esigenze di un vero griller! Il grembiule del Re della Griglia deve infatti essere munito di una tasca per i fiammiferi o l’accendino, una tasca capiente per la birra fresca da sorseggiare mentre cuociamo gli spiedini, una per il cavatappi e una per le salse. Questo grembiule si può trovare in commercio, ma si può anche realizzare a casa in modo semplice ed economico!

Grigliata last minute

Grigliata last minute: tutti i consigli per il barbecue

Ecco tutti i segreti per una grigliata last minute con i fiocchi!

Se volete invitare gli amici per una grigliata all’aperto, ma il tempo stringe e vi siete ridotti all’ultimo minuto con i preparativi, niente paura: vogliamo darvi tutti i consigli per una grigliata last minute da sogno!

Dagli attrezzi indispensabili, alle salse più gustose, passando per tutti i segreti della marinatura, ecco come organizzare una grigliata last minute con i fiocchi!

Gli attrezzi in indispensabili

Il tempo per organizzare tutto è poco, ma se vi munirete degli attrezzi giusti riuscirete ad ottimizzare i tempi e dar vita ad una grigliata last minute davvero impeccabile! Dalle chips in legno, al termometro digitale passando per la pressa per gli hamburger, ecco tutti gli attrezzi indispensabili per una grigliata last minute perfetta!

La marinatura della carne

La marinatura della carne

Prima dell’arrivo dei vostri ospiti, premuratevi di marinare la carne nel modo giusto, così che diventi ancora più saporita. Si tratta di un procedimento veloce che non vi farà perdere troppo tempo in occasione della vostra grigliata last minute ma che, anzi vi assicurerà una carne ancora più saporita! Ecco tutti i segreti per marinare la carne e tutti i consigli per marinare le costine di carne!

Salse

Facili e veloci da preparare, le salse sono l’ingrediente che non può assolutamente mancare in occasione della grigliata last minute. Per prepararle in 5 minuti potete munirvi di un minipimer che vi permetterà di ottenere salse gustose in pochissimo tempo! Ecco tante salse gustose da preparare per la vostra grigliata last minute!

Ecco infine tante ricette facili e veloci da preparare in occasione della grigliata last minute!

Wurstel fritti

I wurstel fritti all'americana sono tra gli stuzzichini più golosi per dar gusto e croccantezza ad una grigliata last minute! Croccantissimi fuori e morbidi all'interno, i wurstel fritti all'americana possono essere accompagnati da salsa barbecue, maionese e ketchup. Cuocere i wurstel è semplice se si conoscono tutti i trucchi per farlo al meglio: ecco tutti i segreti! Ed ecco infine la ricetta per dei wurstel fritti da sogno!

Bruschette sfiziose

Bruschette sfiziose

Perfette per una grigliata last minute tra amici, le bruschette sono lo stuzzichino ideale da gustare mentre si aspetta che la carne sia pronta. Le ricette sono davvero tante e con un pizzico di creatività e il giusto mix di ingredienti è possibile creare sempre nuove ed originali ricette per preparare bruschette sfiziosissime! Ecco 10 ricette per bruschette davvero uniche!

Costine di maiale glassate

Le costine di maiale glassate sono ideali per rendere indimenticabile una grigliata last minute. Succulente e morbide, le costine di maiale glassate hanno un sapore deciso che tutti ameranno. Ecco la ricetta completa!

Hot Dog 

Hot Dog 

Gli hot dog non potranno mancare alla vostra grigliata last minute. Un morbido e dolce panino farcito con würstel, lattuga e salse che farà letteralmente impazzire tutti! La cosa più importante è puntare sulla qualità degli ingredienti. Scegliete i Wudy Bavaria Aia, perfetti per fare gli hot dog, e preparate una salsa fatta in casa per renderli ancora più appetitosi. Ecco come fare un hot dog da sogno!

Tortilla chips

Ideali per essere servite, in occasione di una grigliata last minute, le tortilla chips sono piccole sfoglie di mais croccanti tipiche della cucina tex-mex davvero irresistibili! Ecco la ricetta completa!

Patatine fritte

Anche le patatine fritte sono l’ingrediente immancabile per una grigliata last minute che si rispetti! Ecco come preparare delle patatine fritte davvero croccanti!

Termometro da cucina

Termometro da cucina: tutti i segreti per utilizzarlo

Per il forno, per la carne e anche per il cioccolato: il termometro da cucina diverrà il vostro migliore amico! Ecco tutti i segreti di questo fantastico strumento.

Tra gli strumenti indispensabili in cucina, oltre a mestoli, padelle e piccoli elettrodomestici, c'è senza dubbio il termometro da cucina. Gli errori più comuni che si commettono quando si cucina, sono legati alla cottura sbagliata degli alimenti e questo spesso compromette pranzi e cene. Per questo il termometro da cucina, diventerà un'affidabile punto di riferimento. 

Esistono diversi tipi di termometri da cucina, ma quello classico è un puntale di metallo collegato ad un termometro che, inserito in pentole, forno e alimenti, vi svelerà la temperatura in modo che possiate regolarvo con la cottura. 

puntale

Prima di conoscere le diverse tipologie di termometro da cucina, è bene evidenziare le temperature da sapere:

  • 30°C lievitazione di pane e pizza 
  • 50°C carne rossa cotta al sangue
  • 62°C carne bianca, pesci interi al cartoccio o al forno
  • 70°C carne rossa ben cotta
  • 74°C bollito di manzo, fegatini, tacchino e coniglio
  • 140°C reazione di Maillard (caramellizzazione degli zuccheri della carne ad esempio)
  • 170°C-180°C olio per frittura
sonda

Termometro da cucina con sonda a filo

Si tratta del termometro più versatile, il suo lungo puntale in metallo consente di collocarlo ovunque, anche all'interno dell'arrosto. In commercio esistono diversi tipi di termometro a sonda, dalla programmazione manuale a quelli con la memeoria delle temperature. 

Termometro da cucina per i fritti

Tramite una piccola morsa, questo termometro si può fissare al bordo di pentole e padelle e consente di conoscere a temperatura dell'olio in modo costante. 

Termometro da cucina per il cioccolato

Questo termometro rileva le temperature da -20°C a +50°C. Tale strumento consente di prepaare cioccolatini, torte e dolci al cioccolato perfetti!

Termometro da cucina per la carne

IN grado di resistere alle alte temperature del forno, questo termometro è comodo per chi è alle prime armi in cucina, rileva i gradi e le temperature corrette e soprattutto consente di verificare la temperatura al cuore della carne. 

Come pulire la griglia del barbecue: tutti i segreti

Come pulire la griglia del barbecue: tutti i segreti

Se alla fine della grigliata tutti scappano, voi non temete: ecco come pulire la griglia del barbecue in poco tempo e senza fatica!

Se pulire la griglia del barbecue pensate che sia un'operazione impossibile, vi dimostreremo che non è così! Fare la grigliata in primavera piace a tutti, ma pulire la griglia del barbecue un po' meno. Per questo vi daremo tutti i nostri consigli per godervi una buona grigliata di carne senza pensare al tragico momento della pulitura della griglia. 

Per pulire al meno la vostra griglia, ricordatevi di munirvi di:

  • spruzzino
  • acqua calda
  • sgrassatore
  • aceto
  • paglietta
  • fogli di giornale

Con questi 5 indispensabili "amici", pulire la griglia dopo il barbecue non sarà più un problema, provare per credere!

pulire la griglia

Per pulire la griglia del barbecue, per prima cosa dovrete farla raffreddare in un posto sicuro in modo che nessuno possa incorrere in fastidiose bruciature. Una volta fredda la griglia, accartocciate qualche foglio di quotidiano e raschiate le maglie per eliminare eventuali residui di carne. In questo modo, eliminerete anche la parte più superficiale di grasso. 

A questo punto è il momento di sgrassare la griglia. Preparate, all'interno dello spruzzino, un'emulsione composta da due bicchieri di acqua calda, un bicchiere di aceto e un bicchierino di sgrassatore. Agitate per mescolare bene tutti i componenti. Spruzzate l'emulsione ottenuta sulla griglia, non lesinate e abbondate pure. Lasciate agire l'emulsione sgrassante per 10 minuti e poi strofinate con la paglietta. Non abbiate paura, non dovrete usare tanto olio di gomito perché questa emulsione è magica e sgrassa benissimo! Risciacquate tutto con abbondante acqua calda fino a quando non avrete eliminato ogni residuo di sgrassatore. 

acqua che bolle

La vostra griglia del barbecue è pronta per essere riutilizzata, ma se siete veri precisini, non vi resta che lucidarla. Asciugate la griglia e con una paglietta pulita, strofinate bene tutte le maglie. La vostra griglia ora è come nuova, pronta per la prossima grigliata!

SPECIALE BARBECUE

SPECIALE BARBECUE: consigli e ricette

Ecco tutti i segreti indispensabili per un barbecue da sogno!

La bella stagione è il momento migliore per organizzare una grigliata all’aperto e ritrovarsi con amici e parenti per condividere una giornata insieme all’insegna della buona compagnia e del buon cibo! Se state pensando di organizzare una grigliata e siete in cerca di suggerimenti e consigli per realizzarla al meglio, vogliamo darvi tanti trucchi per una grigliata da sogno!

Dagli utensili indispensabili, agli errori da evitare, passando per i trucchi per una marinatura impeccabile e le ricette sfiziose, ecco tutti i segreti per una grigliata davvero perfetta!

Gli accessori indispensabili

Gli accessori indispensabili

Per prima cosa assicuratevi di avere tutto il necessario per far si che la vostra grigliata sia perfetta: munitevi di tutti gli accessori e gli utensili indispensabili prima di dare inizio al barbecue cin gli amici. Dalle chips in legno per affumicatura al termometro digitale per BBQ, passando per gli artigli d’orso e la pressa per hamburger, ecco tutti gli accessori immancabili per una grigliata davvero perfetta!

I segreti per la marinatura perfetta

I segreti per la marinatura perfetta

Per rendere la vostra carne davvero saporita, non  dimenticate che la marinatura gioca un ruolo davvero fondamentale. La marinatura conferisce alla carne un sapore aromatico unico, che penetra nella polpa e dona una succulenza maggiore durante la cottura. Inoltre, grazie alla marinatura, la carne acquisirà un sapore intenso e persistente, ottenendo una morbidezza mai avuta prima. Ecco tutti i segreti per una marinatura impeccabile! Se amate la carne bianca e delicata, scoprite qui come marinare la carne di pollo! Non dimenticate, infine, che marinare le costine prima della grigliata, le renderà morbide e succose.
 

Le spezie e le erbe aromatiche

Le erbe aromatiche

Per marinare la carne come si deve, avrete bisogno di utilizzare le erbe aromatiche, indispensabili per dare un tocco di sapore in più alla carne. Ecco la guida per la grigliata perfetta! Aromatizzare la carne del barbecue con erbe e spezie vi aiuterà ad ottenere sapori unici, partite dalla scelta dal sale giusto, usate le spezie piccanti e non dimenticate di usare gli oli aromatizzati

Gli errori da evitare

Per la buona riuscita del vostro barbecue, dovrete inoltre prestare attenzione a non commettere alcuni errori che rischierebbero di rovinare la vostra grigliata. Ecco tutti gli errori da evitare e i trucchi per non carbonizzare la carne sul barbecue!

Le salse gustose 

Le salse gustose 

Ogni barbecue che si rispetti prevede che la carne venga abbinata alle salse più gustose. E per dare un tocco di gusto in più, vi consigliamo di preparare le salse direttamente a casa. Ecco tante ricette gustosissime!

Provate anche tutte le ricette di salse adatte alla grigliata: 

Salsa barbecue fatta in casa

Salsa verde, la ricetta facile

Salsa tartara, da provare

Salsa bernese, la ricetta originale

Guacamole, come farla

Salse a base di yogurt

Salse a base di avocado

I vini da abbinare

Se poi volete superare voi stessi, abbinate a ciascun tipo di carne il vino che più gli si addice. Ecco come!

Come pulire la griglia

Fondamentale è inoltre pulire la griglia nel migliore dei modi, munendovi di: spruzzino, acqua calda, sgrassatore, aceto, paglietta e fogli di giornale. Ecco tutti i segreti per pulire al meglio la griglia!

