LE IDEE DI AIA Scoprile tutte!

Ravioli cinesi

Ravioli cinesi, il viaggio in Cina

Alla griglia o al vapore, i ravioli cinesi sono una delle specialità cinesi più apprezzate in Occidente. Ecco la loro storia!

Nella Cina del Nord i ravioli cinesi sono chiamati Jiaozi, termine che indica l’orario che va dalle 23 alle 24 della notte antecedente il Capodanno Cinese. La tradizione dice che mangiare ravioli cinesi in questo momento porti fortuna per tutto l’anno. A sud invece, i ravioli di carne cinesi si chiamano Hum Tun o Won Ton.

Insieme a pollo al limone, pollo alle mandorle e noodles, i ravioli cinesi sono tra le specialità asiatiche più apprezzate in tutto il mondo. Questi piccoli fagottini di pasta ripieni di carne e spezie, fanno parte della tradizione culinaria cinese e, come tutte le ricette antiche, hanno storie differenti di città in città.

Come sono nati i ravioli cinesi

Una delle versioni più poetiche sulla nascita dei ravioli cinesi proviene da Zhang Zhongjing, un famoso medico cinese. Quest’uomo apprezzatissimo ancora oggi in Cina, si accorse che molte persone del suo paese soffrivano molto il freddo e fece quindi costruire una tenda nella piazza della città. Al centro della tenda sistemò un calderone in cui faceva bollire carne, verdure e erbe medicinali. Creò quindi una pozione medica per scongiurare il freddo: un classico comfort food!

All’interno della zuppa bollivano carne, peperoni, spezie e piccole frittelle di pasta. Una porzione di questa deliziosa zuppa calda era offerta ad ogni paziente che aveva riportato lesioni a causa del freddo. Fu questa la prima antica ricetta dei ravioli cinesi che nel corso del tempo subì numerose trasformazioni fino ad arrivare ai giorni nostri.

ravioli

I luoghi più belli e suggestivi della Cina

Pechino

La capitale della Cina è uno dei posti più magici di tutta l’Asia. La densità di popolazione è altissima in questo luogo in cui si fondono tradizione e modernità.

Qui potrete apprezzare diverse e numerose bellezze come il Tempio del Cielo o la Città Proibita, ma anche posti di grande valore storico come Piazza Tienanmen o il Mausoleo di Mao Tze Tung.

La grande Muraglia Cinese

Potrà sembrare un luogo fantastico presente solo nei romanzi fantasy, ma la Grande Muraglia esiste davvero. Lunga più di 21.000 km questa costruzione è stata eretta tra il V secolo a.C. e il XV secolo e serviva per proteggere l’impero dalle costanti minacce di invasione. Molte parti sono irreversibilmente danneggiate, ma una delle porzioni meglio conservate non è molto distante dalla capitale.

Shanghai

Shanghai possiede una delle skyline più suggestive del mondo. Tra la Città Antica e i Giardini di Yuyuang vi perderete nei contrasti e nelle meraviglie di questa città sempre sveglia che profuma di antico e di contemporaneo in ogni suo angolo.

cina

Come preparare i ravioli cinesi

Molto spesso i sapori più semplici sono quelli più apprezzati e ricordati nel tempo. I ravioli cinesi sono di carne e possono essere preparati al vapore e serviti in zuppe di funghi, verdure e carne. In alternativa, i ravioli di carne potranno essere rifiniti sulla griglia rovente che caramellizzerà un lato di questi favolosi fagottini donando croccantezza e gusto.

Se volete preparare una cena fusion a casa vostra con i ravioli cinesi come protagonisti, non vi resta che leggere la ricetta qui!

Scoprite anche come preparare il vero ramen alla giapponese qui!

Mangiar fuori
it

LE IDEE DI AIA

Pollo al forno: le ricette leggere

Ecco tante ricette gustose per fare il pollo al forno!

Tutte le varietà della zucca

Tonde, lunghe e spaghetti: ecco la mini guida alle varietà di zucca più conosciute.

Tartufo: come sceglierlo e portarlo in tavola

Da bianco a nero, ecco come scegliere il tartufo e come portarlo in tavola per assaporarlo al meglio

La sfida dei Cuochi d’Italia: BonRoll con speck

Nella cucina più grande d’Italia Elena e Katia si sfidano con ricette originali e sfiziose a base...