LE IDEE DI AIA Scoprile tutte!

Cottura in padella

Cottura in padella: tutti i segreti

Ecco tutti i segreti e i consigli utili per cuocere alla perfezione i vostri cibi preferiti in padella.

La cottura in padella è forse il metodo di cottura più usato ogni giorno (e il più veloce!) per cuocere gli alimenti, dalla carne al pesce e fino ad arrivare alle verdure: ma siete sicuri di sapere davvero tutto su questa tipologia di cottura?

Per cuocere correttamente il cibo in padella esistono infatti tempistiche e modi d’uso differenti. Mantenere intatte le proprietà degli alimenti, non bruciare il cibo e cuocere alla perfezione ogni ingrediente richiede infatti alcune conoscenze di base di questa tecnica.

Continuate a leggere e scoprite qui quali sono i segreti e i trucchi della cottura in padella, per non cadere negli errori più comuni!

Pollo in padella

Ad ogni alimento la sua padella e la sua cottura

A seconda della tipologia di alimento che dovete cuocere, sappiate che vi servirà un certo tipo di padella. Antiaderente, dal fondo spesso, ampia, dai bordi alti…insomma, per ogni alimento dovrete scegliere la giusta padella se vorrete ottenere il massimo risultato dalle vostre ricette preferite!

Facciamo qualche esempio. Le cotture più rapide richiedono l’uso della padella antiaderente, così come quelle dietetiche: i cibi cotti in padella antiaderente, infatti, sono quelli che hanno bisogno di essere semplicemente scottati o che hanno un tempo di cottura minimo, come le uova, il pesce, alcuni formaggi o le fettine di carne sottili (proprio come le Sottilissime AIA). Il fondo antiaderente, inoltre, vi permette una resa dietetica perché non richiede l’uso di condimenti aggiuntivi in cottura come olio d’oliva, di semi o burro.

Per la carne o il pesce in tagli più spessi e consistenti, invece, è meglio utilizzare le padelle dal fondo spesso: bistecche con l’osso e tranci di pesce spada cuoceranno così in modo uniforme, formando la classica crosticina all’esterno – senza bruciare – e mantenendo i loro succhi all’interno. Per altri tagli di carne e pesce, o per alimenti che necessitano di cotture più lunghe o a fuoco lento (come il BonRoll AIA oppure il coniglio), l’ideale è usare padelle a fondo spesso, meglio se in acciaio, e che abbiano anche bordi più alti, con coperchio. In questo modo, sarete facilitati nel girare i cibi più volte in cottura ma mantenendo nel frattempo il calore intenso – grazie al coperchio – contribuendo così alla perfetta riuscita del piatto (e senza sporcare!).

Passiamo alle verdure. In questo caso, potete usare sia padelle antiaderenti che a fondo normale, sia che dobbiate solo scottarle velocemente sia che vogliate stufarle. Lo stesso discorso vale per i primi piatti, l’importante è scegliere però una padella a bordi alti così che possiate mantecare senza problemi o difficoltà.

Saltare pomodori in padella

Gli errori da non fare

Dopo avervi spiegato quali sono le migliori padelle da usare in cucina per ogni alimento e tipologia di cottura, passiamo ad individuare gli errori più comuni che vengono commessi quando si cuoce in padella e soprattutto a come evitarli!

I condimenti: un errore che spesso commettiamo quando cuociamo in padella è oliare, salare o pepare subito ciò che stiamo preparando. In realtà, per insaporire senza eliminare i succhi e i nutrienti all’interno degli alimenti, il sale e il pepe vanno aggiunti a fine cottura, così come gli oli.

Le temperature: ogni alimento cuoce alla perfezione solo ad una precisa temperatura, soprattutto se l’ingrediente in questione è un filetto o un trancio di pesce. Munitevi quindi di termometro da cucina e verificate lo stato di cottura con questo strumento: non tagliate mai la carne o il pesce per vedere l’interno, fareste uscire tutti i liquidi che mantengono sia la morbidezza sia i nutrienti del cibo che state preparando! La temperatura ideale di cottura della carne deve rimanere compresa tra i 50 e i 75 gradi, mentre quella del pesce tra i 47 e i 60 gradi.

Infine, ricordatevi che – quando cuocete una bistecca, una frittata, una verdura o un formaggio – la padella deve essere ben calda perché l’ingrediente non si attacchi. Non abbiate fretta, poi, di girare sull’altro lato ciò che si sta pian piano cuocendo! Rischiereste di lasciare attaccato sul fondo della padella parte del prodotto che, inevitabilmente, si romperà una volta terminata la cottura.

Gentlemen's Club
it

LE IDEE DI AIA

Tacchino: la guida completa

Vanta una carne magra e ricca di proprietà: scoprite in questa guida come portare in tavola piatti...

Pollo: la guida completa

La carne bianca, magra e gustosa del pollo raccontata in una guida completa e ricca di curiosità....

Uova: la guida completa

Proprietà, metodi di cottura, curiosità: tutto questo e molto di più nella guida di AIA dedicata...

Panati: la guida completa

Come portarli in tavola, gli abbinamenti e tutti i metodi di cottura: scoprite la guida completa...