E durante l’inverno?

Se persino durante stagione fredda non volete rinunciare al gustoso piacere di carni arrostite sulla brace e verdure cotte sulla griglia, ecco tutti i consigli per organizzare una grigliata anche in inverno!

Ecco infine tante ricette facili e gustosissime da fare in occasione della vostra griglia!

Come grigliare l'hamburger

Come grigliare l'hamburger

Come grigliare l’hamburger? Ecco tutti I segreti per farlo al meglio!

E’ proprio con la bella stagione, quando le giornate di sole si fanno avanti che torna la voglia di organizzare grigliate con gli amici per passare del tempo insieme, tra un chiacchiera e qualcosa di buonissimo da gustare. Se disponete di un giardino, potete pensare di invitare gli amici a casa, altrimenti tanti sono i parchi e i luoghi in cui potete ritrovarvi per un barbecue da sogno con amici e parenti!

La compagnia è importante, si sa, ma anche la carne grigliata avrà la sua importanza e se volete deliziare i vostri amici con hamburger alla griglia davvero golosi, vogliamo darvi dei preziosi suggerimenti per farlo al meglio! Non tutti sanno infatti come grigliare gli hamburger nel modo corretto, evitando che la carne si bruci o resti al contrario troppo poco cotta e che il risultato non sia, perciò, dei migliori. Grigliare l’hamburger nel modo corretto non è un’impresa impossibile e se seguirete i nostri suggerimenti vedrete che il risultato sarà dei migliori e che in poche e semplici mosse diventerete i re della griglia!

Ecco allora tutti si segreti su come grigliare l’hamburger in maniera impeccabile

Come grigliare l'hamburger

Per prima cosa posizionate gli hamburger sulla griglia facendo attenzione a metterli nella parte esposta al calore diretto delle braci (utilizzate la parte più calda della griglia). Fate cuocere gli hamburger per circa 5 minuti fino a che non si sarà formata una crosticina croccante. State attenti a non far annerire troppo la carne o di premerla troppo sulla griglia con l’aiuto di una spatola (così da non far fuoriuscire i succhi presenti nella carne).

Fate inoltre attenzione a girare gli hamburger utilizzando una spatola in metallo. Un piccolo trucco: girate gli hamburger una sola volta e rosolateli sul lato caldo della vostra griglia per un minuto di modo che i succhi presenti nella carne vengano racchiusi al suo interno. Proseguite con la cottura e una volta che la carne sarà rosolata al punto giusto, adagiate gli hamburger sul lato della griglia in cui la cottura sarà indiretta e copriteli con il coperchio da barbecue e proseguite la cottura per circa 5 minuti. Potete aiutarvi utilizzando un  termometro a lettura istantanea: per una cottura perfetta, la temperatura interna degli hamburger dovrebbe essere di circa 70°C.

Una volta che i vostri hamburger saranno grigliati alla perfezione, sbizzarritevi con salse e ricette gustose per far si che la vostra grigliata sia un vero sogno! Ecco tante ricette per hamburger golosi e ricchi di gusto

SFIDA 1

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit. Aenean commodo ligula eget dolor. Aenean massa.

page-section--vertical-layout
I CONSIGLI
Dagli accessori agli attrezzi indispensabili per una grigliata di successo, ecco tutto il necessario per il vostro barbecue!
editoriale
grigliata

Come organizzare una grigliata perfetta

Un ritrovo tra amici, una domenica speciale in famiglia: le occasioni per un barbecue da sogno sano tantissime. Ecco come organizzare una grigliata perfetta.

La primavera, con i suoi profumi e i suoi fiori, sta per arrivare a colorare i nostri week end. Sì, è tempo di grigliare, è tempo di organizzare una grigliata perfetta! È uno degli aspetti più belli della stagione calda e forse uno dei momenti conviviali più amati da tutti; organizzare un pic-nic o una grigliata all’aperto con gli amici o in famiglia è l’unico modo per esaltare davvero la primavera e le sue domeniche assolate, ma ancora fresche.

Per questo abbiamo deciso di offrirvi un vera e propria guida completa per organizzare una grigliata perfetta.

strumenti bbq

Come organizzare una grigliata perfetta: gli strumenti

Per organizzare una grigliata perfetta innanzitutto avete bisogno dell’attrezzatura adeguata e degli strumenti giusti. Tra questi ovviamente spicca la griglia. In una grigliata classica,  ovvero quella con la griglia posta direttamente sulla brace, ci sono tre regole che non possono essere mai dimenticate: pulire, scaldare e ungere. Prima di mettere a cuocere qualsiasi pietanza sulla griglia, dovete assicurarvi che la griglia sia pulita, calda al punto giusto e leggermente unta. Per farlo il modo migliore di procedere è portare la brace a temperatura, posizionare la griglia e pulirla con un panno di carta leggermente imbevuto di olio. Lo sporco sarà rimosso e il reticolo sarà pronto a sprigionare tutta la sua potenza grazie al calore e all’unto. C’è poi un ultimo passaggio che perfeziona la cottura sulla griglia: cospargerla di sale aromatizzato che darà alla vostra carne un sapore davvero unico.

Come organizzare una grigliata perfetta: non avere fretta

Una grigliata perfetta si realizza solo se si ha a disposizione molto tempo. Prendetevi il tempo che vi serve, iniziate la preparazione già diverse ore prima del pasto. Un’ottima dritta, ad esempio, è preparare un’emulsione composta da olio, limone, aglio tritato e un mix delle vostre erbe aromatiche preferite. Mentre preparate la carne, passate questa emulsione con un pennello o, ancora meglio, metteteci direttamente dentro la carne e lasciatela riposare il più possibile. Vedrete che il sapore sarà incredibile. Per sapere tutto sulla perfetta marinatura della carne affidatevi ai nostri consigli.

Come organizzare la grigliata perfetta: gioco di squadra

grigliata tra amici

La grigliata è sempre sinonimo di buona compagnia; ma una buona compagnia è quella che non si tira indietro se c’è da rimboccarsi le maniche e aiutare in cucina… o alla griglia! Il vero griller è colui che riesce a finalizzare il gioco di squadra, in cui ognuno ha un suo ruolo e la catena di montaggio funziona alla perfezione.

Come organizzare la grigliata perfetta: sperimentareNon solo carne alla brace. La grigliata è un’esperienza da vivere a 360 gradi! Quindi ben vengano i diversi tipi di cottura e di alimenti da grigliare. Cartocci, affumicature e preparazioni prolungate conferiscono consistenze e sapori diversi. Le verdure grigliate poi danno la possibilità di realizzare svariate e gustose ricette che si abbinano perfettamente alle carni grigliate! E poi c’è il pollo; sapete quante ricette di pollo alla griglia esistono? Tantissime, scopritele tutte!

Come organizzare una grigliata perfetta: birra e ultime dritte

Se avete seguito tutti i nostri consigli siete ormai a un passo dalla grigliata perfetta. Non vi resta che godervi il pranzo, accompagnando il tutto con birre fresche. Scegliete la birra con attenzione, ciascun tipo di carne richiede la birra giusta che ne esalti il sapore senza tuttavia alterarne il carattere. Ecco la guida per scegliere le birre giuste.

barbecue di primavera tips

Barbecue di primavera: tips per la grigliata in giardino

È da tempo iniziata la stagione del barbecue di primavera. Ecco 5 tips per la grigliata in giardino perfetta!

Il mese di aprile è quello che inaugura una delle tradizioni più amate: il barbecue di primavera. Tuttavia avrete bisogno di alcuni tips  per la grigliata in giardino perfetta, per non sbagliare e non ritrovarvi con cibi carbonizzati o pezzi fondamentali mancanti! I tips per la grigliata in giardino sono tutti quei consigli e piccoli accorgimenti che vi permetteranno di trascorrere una giornata indimenticabile all’insegna della buona cucina e della compagnia degli amici.

Con un pizzico di programmazione è possibile organizzare un barbecue perfetto, da vivere senza stress. Se vi state preparando ad accogliere degli ospiti in casa, dovete agire con grande anticipo, così da arrivare al giorno dell’evento con tutto già pronto. Ecco cosa dovete fare!

Tips per la grigliata in giardino: preparate la location

barbecue location

Una settimana prima, mettete ordine nel giardino e organizzate tutte le aree della casa coinvolte nei preparativi. Non rimandate l’ordine e la preparazione delle aree al giorno che precede il barbecue…potreste ritrovarvi a corto di tempo!

Tips per la grigliata in giardino: scegliete bene la carbonella

Sembra un dettaglio sacrificabile, invece si tratta di uno dei tips per la grigliata più importante: i pezzi di carbonella devono essere belli spessi e non sgretolati. Lo strato di carbonella che andrete a disporre sul braciere sarà spesso almeno 3 dita: per accenderla il consiglio è di utilizzare la legna.

Tips per la grigliata in giardino: la spesa

Comprate il cibo che serve, tentando di azzeccare quantità e dosi ed evitando il più possibile gli sprechi. Informatevi sulle preferenze e le esigenze dei vostri ospiti e, in base al rapporto che avete con i vostri commensali, potrete chiedere a qualcuno di occuparsi del dolce o di portare dell’insalata già pronta. L’acquisto dei generi alimentari da grigliare con il barbecue deve essere effettuato il giorno prima, in modo tale da avere materia prima fresca. Tra i prodotti Carne al Fuoco AIA troverete tutto, ma proprio tutto quello che vi occorre!

Tips per la grigliata in giardino: spezie e aromi

spezie e aromi barbecue tips

Fondamentali ingranaggi di un barbecue perfetto, le spezie favoriranno non solo il profumo e l’aromatizzazione delle carni, ma anche il formarsi di una gustosissima crosticina a cui non vorrete mai più fare a meno. QUI trovate tutte le spezie più adatte per la grigliata in giardino. Non meno importanti sono le erbe aromatiche: il suggerimento è di creare il giusto mix di sapori per realizzare la marinatura.

Tips per la grigliata in giardino: le verdure

La mattina stessa della grigliata affettate le verdure da grigliare, quelle che vi serviranno per accompagnare la carne. Le verdure non vanno marinate, ma se si tratta di melanzane, fareste bene a metterle a mollo nell’acqua con qualche goccia di limone per evitare che anneriscano.

grigliata inverno

Grigliata in inverno: come fare

Chi l’ha detto che il barbecue si accende solo da maggio a settembre? Ecco qualche segreto per organizzare una perfetta grigliata in inverno.

Grigliata in inverno: forse questo accostamento vi potrà sembrare un po’ azzardato, e invece non c’è niente di più piacevole in una gelida giornata invernale che gustare appetitose carni cotte sulla griglia! La grigliata in inverno infatti va sempre più di moda tra gli amanti del BBQ. Persino nella stagione fredda gli appassionati di questa cucina non intendono in nessun modo rinunciare al gustoso piacere di carni arrostite sulla brace e verdure cotte sulla griglia.

In effetti una bella grigliata in inverno è quello che ci vuole per scaldare corpo e anima: rilassarsi davanti a un barbecue acceso, rigirando salsicce, costine, wurstel e salamelle e gustando magari una birra tra amici. In casa, in giardino, sul balcone o in terrazza, oppure come piacevole intermezzo durante le vacanze invernali; non lasciate che vento e pioggia vi scoraggino, con un barbecue infatti cucinare la carne è divertente e gustoso, col sole e con la pioggia! Per garantirvi quindi una grigliata in inverno eccezionale abbiamo alcuni consigli per voi!

grigliata invernale abbigliamento

1. Grigliata in inverno: abbigliamento adatto

Per quanto siate amanti dell’inverno e dei suoi romantici fiocchi di neve, è importante arrivare alla vostra grigliata in inverno con l’abbigliamento adeguato. Dita congelate e nasi rossi non vi saranno infatti d’aiuto se volete allestire un BBQ da sogno. Assicuratevi di essere coperti abbastanza, usate dei guanti “senza dita” con il rivestimento che si apre e si chiude, in modo da facilitarvi le operazioni alla griglia. Per un angolo BBQ davvero perfetto l’ideale sarebbe una stufa a fungo, oppure un’altra di quelle da esterno portatili.

2. Grigliata in inverno: prepararsi in anticipo

Può sembrare ovvio, ma assicuratevi di pulire il barbecue in anticipo e di avere abbastanza carbonella a portata di mano. Queste cose sono facili da dimenticare, e l'ultima cosa che vorrete è di ritardare la cottura, perché dovrete lavare la griglia o correre al supermercato!

3. Grigliata in inverno: cosa grigliare

grigliata invernale cibo

Trattandosi di una serata gelida è bene assicurarsi di aver scelto i cibi più semplici e veloci da grigliare. Ecco qualche piatto da cui prendere spunto. Per quanto riguarda le salsicce, avrete una vastissima scelta tra la salsiccia con marmellata di peperone piccante, la Salsiccia con pannocchia, la Salsiccia verzino con polenta, e ancora Bruschette con Dakota e caprinoDakota ripiena di formaggio con pancetta e tantissime altre! Se  invece preferite gli hamburger vi basterà scegliere tra la ricetta originale USA, questa variante con salsa guacamole oppure  questo meraviglioso Club Sandwich invernale. Per quanto riguarda invece tutte quelle ricette da fare alla griglia che richiedono però più tempo, come le patate al cartoccio ad esempio, potete sempre prepararle in casa e poi scaldare all’ultimo momento sul vostro BBQ.

4. Grigliata in inverno: coperchio

In estate, è bello vedere le salsicce e hamburger sfrigolare leggermente sulla brace all’aperto. Tuttavia il clima invernale detterà la necessità di chiudere il bbq con un coperchio e mantenere il tutto al caldo. Dovrete ovviamente tenere d’occhio i cibi alzando il coperchio di tanto in tanto ma questo metodo vi permetterà di accelerare la cottura della carne.

5. Grigliata in inverno: la luce

Uno dei grandi vantaggi della grigliata d’estate è sicuramente il poter godere di giornate che sembrano non finire mai; tramonti che si prolungano ben oltre le 8 di sera sono l’ideale per una giornata all’insegna del BBQ! D’inverno allora bisogna cercare di supplire a questa mancanza con la luce artificiale. Un faretto da esterno che illumini bene la griglia è l’ideale. Per dare poi una nota di calore potreste aggiungere al vostro cortile, giardino o balcone qualche lanterna con all’interno dei romantici lumini che regaleranno un atmosfera davvero magica.

apparecchiare tavola per festa in giardino

Come apparecchiare la tavola per una cena in giardino

State per organizzare una cena in giardino, ma non sapete come apparecchiare la tavola? Qui ci sono alcuni consigli per rendere la vostra cena elegante e originale.

Una tavola apparecchiata bene rappresenta il biglietto da visita per una cena di successo. Se poi la vostra cena si svolge in giardino avrete ancora più margine per liberare la vostra fantasia e creatività, cercando sempre di accordare il tutto con l’ambiente circostante. Innanzitutto è sempre consigliabile far trovare la tavola già apparecchiata agli ospiti in modo che possano godere della sua bellezza, non si sentano in imbarazzo nel vedere allestire tutto in loro presenza e si possano accomodare, scegliendo serenamente il proprio posto e magari iniziando anche a bere o stuzzicare. E per evitare che gli invitati perdano subito il loro bicchiere, dimenticandolo in giro, vi suggeriamo questi tutorial per fare i segna bicchieri per il party!

Poche regole alla base, tanti consigli utili e molto spazio alla fantasia in modo da personalizzare l'atmosfera e rendere la vostra tavola meravigliosa! La soluzione ideale in ogni occasione, ma in particolare per apparecchiare la tavola durante una cena in giardino, è la tovaglia bianca ben stirata e profumata, ovviamente senza macchie, strappi o aloni. La scelta del bianco non è affatto casuale, in quanto questo colore neutro non appesantisce la visione di insieme, esalta gli elementi della tavola e ben si adatta alle altre decorazioni.

Al posto della tovaglia si può usare un “runner”, ovvero una di quelle tovaglie strette e lunghe che si posizionano al centro del tavolo. Se si tratta di un tavolo fatto da un buon materiale e quindi bello ed elegante in sé,  si può disporre il runner per il lungo e poggiarvi sopra vasi, candele, bottiglie ed oggetti, oltre che le portate principali.

tavola per festa in giardino accessori

Un fattore fondamentale nell’apparecchiare la tavola sono gli elementi decorativi: come non pensare ai fiori in questo caso! Decorare la tavola con elementi floreali renderà tutto più elegante. Impegnatevi quindi a trovare una composizione floreale che possa essere ripetuta lungo il tavolo (magari un vasetto o una piantina ogni cinque commensali, ma anche ogni tre, in base al numero degli ospiti). Si può trattare di composizioni basse oppure lunghe e strette con un solo fiore all’interno (tulipano o rosa in questo caso).  La cosa importante è che non limitino la visibilità a tavola e quindi la possibilità di chiacchierare amabilmente coi propri amici.

Altra cosa importante è la disposizione di tovagliolo e posate. Queste possono trovarsi a fianco del piatto oppure posizionate sopra il piatto (nell’ordine: piatto, tovagliolo e sopra le posate, tenute insieme magari da spago e con rametto di rosmarino o di lavanda che colorano e profumano). Se avete ospiti importanti, e quindi la vostra cena è particolarmente elegante, qui trovate come apparecchiare la tavola secondo il galateo. Anche oggetti come sale e pepe, porta olio o cestino del pane possono essere elementi che decorano la tavola, se ben posizionati. In questo caso scegliete dei bei materiali, prediligendo elementi in vetro, metallo, ceramica e vimini.

Anche le portate sono importanti! Decorare i piatti con cibi colorati che richiamino i colori della tavola renderà tutto allegro e in armonia con la tavola. I cibi stessi infatti possono diventare elementi decorativi importantissimi: il cibo può essere divertimento, quindi liberate la fantasia per elaborare composizioni divertenti e colorate (spiedini di frutta, piramidi di dolcetti ecc…). Infine abbellite e rendete ancora più particolare la vostra tavola con l’illuminazione adatta! Utilizzate le candele, ma fate attenzione al posizionamento: usate i candelabri adatti, o candele che galleggino nell'acqua, oppure piccole lanternine bianche da tavola!

Bambini a tavola

Bambini a tavola: come apparecchiare per farli divertire

Ecco qualche idea simpatica ed originale per apparecchiare la tavola per i bambini, così da farli divertire!

Far divertire i bambini a tavola e creare un atmosfera adatta per i più piccoli non è sempre scontato, specie in tutte quelle occasioni in cui sono proprio loro i protagonisti (come compleanni, merende in giardino…). Far divertite i bambini a tavola, infatti, non è sempre così facile, così come riuscire a fargli mangiare piatti e preparazioni particolari (come le verdure), ecco perché qualche piccolo suggerimento su come apparecchiare la tavola può essere utile per creare un’atmosfera gioiosa e spensierata anche a tavola. Oltre a ricette sfiziose e genuine che possano piacere ai più piccoli (in questi casi la fantasia premia sempre) un po’ di colore nell’apparecchiatura della tavola renderà i vostri bambini ancora più felici!

tavola apparechhiata

In occasione di una merenda in giardino o in casa con gli amichetti, potete puntare sui colori per decorare la tavola. Optate per palloncini, piatti e bicchieri colorati, una tovaglia dai colori pastello e pensate a segnaposto o portatovaglioli originali e simpatici. Potete realizzare dei segna bicchieri fai da te personalizzati che ciascun bambino possa poi portarsi a casa. In che modo? Per prima cosa, muntevi di cartoncino colorato, fustellatrice (con le forme che preferite) e forbici. Ritagliate le sagome sull’estremità lunga di alcuni cartoncini colorati, utilizzando le fustelle che preferite. Con le forbici, tagliate al centro della sagoma, in modo da creare un taglio centrale nella parte corta del cartoncino dove scriverete i nomi di ciascun bambino! Attraverso il taglio che avete creato, infine, infilate lo stelo del bicchiere e il gioco è fatto! Il vostro segna bicchiere fai da te è pronto!

tavola apparecchiata per bambini

Potete ottenere lo stesso risultato anche con un altro piccolo trucco: prendete i pirottini di carta colorata che vengono utilizzati per i muffin, stendeteli con le mani e cercate di appiattirli il più possibile: con una forbice fate un taglio lungo il raggio, in modo di arrivare al centro del pirottino, quindi create un buco delle stesse dimensioni dello stelo del bicchiere. Coprite quindi la base del bicchiere, lasciando la parte colorata del cartoncino verso l’alto.

Il miglior modo per far divertire i bambini a tavola, resta comunque quello di preparare ricette sfiziose e colorate che i più piccoli adorino! Provate a stupire i vostri bambini a tavola con la ricetta dei mini hot dog al latte con wurstel, maionese home made e maionese di kiwi, i più piccoli ne rimarranno conquistati!

SFIDA 1

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit. Aenean commodo ligula eget dolor. Aenean massa.

page-section--vertical-layout
TIPS
Ed ecco tanti suggerimenti preziosi e utili per rendere la vostra grigliata con gli amici davvero indimenticabile!
ricette
spiedini_carne_forno

Spiedini di carne al forno

Scoprite come preparare perfetti spiedini di carne al forno, morbidi e succosi, da portare in tavola per ogni occasione!

  • Difficoltà

    Facile

  • Numero persone

    4

  • Tempo totale

    45 min

Prodotto utilizzato:

spiedini rustici classici

Spiedini Rustici Classici

Ingredienti

  • 4 confezioni di Spiedini Rustici Classici AIA
  • 4 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • Il succo di mezzo limone
  • Rosmarino, salvia, timo q.b.
  • Uno spicchio d'aglio
  • Sale e pepe

La griglia non è l’unico metodo di cottura efficace per preparare ottimi spiedini di carne: avete mai provato a cuocerli al forno?

Gli spiedini di carne al forno sono tra le ricette più gradite, specialmente quando si tratta di dover organizzare un ritrovo con gli amici, anche deciso all’ultimo minuto. Ideali per pranzi e cene informali, infatti, gli spiedini di carne al forno sono facili da preparare e, una volta seduti a tavola, mettono d'accordo proprio tutti!

Il segreto della ricetta degli spiedini di carne al forno è solo uno: il giusto tempo di cottura. Questo fattore, infatti, determina la perfetta doratura esterna della carne e valorizza la morbidezza e la succosità interne, dando vita ad una vera prelibatezza. Per spiedini di carne di grandezza normale, la cottura perfetta al forno si aggira intorno ai 20-25 minuti: molto, comunque, dipende da forno a forno.

Inoltre, rispetto agli spiedini di carne in padella, quelli al forno sono più semplici da preparare perché non vanno mai girati e, mentre cuociono, potrete dedicarvi ad altre attività come, per esempio, preparare la tavola o imbastire un piccolo aperitivo per i vostri ospiti.

Ecco quindi come realizzare deliziosi spiedini di carne al forno che faranno invidia a tutti i maestri del barbecue: seguite i nostri consigli e la nostra ricetta!

Procedimento

/01

Prima della cottura: i consigli

Come per tutte le ricette a base di carne, anche per gli spiedini di carne al forno è necessaria una breve e leggera marinatura, che renderà la vostra ricetta ancora più aromatica e la carne molto tenera. 

Potete realizzare la marinatura per gli Spiedini Rustici Classici AIA con 4 cucchiai di olio extravergine di olivail succo di un limone, un pizzico di sale e il pepe nero macinato fresco. Se volete ottenere una marinatura ancora più leggera, invece, potete eliminare il sale e usare al suo posto le erbe aromatiche (qui la guida completa su come e quali scegliere) dal sapore deciso, come rosmarino, salvia e timo

Infine, per un sapore più accattivante, unite alla marinatura che avete scelto uno spicchio d'aglio schiacciato e mescolate fino ad ottenere un'emulsione densa. 

Versate la marinatura sulla carne, coprite il tutto con la pellicola e lasciate insaporire in frigorifero per 15 minuti prima di procedere con la cottura.

 

Spiedini di carne al forno

/02

La cottura al forno

Una volta che la carne si sarà insaporita a puntino, grazie alla marinatura che avete scelto, potete passare alla cottura al forno.

Scolate la carne dalla marinatura, infilzate i bocconcini sugli spiedi e spennellateli con un po’ di olio extravergine di oliva a crudo. Mettete gli spiedini in su una placca foderata con carta forno e infornate i vostri spiedini di carne nel forno preriscaldato a 180°C per 20/25 minuti. 

Trascorso questo tempo, estraete dal forno uno spiedino ed incidetelo leggermente con un coltello, in modo da verificarne la reale cottura al cuore.

Quando saranno cotti, sistemate gli spiedini di carne al forno su un bel piatto da portata e cospargeteli con il loro stesso sughetto o con qualche cucchiaio di marinatura tenuta da parte.

Servite gli spiedini di carne al forno caldissimi!

Spiedini Rustici Primavera con bruschetta e avocado

Spiedini Rustici Primavera con bruschetta e avocado

Gli spiedini sono come le ciliegie, uno tira l'altro. Ecco come prepararli.

  • Difficoltà

    Facile

  • Numero persone

    4

  • Tempo totale

    120 min

Prodotto utilizzato:

Spiedini Rustici Primavera aia

Spiedini Rustici Primavera

Ingredienti

  • 8 spiedini Rustici Primavera
  • 1 spicchio d'aglio
  • Il succo di mezzo limone
  • 50 g di yogurt magro
  • 2 avocado maturi
  • 4 patate
  • 1 pomodoro ramato
  • 1 peperoncino
  • Olio extravergine di oliva
  • Prezzemolo
  • Sale

Per la marinatura:

  • 150 g di olio extravergine di oliva
  • 50 g di erbe aromatiche: finocchio, timo, maggiorana, rosmarino e mentuccia
  • Scorza di pompelmo q.b.
  • 40 g di pepe nero
  • 15 g di aglio

Gli spiedini Rustici Primavera con bruchetta croccante e morbido avocado, saranno un vero e proprio capolavoro del BBQ.

Semplici da preparare e con un profumo inconfondibile di erbe aromatiche, vi faranno assaporare l'estate in tutte le stagioni: ecco la ricetta!

Procedimento

/01

Per preparare gli Spiedini Rustici Primavera con bruschetta e avocado unite tutti gli ingredienti della marinatura e cospargeteli sugli spiedini per circa un'ora. Questo mix di erbe aromatiche e olio conferirà alla carne profumi e sapori mediterranei tipici dell'estate.

/02

Mentre la carne si insaporisce, pelate gli avocado, tagliateli a meta ed eliminate il nocciolo interno. Mettete la polpa dell'avocado in una capiente ciotola e unite il succo di limone, 1/2 spicchio d'aglio, il peperoncino, lo yogurt e pestate il tutto fino ad ottenere un pesto cremoso. Regolate di sale e di pepe, aggiungete il pomodoro privato dei semi e tagliato a cubetti e il prezzemolo tritato.

/03

Grigliate gli spiedini girandoli più volte; grigliate anche il pane affettato e strofinatelo poi con mezzo spicchio d'aglio, conditelo con olio extravergine di oliva, sale e pepe. 

/04

Fate bollire le patate in acqua e sale, pelatele e mettetele al centro di ogni piatto insieme agli spiedini, al pane grigliato e alla salsa di avocado.

Spiedini marinati

Spiedini marinati allo yogurt con insalata verde croccante

Tutti pazzi per gli spiedini? Ecco la ricetta degli spiedini marinati allo yogurt con insalata verde croccante.

  • Difficoltà

    Facile

  • Numero persone

    4

  • Tempo totale

    240 min

Prodotto utilizzato:

spiedini rustici classici

Spiedini Rustici Classici

Ingredienti

  • 4 Spiedini Rustici Classici
  • 1 cespo di lattuga
  • Sale
  • Pepe

Per la marinatura:

  • 250 ml di yogurt magro
  • 1 cipolla piccola
  • 2 spicchi di aglio
  • Sale e pepe

Gli spiedini marinati allo yogurt con insalata verde croccante sapranno mettere d'accordo tutti i vostri ospiti. La morbidezza della carne si abbinerà benissimo alla croccantezza dell'insalata.

In questa ricetta sapori decisi e delicati si incontrano per dare vita ad un vero capolavoro di cucina.

Procedimento

/01

Per preparare gli spiedini marinati allo yogurt con insalata verde croccante mettete in una terrina lo yogurt e un trito finissimo di aglio e cipolla.

/02

Mescolate molto bene gli ingredienti e versate il composto ottenuto sopra gli spiedini. Lasciate marinare gli spiedini in frigorifero per 3 ore circa.

/03

Trascorso il tempo della marinatura, eliminate grossolanamente la salsa dagli spiedini e fateli cuocere sulla griglia o sul grill del forno fino a cottura desiderata.

/04

Al termine della cottura regolate la carne di sale e di pepe.

/05

Servite gli spiedini accompagnati dalla lattuga croccante condita con la marinatura.

Spiedini grigliati con ketchup di barbabietola

Spiedini grigliati con ketchup di barbabietola

Ecco la ricetta degli spiedini grigliati con ketchup di barbabietola!

  • Difficoltà

    Facile

  • Numero persone

    4

  • Tempo totale

    30 min

Prodotto utilizzato:

spiedini rustici classici

Spiedini Rustici Classici

Ingredienti

  • 1 confezione di spiedini rustici classici AIA
  • 150 g di barbabietola precotta
  • 50 g di cipolla
  • 25 g di aceto di vino bianco
  • 10 g di miele di acacia
  • 10 ml di aceto balsamico
  • 10 g di zucchero
  • Chiodi di garofano q.b.
  • Paprica piccante q.b.
  • Senape in polvere q.b.
  • Zenzero in polvere q.b.
  • Noce moscata q.b.
  • Sale
  • Pepe

La ricetta degli spiedini grigliati con ketchup di barbabietola che Chiara Maci ha preparato a base dei prodotti AIA è perfetta per essere servita in occasione di una grigliata con gli amici e si sposa alla perfezione con le salse fatte in casa più gustose: dalla salsa barbecue, alla maionese. Preparare gli spiedini grigliati con ketchup di barbabietola sarà davvero un gioco da ragazzi se seguirete tutti i suggerimenti di Chiara Maci e in pochi e semplici passi riuscirete a portare in tavola tutto il gusto degli spiedini rustici classici AIA resi ancora più gustosi dall’abbinamento con il ketchup di barbabietola. Ecco la ricetta completa degli spiedini grigliati con ketchup di barbabietola!

Procedimento

/01

Stemperate in una ciotola il miele con l’aceto balsamico, unite un pizzico di sale, pepate e fatevi marinare per 10 minuti gli spiedini. Tritate la cipolla e cuocetela con 100 ml di acqua, l’aceto di vino bianco, lo zucchero, 1 chiodo di garofano e un pizzico di sale.

/02

Frullate il tutto con la barbabietola tritata, un cucchiaino di senape in polvere, uno di paprica, uno di zenzero e una grattata di noce moscata.

Cuocete gli spiedini su una piastra molto calda e leggermente oleata e serviteli con il ketchup di barbabietola.

Consigli

Se questa ricetta vi è piaciuta, provate anche quella degli spiedini con chips colorate e degli spiedini al forno con glassa al miele e alla soia e sesamo

spiedini pollo tzatziki

Spiedini di pollo in salsa Tzatziki leggera

Scopri come preparare in pochi e semplici passaggi gli spiedini di pollo in salsa Tzatziki light.

  • Difficoltà

    Medio

  • Numero persone

    4

  • Tempo totale

    25 min

Prodotto utilizzato:

petto di pollo

Petto di Pollo

Ingredienti

  • 1 Confezione di Petto di pollo

Per la salsa tzatziki

  • 80 g di cetriolo
  • 250 g di yogurt bianco
  • 2 cucchiaini di aneto
  • 2 cucchiaini di olio extra vergine d’oliva

Per una grigliata estiva o una semplice cena con gli amici vi suggeriamo una ricetta semplice e veloce dal sapore d’estate e di vacanze: gli spiedini di pollo in salsa Tzatziki light!
Questo mix di sapori leggeri di carne, salsa allo yogurt e verdure vi proietterà subito su una spiaggia di un’isola Greca, per assaporare o magari ricordare una vacanza da sogno.
Innanzitutto cominciamo a preparare la salsa Tzatziki light.
La salsa Tzatziki è probabilmente la salsa greca più famosa del Paese, ma viene usata anche comunemente in altri paesi come la Bulgaria, l’Albania e Cipro. A seconda della regione in cui viene preparata la ricetta assume diverse varianti, ma la costante è l’utilizzo dei tre ingredienti principali: yogurt, cetriolo e aglio.
La salsa tzatziki viene servita solitamente come primo piatto accompagnata da pane o pita, oppure durante l’antipasto con le olive e i formaggi. Ma è davvero un ottimo accompagnamento per la carne e in questo caso per gli spiedini di pollo!

Procedimento

/01

Per preparare gli spiedini di pollo in salsa tzatziki cominciate con la salsa.

/02

Lavate e pelate i cetrioli e sbucciate l’aglio. Tagliate i cetrioli e tritateli per ottenere una consistenza liquida. Tritate l’aglio e aggiungetelo ai cetrioli, dopodiché versate sopra l’olio. Aggiungete lo yogurt, l’aneto e il sale. Mescolate con il cucchiaio fin quando non si uniscono bene tutti gli ingredienti. Riponete la salsa in frigorifero e utilizzatela per arricchire le vostre pietanze.

/03

Questa è la versione light della salsa tzatziki, ma se volete ottenere una salsa più densa e sostanziosa usate metà dei cetrioli, lo yogurt intero oppure lo yogurt greco e un cucchiaio di maionese.

/04

A questo punto potete cominciare a preparare gli spiedini. Prendete il petto di pollo, quindi procedete tagliandola a cubetti grandi non più di un centimetro per lato.

/05

In una ciotolina a parte, nel frattempo, mettete un paio di cucchiai di olio, un pizzico di sale e pepe ed il trito di aglio, quindi mescolate bene fino a formare un unguento piuttosto omogeneo. Infilzate ora i bocconcini di pollo negli spiedini e spennellateli accuratamente con il condimento appena preparato; metteteli a cuocere sopra la griglia per il barbecue, oppure su una padella grill.

/06

Una volta pronti, presentateli nel piatto da portata accompagnandoli da un cucchiaio o più (in base ai gusti) di salsa tzatziki. 

Da gustare immediatamente, ancora caldi.

Spiedini con pomodorini alla menta

Spiedini con pomodorini alla menta

Al barbecue nessuno può resistere, specie se in menù ci sono gli spiedini e dei favolosi pomodorini.

  • Difficoltà

    Facile

  • Numero persone

    4

  • Tempo totale

    100 min

Prodotto utilizzato:

spiedini rustici classici

Spiedini Rustici Classici

Ingredienti

  • 1 confezione di spiedini rustici classici
  • 8 pomodori maturi
  • 1 spicchio d'aglio
  • 8 foglioline di menta
  • Sale
  • Pepe
  • 150 g d’olio extravergine d’oliva
  • 95 g d’erbe: finocchio, timo, maggiorana, rosmarino e mentuccia fresche
  • Scorza di pompelmo
  • 40 g di pepe nero
  • 15 g di aglio

Quando arriva la bella stagione viene voglia di organizzare un bel barbecue. Carne alla brace con verdure grigliate, pane abbrustolito e chi più ne ha più ne metta. Le possibilità sono infinite, ma con gli spiedini rustici classici di AIA tutto viene più facile. Questi spiedini sono a base di bocconcini di coscia fresca di suino con salsiccia e peperoni. Cosa si può volere di più dalla vita?

Procedimento

/01

Per preparare questo secondo come prima cosa tritate il finocchietto, il timo, la maggiorana, il rosmarino e la mentuccia con la buccia del pompelmo e l’aglio. Sminuzzate tutto e aggiungete il pepe tritato, quindi aggiungete l’olio.

/02

Sistemate la marinatura in un piatto e poggiatevi sopra gli spiedini facendo bagnare tutti i lati oppure spennellate la marinatura sugli spiedini. Lasciate riposare almeno un’ora.

/03

Nel frattempo tagliate i pomodori a metà e conditeli con un filo di olio EVO prima di grigliarli sul barbecue. Una volta cotti sistemateli su una teglia e schiacciateli con una forchetta. Per condirli mescolate insieme olio, sale, pepe, aglio tritato e foglioline di menta spezzate con le mani.

/04

Quando gli spiedini saranno cotti sistemateli sul piatto da portata e circondateli con i pomodori. Accompagnate il tutto con una fetta di pane bruschettato strofinato con aglio e un filo di olio.

Consigli

Un segreto per cuocere alla perfezione la carne alla griglia è di lasciarla marinare. Anche nel caso degli spiedini con pomodori alla menta una marginatura aiuterà a dare ulteriore sapore alla carne.

SFIDA 1

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit. Aenean commodo ligula eget dolor. Aenean massa.

page-section--vertical-layout
GLI SPIEDINI
E adesso ecco tante ricette per spiedini davvero succulenti, perfetti per la grigliata: avete solo l'imbarazzo della scelta!
ricette
Costine di maiale piccanti alla birra

Costine di maiale piccanti alla birra

La carne alla griglia e la birra sono destinate a stare insieme, questa ricetta ne è la prova definitiva.

  • Difficoltà

    Facile

  • Numero persone

    4

  • Tempo totale

    60 min

Prodotto utilizzato:

Happy ribs costine suino

Happy Ribs - Costine di Suino

Ingredienti

  • 1,5 kg di costine di maiale

Per la marinatura:

  • 1 lattina di birra chiara
  • 1 cucchiaio di salsa di soia
  • 1 cucchiaio di salsa Worcestershire
  • 2 - 3 peperoncini
  • 2 spicchi d’aglio
  • 20 g di zenzero
  • Pepe nero macinato fresco
  • Prezzemolo tritato
  • Buccia di un limone

La carne alla brace marinata nella birra è qualcosa di divino, se non l’avete mai provata dovete assolutamente farlo. Otterrete un sapore leggermente amarognolo con un retrogusto alcolico davvero delizioso.

Le costine di maiale piccanti diventeranno il vostro piatto forte per tutte le occasioni all'aperto: dai pic nic con la famiglia, ai party con tanti amici a base di grigliata. I vostri ospiti si leccheranno le dita e i bambini vi chiederanno di mangiare costine di maiale piccanti tutti i giorni.

La preparazione delle costine di maiale piccanti è lunga, ma non richiede particolari capacità tranne quella organizzativa.

Procedimento

/01

Per preparare le costine di maiale piccanti come prima cosa preparate la marinatura: pulite bene un limone e privatelo della buccia, facendo attenzione a non tagliare via la parte bianca.

/02

Riducete la buccia in pezzi più piccoli possibili e mescolateli ai peperoncini tritati, all'aglio fatto in pezzetti, al prezzemolo tritato e lo zenzero sbucciato e ridotto in piccoli pezzi. Mescolate tutto con un cucchiaio di legno quindi versate la birra e lavorate ancora.

/03

Inserite il pepe grattuggiato fresco, la salsa di soja e la worchestershire e mescolate ancora. Amalgamate bene tutto e immergete la carne in questa marinatura distribuendola bene su tutti i lati.

/04

Lasciate riposare in frigorifero per 12 ore. Fate cuocere le costine sulla griglia per circa 40 minuti spennellando ogni tanto con olio aromatizzato al peperoncino.
 

Consigli

Servite con della birra, ovviamente.

Costine di maiale laccate

Costine di maiale laccate

Ottime per il brunch domenicale in giardino, semplici e sempre molto apprezzate, ecco a voi le costine di maiale laccate!

  • Difficoltà

    Facile

  • Numero persone

    4

  • Tempo totale

    45 min

Prodotto utilizzato:

costine di suino

Costine di Suino

Ingredienti

  • 1 kg di costine di maiale
  • 100 g di miele millefiori
  • 1 cucchiaio aceto di vino bianco
  • Sale
  • Pepe

Ottime per il brunch domenicale in giardino, semplici e sempre molto apprezzate, ecco a voi le costine di maiale laccate!

Questo piatto sono così golose ma insieme raffinate che potrete usarle anche per il pranzo della domenica con la suocera. Se poi avete a cena degli amici per fare festa le costine di maiale laccate è quello che vi permetterà di essere il miglior ospite mai esistito. 

Procedimento

/01

Per preparare le costine di maiale laccate tamponate le costine con carta assorbente da cucina e poi strofinatele con sale e pepe.

/02

In un tegamino scaldate leggermente il miele in modo che diventi più liquido.

/03

Appena sarà diventato facilmente lavorabile mescolate il miele all'aceto e spennellate con questo composto le costine di maiale.  

/04

Ora le costine dovranno riposare in frigorifero per tre ore, in modo che la marinatura insaporisca la carne e la renda morbidissima.

/05

Trascorso le tre ore potete cuocere le costine sulla griglia.

Consigli

 Servitele accompagnate da delle bruchette di pane condite solo con olio e aglio, oppure preparate delle patate fritte accompagnate con della senape. 

costine di maiale

Costine di maiale glassate, la ricetta perfetta

Ecco ricetta e segreti per preparare le costine di maiale glassate perfette!

  • Difficoltà

    Facile

  • Numero persone

    4

  • Tempo totale

    45 min

Prodotto utilizzato:

costine di suino

Costine di Suino

Ingredienti

  • 1 confezione di Costine di Suino AIA
  • 1 bicchiere di salsa di soia
  • 1 fettina di zenzero fresco
  • 1 spicchio d’aglio
  • Succo di mezzo limone
  • 2 cucchiai di miele
  • Olio extravergine di oliva
  • Sale
  • Pepe

Le costine di maiale glassate, sono ideali per rendere indimenticabile anche la più semplice serata tra amici. Succulente e morbide, le costine di maiale glassate hanno un sapore deciso che ricorda l’agrodolce. Preparate le vostre costine di maiale glassate per il brunch della domenica o accompagnatele alla grigliata di carne e i vostri ospiti vi ringrazieranno.

Se vi piacciono i sapori speziati, provate a glassare le Costine alla Paprika Dolce e al Peperoncino AIA, non riuscirete più a farne a meno! Se poi non avete tempo e la voglia di costine è irrefrenabile, provate le Happy Ribs AIA!

Procedimento

/01

Sistemate le costine in una terrina e copritele con la salsa di soia, il succo di limone e lo spicchio d’aglio schiacciato. Aggiungete la fettina di zenzero, coprite con la pellicola e lasciate marinare la carne per 2-4 ore in frigorifero. Trascorso questo tempo, scolate le costine dalla marinata e tamponatele con carta da cucina assorbente.

/02

In una padella molto ampia, scaldate un filo d’olio extravergine di oliva e fate rosolare le costine da tutti i lati per qualche minuto.
A questo punto aggiungete il miele e la marinata. Alzate la fiamma e portate il liquido ad ebollizione, poi abbassate il fuoco, coprite e lasciate cuocere a fuoco dolce per 30 minuti circa.

/03

Durante la cottura, regolate di sale e di pepe, mescolate le costine di tanto in tanto e qualora il fondo dovesse restringersi troppo, aggiungete qualche cucchiaio di acqua. Servite le costine ben calde e decoratele a piacere con un cucchiaio di semi di sesamo tostati.

Costine di maiale al barbecue

Costine di maiale al barbecue

Ricetta semplice per cucinare ottime costine di maiale alla griglia

  • Difficoltà

    Facile

  • Numero persone

    4

  • Tempo totale

    4 ore

Prodotto utilizzato:

costine di suino

Costine di Suino

Ingredienti

  • 2 kg di costine di maiale
  • 800 ml di vino rosso secco
  • 1 o 2 rametti di rosmarino
  • 2 o 3 foglie di salvia
  • 1 cipolla
  • 1 cucchiaino di pepe bianco
  • 200 ml di acqua
  • Sale q.b.

La ricetta per preparare le costine di maiale al barbecue è particolarmente indicata quando sale la voglia di gite fuori porta e pic nic all’aria aperta. Mare o montagna, giardino di casa o in riva al lago, quello che importa è stare all’aria aperta e godersi un po’ di relax grigliando come dei veri maestri del bbq.

Le costine di maiale, non sono solo una delle parti di carne più economiche, ma soprattutto sono la parte più golosa della grigliata. Si presentano come un taglio piatto con una grossa porzione di osso e non molta carne. Il sapore però è deciso e gustoso. Ci sono diversi modi per cucinare le costine di maiale: qui ci focalizzeremo sulle costine di maiale alla griglia! Le suggeriamo con una speciale marinatura che le renderà molto più saporite!

Prima della cottura sul barbecue, le costine di maiale vanno lasciate marinare per qualche ora (3 è l’ideale), quindi considerate bene i tempi per non trovarvi in ritardo. I tempi sbagliati sono uno degli incubi costanti degli appassionati di grigliate!

Ecco allora la ricetta delle costine di maiale al barbecue.

Procedimento

/01

Dopo aver marinato le costine secondo il vostro gusto, mettetele a cuocere sulla griglia. Trascorsi 10 minuti, giratele e cuocetele per altri 10.

/02

Spennellatele con olio extravergine di oliva aiutandovi con un rametto di rosmarino, salate e attendete ancora 1 minuto.

/03

Servite le costine di maiale, accompagnate da un’insalata fresca, verdure grigliate, maionese fatta in casa o salsa barbecue!

Consigli

Come realizzare una perfetta marinatura delle costine

Prendete una ciotola capiente e dopo aver tritato la cipolla, versatela insieme alla salvia, al rosmarino, al pepe e al sale mescolando il tutto, in modo da distribuire bene gli ingredienti. Per completare la marinata, dovete aggiungere al composto di spezie il vino rosso, l’acqua e l’aceto continuando a mescolare. Intingete infine le costine di maiale, cercando di pressarle il più possibile sul fondo della ciotola, in modo che la carne assorba in pieno tutto il composto. In questo modo infatti le carni assorbiranno tutti i sapori e retrogusti degli aromi e del vino, che renderanno la vostra grigliata ancora più saporita.

Come cuocere le costine alla perfezione

Passato il tempo di marinatura, le costine di maiale sono pronte per essere cotte sulla griglia! Fate attenzione però, la carne di maiale, in particolare le costine sono un tipo di carne che non deve essere lasciata troppo a cuocere, altrimenti il rischio è che diventi dura. Le braci inoltre non devono essere troppo vive, per evitare bruciature esterne; nel caso in cui vi accorgeste di non riuscire a diminuire in tempo la vividezza delle braci è il caso di tenere alta la griglia. A questo punto siete pronti per disporre le costine di maiale sulla griglia, girandole ogni tanto per farle rosolare da entrambi i lati.

Costine al verde di San Martino

Costine al verde di San Martino

La ricetta delle costine al verde di San Martino è semplicemente strepitosa. Facile da fare, provatela subito.

  • Difficoltà

    Facile

  • Numero persone

    4

  • Tempo totale

    280 min

Prodotto utilizzato:

Happy ribs costine suino

Happy Ribs - Costine di Suino

Ingredienti

  • 500 g di Happy Ribs - Costine di Suino AIA
  • Pepe bianco
  • Pepe nero

Per la salsa:

  • Aceto
  • Prezzemolo tritato
  • 1 spicchio d'aglio
  • 1 acciuga

Per la marinatura:

  • 1 spicchio d’aglio
  • 2 bacche di ginepro
  • Rosmarino fresco
  • 1 cucchiaio di peperoncino
  • Succo di 1 limone
  • Olio extravergine di oliva
  • Sale

Se non avete mai provato le costine al verde di San Martino dovete assolutamente rimediare. Le costine di maiale lasciate a marinare prenderanno un sapore semplicemente delizioso. Servitele per gli amici dal palato esigente, ma anche in occasione di una giornata all'aperto

Le costine al verde di San Martino piaceranno perfino a vostra suocera e i bambini ne andranno matti. Potreste usare questo piatto, piuttosto veloce nel suo genere, anche in un giorno qualunque, quando avete voglia di farvi una coccola gastronomica. 

Procedimento

/01

Per preparare senza errori le costine al verde di San Martino rifilate bene la carne e ricavate dei pezzetti da cuocere in cottura diretta.

/02

Preparate una miscela di pepe bianco e nero con il quale massaggiare la carne.

/03

Lasciate riposare la carne e preparate la marinatura: mescolate l'olio, il sale, il succo di lumone, il peperoncino, le bacche di ginepro  e lo spicchio di aglio triturato. Quindi versate sulla carne bagnandola tutta. Fate riposare in frigorifero per 4 ore. 

/04

Nel frattempo preparate la salsa verde: tritate il prezzemolo e mescolatelo ad una acciuga, uno spicchio di aglio triturato e dell'aceto. 

/05

Trascorse le 4 ore mettete le costine a cuocere sulla griglia e una volta cotte servitele con la salsina. 

hamburger patate salsa barbecue

Hamburger all'americana con salsa barbecue

Un classico della cucina americana che vi divertirete a rifare a casa: l'hamburger all'americana con patatine e salsa bbq!

  • Difficoltà

    Facile

  • Numero persone

    4

  • Tempo totale

    15 min

Prodotto utilizzato:

hamburger suino bovino

Hamburger di Suino & Bovino

Ingredienti

  • 8 Hamburger AIA
  • Una foglia di lattuga grande
  • Mezza cipolla
  • Mezzo bicchiere di passata di pomodoro
  • 4 cucchiaiate di zucchero
  • 1 cucchiaio di salsa Worchestershire
  • 3 cucchiaiate di aceto
  • Olio extravergine di oliva
  • Sale
  • Pepe

Com’è la ricetta originale degli hamburger americani? Difficile rispondere, le versioni sono così tante che tenere conto di tutte le varianti è impossibile. 

Una fra queste è quella con la salsa barbecue, facilissima da preparare e decisamente sfiziosa. Certamente quello che non può mancare nella ricetta dell'hamburger all'americana sono le patatine fritte che, intinte nella salsa bbq, sono strepitose.

Ecco come procedere con la realizzazione dell'hamburger.

Procedimento

/01

Preparate prima di tutto la salsa bbq: tritate la cipolla finissima e mettetela a soffriggere in un tegame con la salsa Worchestershire, la passata di pomodoro, l’aceto, un pizzico di sale, molto pepe e lo zucchero.

/02

Fate cuocere per 5 minuti a fuoco basso mescolando per amalgamare tutti gli ingredienti. Una volta pronta lasciatela raffreddare.

/03

Cuocete gli hamburger su una piastra ben calda, girandoli su entrambi i lati.

/04

Quando saranno pronti conditeli con olio, sale e pepe e portateli in tavola su un piatto di lattuga e con la salsa bbq in una salsiera. 

Consigli

Questo piatto sarà la gioia dei bambini, ma certamente nessun adulto durante una cena davanti alla tv o per un'occasione informale all'aperto, oserà scansare hamburger e patatine! Scopri qui tutti i segreti per patatine fritte semplicemente perfette.

SFIDA 1

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit. Aenean commodo ligula eget dolor. Aenean massa.

page-section--vertical-layout
LE COSTINE
Le costine saranno le protagoniste indiscusse della vostra grigliata: ecco tante ricette sfiziose da provare!
ricette
Hamburger ricetta originale

Hamburger: la ricetta originale USA

Per tutti gli amanti del panino americano per eccellenza: ecco la ricetta originale dell’hamburger made in USA!

  • Difficoltà

    Medio

  • Numero persone

    4

  • Tempo totale

    20 min

Prodotto utilizzato:

macinato bovino

Macinato di bovino

Ingredienti

  • 1 confezione di Macinato di bovino
  • 1 cipolla bianca
  • 1 pomodoro cuore di bue
  • 4 fette di cheddar
  • Lattuga
  • 4 panini per hamburger (meglio se con il sesamo)
  • Ketchup, maionese, salsa barbecue
  • Sale e pepe

L’hamburger è uno di quei piatti che rientrano tra i mostri sacri della cucina di tutto il mondo, ma che rivendica con assoluto orgoglio le sue origini statunitensi. Per questo motivo diciamo basta alle imitazioni e vi sveliamo la vera ricetta originale USA dell’hamburger! La ricetta dell’hamburger made in USA è scolpita nel DNA di ogni americano e, come è naturale che sia, le varianti sono davvero infinite.
Proprio perché l’hamburger si presta a innumerevoli interpretazioni non può mai stancare. Dal più semplice con verdure e formaggio alle creazioni folli di polpette ripiene di puntine di maiale, o hamburger al fois gras, piuttosto che a base di pesce o vegetariani, ce n’è veramente per tutti i gusti!

Attenzione però: se poi avete in mente una ricetta dietetica dovete virare su qualcos’altro, ad esempio l’ottimo hamburger di tacchino e rosmarino, leggero ma ultra saporito!
Ma, non temete, in questa ricetta vi sveleremo qualcosa che vale molto più di una semplice piramide alimentare: la ricetta originale dell’hamburger è l’apogeo del gusto e vi trasporterà direttamente tra la quinta e la quattordicesima strada, oppure su una calda spiaggia californiana (a seconda delle potenzialità della vostra immaginazione).

Procedimento

/01

Iniziamo dalla preparazione della carne: prendete una confezione di Macinato di bovino AIA. Formate quattro bistecche di uguale grandezza. Con il pollice create una piccola concavità su un lato delle bistecche, con questo trucchetto gli hamburger non si allargheranno e manterranno una forma perfetta.

/02

Scaldate la griglia a fuoco medio/alto e cominciate a cuocervi gli hamburger. Naturalmente potete scegliere di accorciare i tempi di preparazione utilizzando gli hamburger già pronti da cuocere.
Pelate intanto la cipolla e tagliatela a fette. Lavate e asciugate il pomodoro e tagliatelo anch’esso a fette di circa 1 centimetro. Lavate e asciugate l’insalata.

/03

Girate gli hamburger, posateci sopra il formaggio cheddar e coprite la griglia con un coperchio per farlo fondere; nel frattempo mettete anche il pane sulla piastra per farlo tostare.

/04

Spalmate la maionese sulla parte inferiore del panino e adagiatevi sopra il pomodoro e l’insalata; mettete ora l’hamburger sulla verdura e posateci sopra la cipolla e aggiungete del kechup.
Sulla parte superiore del panino aggiungete un pizzico di salsa barbecue.

Ora potete chiudere l’hamburger e finalmente addentarlo, buon appetito! 

Hamburger maionese patate

Hamburger e patate arrosto con maionese leggera

L'hamburger con patate arrosto: un grande classico intramontabile!

  • Difficoltà

    Medio

  • Numero persone

    4

  • Tempo totale

    50 min

Prodotto utilizzato:

hamburger puro suino

Hamburger di Puro Suino

Ingredienti

  • 8 Hamburger di Puro Suino AIA
  • 1 tuorlo
  • 15 ml di succo di limone
  • 125 g di olio di semi
  • Qualche goccia di aceto
  • 60 g di yogurt intero
  • 450 g di patate
  • 40 ml di olio extravergine d’oliva
  • 1 spicchio d’aglio
  • 1 rametto di rosmarino
  • Sale e pepe

La cena stile fast food, con hamburger e patate di contorno, farà felice tutti in famiglia.

Con gli hamburger di puro suino AIA avrete la certezza di portare in tavola una carne buona e controllata, da accompagnare con patate arrosto fatte da voi. 

L'aggiunta della maionese darà il tocco finale: ecco la ricetta.

Procedimento

/01

Per prima cosa prepariamo la maionese. Mettete il tuorlo, a temperatura ambiente, in una ciotola, aggiungete il sale e l’aceto. Cominciate a sbattere con una frusta e aggiungete l’olio a filo, facendo attenzione a versarlo molto lentamente per non fare impazzire la maionese.

/02

Quando la maionese sarà montata, aggiungete il succo di limone e mescolate ancora. 

/03

Mettete la maionese a riposare in frigorifero e preparate le patate. Pelatele, tagliatele a spicchi e cuocetele in una padella antiaderente con un filo di olio e dell’aglio, rigirandole spesso fino a quando non saranno cotte, facendo attenzione a non farle bruciare. A fine cottura profumatele con il rosmarino tritato e salate a piacere.

/04

Gli Hamburger si possono cuocere in padella a fuoco medio con un filo d’olio per 10 minuti oppure su una piastra ben calda sempre per una decina di minuti. 

/05

Quando le patate e gli hamburger saranno pronti, serviteli su una foglia di lattuga con la maionese come salsa di accompagnamento.

Consigli

Il tocco di classe? Fate voi la maionese in casa e tutti vi eleggeranno chef dell’anno: seguite questa ricetta!

Per fare una maionese più leggera, aggiungete lo yogurt intero mescolando con un cucchiaio sempre nello stesso verso.

Hamburger di tacchino con patate e salvia fritta

Hamburger di tacchino con patate e salvia fritta

Come al fast food, anzi meglio. Con le patate dorate in padella e le frittelle di salvia. I vostri bambini saranno pazzi di gioia.

  • Difficoltà

    Facile

  • Numero persone

    4

  • Tempo totale

    40 min

Prodotto utilizzato:

Hamburger con Tacchino e Rosmarino

Hamburger con Tacchino e Rosmarino

Ingredienti

  • 2 confezioni di Hamburger con tacchino e rosmarino
  • 500 g di patate olio extra vergine di oliva
  • 2 spicchi di aglio
  • 1 rametto di salvia
  • 1 rametto di rosmarino
  • 15 g di pepe
  • 1 cucchiaio di prezzemolo tritato
  • Sale

Per una cena in famiglia davvero divertente e golosa l’hamburger di tacchino con le patate e salvia fritta è quello che serve. Questo piatto è adatto a tutte le occasioni, specialmente per festeggiare una bella pagella, ma anche semplicemente per fare felici i bambini.

L’hamburger di tacchino è veloce da cucinare e soddisferà la vostra voglia di una cena da fast food senza rinunciare alla qualità. Accompagnate con qualche foglia di salvia fritta per dare un tocco glamour al vostro piatto.

Procedimento

/01

Per preparare l'hamburger di tacchino con patate e salvia fritta cominciate pelando e tagliando le patate in spicchi. Lasciatele in ammollo e sciacquate l’acqua fino a quando non sarà piuttosto limpida.

/02

Asciugate gli spicchi molto bene dopo di che scaldate 50gr di olio in una padella antiaderente e fate cuocere le patate, un po’ alla volta a fiamma vivace fino a quando saranno ben cotte e dorate.

/03

A metà cottura aggiungete uno spicchio di aglio e condite con il rosmarino. Salate solo a fine cottura.

/04

In una tazzina mescolate il pepe leggermente pestato con olio e prezzemolo tritato. Preparate anche la salvia fritta: dopo aver pulito bene le foglie, lavandole e asciugandole molto bene e delicatamente, mettetele a friggere in olio abbondante e molto caldo. 

/05

Attenzione a non farle bruciare, le foglie di salvia si cuociono in un lampo. Nel frattempo fate cuocere gli hamburger di tacchino sulla griglia e poi sistemateli su un piatto con le patate e decorate con le foglie di salvia fritte.

Hamburger di suino con salsa guacamole

Hamburger di suino con salsa guacamole

Invitante e gustoso, ecco sua maestà l'hamburger di suino con salsa guacamole!

  • Difficoltà

    Facile

  • Numero persone

    4

  • Tempo totale

    25 min

Prodotto utilizzato:

hamburger puro suino

Hamburger di Puro Suino

Ingredienti

  • 4 Hamburger di Puro Suino AIA
  • 4 panini tondi al latte con il sesamo
  • 1 avocado maturo
  • 1 cipolla
  • Succo di un limone
  • Olio extravergine d’oliva
  • Sale
  • Pepe

Se siete amanti dei sapori decisi, l'hamburger di suino è ciò che fa per voi.

La carne succosa, il pane morbido e la salsa guacamole - che rievoca profumi caraibici - daranno vita ad una ricetta ideale per chi ha poco tempo, ma ama trattarsi bene a tavola.

La preparazione dell'hamburger di suino con salsa guacamole è semplice e basterà seguire questi passaggi per ottenere un risultato davvero strepitoso: ecco quali!

Procedimento

/01

Cuocete l'hamburger di suino sulla brace, rigirandolo spesso. Nel frattempo tagliate il panino a metà e scaldatelo leggermente sul barbecue dalla parte dell'interno.

/02

Preparate la salsa guacamole sbucciando un avocado ben maturo e privandolo del nocciolo. Tagliate a cubetti e schiacciatelo fino ad ottenere una crema.

/03

Condite l'avocado con un trito finissimo di cipolla, olio extravergine di oliva, sale, pepe e succo di limone.

/04

Quando l'hamburger sarà pronto, spalmate la salsa guacamole nel pane e farcite con l'hamburger di suino, fette di pomodoro e foglie di lattuga.

Consigli

Avete avanzato la salsa guacamole? Niente paura: potete riutilizzarla in molte ricette come, per esempio, le fajitas di pollo messicane


Conservazione

La salsa guacamole avanzata si conserva in frigorifero per 2-3 giorni. Per non farla annerire, aggiungete un po' di succo di limone.

Hamburger di coniglio con maionese di peperone giallo

Hamburger di coniglio con maionese di peperone giallo

Scoprite la ricetta dell’hamburger di coniglio con maionese di peperone giallo al profumo di menta!

  • Difficoltà

    Facile

  • Numero persone

    2

  • Tempo totale

    25 min

Prodotto utilizzato:

Coniglio Hamburger

Coniglio Hamburger

Ingredienti

  • 2 confezioni di Hamburger di Coniglio AIA
  • 1 peperone giallo
  • 4 panini da hamburger
  • Sesamo bianco
  • Un peperoncino verde
  • 2 pomodori ramati
  • 2 avocado (in alternativa, 4 foglie di lattuga)
  • Olio extravergine di oliva
  • Sale
  • Pepe

La ricetta dell’hamburger di coniglio con maionese di peperone giallo al profumo di menta non è solo buonissima, ma anche davvero facile da preparare!

In questa preparazione, il classico hamburger all’americana viene rivisto in una versione leggerissima a base di ingredienti genuini come i peperoni e la menta, che arricchiscono ancora di più una ricetta succulenta e gustosa. Preparate l’hamburger di coniglio con maionese di peperone giallo al profumo di menta in occasione di una grigliata con gli amici e vedrete che tutti ne saranno entusiasti.

Ecco la ricetta completa!

Procedimento

/01

Scaldate la piastra, tagliate il pane a metà e adagiatelo sopra la piastra per fare in modo che la parte interna della mollica diventi croccante.

/02

Dopo qualche istante, togliete il pane e tenetelo da parte; mettete un pizzico di sale sulla piastra e cuocete l’Hamburger di Coniglio AIA

/03

Nel frattempo, lavate il peperone, privatelo dei semi e dei filamenti interni e tagliatelo a pezzetti. 
Saltate il peperone in padella con un filo d’olio extravergine di oliva, poi mettetelo nel bicchiere del mixer e frullatelo aggiungendo un filo d’olio, un pizzico di sale, una fogliolina di menta e una macinata di pepe bianco fino quando non avrete ottenuto una salsa liscia e omogenea.

/04

Pulite l’avocado e tagliatelo a fettine sottili che disporrete a ventaglio nel panino.

/05

Aggiungete l’Hamburger di Coniglio AIA, la maionese di peperoni, le fette di pomodoro, il peperoncino verde a rondelle e servite.

Consigli

hamburger patate salsa barbecue

Hamburger all'americana con salsa barbecue

Un classico della cucina americana che vi divertirete a rifare a casa: l'hamburger all'americana con patatine e salsa bbq!

  • Difficoltà

    Facile

  • Numero persone

    4

  • Tempo totale

    15 min

Prodotto utilizzato:

hamburger suino bovino

Hamburger di Suino & Bovino

Ingredienti

  • 8 Hamburger AIA
  • Una foglia di lattuga grande
  • Mezza cipolla
  • Mezzo bicchiere di passata di pomodoro
  • 4 cucchiaiate di zucchero
  • 1 cucchiaio di salsa Worchestershire
  • 3 cucchiaiate di aceto
  • Olio extravergine di oliva
  • Sale
  • Pepe

Com’è la ricetta originale degli hamburger americani? Difficile rispondere, le versioni sono così tante che tenere conto di tutte le varianti è impossibile. 

Una fra queste è quella con la salsa barbecue, facilissima da preparare e decisamente sfiziosa. Certamente quello che non può mancare nella ricetta dell'hamburger all'americana sono le patatine fritte che, intinte nella salsa bbq, sono strepitose.

Ecco come procedere con la realizzazione dell'hamburger.

Procedimento

/01

Preparate prima di tutto la salsa bbq: tritate la cipolla finissima e mettetela a soffriggere in un tegame con la salsa Worchestershire, la passata di pomodoro, l’aceto, un pizzico di sale, molto pepe e lo zucchero.

/02

Fate cuocere per 5 minuti a fuoco basso mescolando per amalgamare tutti gli ingredienti. Una volta pronta lasciatela raffreddare.

/03

Cuocete gli hamburger su una piastra ben calda, girandoli su entrambi i lati.

/04

Quando saranno pronti conditeli con olio, sale e pepe e portateli in tavola su un piatto di lattuga e con la salsa bbq in una salsiera. 

Consigli

Questo piatto sarà la gioia dei bambini, ma certamente nessun adulto durante una cena davanti alla tv o per un'occasione informale all'aperto, oserà scansare hamburger e patatine! Scopri qui tutti i segreti per patatine fritte semplicemente perfette.

SFIDA 1

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit. Aenean commodo ligula eget dolor. Aenean massa.

page-section--vertical-layout
GLI HAMBURGER
Immancabili in una grigliata che si rispetti, gli hamburger saranno il piatto forte del barbecue!
video
Sushi di Wudy

Sushi di Wudy in salsa teriyaki con sesamo e wasabi

Ecco la ricetta del sushi di Wudy in salsa teriyaki con sesamo e wasabi!

  • Difficoltà

    Facile

  • Numero persone

    4

  • Tempo totale

    20 min

Prodotto utilizzato:

wudy classico

Wudy Classico AIA

Ingredienti

  • 4 Wudy AIA
  • Salsa di soia
  • ½ bicchiere di Mirin
  • 1 bicchierino di Sake
  • 1 cucchiaio di zucchero bianco
  • 2 cucchiaini di miele chiaro
  • Sesamo bianco
  • Sesamo nero
  • Wasabi in pasta
  • ½ cucchiaino di Maizena
  • Zenzero a fette (quello del sushi)

Se il sushi è la vostra passione e, a tavola, amate sperimentare sempre nuove combinazioni e sapori inediti, non lasciatevi sfuggire il sushi di Wudy in salsa teriyaki con sesamo e wasabi!

Incredibile ma vero, Wudy di AIA si presta ad essere l’ingrediente inaspettato e originalissimo per un sushi diverso dal solito e buonissimo. Questa ricetta unisce, infatti, la salsa teriyaki (leggermente amarognola), alla sapidità del Wudy e il tutto è bilanciato dalla dolcezza di miele e mango… Una vera delizia!

Ecco allora la ricetta completa per preparare il sushi di Wudy in salsa teriyaki con sesamo e wasabi.

Procedimento

/01

Per prima cosa preparate la salsa: mettete in un pentolino la salsa di soia, il mirin, lo zucchero, il sake e una punta di cucchiaino di maizena.

/02

Portate tutto ad ebollizione mescolando costantemente e, una volta che la salsa si sarà leggermente addensata, spegnete il fuoco.

/03

Cuocete i Wudy alla piastra e, una volta pronti, spennellateli con un filo di miele e passateli nel sesamo bianco e nero. Tagliateli quindi a fettine che disporrete poi nel piatto da portata.

Cospargete con la salsa a filo e servite con wasabi e zenzero a fette. Buon appetito!

Consigli

La ricetta del sushi di Wudy in salsa teriyaki con sesamo e wasabi è perfetta per stupire gli amici durante una cena d’estate, ma anche per viziarsi in pausa pranzo quando si ha voglia di qualcosa di gustoso e semplice da preparare.

Il tocco in più? Abbinate questo piatto ad un cocktail alla frutta fatto con le vostre mani… Non ve ne pentirete!

Se vi è piaciuta questa ricetta, provate anche quella dei peperoni verdi all’aceto e salsa yogurt e dell’ insalata di finocchi e arance con fiocchetti di tacchino, olive e salsa agli agrumi!

rustici wurstel

Rustici ai würstel con peperoni e emmental

Che party sarebbe senza un bel vassoio di rustici con i würstel? Per farli in casa basta un attimo.

  • Difficoltà

    Facile

  • Numero persone

    4

  • Tempo totale

    30 min

Prodotto utilizzato:

wudy classico

Wudy Classico AIA

Ingredienti

  • 3 Wudy Classico AIA
  • 1 uovo AIA
  • 3 peperoni (1 giallo, 1 rosso e 1 verde)
  • 20 fette di emmental sottili
  • Pasta sfoglia q.b.

Quando si organizza una festicciola in casa non bisogna farsi prendere dall’ansia: preparare tanti stuzzichini è molto più facile di quello che sembra!

I rustici di würstel con peperoni ed emmental si possono preparare ad occhi chiusi: ecco la ricetta.

Procedimento

/01

Per prima cosa prepariamo i peperoni. Puliteli e privateli delle parti bianche e dei semini. Tagliateli in piccoli pezzi e fateli saltare in padella, ben calda, con un filo di olio. Basterà un minuto per questa operazione. 

/02

Ora potete stendere la pasta sfoglia e tagliarla in strisce poco più lunghe dei würstel e larghe circa 10-12 centimetri.

/03

Stendete il formaggio, i peperoni e i würstel sulla pasta lasciando libero uno dei bordi. Spennellate questo lato libero con l’uovo sbattuto e arrotolate la pasta su se stessa in modo da fare una sorta di strudel salato. 

/04

Sistemate i 3 rotoli su una teglia da forno rivestita da carta forno, spennellate ancora con l’uovo e infornate a 180°C per 15 minuti circa. Servite i rustici dopo averli tagliati in rondelle. 

Spiedini di wurstel aia, banana e formaggio

Spiedini improbabili di würstel, ananas, banane e formaggio

Una festa in maschera o un party un po’ pazzerello ha bisogno di stuzzichini fuori dal comune come questi.

  • Difficoltà

    Facile

  • Numero persone

    4

  • Tempo totale

    4 min

Prodotto utilizzato:

wudy classico

Wudy Classico AIA

Ingredienti

  • 1 confezione di Wudy Classico AIA
  • 1 banana
  • 1/4 di ananas
  • 36 pezzetti circa di Roquefort
  • Stuzzicadenti per gli spiedini

Volete stupire i vostri amici preparando degli spiedini davvero unici nel loro genere?

Questi stuzzichini con würstel, formaggio, ananas e banane fanno al caso vostro. Non fate vincere i vostri pregiudizi, questi frutti si sposano alla perfezione con il delicato sapore di Wudy Classico AIA. Fidatevi!

Procedimento

/01

Pelate la banana e tagliatela in fettine di 2 cm circa, conditela con del succo di limone per non farla annerire.

/02

Nel frattempo fate in pezzetti della stessa larghezza anche l’ananas e il formaggio Roquefort in modo che infilzati negli stecchini abbiano tutti la stessa grandezza.

/03

Saltate in padella i würstel il tempo necessario per farli scaldare dopo di che infilzate negli stecchini la banana, l’ananas, il formaggio e infine i würstel. 

Mangiate in un sol boccone e lasciate che il party prenda il via!

SFIDA 1

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit. Aenean commodo ligula eget dolor. Aenean massa.

page-section--vertical-layout
LA VIDEORICETTA
Scoprite come preparare un gustosissimo hamburger con tomino e cipolla caramellata!
ricette
Wurstel fritti

Wurstel fritti, la ricetta americana originale

Croccanti e golosissimi, i wurstel fritti all'americana sono i protagonisti di ogni festa!

  • Difficoltà

    Facile

  • Numero persone

    4

  • Tempo totale

    20 min

Prodotto utilizzato:

wudy classico

Wudy Classico AIA

Ingredienti

  • 2 confezioni di Wudy Classico
  • 200 g di farina di mais
  • 100 g di farina 00
  • 400 ml di latte
  • 1 cucchiaio raso di paprika dolce in polvere
  • 1 pizzico di sale
  • 2 cucchiai rasi di zucchero di canna
  • Fecola di patate
  • Olio di semi per friggere

Chiamateli wurstel fritti o corn dogs, il risultato è lo stesso ed è esageratamente gustoso!

I wurstel fritti all'americana sono tra i piatti unici più indicati per dare gusto e croccantezza ad una festa divertente. Croccantissimi fuori e morbidi all'interno, i wurstel fritti all'americana possono essere accompagnati da salsa barbecue, maionese e ketchup

Cuocere i wurstel è semplice se si conoscono tutti i trucchi per farlo al meglio, ma preparare i wurstel fritti è davvero un gioco da ragazzi. Tra le numerose ricette con i wurstel, questa è sicuramente la più croccante e la più appetitosa, ma c'è una regola: i wurstel fritti all'americana devono essere mangiati ben caldi. 

Se pensavate di poter preparare i wurstel solo in forma di hot dog o di unirli all'insalata, vi siete sbagliati: ecco la ricetta dei wurstel fritti all'americana!

 

Procedimento

/01

In una terrina capiente, unite tutti gli ingredienti, ad eccezione dei wurstel e della fecola di patate, e mescolateli bene fino ad ottenere una pastella omogenea e compatta, A questo punto, infilzate i wurstel con gli stecchini da spiedino o con gli stecchi dei gelati e passateli prima nella fecola di patate e poi nella pastella.

/02

In un tegame a bordi alti, scaldate abbondante olio di semi e quando sarà bollente, friggete i vostri wurstel pochi alla volta. Quando i wurstel avranno formato una bella crosticina croccante e ambrata, saranno pronti.

/03

Scolateli con un ragno da cucina e sistemateli sulla carta per fritti prima di servirli. 

Consigli

Se amate le salse rinfrescanti e volete dare un buon contrasto al fritto, preparate anche la salsa yogurt, ideale per questo tipo di ricetta!

Divertitevi ad abbinare i wurstel fritti: qui tante idee da provare.

würstelcon insalata di cavolo cappuccio al cumino

Würstel con insalata di cavolo cappuccio al cumino

Cosa mettere di contorno ai würstel se non dei cavoli? Provateli in versione insalata al cumino.

  • Difficoltà

    Facile

  • Numero persone

    4

  • Tempo totale

    10 min

Prodotto utilizzato:

wudy grill

Wudy Grill

Ingredienti

  • 6 würstel WUDY GRILL AIA
  • 1 cavolo cappuccio bianco
  • 1 cucchiaio di semi di cumino
  • 2 cucchiai d’aceto di mele
  • Senape
  • Olio extravergine d’oliva
  • Sale
  • Pepe

I würstel nella versione tedesca di solito si servono con i crauti, ovvero il cavolo lessato o stufato in padella. Questa ricetta invece prevede un contorno di insalata di cavolo cappuccio insaporito al cumino. Darete un’interpretazione croccante e speziata a questo piatto goloso.

würstel con insalata di cavolo cappuccio sono un piatto gustoso e veloce, pronto in 10 minuti, con il quale farete felici tutti: dal partner ai figli e perfino la suocera. Questa ricetta è l'ideale per le giornate calde, quando non si ha nessuna voglia di passare il tempo davanti ai fornelli. 

Procedimento

/01

Per preparare i würstel con insalata di cavolo cappuccio cominciate lavando il cavolo e poi affettatelo sottilmente usando una mandolina o un’affettatrice. Condite l’insalata con olio, cumino, aceto, sale e pepe.

/02

I Wudy invece andranno cotti su una piatra ben calda dopo averli incisi con 3 o 4 tagli diagonali. Servite i wurstel con l’insalata di cavolo con una cucchiaiata di maionese o senape accanto oppure sopra. 

rustici wurstel

Rustici ai würstel con peperoni e emmental

Che party sarebbe senza un bel vassoio di rustici con i würstel? Per farli in casa basta un attimo.

  • Difficoltà

    Facile

  • Numero persone

    4

  • Tempo totale

    30 min

Prodotto utilizzato:

wudy classico

Wudy Classico AIA

Ingredienti

  • 3 Wudy Classico AIA
  • 1 uovo AIA
  • 3 peperoni (1 giallo, 1 rosso e 1 verde)
  • 20 fette di emmental sottili
  • Pasta sfoglia q.b.

Quando si organizza una festicciola in casa non bisogna farsi prendere dall’ansia: preparare tanti stuzzichini è molto più facile di quello che sembra!

I rustici di würstel con peperoni ed emmental si possono preparare ad occhi chiusi: ecco la ricetta.

Procedimento

/01

Per prima cosa prepariamo i peperoni. Puliteli e privateli delle parti bianche e dei semini. Tagliateli in piccoli pezzi e fateli saltare in padella, ben calda, con un filo di olio. Basterà un minuto per questa operazione. 

/02

Ora potete stendere la pasta sfoglia e tagliarla in strisce poco più lunghe dei würstel e larghe circa 10-12 centimetri.

/03

Stendete il formaggio, i peperoni e i würstel sulla pasta lasciando libero uno dei bordi. Spennellate questo lato libero con l’uovo sbattuto e arrotolate la pasta su se stessa in modo da fare una sorta di strudel salato. 

/04

Sistemate i 3 rotoli su una teglia da forno rivestita da carta forno, spennellate ancora con l’uovo e infornate a 180°C per 15 minuti circa. Servite i rustici dopo averli tagliati in rondelle. 

Spiedini di wurstel aia, banana e formaggio

Spiedini improbabili di würstel, ananas, banane e formaggio

Una festa in maschera o un party un po’ pazzerello ha bisogno di stuzzichini fuori dal comune come questi.

  • Difficoltà

    Facile

  • Numero persone

    4

  • Tempo totale

    4 min

Prodotto utilizzato:

wudy classico

Wudy Classico AIA

Ingredienti

  • 1 confezione di Wudy Classico AIA
  • 1 banana
  • 1/4 di ananas
  • 36 pezzetti circa di Roquefort
  • Stuzzicadenti per gli spiedini

Volete stupire i vostri amici preparando degli spiedini davvero unici nel loro genere?

Questi stuzzichini con würstel, formaggio, ananas e banane fanno al caso vostro. Non fate vincere i vostri pregiudizi, questi frutti si sposano alla perfezione con il delicato sapore di Wudy Classico AIA. Fidatevi!

Procedimento

/01

Pelate la banana e tagliatela in fettine di 2 cm circa, conditela con del succo di limone per non farla annerire.

/02

Nel frattempo fate in pezzetti della stessa larghezza anche l’ananas e il formaggio Roquefort in modo che infilzati negli stecchini abbiano tutti la stessa grandezza.

/03

Saltate in padella i würstel il tempo necessario per farli scaldare dopo di che infilzate negli stecchini la banana, l’ananas, il formaggio e infine i würstel. 

Mangiate in un sol boccone e lasciate che il party prenda il via!

Sushi di Wudy

Sushi di Wudy in salsa teriyaki con sesamo e wasabi

Ecco la ricetta del sushi di Wudy in salsa teriyaki con sesamo e wasabi!

  • Difficoltà

    Facile

  • Numero persone

    4

  • Tempo totale

    20 min

Prodotto utilizzato:

wudy classico

Wudy Classico AIA

Ingredienti

  • 4 Wudy AIA
  • Salsa di soia
  • ½ bicchiere di Mirin
  • 1 bicchierino di Sake
  • 1 cucchiaio di zucchero bianco
  • 2 cucchiaini di miele chiaro
  • Sesamo bianco
  • Sesamo nero
  • Wasabi in pasta
  • ½ cucchiaino di Maizena
  • Zenzero a fette (quello del sushi)

Se il sushi è la vostra passione e, a tavola, amate sperimentare sempre nuove combinazioni e sapori inediti, non lasciatevi sfuggire il sushi di Wudy in salsa teriyaki con sesamo e wasabi!

Incredibile ma vero, Wudy di AIA si presta ad essere l’ingrediente inaspettato e originalissimo per un sushi diverso dal solito e buonissimo. Questa ricetta unisce, infatti, la salsa teriyaki (leggermente amarognola), alla sapidità del Wudy e il tutto è bilanciato dalla dolcezza di miele e mango… Una vera delizia!

Ecco allora la ricetta completa per preparare il sushi di Wudy in salsa teriyaki con sesamo e wasabi.

Procedimento

/01

Per prima cosa preparate la salsa: mettete in un pentolino la salsa di soia, il mirin, lo zucchero, il sake e una punta di cucchiaino di maizena.

/02

Portate tutto ad ebollizione mescolando costantemente e, una volta che la salsa si sarà leggermente addensata, spegnete il fuoco.

/03

Cuocete i Wudy alla piastra e, una volta pronti, spennellateli con un filo di miele e passateli nel sesamo bianco e nero. Tagliateli quindi a fettine che disporrete poi nel piatto da portata.

Cospargete con la salsa a filo e servite con wasabi e zenzero a fette. Buon appetito!

Consigli

La ricetta del sushi di Wudy in salsa teriyaki con sesamo e wasabi è perfetta per stupire gli amici durante una cena d’estate, ma anche per viziarsi in pausa pranzo quando si ha voglia di qualcosa di gustoso e semplice da preparare.

Il tocco in più? Abbinate questo piatto ad un cocktail alla frutta fatto con le vostre mani… Non ve ne pentirete!

Se vi è piaciuta questa ricetta, provate anche quella dei peperoni verdi all’aceto e salsa yogurt e dell’ insalata di finocchi e arance con fiocchetti di tacchino, olive e salsa agli agrumi!

spiedini rustici classici

Spiedini Rustici Classici

Speck Burger

Speck Burger

hamburger suino bovino

Hamburger di Suino & Bovino

hamburger puro suino

Hamburger di Puro Suino

Happy ribs costine suino

Happy Ribs - Costine di Suino

costine di suino

Costine di Suino

costine marinate paprika dolce e peperoncino

Costine marinate alla paprika dolce e peperoncino

costine marinate rosmarino origano

Costine marinate al rosmarino e origano

wudy classico

Wudy Classico AIA

Paesana Luganega

Paesana Luganega

Buona Scoperta Verzino

Buona Scoperta Verzino

SFIDA 1

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit. Aenean commodo ligula eget dolor. Aenean massa.

page-section--vertical-layout
I WURSTEL
Scoprite tutte le ricette gustose a base di wurstel da preparare in occasione della grigliata con gli amici!
prodotti
spiedini rustici classici

Spiedini Rustici Classici

Speck Burger

Speck Burger

hamburger suino bovino

Hamburger di Suino & Bovino

hamburger puro suino

Hamburger di Puro Suino

costine di suino

Costine di Suino

costine marinate paprika dolce e peperoncino

Costine marinate alla paprika dolce e peperoncino

costine marinate rosmarino origano

Costine marinate al rosmarino e origano

wudy classico

Wudy Classico AIA

luganega paesana

Luganega Paesana 500g

punta di coltello salamella

Salamella Punta di Coltello

SFIDA 1

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit. Aenean commodo ligula eget dolor. Aenean massa.

page-section--vertical-layout
I PRODOTTI
Scoprite tutti i prodotti AIA con i quali rendere la vostra grigliata con gli amici davvero indimenticabile!
AIA vi svela tutti i segreti per organizzare una grigliata perfetta

Dal menu completo, ai trucchi su come marinare la carne, passando per ricette sfiziose e tutti gli errori da evitare, seguite i consigli di AIA e, in pochi e semplici passi, diventerete i re indiscussi della griglia!

Hot dog
Hot dog

La ricetta originale degli Hot Dog nella versione americana!

 

 

 

 

Costine
Costine

Ecco come preparare delle costine davvero succulente!

 

 

Salsiccia
Salsiccia

Salsiccia: la ricetta gustosa dal tocco gourmet!

 

 

Spiedini
spiedini

Ecco la ricetta facile per preparare spiedini ricchi di gusto! 

 

 

 

Il menu completo
IL MENU

ANTIPASTO

Bruschette con guacamole

COSTINE

Costine di maiale al barbecue

Costine al verde di San Martino

Costine di maiale laccate 

SPIEDINI

Spiedini multicolor di Dakota 

Spiedini alla paprika

Spiedini di pollo in salsa tzatziki 

IL MENU
Dagli antipasti agli spiedini, passando per le costine, ecco tutto quello che potete grigliare per diventare i re indiscussi della grigliata!
back to top arrow